Manuale di Diritto Costituzionale 2 - Edizioni Simone

Manuale di Diritto Costituzionale

abstract

Edizioni Simone

http://www.simone.it/catalogo/v2.jpg

Con il commento al disegno di legge costituzionale relativo al superamento del bicameralismo paritario e al titolo V, Parte II della Costituzione

Autori

  • Anno Edizione: 2016
  • Edizione: XXXI
  • Formato: 17 x 24
  • Pagine: 448
  • Codice: 2
  • Isbn: 9788891409362
  • Prezzo: € 26,00
  • Disponibile anche in formato ebook

  • Isbn ePub: 9788824425834
  • Prezzo ePub: € 17,99
  •  

 
 
  • Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.

    • Questa nuova edizione del Manuale di Diritto Costituzionale, giunta alla XXXI edizione, pone in evidenza la ferma volontà riformista della maggioranza governativa.

      La tanto dibattuta riforma costituzionale è giunta ormai in dirittura d’arrivo, mancando solo due brevi passaggi in Parlamento e il tanto atteso referendum cui gli elettori sono chiamati a partecipare per esprimere il proprio “giudizio” su tale decisivo cambiamento istituzionale.

      Non tutti si mostrano favorevoli per alcuni contenuti non chiari della manovra.

      Da una parte, c’è chi plaude all’intervento (BARBERA, FUSARO, NICOTRA), venendo allentati i farraginosi meccanismi del bicameralismo perfetto, che hanno frenato per decenni il processo legislativo parlamentare e consentito al Governo di adottare con troppa frequenza atti aventi natura eccezionale, giammai ordinaria. Per non parlare dell’abbattimento dei costi di gestione della politica ormai divenuti insostenibili (riduzione dei numeri dei senatori, abolizione del CNEL, integrazione funzionale delle amministrazioni parlamentari etc.).

      Dall’altra, chi critica duramente il disegno di riforma (RODOTÀ, PACE, CARLASSARRE), partendo dal principio intangibile, espresso dall’art. 1 Cost., della libera espressione della volontà popolare, ritiene che, in ragione della sentenza 1/2014 della Corte costituzionale, i rappresentanti del popolo devono essere “eletti” e non “nominati” dalle segreterie di partito.

      L’attuale legge elettorale (cd. Italicum) prevede ancora l’esistenza di 100 capolista che, designati dai partiti, violano il principio della sovranità popolare. Alla luce di tutto ciò, l’attuale Parlamento – e se non cambiano le regole anche il prossimo – non rappresenta pienamente la volontà popolare.

      Dare un giudizio definitivo a tale riforma costituzionale risulta dunque difficile, soprattutto perché il dibattito si è spostato da considerazioni di carattere giuridico a dichiarazioni di ultimatum politici da parte del Presidente del Consiglio in carica.

      Solo attraverso il referendum costituzionale, il popolo potrà e dovrà esprimere il proprio assenso o dissenso alla volontà di riforma delle nostre istituzioni.

    • Parte I

      Teoria generale

      Capitolo 1: L’ordinamento e la norma giuridica

      1. Il diritto della Costituzione

      2. L’ordinamento giuridico

      3. Le teorie sull’ordinamento giuridico

      4. La norma giuridica

      5. I caratteri della norma giuridica

      6. Le situazioni giuridiche soggettive

      Capitolo 2: Lo Stato

      1. Concetto di Stato

      2. Il popolo e la cittadinanza

      3. Il territorio

      4. La sovranità o potere supremo

      5. Sovranità e globalizzazione

      Capitolo 3: Forme di Stato e forme di governo

      Sezione Prima - Forme di Stato

      1. Introduzione

      2. Il particolarismo giuridico dell’ordine medievale

      3. Lo Stato moderno

      4. Lo Stato totalitario

      5. Lo Stato democratico

      6. Lo Stato socialista

      7. Stato unitario, Stato regionale, Stato federale

      Sezione Seconda - Forme di governo

      1. L’organizzazione del potere statale

      2. Classificazione delle forme di governo contemporanee

      3. La forma di governo parlamentare

      4. La forma di governo presidenziale

      5. La forma di governo semi-presidenziale

      6. La forma di governo direttoriale

      7. L’attuale forma di governo italiana

      Capitolo 4: L’ordinamento costituzionale italiano

      1. Costituzione e ordinamento costituzionale

      2. L’emanazione dello Statuto Albertino

      3. La forma di governo sabaudo

      4. L’organizzazione giudiziaria nello Statuto

      5. Il colpo di stato fascista

      6. Dalla caduta del fascismo alla nascita della Repubblica

      7. La Costituzione italiana

      Capitolo 5: La Comunità internazionale

      1. Il diritto della Comunità internazionale

      2. I soggetti dell’ordinamento internazionale

      3. L’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU)

      4. Costituzione italiana e ordinamento internazionale

      Capitolo 6: L’Unione europea

      1. L’ordinamento dell’Unione europea

      2. Dalle Comunità europee all’Unione europea

      3. Il Trattato di Lisbona

      4. Il Parlamento europeo

      5. Il Consiglio europeo e il suo Presidente

      6. Il Consiglio

      7. La Commissione europea

      8. La Corte di giustizia dell’Unione europea

      9. La Banca centrale europea

      10. La Corte dei conti

      11. Costituzione italiana e Unione europea

      12. Il punto attuale della «Nazione» Europa

      Capitolo 7: Le fonti del diritto

      1. Concetti introduttivi

      2. Il problema delle antinomie e i criteri per la loro risoluzione

      3. L’interpretazione delle fonti

      4. Il sistema delle fonti del diritto italiano

      5. La Costituzione

      6. Le leggi di revisione e le altre leggi costituzionali

      7. Le fonti dell’Unione europea

      8. Le fonti internazionali

      9. Le leggi ordinarie dello Stato

      10. I limiti alla legislazione ordinaria

      11. Qualità e semplificazione normativa

      12. Gli atti aventi forza di legge

      13. I decreti legislativi

      14. I testi unici ed i codici

      15. I decreti-legge

      16. Il referendum abrogativo

      17. Regolamenti di organi costituzionali

      18. Le fonti di livello secondario: i regolamenti dell’esecutivo

      19. Le fonti regionali

      20. Le fonti degli enti locali

      21. La consuetudine

      22. Le circolari

      23. La necessità come fonte suppletiva del diritto

      Parte II

      I diritti e i doveri dei cittadini

      Capitolo 1: I diritti dell’uomo: riconoscimento e tutela

      1. Diritti e libertà

      2. Le generazioni di diritti

      3. La tutela costituzionale

      4. L’azione dell’ONU

      5. Il ruolo del Consiglio d’Europa

      6. La tutela promossa dall’Unione europea

      Capitolo 2: I principi fondamentali

      1. Concetti introduttivi

      2. Il principio democratico (art. 1 Cost.)

      3. L’inviolabilità dei diritti dell’uomo (art. 2 Cost.)

      4. Segue: I diritti della personalità

      5. Il principio di uguaglianza (art. 3 Cost.)

      6. Il principio lavorista (art. 4 Cost.)

      7. Il principio autonomista (art. 5 Cost.)

      8. La tutela delle minoranze linguistiche (art. 6 Cost.)

      9. Il principio di laicità (artt. 7-8 Cost.)

      10. Il principio culturale e ambientalista (art. 9 Cost.)

      11. La condizione giuridica dello straniero (art. 10 Cost.)

      12. