Manuale di Diritto Tributario 14 - Edizioni Simone

Manuale di Diritto Tributario

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v14.jpg

Aggiornato alla L. 25 febbraio 2016, n. 21 di conversione del D.L. 210/2015 Decreto Milleproroghe

Autori

  • Anno Edizione: 2016
  • Edizione: XXX
  • Formato: 17 x 24
  • Pagine: 608
  • Codice: 14
  • Isbn: 9788891410634
  • Prezzo: € 40,00€
  • Prezzo Scontato: € 34,00
  •  

  • Acquista
  • cartaceo
 
 

    • La crisi recessiva che ha colpito l’economia mondiale sta lentamente rientrando e anche in Italia cominciano a vedersi piccoli segnali di ripresa, sia per quanto attiene il mercato del lavoro (grazie anche agli incentivi introdotti dal Governo Renzi) sia nel campo delle esportazioni.

      Non si può dire, tuttavia, che il pericolo è passato: uno Stato come il nostro, oberato da un debito pubblico enorme e difficilmente domabile ed alle prese con un sistema bancario forte ma con alcuni grossi punti di criticità, deve impegnarsi a fondo per riavviare l’economia ed incentivare la ripresa della produzione. Anche la crisi del settore petrolifero e il rallentamento dei mercati orientali e del Brasile incidono negativamente sulla ripresa economica.

      Un panorama, dunque, fatto di luci ed ombre nel quale il Governo Renzi cerca soluzioni in diverse direzioni (finanziamento delle grandi opere, riforma del lavoro, sostegno alla ricerca, riforma del terzo settore, riorganizzazione del sistema scolastico etc.). Ovviamente, in questo scenario non può mancare l’utilizzo a piene mani della leva fiscale, finalizzata al raggiungimento di diversi obbiettivi: semplificazione degli adempimenti fiscali, impulso del contrasto all’evasione per assicurare maggiori entrate e favorire la tax compliance, razionalizzazione e implemento delle agevolazioni a favore dei meno abbienti e delle imprese.

      Secondo gli input della legge delega, sono stati varati negli ultimi dodici mesi numerosi decreti legislativi che hanno modificato istituti, ridisegnato tributi, razionalizzato norme procedurali; piace ricordare, in particolare, le innovazioni di istituti legati all’accertamento, secondo logiche innovative che vogliono attuare un cambiamento epocale (“cambia verso”) dei rapporti tra contribuenti ed amministrazione finanziaria. Si spinge verso un dialogo aperto ed un confronto leale tra le parti che consenta ai contribuenti di conoscere gli elementi a disposizione del Fisco, in modo da spingerli verso l’adempimento spontaneo e l’eventuale ravvedimento operoso.

      Tra le tante disposizioni, segnaliamo le più significative:

      — il D.Lgs. 5-8-2015, n. 128 (Disposizioni in materia di abuso del diritto o elusione fiscale, raddoppio dei termini di accertamento e regime dell’adempimento collaborativo);

      — il D.Lgs. 14-9-2015, n. 147 (Disposizioni per la crescita e l’internazionalizzazione delle imprese);

      — il D.Lgs. 24-9-2015, n. 156 (Riforma del contenzioso tributario e della disciplina degli interpelli);

      — il D.Lgs. 24-9-2015, n. 158 (Revisione del sistema sanzionatorio);

      — il D.Lgs. 24-9-2015, n. 159 (Razionalizzazione in materia di riscossione);

      — il D.Lgs. 24-9-2015, n. 160 (Riordino delle agevolazioni fiscali);

      — la L. 28-12-2015, n. 208 (Legge di stabilità per il 2016);

      — il D.L. 30-12-2015, n. 210, conv. in L. 21/2016 (Decreto Milleproroghe);

      — il D.Lgs. 15-1-2016, n. 8 (Decreto depenalizzazione amministrativa 2016);

      — il D.L. 14-2-2016, n. 18 (Regime fiscale relativo alle procedure di crisi e la gestione collettiva del risparmio);

      — la Circ. 1-4-2016, n. 9/E (Commento alle novità sulla revisione della disciplina degli interpelli).

      Inutile dire che nel breve volgere di un anno il sistema fiscale italiano appare profondamente innovato, tanto da rendere indispensabile l’aggiornamento sia della codicistica sia della manualistica di settore. Inevitabile, quindi, la scelta editoriale di dare alle stampe la XXX edizione di questo manuale di diritto tributario, che ha richiesto un complesso ed impegnativo lavoro di studio, analisi, aggiornamento e organizzazione del materiale. L’opera, infatti, non tiene solo conto della copiosa evoluzione normativa ma intende anche fare il punto sui nuovi indirizzi di prassi e giurisprudenza.

      L’aggiornamento ha interessato entrambe le Parti in cui si articola il volume: sia la Parte Prima (Principi e istituti del sistema fiscale italiano ed attuazione della norma tributaria), sia le Parti Seconda, Terza e Quarta, dedicate all’analisi dei singoli tributi. È stata, tuttavia, conservata la struttura dell’opera così come appare immutata la metodica nella trattazione: scelte obbligate, visto il lusinghiero successo che le precedenti edizioni hanno ottenuto presso i nostri qualificati lettori.

      Il Manuale — è giusto ribadirlo — si caratterizza per la puntualità degli aggiornamenti ed il taglio pratico e operativo della trattazione: per tali aspetti costituisce un prezioso supporto tecnico-operativo per professionisti del settore e addetti ai lavori.

      Da ultimo, secondo una piacevole tradizione, un affettuoso saluto ed un sentito ringraziamento ai dottori Sergio Gallo e Maria Vittoria Ballestra che hanno collaborato alla predisposizione di questa nuova edizione. Sono loro il punto di forza ed il valore aggiunto per la realizzazione di questo e di altre pubblicazioni di carattere tributario curate dalla Casa editrice.

      La forza del gruppo si basa su professionalità ed impegno, aggiornamento e metodo ma il vero collante è dato dalla stima e dalla solida amicizia che ci unisce.

