Commento al Codice dei Contratti Pubblici 152 - Edizioni Simone

Commento al Codice dei Contratti Pubblici

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v152.jpg

D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 - Aggiornato al D.Lgs. 20 marzo 2010, n. 53, che recepisce la direttiva 2007/66/CE (cd. direttiva ricorsi) - In appendice il nuovo schema di Regolamento di esecuzione e attuazione del Codice dei Contratti Pubblici, approvato il 18 giugno 2010

Autori

  • Anno Edizione: 2010
  • Edizione: V Ed.
  • Formato: 15 x 21
  • Pagine: 816
  • Codice: 152
  • Isbn: 9788824454148
  • Prezzo: € 32,00
  •  

  • Acquista
  • cartaceo
 
 

    • Questa nuova edizione del volume tiene puntualmente conto delle modifiche apportate al testo originario del Codice dei Contratti Pubblici dal D.Lgs. n. 53/2010, di recepimento della direttiva 2007/66/CE (cosiddetta “direttiva ricorsi”), dalla L. n. 166/2009 cosiddetta “salva infrazioni”, dalla L. n. 69/2009 e dalla L. n. 102/2009.
      Grande attenzione, in particolare, è stata data alla direttiva ricorsi le cui finalità, ispirate nel segno di una maggiore tutela della concorrenza, hanno imposto una modifica del previgente impianto normativo. Tra le novità si segnala l'obbligo per le stazioni appaltanti di rispettare un congruo termine dilatorio (cd. stand-still) fra l'aggiudicazione e la stipulazione del contratto; l'introduzione del preavviso di ricorso e la sospensione necessaria del termine di stipula del contratto di appalto in caso di presentazione di ricorso con istanza cautelare; il riconoscimento normativo della possibilità di privazione degli effetti del contratto stipulato (anche retroattivamente) da parte dello stesso Giudice amministrativo; la possibilità per il Giudice di disporre anche sanzioni alternative; la modifica ai termini per proporre ricorso in materia di appalti pubblici; l'abolizione in questa materia della possibilità di adire il Presidente della Repubblica con ricorso straordinario; la competenza funzionale e rilevabile d'ufficio del T.A.R. territorialmente competente.
      Si dà anche conto delle misure di semplificazione introdotte nel corso del 2009 nelle procedure relative ai piccoli appalti pubblici e nel procedimento di verifica delle offerte anormalmente basse.
      Così come nelle precedenti edizioni, il volume è articolato (alla stregua del Codice Contratti) in cinque parti.
      La prima parte contiene le norme relative all'oggetto, ai principi, alle definizioni, alle fonti di disciplina, al riparto tra Stato e Regioni, all'Autorità per la vigilanza e all'Osservatorio, al responsabile del procedimento ed all'accesso nelle procedure di gara.
      La seconda parte analizza i contratti aventi ad oggetto lavori, servizi e fornitura nei servizi ordinari, sia sopra che sotto soglia comunitaria; la terza è dedicata al recepimento della direttiva n. 2004/17/CE, con riferimento ai contratti pubblici di lavori, servizi, forniture nei settori speciali. La quarta parte illustra gli strumenti stragiudiziali e giudiziali di composizione delle liti in materia di contratti pubblici e, in particolare, l'accordo bonario, l'arbitrato, nonché le norme in tema di giurisdizione e riti speciali, e la tutela cautelare ante causam. La quinta contiene le disposizioni di coordinamento e transitorie, nonché le abrogazioni e la disposizione afferente all'entrata in vigore del Codice.
