Manuale di Contabilità di Stato e degli Enti Pubblici 13 - Edizioni Simone

Manuale di Contabilità di Stato e degli Enti Pubblici

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v13.jpg

Autori

  • Anno Edizione: 2015
  • Edizione: XXIII
  • Formato: 15 x 23
  • Pagine: 400
  • Codice: 13
  • Isbn: 9788891407078
  • Prezzo: € 25,00
  •  

  • Acquista
  • cartaceo
 
 

    • Questo Manuale tratta tutti gli argomenti che tradizionalmente sono ricompresi nella Contabilità di Stato e degli enti pubblici.
      In particolare, si analizzano:
      — il sistema contabile e i bilanci dello Stato, degli enti pubblici territoriali, istituzionali e di altri enti pubblici (AUSL, Camere di commercio e Università);
      — i principi generali di finanza delle Regioni e degli enti locali;
      — la gestione dei beni pubblici;
      — la contrattualistica pubblica;
      — il sistema dei controlli, con particolare riferimento alla valutazione e al monitoraggio della spesa pubblica, nonché all’importante ruolo svolto, in tale ambito, dalla Corte dei conti;
      — la responsabilità dei dipendenti pubblici e più specificamente di quella patrimoniale;
      — la funzione giurisdizionale contabile della Corte dei conti, con l’approfondimento dei temi del giudizio di conto e del giudizio di responsabilità.
      Nel revisionare il volume si è tenuto conto dei numerosi provvedimenti legislativi che hanno interessato la materia; tra questi evidenziamo:
      — la L. 190/2014, legge di stabilità 2015, la quale, tra l’altro, ha rivisto profondamente il patto di stabilità interno per le Regioni, sancendo, di fatto, il suo superamento per quelle a statuto ordinario;
      — il D.Lgs. 126/2014 che, modificando il D.Lgs. 118/2011 – recante le disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi – e il Testo unico degli enti locali, ha sancito l’entrata in vigore del nuovo regime contabile per tali enti a partire dal 2015, se hanno partecipato al periodo di sperimentazione previsto. Per gli enti che non hanno partecipato a detta sperimentazione è stata stabilita, invece, una proroga;
      — la L. 69/2015, cosiddetta legge anticorruzione.
      Il testo, per come strutturato, si rivolge sia a coloro che devono sostenere esami universitari e concorsi sia agli operatori del settore.
    • Parte I
      Fonti e soggetti della contabilità pubblica
      Capitolo 1 - Le fonti
      1. Definizione e natura della contabilità di Stato
      2. Il passaggio dal concetto di contabilità di Stato a quello di contabilità pubblica
      3. Le fonti della contabilità pubblica
      4. Segue: La Costituzione e in particolare l’articolo 81
      5. Segue: Le fonti positive
      Capitolo 2 - I soggetti
      1. La Pubblica Amministrazione
      2. L’amministrazione finanziaria
      3. Il Ministero dell’economia e delle finanze
      4. Segue: La struttura del Ministero dell’economia e delle finanze
      5. Le agenzie fiscali
      6. Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica
      7. La Cassa Depositi e Prestiti
      8. Le aziende e le amministrazioni autonome
      9. Gli enti non territoriali: gli enti di erogazione
      10. Gli enti non territoriali: gli enti pubblici economici (E.P.E.)
      11. Gli enti territoriali: rinvio
      12. Il riordino e la soppressione degli enti pubblici
      Parte II
      I bilanci, la gestione finanziaria ed economica
      Capitolo 1: Profili generali dei bilanci dello Stato
      1. Il bilancio dello Stato in generale
      2. Tipi di bilancio
      3. Il bilancio dello Stato italiano
      4. Principi del bilancio
      Capitolo 2 - La decisione di bilancio
      1. Il ciclo del bilancio, il principio della programmazione e il semestre europeo
      2. I rapporti con l’UE in tema di finanza pubblica: il Programma di stabilità, il Programma nazionale di riforma, le regole di bilancio comuni, il documento programmatico di bilancio