    • Parte I

      Principi e istituti del sistema fiscale italiano

      Titolo I

      Nozioni generali di diritto tributario

      Capitolo 1: L’attività finanziaria dello Stato e il diritto tributario

      1. I mezzi finanziari e i bisogni collettivi

      A) Necessità di mezzi finanziari

      B) Bisogni collettivi e individuali

      2. I servizi pubblici e il loro finanziamento

      3. Le teorie sull’attività finanziaria dello Stato

      4. I fini dell’attività finanziaria: la programmazione

      A) Indirizzo classico e neoclassico

      B) Teoria keynesiana

      C) Dalla finanza neutrale a quella attiva

      D) Il neoliberismo e la crisi del sistema economico-sociale

      5. Diritto finanziario, diritto tributario e scienza delle finanze

      6. Rapporti con gli altri rami del diritto

      A) Contabilità di Stato

      B) Diritto amministrativo

      C) Diritto costituzionale

      D) Diritto privato

      E) Diritto processuale e diritto penale

      F) Diritto internazionale tributario e diritto comunitario tributario

      Capitolo 2: L’obbligazione tributaria

      1. Il rapporto giuridico d’imposta

      A) Teoria dichiarativa

      B) Teoria costitutiva

      C) Nuova teoria costitutiva

      D) Critiche alla teoria costitutiva e posizione della giurisprudenza

      2. L’applicabilità delle norme del codice civile all’obbligazione tributaria

      A) Teoria pubblicistica

      B) Teoria privatistica

      C) Teoria procedimentale

      3. I criteri di studio del rapporto d’imposta

      4. Il presupposto del debito d’imposta

      5. Concetto e determinazione della base imponibile

      6. Nozione di tributo

      A) Definizione e caratteri

      B) Figure particolari

      7. Le tasse

      A) Concetto e natura giuridica

      B) Il modello contrattuale pubblico

      8. Segue: classificazione delle tasse

      9. Le imposte

      A) Concetto e definizione

      B) Elementi costitutivi

      C) Presupposto di fatto dell’imposta

      10. Segue: classificazione delle imposte

      A) Imposte dirette e indirette

      B) Imposte reali e personali

      C) Imposte fisse e variabili

      11. Il contributo

      12. I monopoli fiscali

      Capitolo 3: Le fonti del diritto tributario

      1. La Costituzione e i principi giuridici in materia di imposte

      A) Generalità

      B) Limiti costituzionali

      2. Il principio della riserva di legge

      A) Concetto ed applicazione

      B) Le fonti secondarie

      C) Estensione

      3. L’articolo 53 della Costituzione e il principio della capacità contributiva

      4. Segue: gli altri principi costituzionali

      A) Il principio dell’universalità dell’imposta

      B) Il principio dell’uguaglianza del carico fiscale

      C) Il principio della progressività tributaria

      5. Le diverse forme di progressività delle imposte

      A) Progressività per detrazione

      B) Progressività per classi

      C) Progressività per scaglioni

      D) Progressività continua

      6. Fonti comunitarie e internazionali

      A) Fonti comunitarie

      B) Le altre fonti comunitarie

      C) Le convenzioni internazionali

      D) Regime fiscale di attrazione europea

      E) Il principio della tassazione nel Paese d’origine

      7. Le altre fonti del diritto tributario

      A) Le leggi regionali

      B) La potestà regolamentare degli enti territoriali in campo fiscale

      C) Gli usi e la prassi amministrativa

      8. Lo Statuto del contribuente: come si deve legiferare in campo fiscale (Rinvio)

      Capitolo 4: L’interpretazione e l’efficacia delle norme tributarie

      1. L’interpretazione in generale

      2. L’interpretazione analogica

      3. Altre fonti interpretative

      A) Le istruzioni ministeriali

      B) La dottrina e la giurisprudenza

      4. L’abuso del diritto (o elusione fiscale)

      A) La lotta all’elusione

      B) Il nuovo art. 10bis dello Statuto dei diritti del contribuente

      C) Altre disposizioni antielusive

      5. Le società di comodo

      6. Il diritto d’interpello: genesi e trasformazione dell’istituto

      7. La nuova disciplina dell’interpello nello Statuto dei diritti del contribuente

      A) L’interpello ordinario puro e l’interpello qualificatorio

      B) L’interpello probatorio

      C) L’interpello anti abuso

      D) L’interpello disapplicativo

      8. Segue: le garanzie comuni

      A) La definizione dei tempi di risposta

      B) La pubblicità delle risposte

      9. Disciplina comune degli interpelli

      A) Legittimazione e presupposti

      B) Contenuto delle istanze

      C) Istruttoria dell’interpello

      D) Inammissibilità delle istanze

      10. Interpello e tutela giurisdizionale

      11. Gli interpelli non disciplinati dall’art. 11 dello Statuto

      A) Il ruling internazionale

      B) L’interpello sui nuovi investimenti

      C) L’interpello nel regime dell’adempimento collaborativo

      12. L’efficacia della norma tributaria nel tempo e nello spazio

      A) Efficacia nel tempo

      B) Efficacia nel tempo delle norme sanzionatorie

      C) Efficacia nello spazio

      13. Lo Statuto del contribuente

      Capitolo 5: Gli effetti economici delle imposte

      1. Nozioni generali

      2. Gli effetti economici delle imposte dirette ed indirette

      3. La traslazione

      A) Generalità

      B) Aspetti della traslazione

      C) La traslazione in regime di libera concorrenza

      D) La traslazione in regime di monopolio

      E) La traslazione in regime di concorrenza imperfetta

      4. L’ammortamento e l’elisione

      A) Ammortamento

      B) Elisione

      5. L’erosione e la rimozione

      A) Erosione

      B) Rimozione negativa

      6. L’elusione (Rinvio)

      Capitolo 6: L’applicazione dei tributi. Il ruolo dell’amministrazione finanziaria

      1. La potestà d’imposizione

      2. I soggetti attivi della potestà di imposizione: il Ministero dell’economia e delle finanze

      A) Il Dipartimento delle finanze

      B) Le agenzie fiscali

      C) Segue: organizzazione e funzionamento dell’Agenzia delle entrate

      3. Le varie fasi del riassetto organizzativo dell’Agenzia delle entrate

      4. La struttura organizzativa dell’Agenzia delle Entrate

      A) Strutture di vertice a livello centrale

      B) Strutture di vertice a livello regionale

      C) Gli uffici periferici

      D) Le Direzioni provinciali e i Centri satellite

      5. L’assistenza fiscale della pubblica amministrazione

      A) I Centri operativi

      B) I Centri di assistenza multicanale (CAM)

      C) Altre forme di assistenza

      6. Altri organi dipendenti dal Ministero dell’economia e delle finanze

      A) La Guardia di finanza

      B) La Scuola superiore dell’economia e delle finanze e la nuova Scuola nazionale dell’amministrazione

      C) Gli altri uffici di diretta collaborazione

      7. I CAF (Rinvio)

      8. I soggetti ausiliari

      9. Gli atti dell’amministrazione finanziaria

      10. L’autotutela

      11. La nuova visione del rapporto tra Fisco e contribuenti: il cd. «cambia verso»

      Capitolo 7: I soggetti passivi d’imposta

      1. Nozione e situazioni particolari

      A) Pluralità di soggetti

      B) La solidarietà passiva nel rapporto d’imposta

      C) La presunzione di solidarietà

      D) Effetti della solidarietà

      E) Pluralità di situazioni soggettive

      2. La capacità giuridica tributaria e il suo fondamento

      A) L’estensione della capacità tributaria a tutti gli enti con autonomia patrimoniale