    • PARTE PRIMA
      Il quadro normativo previgente
      Capitolo Primo: Il quadro normativo italiano in materia di appalti pubblici di lavori, forniture e servizi
      1. La disciplina sino a ieri vigente in Italia in materia di appalti pubblici
      Tra frammentarietà e proliferazione normativa
      2. L’intervento «sistemizzante» del legislatore comunitario: la Direttiva unica appalti e la sua immediata applicabilità nell’ordinamento giuridico italiano
      3. Il recepimento della Direttiva unica a livello statale: dalla legge comunitaria all’emanazione del Codice dei Contratti Pubblici
      4. Il codice: i tratti salienti
      PARTE Seconda
      I principi e i limiti
      Capitolo Primo: Principi e disposizioni comuni (articoli 1-14)
      1. Il Codice dei Contratti Pubblici: oggetto e principi cardine
      2. Il glossario del nuovo Codice (articolo 3)
      3. Il problematico nodo delle competenze legislative Stato-Regioni (articolo 4)
      4. Regolamenti e capitolati (articolo 5)
      5. Il ruolo dell’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici e dell’osservatorio (articoli 6-8)
      6. Lo sportello dei contratti pubblici presso le stazioni appaltanti (articolo 9)
      7. Il responsabile delle procedure di affidamento ed esecuzione dei contratti pubblici (articolo 10)
      8. Fasi e meccanismi di controllo delle procedure di affidamento (articoli 11-12)
      9. L’accesso agli atti di gara (articolo 13)
      10. I contratti misti (articoli 14-15)
      Capitolo Secondo: I casi di non applicazione del Codice dei Contratti
      1. Osservazioni e principi di ordine generale
      2. Contratti relativi alla produzione ed al commercio di armi, munizioni e materiale bellico (articolo 16)
      3. I contratti segretati (articolo 17)
      4. L’esclusione dei contratti aggiudicati sulla base di norme internazionali (articolo 18)
      5. I contratti di servizi esclusi (articolo 19)
      6. La disciplina peculiare degli appalti di servizi elencati negli Allegati IIA e IIB (articoli 20-21)
      7. I contratti di sponsorizzazione (articolo 26)
      8. Altri casi di esclusione dall’ambito di applicazione del Codice dei Contratti (articoli 23-25)
      9. Contratti esclusi nel settore delle telecomunicazioni (articolo 22)
      PARTE Terza
      Contratti pubblici di lavori, forniture e servizi nei settori ordinari
      Titolo I
      Contratti a rilevanza comunitaria nei settori ordinari
      Capitolo Primo: Ambito soggettivo ed oggettivo di applicazione del Codice per i Contratti a rilevanza comunitaria nei settori ordinari
      1. I Contratti Pubblici relativi a lavori, servizi e forniture nei settori ordinari
      Ambito soggettivo ed oggettivo
      2. Importi delle soglie dei contratti pubblici di rilevanza comunitaria e metodi di calcolo del valore stimato dei contratti pubblici (articoli 28-29)
      3. La concessione di servizi (articolo 30)
      4. Appalti pubblici e accordi quadro stipulati da centrali di committenza (articolo 33)
      Capitolo Secondo: Partecipazione alle procedure di affidamento: i requisiti
      Introduzione
      1. Requisiti di ordine generale (articolo 38)
      2. Requisiti di idoneità professionale (articolo 39)
      3. Qualificazione per eseguire lavori pubblici (articolo 40)
      4. Capacità economica e finanziaria dei fornitori e dei prestatori di servizi (articolo 41)
      5. Capacità tecnica e professionale dei fornitori e dei prestatori di servizi (articolo 42)
      6. I certificati degli organismi di attestazione e le certificazioni di qualità ambientale (articoli 43 e 44)
      7. Elenchi ufficiali di fornitori o prestatori di servizi (articolo 45)
      8. Documenti e informazioni complementari (articolo 46)
      9. La qualificazione delle imprese stabilite in Stati diversi dall’Italia (articolo 47)
      10. I controlli sul possesso dei requisiti (articolo 48)
      11. L’avvalimento (articolo 49)
      12. L’avvalimento in sede di qualificazione (articolo 50)
      13. Vicende soggettive del candidato, dell’offerente e dell’aggiudicatario (articolo 51)
      14. Gli appalti riservati (articolo 52)
      Capitolo Terzo: Oggetto dei contratti, scelta dei contraenti e meccanismi di selezione delle offerte
      Sezione I
      Oggetto del contratto e procedure di scelta
      1. Tipologia e oggetto dei contratti pubblici di lavori
      2. Datio in solutum (articolo 53)
      3. Le procedure di aggiudicazione: procedure aperte e procedure ristrette (articoli 54-55)
      4. Le procedure negoziate (articoli 56-57)
      5. Dialogo competitivo (articolo 58)