      3. Il Documento di economia e finanza
      4. Segue: La Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza
      5. La manovra di finanza pubblica
      6. Segue: La legge di stabilità
      7. Segue: La legge di bilancio. Il bilancio annuale di previsione e il bilancio pluriennale
      8. Segue: La contabilità economica e il budget dello Stato
      9. La formazione e l’approvazione del bilancio
      10. I disegni di legge collegati alla manovra di finanza pubblica
      11. La copertura finanziaria delle leggi
      12. L’esercizio provvisorio
      13. Assestamento e variazioni di bilancio
      Capitolo 3 - La struttura del bilancio
      1. Classificazione delle entrate e delle spese
      2. Fondi di bilancio
      3. Le leggi di spesa pluriennali e a carattere permanente
      4. Le gestioni fuori bilancio
      5. I residui
      Capitolo 4 - L’esecuzione del bilancio
      1. Premessa
      2. Le entrate e il loro regime giuridico
      3. Le spese e il loro regime giuridico
      4. Il controllo sui titoli di spesa (rinvio)
      5. Il fermo amministrativo
      6. Compensazione e adempimento parziale
      Capitolo 5 - La gestione di tesoreria
      1. Il servizio di tesoreria
      2. La Tesoreria centrale
      3. Le Tesorerie provinciali
      4. La Tesoreria unica
      Capitolo 6 - Il rendiconto generale dello Stato
      1. Funzioni del rendiconto
      2. Il contenuto e la struttura del rendiconto
      3. La formazione del rendiconto generale dello Stato
      4. La parificazione
      5. L’esame e l’approvazione del rendiconto
      Capitolo 7 - I rendiconti speciali: i conti amministrativi e i conti giudiziali
      1. Premessa
      2. I conti amministrativi
      3. Tipologia dei conti amministrativi
      4. I conti giudiziali
      5. I conti degli agenti della riscossione
      6. I conti degli agenti consegnatari di materiale
      7. I conti dei tesorieri
      8. La cauzione
      Parte III
      La gestione finanziaria e contabile degli enti pubblici territoriali
      Capitolo 1 - Principi di finanza delle Regioni a statuto ordinario
      1. L’autonomia finanziaria
      2. La finanza ordinaria
      3. Il fondo perequativo
      4. La finanza straordinaria
      5. Il parallelismo funzioni-risorse e il ricorso all’indebitamento
      6. Il federalismo fiscale
      7. Il patto di stabilità interno e il suo superamento
      8. Il patrimonio regionale (Rinvio)
      9. I contributi speciali e il ricorso all’indebitamento
      10. I finanziamenti dell’Unione europea
      Capitolo 2 - Principi di finanza delle Regioni a statuto speciale
      1. L’autonomia finanziaria delle Regioni a statuto speciale
      2. L’autonomia tributaria delle Regioni a statuto speciale
      3. Il patto di stabilità interno
      Capitolo 3 - L’ordinamento contabile delle Regioni
      Sezione Prima
      L’ordinamento contabile previgente
      1. Le fonti normative
      2. Gli strumenti di programmazione finanziaria e di bilancio
      3. La presentazione del bilancio, l’esercizio provvisorio, variazioni e assestamento del bilancio
      4. Classificazione delle entrate e delle spese
      5. Il rendiconto
      6. L’autonomia contabile delle Regioni a statuto speciale
      7. Il rendiconto delle Regioni a statuto speciale
      Sezione Seconda
      Il nuovo ordinamento contabile
      1. Premessa: le regole contabili uniformi e gli schemi di bilancio comuni (rinvio)
      2. Il sistema contabile
      3. Il ciclo della programmazione
      4. I principali documenti di programmazione
      5. Il rendiconto della gestione
      6. Il bilancio consolidato
      7. L’applicabilità del nuovo ordinamento contabile alle Regioni a statuto speciale
      Capitolo 4 - Principi di finanza degli enti locali