      B) La duplice veste di soggetto attivo e passivo

      C) Il fondamento della soggezione

      3. La capacità di agire e la rappresentanza legale

      4. Il domicilio fiscale

      5. La rappresentanza volontaria

      6. Il sostituto d’imposta

      A) Nozione e natura giuridica

      B) Ipotesi di sostituzione tributaria

      7. Il responsabile d’imposta

      A) Concetto e natura

      B) Casi

      C) Caratteri dell’obbligazione

      Titolo II

      L’attuazione della norma tributaria

      Capitolo 1: I regimi contabili e la dichiarazione

      Sezione Prima

      I regimi contabili ai fini delle imposte dirette

      1. Generalità

      2. I regimi di contabilità ordinaria

      A) Regime di contabilità ordinaria per le imprese

      B) Regime di contabilità ordinaria per gli esercenti arti e professioni

      3. I regimi di contabilità semplificata

      A) Regime di contabilità semplificata per le imprese

      B) Regime di contabilità semplificata per gli esercenti arti e professioni

      4. Il regime forfettario dei contribuenti minimi

      5. Il regime dei contribuenti minimi

      6. Il regime fiscale agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo

      7. Il regime forfettario per gli enti non commerciali

      8. I regimi per le imprese di allevamento e altre attività agricole

      Sezione Seconda

      La dichiarazione dei redditi

      9. La dichiarazione tributaria

      A) La funzione della dichiarazione

      B) Natura giuridica della dichiarazione

      C) Uffici competenti per territorio

      10. La dichiarazione annuale

      11. La dichiarazione unica

      A) Unificazione delle dichiarazioni tributarie annuali

      B) Presentazione

      C) Trattamento dei dati risultanti dalle dichiarazioni e obbligo di conservazione delle dichiarazioni telematiche

      D) Allegati

      12. La dichiarazione delle persone fisiche

      A) Generalità

      B) Soggetti esonerati

      13. Il modello 730

      A) Generalità

      B) Gli adempimenti del sostituto

      C) Il 730 precompilato

      14. La dichiarazione delle società di persone

      15. La dichiarazione delle persone giuridiche

      16. La dichiarazione dei redditi e gli adempimenti per il controllo dei trasferimenti da e per l’estero di titoli e denaro

      17. La dichiarazione dei sostituti d’imposta

      A) Generalità

      B) Obblighi dei sostituti d’imposta che prestano assistenza fiscale

      18. I Centri di assistenza fiscale (CAF)

      A) Generalità

      B) L’assistenza fiscale per lavoratori dipendenti e pensionati

      C) I CAF-imprese

      19. L’assistenza fiscale prestata dai professionisti: la certificazione tributaria

      Capitolo 2: L’attività istruttoria

      1. Generalità

      2. L’anagrafe tributaria

      3. Il codice fiscale

      4. Adempimenti volontari dei contribuenti

      5. Le attività di informazione del contribuente in attuazione del «cambia verso»

      6. Il regime dell’adempimento collaborativo

      7. La liquidazione e il controllo formale della dichiarazione (ex artt. 36bis e 36ter D.P.R. 600/73)

      A) Generalità

      B) Rateizzazione delle somme dovute a seguito della liquidazione automatica e del controllo formale della dichiarazione

      8. Accessi, ispezioni e verifiche

      A) Generalità

      B) Potestà di controllo in materia di IVA

      C) Processo verbale di verifica

      9. Le indagini bancarie e finanziarie

      Capitolo 3: L’attività di accertamento

      1. L’avviso di accertamento

      A) Caratteri dell’avviso di accertamento

      B) Termini per l’omissione dell’avviso

      2. L’accertamento delle dichiarazioni delle persone fisiche

      A) Accertamento analitico

      B) Accertamento sintetico

      C) Il redditometro

      D) Accertamento d’ufficio

      E) Accertamento parziale

      F) Poteri e limiti per l’attività di accertamento nel settore immobiliare

      3. L’accertamento nei confronti di possessori di redditi d’impresa e di lavoro autonomo

      A) Accertamento analitico

      B) Accertamento induttivo

      C) Accertamento d’ufficio

      D) Accertamento parziale

      E) I controlli per le imprese di rilevanti dimensioni

      4. L’accertamento induttivo mediante gli studi di settore

      A) Scopo

      B) Soggetti destinatari

      C) Elaborazione

      D) Adempimenti a carico dei contribuenti

      E) Sanzioni

      5. La partecipazione dei Comuni all’attività di accertamento

      6. L’accertamento con adesione del contribuente

      A) Generalità

      B) Accertamento con adesione «a regime»

      C) Segue: effetti

      D) Segue: la procedura

      E) Segue: l’adesione ai verbali di constatazione e la definizione agli inviti al contraddittorio

      F) La rinuncia ad impugnare

      7. Reclamo e mediazione (Rinvio)

      Capitolo 4: La riscossione e i rimborsi

      Sezione Prima

      Le modalità di riscossione delle imposte sui redditi

      1. Generalità

      2. La ritenuta diretta

      3. I versamenti diretti

      A) Generalità

      B) Acconti d’imposta

      C) Il versamento unitario e la compensazione

      D) Rateazione

      E) Modalità di pagamento

      4. Il sistema di riscossione

      5. La riscossione coattiva

      A) I ruoli

      B) Rateizzazione delle somme iscritte a ruolo

      C) La cartella di pagamento

      D) La notificazione della cartella di pagamento

      E) Modalità di pagamento

      F) Imputazione dei pagamenti

      G) Sospensione della riscossione

      H) Riscossione dei tributi locali

      I) La transazione fiscale

      L) L’esecuzione forzata e le misure cautelari del credito tributario

      M) Sanzioni (Rinvio)

      Sezione Seconda

      Crediti e rimborsi d’imposta

      6. Le vicende del credito di imposta

      A) Le garanzie

      B) La prescrizione e la decadenza

      7. I rimborsi

      A) Rimborso su istanza del contribuente

      B) Rimborso d’ufficio

      C) Interessi per ritardato rimborso

      D) Recupero di somme erroneamente rimborsate e di crediti indebitamente utilizzati

      E) Cessione dei crediti d’imposta

      8. Uffici competenti all’erogazione dei rimborsi

      A) Imposte dirette

      B) Iva

      C) Altre imposte indirette

      D) Rimborsi tramite conto fiscale

      9. Le garanzie a favore della pubblica amministrazione

      A) Garanzie in materia di IVA

      B) Garanzie nelle imposte dirette

      C) Garanzie sulle somme rateizzate

      D) Sospensione dei rimborsi

      10. I pagamenti delle pubbliche amministrazioni

      Capitolo 5: Le sanzioni tributarie

      Sezione Prima

      Il sistema sanzionatorio amministrativo

      1. Concetti generali

      A) Obblighi posti a carico dei contribuenti

      B) Violazione degli obblighi e illecito tributario

      C) Il nuovo volto delle sanzioni tributarie: dal sistema «risarcitorio» a quello «penalistico»