      6. Accordo quadro (articolo 59)
      7. Sistemi dinamici di acquisizione (articolo 60)
      8. Numero minimo dei candidati da invitare nelle procedure ristrette, negoziate e nel dialogo competitivo - forcella (articolo 62)
      Sezione II
      La pubblicazione dei bandi e degli avvisi
      9. Avviso di preinformazione (articolo 63)
      10. Bando di gara (articolo 64)
      11. Avviso sui risultati della procedura di affidamento (articolo 65)
      12. Modalità di pubblicazione degli avvisi e dei bandi (articolo 66)
      13. Inviti a presentare offerte, a partecipare al dialogo competitivo, a negoziare (articolo 67)
      14. Le specifiche tecniche (articolo 68)
      15. Condizioni particolari di esecuzione del contratto prescritte nel bando o nell’invito (articolo 69)
      Sezione III
      Termini di presentazione delle richieste di invito e delle offerte e loro contenuto
      16. Termini di ricezione delle domande di partecipazione e di ricezione delle offerte (articoli 70-74)
      17. Garanzie a corredo dell’offerta (articolo 75)
      18. Varianti progettuali in sede di offerta (articolo 76)
      Sezione IV
      Forme delle comunicazioni, verbali, informazioni ai candidati e agli offerenti, spese di pubblicità, inviti, comunicazioni
      19. Regole applicabili alle comunicazioni (articolo 77)
      20. Verbali (articolo 78)
      21. Le informazioni (articoli 79 e 80)
      Sezione V
      Meccanismi di selezione delle offerte
      22. I criteri di aggiudicazione dell’appalto (articoli 81-84)
      23. Il criterio del prezzo più basso (articolo 82)
      24. Il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa (articoli 83-84)
      25. Le aste elettroniche (articolo 85)
      26. Le offerte anomale (articoli 86-89)
      Capitolo Quarto: Progettazione e concorsi di progettazione
      Sezione I
      Progettazione interna e esterna, livelli di progettazione
      1. Progettazione interna ed esterna (articolo 90)
      2. Procedure di affidamento (articolo 91)
      3. Corrispettivi e incentivi per la progettazione (articolo 92)
      4. Livelli della progettazione (articoli 93 e 94)
      5. Verifica preventiva dell’interesse archeologico in sede di progetto preliminare (articolo 95)
      6. Procedura di verifica preventiva dell’interesse archeologico (articolo 96)
      Sezione II
      Procedimento di approvazione dei progetti ed effetti ai fini urbanistici ed espropriativi
      7. Procedimento di approvazione dei progetti con particolare riferimento agli effetti del progetto in materia urbanistica (articoli 97 e 98)
      Sezione III
      Concorsi di Progettazione
      8. Ambito di applicazione ed oggetto (articolo 99)
      9. Concorsi di progettazione esclusi (articolo 100)
      10. Disposizioni generali sulla partecipazione ai concorsi di progettazione (articolo 101)
      11. Bandi e avvisi (articolo 102)
      12. Redazione e modalità di pubblicazione dei bandi e degli avvisi relativi ai concorsi di progettazione (articolo 103)
      13. Mezzi di comunicazione (articolo 104)
      14. Selezione dei concorrenti (articolo 105)
      15. Composizione della commissione giudicatrice (articolo 106)
      16. Decisioni della commissione giudicatrice (articolo 107)
      17. Concorso di idee (articolo 108)
      18. Concorsi in due gradi (articolo 109)
      19. Concorsi sotto soglia (articolo 110)
      Sezione IV
      Garanzie e verifiche della progettazione
      20. Garanzie che devono prestare i progettisti (articolo 111)
      21. Verifica della progettazione prima dell’inizio dei lavori (articolo 112)
      Capitolo Quinto: Esecuzione del contratto: i principi
      1. Le garanzie di esecuzione del contratto e coperture assicurative (articolo 113)
      2. Varianti in corso di esecuzione del contratto (articolo 114)
      3. Adeguamenti dei prezzi (articolo 115)
      4. Vicende soggettive dell’esecutore del contratto (articolo 116)
      5. Cessione dei crediti derivanti dal contratto (articolo 117)
      6. Subappalto (articolo 118)
      7. Direzione dell’esecuzione del contratto (articolo 119)
      8. Collaudo (articolo 120)
      Titolo II
      Contratti sotto soglia nei settori ordinari
      Capitolo Primo: Contratti sotto soglia: disciplina
      1. Disciplina applicabile ai contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, di importo inferiore alla soglia comunitaria (articolo 121)
      2. La disciplina specifica per i contratti di lavori pubblici sotto soglia (articolo 122)
      3. La procedura ristretta semplificata (articolo 123)
      4. Gli appalti di servizi e di forniture sotto soglia (articolo 124)