      1. L’autonomia finanziaria degli enti locali
      2. Il patto di stabilità interno
      3. La riforma del sistema impositivo dei Comuni: il D.Lgs. 23/2011
      4. Le entrate tributarie dei Comuni
      5. Le principali entrate tributarie delle Province e delle città metropolitane
      6. Le entrate da trasferimenti
      7. Altre entrate
      Capitolo 5 - L’ordinamento contabile degli enti locali
      Introduzione
      Sezione Prima
      L’ordinamento contabile previgente
      1. Fonti normative
      2. L’ambito di applicazione e la potestà regolamentare
      3. Principi, caratteristiche, struttura del bilancio
      4. Il piano esecutivo di gestione (PEG)
      5. Predisposizione e approvazione del bilancio
      6. Gli allegati al bilancio di previsione annuale
      7. La gestione del bilancio
      8. I risultati della gestione
      9. Il dissesto e il riequilibrio
      Sezione Seconda
      Il nuovo ordinamento contabile: la fase di sperimentazione e l’entrata in vigore
      1. L’attuazione della riforma: il D.Lgs. 118/2011
      2. Le regole contabili uniformi: principi contabili generali e applicati
      3. Il piano dei conti integrato
      4. Gli schemi di bilancio Comuni
      5. I principali documenti di programmazione
      6. La gestione del bilancio
      7. Il rendiconto della gestione
      8. Il bilancio consolidato
      9. La fase di sperimentazione
      Parte IV
      L’ordinamento contabile di Università, AUSL, Camere di commercio ed enti pubblici istituzionali
      Capitolo 1 - L’ordinamento contabile di Università, AUSL e Camere di commercio
      1. L’ordinamento contabile delle Università
      2. L’ordinamento contabile delle Aziende unità sanitarie locali (AUSL)
      3. L’ordinamento contabile delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura (CCIAA)
      Capitolo 2 - Gli enti pubblici istituzionali
      1. Introduzione
      2. Pianificazione, programmazione e budget
      3. I documenti previsionali
      4. Classificazione delle entrate e delle spese
      5. Assestamento, variazioni e storni del bilancio
      6. Il rendiconto generale
      7. I bilanci in forma abbreviata
      8. La gestione di tesoreria e la gestione patrimoniale
      9. Le scritture contabili
      Parte V
      I beni e i contratti della P.A.
      Capitolo 1 - I beni della P.A.
      1. Premessa
      2. Categorie di beni pubblici
      3. I beni demaniali
      4. Segue: Il demanio regionale, provinciale, comunale e il federalismo demaniale
      5. Segue: Il regime giuridico dei beni demaniali
      6. Segue: Acquisto e perdita della demanialità
      7. I beni patrimoniali
      8. I beni patrimoniali indisponibili
      9. Il regime giuridico dei beni patrimoniali indisponibili
      10. Utilizzazione dei beni pubblici
      11. La tutela dei beni pubblici
      12. I beni patrimoniali disponibili
      13. I diritti reali della P.A. su beni altrui
      14. L’amministrazione dei beni pubblici
      15. Gli inventari
      16. La valutazione dei beni pubblici
      17. La valorizzazione, la dismissione e l’alienazione dei beni pubblici
      Capitolo 2 - L’attività negoziale della P.A.: i contratti pubblici
      1. La privatizzazione del diritto delle amministrazioni pubbliche: dal provvedimento al contratto
      2. Classificazione dei contratti della P.A.
      3. I contratti pubblici tra direttive comunitarie e disciplina nazionale. Prospettive di riforma
      4. Il Codice dei contratti pubblici
      5. Il regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice dei contratti pubblici
      6. Il procedimento di formazione del contratto: l’evidenza pubblica
      7. Dalla deliberazione a contrarre alla lex specialis
      8. Soggetti partecipanti e presentazione dell’offerta