      D) Fonti

      2. La conversione delle sanzioni in euro

      3. Il sistema sanzionatorio amministrativo

      4. Il principio di legalità (Rinvio)

      5. Imputabilità, colpevolezza e cause di non punibilità

      A) Il principio di imputabilità

      B) Il principio di colpevolezza

      C) Cause di non punibilità

      D) Concorso di persone e autore mediato

      6. Concorso di violazioni e violazioni continuate: cumulo materiale e cumulo giuridico

      7. Intrasmissibilità delle sanzioni agli eredi

      8. Il ravvedimento

      9. Collaborazione volontaria (Voluntary disclosure)

      10. Cessione di azienda, trasformazione, fusione e scissione di società

      A) Cessione d’azienda

      B) Trasformazione, fusione e scissione della società

      11. Il procedimento di irrogazione delle sanzioni

      A) Le diverse procedure

      B) Termini di decadenza e di prescrizione

      C) Tutela del contribuente

      12. Le sanzioni accessorie

      13. Azioni a tutela degli interessi erariali

      A) Ipoteca e sequestro conservativo

      B) Il fermo amministrativo

      C) Sospensione dei rimborsi e compensazione

      D) Pignoramento presso terzi

      E) La partecipazione della Agenzia delle entrate nel recupero delle somme: rilascio di visure ipotecarie e catastali

      14. La riscossione della sanzione

      Sezione Seconda

      Il sistema sanzionatorio penale

      15. Le sanzioni penali

      16. La riforma della disciplina dei reati tributari

      A) L’attuale disciplina dei reati tributari

      B) La confisca

      C) Pene accessorie, circostanze attenuanti ed esimenti

      D) Casi di interruzione o di elevazione dei termini della prescrizione

      E) Le competenze territoriali

      F) Custodia giudiziale dei beni sequestrati

      17. Rapporti tra il sistema penale e quello amministrativo tributario

      18. Rapporti tra procedimento penale e processo tributario

      Sezione Terza

      Le sanzioni nelle imposte dirette e indirette

      19. Le sanzioni amministrative nelle imposte dirette

      A) Violazioni relative alla dichiarazione (art. 1 D.Lgs. 471/97)

      B) Violazioni relative alla dichiarazione dei sostituti di imposta (art. 2 D.Lgs. 471/97)

      C) Violazioni relative al contenuto e alla documentazione da allegare alla dichiarazione (art. 8 D.Lgs. 471/97)

      D) Violazioni degli obblighi relativi alla contabilità (art. 9 D.Lgs. 471/97)

      E) Violazioni degli obblighi degli operatori finanziari (art. 10 D.Lgs. 471/97)

      F) Altre violazioni (art. 11 D.Lgs. 471/97)

      G) Sanzioni accessorie (art. 12 D.Lgs. 471/97)

      H) Violazioni in materia di versamenti e compensazioni (artt. 13, 14 e 15 D.Lgs. 471/97)

      20. Le sanzioni amministrative nell’IVA

      A) Violazioni relative all’obbligo di dichiarazione e ai rimborsi (art. 5 D.Lgs. 471/97)

      B) Obbligo di documentare, registrare e individuare le operazioni soggette ad IVA (art. 6 D.Lgs. 471/97)

      C) Violazioni relative alle esportazioni (art. 7 D.Lgs. 471/97)

      D) Violazioni relative al contenuto e alla documentazione delle dichiarazioni (art. 8 D.Lgs. 471/97)

      E) Violazioni degli obblighi relativi alla contabilità (art. 9 D.Lgs. 471/97)

      F) Violazioni degli obblighi degli operatori finanziari (art. 10 D.Lgs. 471/97)

      G) Altre violazioni (art. 11 D.Lgs. 471/97)

      H) Le sanzioni accessorie (art. 12 D.Lgs. 471/97)

      21. Le sanzioni penali nelle imposte dirette e nell’IVA

      A) Dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti (art. 2 D.Lgs. 74/2000)

      B) Dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici (art. 3 D.Lgs. 74/2000)

      C) Dichiarazione infedele (art. 4 D.Lgs. 74/2000)

      D) Omessa dichiarazione (art. 5 D.Lgs. 74/2000)

      E) Emissione di documenti per operazioni inesistenti (art. 8 D.Lgs. 74/2000)

      F) Concorso di persone nei casi di emissione o utilizzazione di documenti per operazioni inesistenti (art. 9 D.Lgs. 74/2000)

      G) Occultamento o distruzione di documenti contabili (art. 10 D.Lgs. 74/2000)

      H) Omesso versamento di ritenute dovute o certificate (art. 10bis D.Lgs. 74/2000)

      I) Omesso versamento IVA

      L) Indebita compensazione (art. 10quater D.Lgs. 74/2000)

      M) Sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte (art. 11 D.Lgs. 74/2000)

      N) Trasmissione di atti o documenti falsi (art. 11 D.L. 201/2011)

      22. Le sanzioni nelle altre imposte indirette (Rinvio)

      Capitolo 6: La tutela del contribuente: il contenzioso tributario

      1. Introduzione

      2. La giurisdizione tributaria

      A) Gli organi della giurisdizione tributaria e i gradi di giudizio

      B) La competenza della giurisdizione tributaria e i confini con la giurisdizione ordinaria

      C) Composizione delle Commissioni tributarie

      D) Il Consiglio di presidenza della giustizia tributaria

      3. Le parti in giudizio, loro rappresentanza ed assistenza

      A) Assistenza tecnica

      B) Litisconsorzio e spese del giudizio

      C) Le comunicazioni

      4. Il ricorso

      A) Caratteri generali

      B) Il reclamo e la mediazione

      C) Proposizione del ricorso

      D) Costituzione delle parti

      E) Compiti della Commissione

      5. La trattazione della controversia

      A) Adempimenti che precedono la trattazione

      B) Trattazione della controversia

      C) Deliberazione

      D) Provvedimenti del Collegio

      E) Il giudice singolo

      6. La decisione della controversia

      7. La sospensione e l’interruzione del processo

      A) Sospensione del processo

      B) Interruzione del processo

      C) Effetti dei provvedimenti di sospensione e di interruzione

      D) Ripresa del processo sospeso o interrotto

      8. L’estinzione del processo

      A) Rinuncia al ricorso

      B) Estinzione del processo per inattività delle parti

      C) Estinzione del giudizio per cessazione della materia del contendere

      9. La sospensione dell’atto impugnato

      A) La sospensione giudiziale

      B) La sospensione giudiziale dell’esecuzione delle sanzioni

      C) La sospensione amministrativa

      10. Iscrizione di ipoteca e sequestro conservativo: nuove competenze della Commissione tributaria

      11. La conciliazione giudiziale

      12. Le impugnazioni

      A) Appello

      B) Ricorso per Cassazione

      C) Revocazione

      13. La sospensione delle sentenze

      14. L’esecuzione delle sentenze

      15. Il giudizio di ottemperanza

      Parte II

      I singoli tributi : l’imposizione diretta

      Capitolo 1: Dalla riforma tributaria degli anni ’70 ai nuovi progetti di riforma

      1. La riforma tributaria degli anni ’70: prodromi e sviluppi

      2. La riforma e la normativa comunitaria

      A) Il principio di tassazione nel Paese d’origine

      B) Il principio di tassazione nel Paese di destinazione

      C) Il principio della non discriminazione fiscale

      3. Il restyling del 1997

      4. L’alternanza delle politiche fiscali nell’ultimo quindicennio

      A) La politica fiscale del Governo di centro-destra (2001-2006)