      5. Le procedure in economia (articolo 125)
      Titolo III
      Contratti di lavori pubblici: rilievi ulteriori
      Capitolo Primo: Programmazione, direzione ed esecuzione dei lavori
      1. Ambito di applicazione delle norme in tema di programmazione, direzione ed esecuzione dei lavori. Il Consiglio superiore dei lavori pubblici
      2. La programmazione dei lavori pubblici (articolo 128)
      3. Garanzie e coperture assicurative (articolo 129)
      4. Direzione dei lavori e piani di sicurezza (articolo 130)
      5. I piani di sicurezza nei cantieri (articolo 131)
      6. Varianti in corso d’opera (articolo 132)
      7. Termini di adempimento, penali, adeguamenti dei prezzi (articolo 133)
      8. Recesso (articolo 134)
      9. Risoluzione dei contratti per reati accertati, per grave inadempimento, grave irregolarità e grave ritardo - Inadempimento di contratti di cottimo (articoli 135-136)
      10. Provvedimenti successivi alla risoluzione del contratto (articoli 138-140)
      11. Collaudo dei lavori pubblici (articolo 141)
      Capitolo Secondo: Concessione di lavori pubblici
      1. La concessione di lavori pubblici: rilievi generali
      2. L’ambito di applicazione e la disciplina applicabile alla concessione di lavori pubblici (articolo 142)
      3. Le caratteristiche delle concessioni di lavori pubblici (articolo 143)
      4. L’affidamento delle concessioni di lavori pubblici (articoli 144, 145, 146, 147)
      5. Le disposizioni applicabili agli appalti aggiudicati dai concessionari che sono amministrazioni aggiudicatrici (articolo 148)
      6. Le disposizioni applicabili agli appalti aggiudicati dai concessionari che non sono amministrazioni aggiudicatrici (articoli 149-150 e 151)
      Capitolo Terzo: Società di progetto, la figura del promotore finanziario
      1. Il project financing: tratti generali
      2. La disciplina comune applicabile al promotore finanziario e alla società di progetto (articolo 152)
      3. La finanza di progetto (articolo 153)
      4. La società di progetto (articolo 156)
      5. L’emissione di obbligazioni da parte delle società di progetto, risoluzione, revoca e inadempimento del concessionario (articoli 157-160)
      Capitolo Quarto: Infrastrutture strategiche ed insediamenti produttivi Impatto ambientale: procedure di valutazione
      1. Oggetto della disciplina e principali definizioni (articoli 161 e 162)
      2. Attività del Ministero delle infrastrutture (articolo 163)
      3. Progettazione (articolo 164)
      4. Progetto preliminare (articolo 165)
      5. Progetto definitivo (articolo 166)
      6. Norme generali sulla procedura di approvazione dei progetti (articolo 167)
      7. Conferenza dei servizi ed approvazione del progetto definitivo (articolo 168)
      8. Varianti (articolo 169)
      9. Interferenze (articoli 170 e 171)
      10. La società pubblica di progetto (articolo 172)
      11. Modalità di realizzazione (articolo 173)
      12. Concessioni relative a infrastrutture (articolo 174)
      13. Promotore (articolo 175)
      14. Affidamento a contraente generale (articolo 176)
      15. Procedure di aggiudicazione (articolo 177)
      16. Collaudo (articolo 178)
      17. Insediamenti produttivi e infrastrutture private strategiche per l’approvvigionamento energetico (articolo 179)
      18. Disciplina regolamentare e norme di coordinamento (articoli 180 e 181)
      19. La valutazione di impatto ambientale delle grandi opere: Campo di applicazione e procedure (articoli 182 e 183)
      20. La valutazione di impatto ambientale. In particolare: il ruolo della commissione speciale (articoli 184 e 185)
      21. Qualificazione dei contraenti generali: Istituzione del sistema (articolo 186)
      22. Requisiti per le iscrizioni (articoli 187-190)
      23. Norme di partecipazione alla gara (articolo 191)
      24. Gestione del sistema di qualificazione (articolo 192)
      25. Obbligo di comunicazione (articolo 193)
      26. Interventi per lo sviluppo infrastrutturale (articolo 194)
      Titolo IV
      Contratti di lavori pubblici: difesa e beni culturali
      Capitolo Primo: La disciplina applicabile per i contratti nel settore difesa

      1. La disciplina comune e quella speciale per gli appalti nel settore della difesa (articoli 195-196)
      Capitolo Secondo: Beni culturali: quale disciplina per i relativi contratti
      1. La disciplina comune
      2. La disciplina degli appalti misti per alcune tipologie di interventi (articolo 199)