      9. La scelta del contraente: procedure e criteri
      10. L’asta elettronica
      11. Aspetti procedurali della gara: dalla valutazione delle offerte all’aggiudicazione
      12. La conclusione del contratto
      13. L’approvazione del contratto
      14. Le cauzioni nel sistema dei contratti pubblici
      15. Profili applicativi del vincolo contrattuale. Esecuzione e recesso
      16. I servizi in economia (la piccola evidenza)
      17. La tutela
      18. L’Autorità nazionale anticorruzione e il ruolo del Presidente nella lotta alla corruzione negli appalti pubblici
      19. I principali contratti atipici stipulabili dalla P.A.
      20. «Acquisti» centralizzati e autonomia contrattuale della P.A.
      Parte VI
      Il sistema de i controlli
      Capitolo 1 - Il sistema dei controlli
      1. I controlli in generale
      2. I controlli del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato
      3. Monitoraggio e controllo dei conti pubblici
      4. L’analisi e la valutazione della spesa
      5. I controlli interni di gestione
      6. Segue: La riforma dei controlli di regolarità amministrativa e contabile: il D.Lgs. 30 giugno 2011, n. 123
      7. Segue: Il controllo di regolarità amministrativa e contabile sugli atti delle amministrazioni statali
      8. Segue: I controlli dei collegi dei revisori dei conti e sindacali presso gli enti e organismi pubblici
      9. Segue: Le verifiche sulla regolarità amministrativa e contabile
      10. I controlli nelle Regioni e negli enti locali
      11. Il controllo esterno: La Corte dei conti
      12. Segue: Il controllo preventivo di legittimità sugli atti di Governo
      13. Segue: Il controllo successivo sulla gestione
      14. Segue: Il controllo sulle Regioni e sugli enti locali
      15. Segue: Il controllo sugli enti sovvenzionati
      16. Il sistema dei controlli negli enti pubblici istituzionali
      17. L’attività di referto della Corte dei conti
      18. I poteri della Corte costituzionale
      Parte VII
      Responsabilità e giurisdizione
      Capitolo 1 - Le responsabilità nel pubblico impiego
      1. La definizione di responsabilità. In particolare la responsabilità del pubblico dipendente
      2. La responsabilità patrimoniale
      3. La responsabilità amministrativa per danno erariale
      4. Segue: I presupposti della responsabilità amministrativa
      5. Una peculiare ipotesi di danno erariale: il danno all’immagine della P.A.
      6. La responsabilità contabile
      7. Differenze tra responsabilità amministrativa e responsabilità contabile
      8. La responsabilità civile verso i terzi
      9. La responsabilità patrimoniale degli amministratori e dei dipendenti delle Regioni e degli altri enti pubblici (rinvio)
      10. La responsabilità degli amministratori degli enti locali (rinvio)
      Capitolo 2 - La giurisdizione della Corte dei conti nelle materie di contabilità pubblica
      Sezione Prima
      La Corte dei conti quale giudice contabile
      1. Oggetto e scopo di una funzione giurisdizionale contabile
      2. I caratteri della giurisdizione contabile
      3. Gli organi della giurisdizione contabile
      4. Segue: Il peculiare ruolo delle sezioni riunite e la funzione di nomofilachia della Corte
      5. I soggetti passivi della giurisdizione contabile: i dipendenti pubblici
      Sezione Seconda
      Tipologie di giudizi innanzi alla Corte dei conti
      1. I giudizi di conto
      2. I giudizi di responsabilità
      3. La giurisdizione nei confronti degli amministratori e dipendenti delle Regioni e degli enti locali
      4. Il sistema delle impugnazioni esperibili avverso le sentenze della Corte dei conti
      5. L’esecuzione delle decisioni di condanna della Corte dei conti
      Indice analitico
    • Aggiornata alla legge di Stabilità 2015 e alla legge "anticorruzione" 2015