      B) Le linee del Governo di centro-sinistra (2006-2008)

      C) La politica fiscale del secondo Esecutivo di centro-destra (2008-2011)

      D) La politica fiscale del Governo tecnico (fine 2011 - inizio 2013)

      E) Il Governo Letta

      5. La legge delega fiscale

      6. Il Governo Renzi

      Capitolo 2: L’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

      Sezione Prima

      Caratteri dell’imposta

      1. Premessa

      2. Il presupposto d’imposta

      3. I soggetti passivi

      4. L’imputazione dei redditi

      A) Imputazione dei redditi prodotti dai coniugi

      B) Imputazione dei redditi prodotti dai figli minori

      C) Familiari e altre persone a carico del contribuente

      D) Eredità giacente

      5. La territorialità dell’imposta

      A) Applicazione dell’imposta ai residenti

      B) Applicazione dell’imposta ai non residenti

      6. I redditi prodotti in forma associata

      A) Società di persone

      B) Impresa familiare

      7. La base imponibile e il periodo d’imposta

      A) Base imponibile

      B) Periodo d’imposta

      Sezione Seconda

      Le singole categorie di reddito

      8. Il reddito complessivo e le categorie di reddito

      A) Reddito complessivo

      B) Singole categorie di reddito

      9. I redditi fondiari

      A) Generalità e tipi

      B) Beni immobili e produzione del reddito

      C) Reddito dominicale dei terreni

      D) Reddito agrario

      E) Reddito di fabbricati

      F) Unità immobiliari adibite ad abitazione principale. Unità locate e unità non locate

      G) La cedolare secca

      H) Redditi diversi derivanti dagli immobili

      I) Il controllo sui redditi degli immobili

      10. I redditi di capitale

      A) Individuazione

      B) Criteri di tassazione

      C) Segue: utili da partecipazione

      D) Segue: interessi, premi ed altri frutti maturati su conti correnti, depositi bancari e postali, certificati di deposito e buoni fruttiferi emessi da banche

      E) Segue: proventi derivanti da obbligazioni, titoli di Stato e titoli equiparati

      11. I redditi di lavoro dipendente

      A) Concetto e categorie assimilate

      B) Determinazione dei redditi di lavoro dipendente

      C) Segue: compensi che non concorrono a formare il reddito di lavoro dipendente

      D) Determinazione dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente

      E) Tassazione dei redditi di lavoro dipendente

      F) La certificazione unica

      12. I redditi di lavoro autonomo

      A) Caratteri distintivi

      B) Determinazione del reddito per gli esercenti arti e professioni

      C) Ritenute d’imposta

      D) Redditi assimilati al reddito di lavoro autonomo

      E) Determinazione dei redditi assimilati

      13. Il reddito di impresa

      A) Caratteri generali e concetto di impresa commerciale

      B) Altre attività commerciali

      C) Criteri di determinazione del reddito d’impresa: principi generali

      D) Imprese di allevamento e altre attività agricole

      E) Regole tecniche per la determinazione del reddito d’impresa

      F) Norme sulla valutazione dei componenti del reddito

      G) Individuazione dei beni relativi all’impresa

      H) Componenti attivi del reddito d’impresa (Rinvio)

      I) Componenti passivi del reddito d’impresa (Rinvio)

      L) Segue: gli ammortamenti (Rinvio)

      M) Segue: gli accantonamenti (Rinvio)

      N) Le rimanenze (Rinvio)

      O) La determinazione del reddito delle imprese minori e minime

      P) Tassazione separata del reddito d’impresa prodotto da persone fisiche e del reddito da partecipazione in s.n.c. e s.a.s

      Q) Aiuto alla crescita economica delle imprese (ACE) (Rinvio)

      R) La start up innovative (Rinvio)

      S) Incentivi agli investimenti in beni strumentali

      14. I redditi diversi

      A) Generalità

      B) Tassazione dei redditi diversi

      Sezione Terza

      Criteri applicativi

      15. Determinazione della base imponibile

      A) Oneri deducibili

      B) Deduzione della rendita catastale dell’abitazione principale dal reddito complessivo

      16. Determinazione dell’imposta netta

      A) Le addizionali comunali e regionali (Rinvio)

      B) Addizionale sulla produzione e vendita di materiale pornografico o di incitamento alla violenza (cd. porno-tax o addizionale etica)

      C) Detrazioni per carichi di famiglia

      D) Detrazioni per redditi di lavoro e per altre tipologie di reddito

      E) Oneri detraibili

      F) Le detrazioni per i contratti di locazione

      G) Le detrazioni per gli interventi di recupero edilizio

      H) Le detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici

      17. I crediti d’imposta

      18. Le ritenute d’acconto

      A) Ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati

      B) Ritenute sui redditi di lavoro autonomo e su alcuni redditi diversi

      C) Altre ritenute d’imposta

      19. Il versamento dell’imposta

      A) Acconto

      B) Saldo

      C) La destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille

      20. Redditi soggetti a tassazione separata

      A) Generalità

      B) Tassazione delle indennità di fine rapporto

      Capitolo 3: L’imposta sul reddito delle società (IRES)

      1. Caratteristiche generali

      2. Presupposto, periodo e aliquota di imposta

      3. I soggetti passivi

      4. Le società cooperative e loro consorzi

      5. L’oggetto dell’imposta e la base imponibile

      6. Le disposizioni comuni a tutti i soggetti d’imposta

      A) Scomputo degli acconti

      B) Scomputo delle ritenute

      C) Riporto o rimborso dell’eccedenza

      7. I criteri di determinazione del reddito: le società e gli enti commerciali residenti

      A) Reddito complessivo

      B) Riporto delle perdite

      C) I componenti attivi del reddito d’impresa: i ricavi

      D) Le plusvalenze patrimoniali

      E) Le plusvalenze esenti (partecipation exemption)

      F) Le sopravvenienze attive

      G) I dividendi e gli interessi

      H) I proventi immobiliari

      I) I proventi non computabili nella determinazione del reddito

      L) Componenti passivi del reddito d’impresa: le spese per prestazioni di lavoro dipendente

      M) Componenti passivi del reddito d’impresa: gli interessi passivi

      N) Componenti passivi del reddito d’impresa: gli oneri fiscali e contributivi

      O) Componenti passivi del reddito d’impresa: gli oneri di utilità sociale

      P) Componenti passivi del reddito d’impresa: le minusvalenze patrimoniali, sopravvenienze passive e perdite