      3. Limiti all’affidamento congiunto ed all’affidamento unitario e requisiti di qualificazione delle imprese esecutrici di lavori relativi a beni culturali (articoli 200-201)
      4. L’attività di progettazione e direzione dei lavori (articolo 202)
      5. La progettazione (articolo 203)
      6. I sistemi di scelta degli offerenti e criteri di aggiudicazione (articolo 204)
      7. Le varianti (articolo 205)
      PARTE quarta
      Contratti pubblici di forniture e servizi nei settori speciali di rilevanza comunitaria
      Capitolo Primo: Ambito soggettivo ed oggettivo di applicazione del Codice per i Contratti a rilevanza comunitara nei settori speciali I contratti esclusi
      1. I Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture nei settori speciali di rilevanza comunitaria
      2. L’ambito di applicazione (articoli 206-214)
      3. Gli appalti che riguardano più settori (articolo 214)
      4. Gli importi delle soglie dei contratti pubblici di rilevanza comunitaria nei settori speciali (articoli 215-219)
      5. Appalti aggiudicati ad un’impresa comune o ad un’impresa collegata (articolo 218)
      6. La procedura per stabilire se una determinata attività è direttamente esposta alla concorrenza (articolo 219)
      Capitolo Secondo: Procedure di scelta del contraente, meccanismi di selezione qualitativa dei concorrenti e selezione delle relative offerte per i contratti a rilevanza comunitaria nei settori speciali
      1. Le procedure di scelta del contraente, la selezione qualitativa dei concorrenti e la selezione delle offerte (articoli 220-222)
      2. Avvisi e inviti (articoli 223-226)
      3. I termini di ricezione delle domande di partecipazione e di ricezione delle offerte (articolo 227)
      4. Informazioni (articoli 228 e 229)
      5. La selezione qualitativa degli offerenti e la qualificazione (articoli 230-233)
      6. Le offerte contenenti prodotti originari di Paesi terzi (articolo 234)
      Capitolo Terzo: Concorsi di progettazione nei contratti a rilevanza comunitaria nei settori speciali
      1. Concorsi di progettazione (articoli 235-237)
      PARTE quinta
      Il contenzioso
      Capitolo Primo: Strumenti di deflazione del contenzioso e giurisdizione
      1. Premessa
      2. Transazione (articolo 239)
      3. Accordo bonario (articolo 240)
      4. Arbitrato (articolo 241)
      5. Giurisdizione (articolo 244)
      6. Strumenti di tutela (articolo 245)
      7. Le norme processuali ulteriori per le controversie relative a infrastrutture e insediamenti produttivi (articolo 246)
      PARTE sesta
      Disposizioni di coordinamento e chiusura
      Capitolo Primo: Le disposizioni finali
      1. Le disposizioni finali (articoli 247-248)
      2. Gli adempimenti a carico del Dipartimento per le politiche comunitarie Il prospetto statistico (articoli 249-251)
      3. Norme di coordinamento e transitorie (articoli 252-253 e 257)
      4. Gli aggiornamenti sul codice e le abrogazioni (articoli 255-256)
      Appendice Normativa
      D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163. " Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE (1)
      Allegato I: Elenco delle attività di cui all’articolo 3, comma 7
      Allegato II A: Elenco dei servizi di cui all’articolo 20 e 21
      Allegato II B: Elenco dei servizi di cui agli articoli 20 e 21
      Allegato III: Elenco degli organismi e delle categorie di organismi di diritto pubblico nei settori ordinari di cui all’articolo 3, comma 27
      Allegato IV: Autorità governative centrali di cui all’articolo 28
      Allegato V: Elenco dei prodotti di cui all’articolo 196 (appalti nel settore della difesa) per quanto riguarda gli appalti aggiudicati dalle amministrazioni aggiudicatrici nel settore della difesa
      Allegato VI A: Enti aggiudicatori nei settori del trasporto o della distribuzione di gas o energia termica
      Allegato VI B: Enti aggiudicatori nei settori della produzione, del trasporto o della distribuzione di elettricità
      Allegato VI C: Enti aggiudicatori nei settori della produzione, del trasporto o della distribuzione di acqua potabile
      Allegato VI D: Enti aggiudicatori nel campo dei servizi ferroviari
      Allegato VI E: Enti aggiudicatori nel campo dei servizi ferroviari urbani, dei servizi tramviari, filoviari e di autobus
      Allegato VI F: Enti aggiudicatori nel settore dei servizi postali
      Allegato VI G: Enti aggiudicatori nei settori della ricerca ed estrazione di petrolio o di gas
      Allegato VI H: Enti aggiudicatori nei settori della prospezione ed estradizione di carbone e di altri combustibili solidi
      Allegato VI I: Enti aggiudicatori nel campo degli impianti portuali marittimi o interni o altri terminali
      Allegato VI L: Enti aggiudicatori nel campo degli impianti aeroportuali
      Allegato VII: Elenco della legislazione comunitaria di cui all’articolo 219 nei settori speciali
      Allegato VIII: Definizione di alcune specifiche tecniche
      Allegato IX A: Informazioni che devono figurare nei bandi e negli avvisi di appalti pubblici
      Allegato IX B: Informazioni che devono figurare nei bandi relativi alle concessioni di lavori pubblici
      Allegato IX C: Informazioni che devono figurare nei bandi di gara del concessionario dei lavori che non è un’amministrazione aggiudicatrice
      Allegato IX D: Informazioni che devono figurare nei bandi e negli avvisi per i concorsi di progettazione nei settori ordinari di cui alla parte II del codice
      Allegato X: Caratteristiche relative alla pubblicazione
      Allegato XI A: Appalti di lavori pubblici
      Allegato XI B: Appalti pubblici di forniture
      Allegato XI C: Appalti pubblici di servizi
      Allegato XII: Requisiti relativi ai dispositivi di ricezione elettronica delle offerte, delle domande di partecipazione, delle domande di qualificazione o dei piani e progetti nei concorsi
      Allegato XIII: Informazioni che devono comparire nei bandi di gara nei settori speciali di cui alla parte III del codice
      Allegato XIV: Informazioni che devono comparire negli avvisi sull’esistenza di un sistema di qualificazione nei settori speciali di cui alla parte III del codice
      Allegato XV A: A Informazioni che devono comparire negli avvisi periodici
      Allegato XV B: Informazioni che devono comparire negli avvisi che annunciano la pubblicazione nel «profilo di committente» di un avviso periodico indicativo, che non funge da mezzo di indizione di una gara
      Allegato XVI: Informazioni che devono comparire negli avvisi relativi agli appalti aggiudicati nei settori speciali, di cui alla parte III del codice
      Allegato XVII: Informazioni che devono comparire negli avvisi di concorsi di progettazione nei settori speciali di cui alla parte III del codice
      Allegato XVIII: Informazioni che devono comparire negli avvisi sui risultati dei concorsi di progettazione nei settori speciali di cui alla parte III del codice
      Allegato XIX: Tabella riassuntiva dei termini previsti dall’articolo 227 del codice nei settori speciali
      Procedure aperte
      Procedure ristrette e negoziate
      Allegato XX: Disposizioni internazionali di diritto del lavoro ai sensi dell’articolo 249 del codice nei settori speciali
      Allegato XXI: Allegato tecnico di cui all’art. 164
      Sezione I: Progetto preliminare
      Sezione II: Progetto definitivo
      Sezione III: Progetto esecutivo
      Sezione IV: Validazione dei progetti
      Sezione V: Norme in materia di verifica preventiva dell’interesse archeologico
      Allegato XXII: Modello di cui all’art. 189
      Breve commento al Regolamento di esecuzione e attuazione del codice dei contratti pubblici (di Giuliana Gianna e Valeria Battaglia)
      Schema di Regolamento di esecuzione e attuazione del D.Lgs. 163/2006
      Allegato A: Categorie di opere generali e specializzate
      Allegato A: Tabella sintetica delle categorie
      Allegato B: Schema certificato esecuzione lavori
      Allegato B-1: Schema certificato esecuzione lavori ex art. 357, commi
      14 e 15, del regolamento di cui all’art. 5 del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163
      Allegato C: Corrispettivi e oneri per le attività di qualificazione
      Allegato D: Incremento convenzionale premiante
      Allegato E: Domanda di qualificazione a contraente generale
      Allegato F: Esperienza dei direttori tecnici; dei responsabili di cantiere e dei responsabili di progetto, acquisita in qualità di responsabile di cantiere o di progetto
      Allegato G: Contratti relativi a lavori: metodi di calcolo per l’offerta economicamente più vantaggiosa
      Allegato H: Schema di garanzia globale di esecuzione
      Allegato I: Valutazione delle proposte progettuali nei concorsi di progettazione
      Allegato l: Criteri per l’attribuzione di punteggi per la scelta dei soggetti da invitare a presentare offerte
      Allegato M: Contratti relativi a servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria: metodi di calcolo per l’offerta economicamente più vantaggiosa
      Allegato N: Curriculum vitae
      Allegato O: Scheda referenze professionali
      Allegato P: Contratti relativi a forniture e a altri servizi: metodi di calcolo per l’offerta economicamente più vantaggiosa