      Q) Componenti passivi del reddito d’impresa: gli ammortamenti

      R) Segue: la rivalutazione dei beni d’impresa

      S) Componenti passivi del reddito d’impresa: le spese di manutenzione, riparazione, ammodernamento e trasformazione

      T) Componenti passivi del reddito d’impresa: gli accantonamenti

      U) Componenti passivi del reddito d’impresa: le spese relative a più esercizi

      V) Le rimanenze

      8. Le imprese che operano nel settore energetico

      9. Aiuto alla crescita economica delle imprese (ACE)

      10. La disciplina fiscale delle start-up innovative

      11. Incentivi agli investimenti

      12. Tassazione agevolata per i redditi derivanti da beni immateriali (Patent box)

      13. Gli enti che operano nei settori assicurativi, creditizi e finanziari

      14. Le società di comodo (Rinvio)

      15. Il regime di trasparenza fiscale

      16. La tassazione di gruppo e i consolidati fiscali

      A) Aspetti generali

      B) Consolidato nazionale

      C) Consolidato mondiale

      D) Imposta sostitutiva sulle differenze da riallineamento

      17. Gli enti non commerciali residenti

      18. Le ONLUS

      A) L’elemento soggettivo delle ONLUS

      B) Destinazione degli utili

      C) Regime di tassazione

      19. Le società e gli enti non residenti

      20. La tonnage tax

      21. Il regime agevolato delle Società di Investimento Immobiliare Quotate (SIIQ)

      Capitolo 4: Le disposizioni comuni a IRPEF e IRES

      1. Premessa

      2. Nozione di stabile organizzazione

      3. La deduzione delle spese e degli altri componenti negativi relativi a taluni mezzi di trasporto

      4. Il credito d’imposta per i redditi prodotti all’estero

      5. I redditi delle imprese estere controllate e collegate

      6. La trasformazione delle società

      7. Le trasformazioni eterogenee

      8. La fusione delle società

      9. I conferimenti di partecipazioni e i conferimenti d’azienda

      10. La scissione di società

      11. La liquidazione volontaria

      12. Il fallimento e la liquidazione coatta amministrativa

      13. Lo scambio di partecipazioni

      14. L’applicazione analogica, il divieto di doppia imposizione e gli accordi internazionali

      Parte III

      I singoli tributi : l’imposizione indiretta

      Introduzione

      A) Le imposte sul consumo

      B) Le imposte sui trasferimenti di ricchezza

      Titolo I

      Le imposte sui trasferimenti di ricchezza

      Capitolo 1: L’imposta di registro

      1. Evoluzione storica e natura giuridica

      2. Il presupposto dell’imposta

      3. I soggetti passivi e gli altri obbligati

      A) Soggetti obbligati alla richiesta di registrazione

      B) Soggetti obbligati al pagamento

      C) Gli obbligati al pagamento nei contratti con lo Stato

      4. L’applicazione dell’imposta: principi generali

      5. Le modalità applicative dell’imposta nei diversi tipi di atti

      A) Atti a titolo oneroso e gratuito e disposizioni relative a beni soggetti ad aliquote diverse

      B) Presunzioni di trasferimento e presunzioni di liberalità

      C) Atti sottoposti a condizione sospensiva

      D) Risoluzione, ratifica, convalida e conferma del contratto

      E) Cessione del contratto e transazione

      F) Contratti a prezzo indeterminato e contratti a tempo indeterminato

      G) Mandati irrevocabili, atti di surrogazione e dichiarazioni di nomina

      H) Divisioni

      I) Atti dell’autorità giudiziaria

      L) Atti da registrare in caso d’uso e atti relativi ad operazioni soggette ad IVA

      M) Locazioni e affitti

      N) La cedolare secca (Rinvio)

      6. La base imponibile

      A) Criteri di determinazione

      B) Determinazione del valore dei beni: i poteri degli Uffici

      C) Rettifica dei valori degli immobili e delle aziende: limiti al potere degli Uffici

      D) Ulteriori limiti al potere di rettifica degli Uffici

      E) Ipotesi particolari

      7. L’ammontare dell’imposta

      8. La registrazione e la liquidazione del tributo

      A) Modalità di registrazione

      B) Termini per la richiesta registrazione

      C) Obblighi e divieti per evitare l’omessa registrazione

      D) Registrazione d’ufficio

      E) Esecuzione della registrazione

      F) Le procedure telematiche di registrazione

      G) La registrazione telematica degli atti giudiziari

      9. Il pagamento del tributo

      A) Tipi di imposta

      B) Modalità di pagamento

      C) Pagamento delle imposte nel caso di ricorso

      10. Prescrizione e decadenza

      11. Le sanzioni

      A) Omissione degli adempimenti

      B) Insufficiente dichiarazione di valore

      C) Occultamento del corrispettivo

      D) Violazioni relative al repertorio tenuto dai pubblici ufficiali

      E) Ritardati od omessi versamenti

      F) Altre infrazioni

      12. Le esclusioni e le agevolazioni

      A) Esclusioni

      B) Agevolazioni per le locazioni

      C) Agevolazioni per la piccola proprietà contadina

      D) Agevolazioni sulla prima casa

      13. L’imposta sulle assicurazioni, sostitutiva dell’imposta di registro (Rinvio)

      Capitolo 2: L’imposta sulle successioni e donazioni

      1. Origine ed evoluzione dell’imposizione

      2. Oggetto dell’imposta

      3. Territorialità dell’imposta

      4. Presupposto dell’imposta

      5. I soggetti passivi

      6. Base imponibile e aliquote per le successioni

      7. Base imponibile e aliquote per le donazioni e altri atti di liberalità

      8. Altre imposte dovute sulle successioni e sulle donazioni

      9. La dichiarazione di successione

      10. Semplificazioni degli adempimenti

      A) Eliminazione dell’obbligo di denunzia per alcuni soggetti

      B) Semplificazione degli adempimenti in materia di IMU

      11. La liquidazione e il pagamento dell’imposta

      12. La registrazione degli atti di donazione

      Capitolo 3: Le imposte ipotecaria e catastale

      1. L’imposta ipotecaria

      A) Evoluzione e natura dell’imposta ipotecaria

      B) Base imponibile

      C) Soggetti passivi e aliquote

      D) Esenzioni ed agevolazioni

      E) Imposta relativa a più formalità

      F) Procedimento d’applicazione

      G) Contratti preliminari

      H) Riscossione, accertamento e liquidazione

      I) Riutilizzazione commerciale di documenti, dati ed informazioni catastali e ipotecari

      L) Autoliquidazione

      M) Decadenza

      N) Sanzioni

      2. L’imposta catastale

      A) Generalità e presupposto

      B) Soggetti passivi, aliquote e base imponibile

      C) Esenzioni e agevolazioni

      D) Accertamento, liquidazione e riscossione

      Capitolo 4: L’imposta di bollo

      1. Natura del tributo

      2. Oggetto del tributo

      A) Generalità

      B) Atti soggetti ad imposta fin dall’origine

      C) Atti soggetti al bollo in caso di uso

      D) Atti esenti in ogni caso

      E) Ulteriori forme di esenzione

      F) La cedolare secca (Rinvio)

      3. I soggetti passivi

      4. Imponibile e misura dell’imposta

      5. L’imposta sostitutiva di bollo sulle comunicazioni relative ai depositi di titoli (Rinvio)

      6. L’imposta di bollo sulle attività scudate (Rinvio)

      7. L’imposta di bollo sugli atti giudiziari e il contributo unificato

      8. Il pagamento e gli altri adempimenti

      A) Pagamento

      B) Autoliquidazione (Rinvio)

      C) Altri adempimenti

      9. L’accertamento

      10. Le sanzioni

      A) Generalità

      B) Sanzioni amministrative

      C) Sanzioni penali

      Capitolo 5: Le tasse sulle concessioni governative

      1. Le tasse sulle concessioni governative

      A) Generalità

      B) Modalità di pagamento

      C) Tariffa

      D) Esenzioni

      E) Accertamento e contenzioso

      F) Sanzioni

      2. Le tasse sulle concessioni regionali

      Titolo II

      Le imposte sui consumi

      Capitolo 1: I diritti doganali, le imposte di fabbricazione e consumo e i monopoli fiscali

      Sezione Prima

      I tributi doganali

      1. Il quadro normativo

      2. I diritti doganali

      3. Il presupposto dell’imposta

      4. I soggetti passivi

      5. La tariffa doganale

      6. Il procedimento di applicazione dell’imposta

      A) Dichiarazione doganale

      B) Operazioni doganali

      C) La domiciliazione

      D) Lo sportello unico doganale

      E) Liquidazione del tributo

      F) Accertamento

      7. Il sistema di controllo Intrastat

      8. I Centri autorizzati di assistenza doganale (CAD)

      9. Le violazioni in materia doganale

      A) Generalità

      B) Contrabbando

      C) Illeciti amministrativi

      D) Contenzioso

      Sezione Seconda

      Le imposte di fabbricazione e le imposte sui consumi

      10. Generalità

      11. Il Testo unico sulle accise

      12. Le caratteristiche delle imposte

      13. Il pagamento, le sanzioni e il contenzioso

      14. La tassa sulle emissioni di anidride solforosa e di ossidi di azoto

      Sezione Terza

      I monopoli fiscali

      15. Agenzia delle dogane e dei monopoli

      16. Generalità e scopi

      17. Tipologia

      Capitolo 2: L’imposta sul valore aggiunto (IVA)

      1. Origine ed evoluzione dell’imposta

      2. I caratteri dell’imposta

      3. L’IVA e l’apertura delle frontiere

      4. I presupposti

      A) Presupposti oggettivi

      B) Territorialità di imposta

      C) Presupposto soggettivo

      D) Società di mero godimento

      5. I soggetti passivi

      A) Generalità

      B) Gli imprenditori e le attività imprenditoriali

      C) Artisti e professionisti

      D) Importatori

      6. La nascita dell’obbligazione tributaria

      A) Presupposto d’imposta

      B) Esigibilità dell’imposta

      7. Le operazioni non imponibili, esenti ed escluse

      A) Operazioni non imponibili

      B) Operazioni esenti

      C) Operazioni escluse

      8. Le operazioni intracomunitarie

      A) Individuazione delle operazioni

      B) Acquisti intracomunitari

      C) Momento impositivo

      D) Territorialità delle operazioni intracomunitarie

      E) Cessioni intracomunitarie

      9. Soggettività passiva e obblighi contabili per soggetti non residenti

      10. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici

      11. La base imponibile

      12. Le aliquote

      13. Il volume d’affari

      14. Lo schema di applicazione del tributo

      15. Il principio delle detrazioni

      A) Il meccanismo delle detrazioni

      B) Deroghe al sistema della detrazione

      C) Beni ad uso promiscuo

      D) Detrazione ed esercizio di attività imponibili ed esenti: il pro-rata

      E) Rettifica delle detrazioni

      16. I regimi contabili

      17. I regimi speciali

      A) Il regime speciale per i produttori agricoli

      B) Il regime speciale per l’agriturismo

      C) Il regime speciale per le agenzie di viaggio e turismo

      D) Il regime speciale delle attività spettacolistiche

      E) Il regime speciale per i beni usati

      F) Il regime speciale per il commercio di rottami

      G) Il regime speciale per gli intrattenimenti e i giochi

      18. L’IVA nel settore dell’editoria

      19. L’IVA nel settore delle telecomunicazioni

      20. Regime speciale per le telecomunicazioni

      A) Regime speciale per i servizi di telecomunicazione, di teleradiodiffusione ed elettronici resi da soggetti non UE (art. 74quinquies)

      B) Ampliamento del regime fiscale per i servizi resi da soggetti UE

      C) Disposizione per la riscossione e ripartizione dell’imposta

      21. Le società controllanti e controllate

      A) Generalità

      B) Liquidazioni e versamenti periodici

      22. Adempimenti in caso di fallimento e liquidazione coatta amministrativa

      A) Generalità

      B) Obblighi del curatore e del commissario liquidatore

      23. Gli obblighi del contribuente: le denunce

      A) Inizio attività

      B) Variazioni e cessazione

      24. La fatturazione e i registri

      A) Fatturazione

      B) Scritture contabili

      C) Registro delle vendite

      D) Soggetti non obbligati ad emettere la fattura: il registro dei corrispettivi

      E) Registro degli acquisti

      F) Registri per vincere la presunzione

      G) Altri registri

      H) Elenchi

      I) Le modalità di fatturazione per la pubblica amministrazione

      L) La trasmissione telematica delle operazioni IVA

      25. Variazioni dell’imponibile e dell’imposta

      26. Documenti fiscali e sistemi di controllo

      27. Liquidazioni e versamenti

      28. La dichiarazione IVA

      A) Generalità

      B) La dichiarazione annuale

      C) Le comunicazioni IVA

      D) I modelli IVA

      E) Il versamento di conguaglio o l’eventuale rimborso dell’eccedenza

      F) Modalità di richiesta ed esecuzione dei rimborsi

      G) Rimborsi infrannuali

      H) Rimborsi per l’IVA assolta in altro Stato membro

      I) Rimborsi a soggetti non residenti stabiliti in altro Stato membro della Comunità

      L) Rimborsi di eccedenze di versamento per i soggetti che aderiscono al regime speciale per i servizi di telecomunicazione

      M) Le procedure di controllo sui rimborsi da erogare: la struttura di gestione

      N) Rimborsi a soggetti residenti negli Stati UE

      O) Sgravi di imposta a viaggiatori residenti fuori dalla UE

      29. L’accertamento e i poteri degli Uffici dell’Agenzia delle entrate in materia di IVA

      30. La rettifica della dichiarazione

      A) Generalità

      B) Liquidazione delle dichiarazioni

      C) Controlli automatizzati sui soggetti identificati in Italia

      D) Liquidazione dell’imposta dovuta da soggetti non residenti per servizi di telecomunicazione

      E) Procedimento di rettifica

      31. Accertamento dell’imposta dovuta da soggetti esteri che hanno aderito al regime speciale per le telecomunicazioni

      32. L’accertamento induttivo

      A) Generalità

      B) Metodologie di accertamento induttivo: gli studi di settore

      33. La responsabilità solidale dell’acquirente

      34. L’accertamento con adesione del contribuente (Rinvio)

      35. I mezzi di prova

      A) I diversi mezzi di prova

      B) Le presunzioni

      36. Le sanzioni (rinvio)

      Titolo III

      I tributi minori e le imposte sostitutive e straordinarie

      Capitolo 1: I tributi minori

      1. La tassa di possesso di autoveicoli

      2. Le tasse sulle radiodiffusioni

      3. L’imposta sugli intrattenimenti

      A) Oggetto

      B) Soggetti passivi

      C) Base imponibile ed aliquote

      D) Obblighi contabili

      E) Determinazione forfettaria dell’imposta

      F) Pagamento dell’imposta

      G) Accertamento, vigilanza e rimborsi

      H) Sanzioni

      4. Le tasse di assistenza in volo

      A) Tassa per i servizi di assistenza in rotta

      B) Tassa di terminale

      C) Diritti di approdo, partenza, sosta e ricovero per gli aeromobili e diritti di imbarco per passeggeri

      5. Le altre tasse e diritti in materia di navigazione marittima ed aerea

      A) La tassa di ancoraggio

      B) Tassa portuale

      C) Tassa di ammissione agli esami per il conseguimento dei titoli professionali marittimi e per il conseguimento delle abilitazioni relative alla navigazione da diporto

      D) Tassa di sbarco ed imbarco

      6. Le tasse universitarie e scolastiche

      7. La tassa sulle emissioni di anidride solforosa e di ossidi di azoto (Rinvio)

      8. La tassa di possesso delle imbarcazioni

      9. L’imposta erariale sugli aeromobili privati

      Capitolo 2: Le imposte sostitutive e straordinarie

      1. L’imposta sulle assicurazioni

      A) Oggetto

      B) Presupposto e soggetti passivi

      C) Modalità di applicazione

      D) Particolari modalità applicative per le imprese estere che operano in Italia

      E) L’imposta sui premi delle assicurazioni obbligatorie dei veicoli a motore e dei natanti

      F) L’imposta sostitutiva dovuta da esercenti attività assicurativa

      2. L’imposta sostitutiva per operazioni di finanziamento effettuate da aziende di credito in particolari settori

      3. Le imposte sostitutive sulle plusvalenze

      A) Imposta sostitutiva sulle plusvalenze da partecipazione e sugli altri redditi diversi

      B) Imposta sostitutiva sulle plusvalenze da cessione di immobili

      4. L’imposta sostitutiva per la rivalutazione dei beni d’impresa (Rinvio)

      5. Le imposte sostitutive introdotte dalla L. 388/2000 (Rinvio)

      6. Le imposte sostitutive introdotte dal D.Lgs. 461/97

      7. L’imposta unica sui concorsi pronostici e sulle scommesse

      8. L’imposta sostitutiva sugli apparecchi e congegni di intrattenimento o da gioco di abilità collegati in rete

      9. L’imposta sostitutiva per le operazioni straordinarie (Rinvio)

      10. L’imposta sostitutiva sugli straordinari e premi di produttività (Rinvio)

      11. L’imposta sostitutiva sui maggiori valori delle rimanenze di alcune categorie di imprese (Rinvio)

      12. L’imposta sostitutiva sul reddito derivante dai contratti di locazione (Rinvio)

      13. L’imposta sostitutiva sui proventi derivanti dall’attività di noleggio, in forma occasionale, di imbarcazioni e navi da diporto

      14. L’imposta di bollo sulle comunicazioni relative ai depositi di titoli

      15. Le imposte sulle attività finanziarie scudate

      16. L’imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero (IVAFE)

      17. L’imposta sul valore degli immobili situati all’estero (IVIE)

      18. La Tobin tax (tassazione sulle rendite finanziarie)

      Parte IV

      I singoli tributi : le entrate tributarie degli enti locali

      Capitolo 1: Le entrate tributarie delle Regioni e delle Province

      1. Il coordinamento tra finanza centrale e finanza locale: il federalismo fiscale

      2. La legge delega 5 maggio 2009, n. 42 sul federalismo fiscale e i decreti attuativi

      3. La riforma del sistema impositivo delle Regioni e delle Province: il D.Lgs. 68/2011

      4. L’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP)

      A) Caratteri

      B) Presupposto di imposta e soggetti passivi

      C) Base imponibile

      D) La determinazione della base imponibile per le società di capitali e gli enti commerciali

      E) La determinazione della base imponibile per le società di persone e le imprese individuali

      F) La determinazione della base imponibile per le banche, per gli altri enti e società finanziarie e per le imprese di assicurazione

      G) La determinazione della base imponibile per gli altri soggetti passivi

      H) Regole comuni per la determinazione della base imponibile

      I) Aliquote e periodo d’imposta

      L) Dichiarazione, riscossione e versamento degli acconti

      5. L’addizionale regionale all’IRPEF

      6. Gli altri tributi delle Regioni

      7. Le entrate tributarie delle Province

      Capitolo 2: Le entrate tributarie dei Comuni

      1. La riforma del sistema impositivo dei Comuni: il D.Lgs. 23/2011 sul federalismo fiscale municipale

      2. L’imposta unica comunale (iuc )

      3. L’imposta municipale propria (imu )

      A) Evoluzione del tributo

      B) Presupposto

      C) Soggetti passivi

      D) Esenzioni

      E) Base imponibile

      F) Aliquote

      G) Dichiarazione

      H) Versamento

      I) Rapporti con le imposte dirette

      4. Il tributo sui servizi indivisibili (TASI)

      5. La tassa sui rifiuti (tari )

      6. Le altre entrate tributarie dei Comuni

      A) La tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche (TOSAP)

      B) L’imposta comunale sulla pubblicità e i diritti sulle pubbliche affissioni

      C) L’addizionale comunale all’IRPEF

      D) L’imposta di scopo per le opere pubbliche

      E) L’imposta di soggiorno

      F) Il contributo di sbarco sulle isole minori

      G) L’addizionale comunale sui diritti di imbarco di passeggeri sulle aeromobili

      H) L’imposta municipale secondaria (IMUS)

      I) La compartecipazione all’IVA

       

    • Aggiornato alla L. 25 febbraio 2016, n. 21 di conversione del D.L. 210/2015 Decreto Milleproroghe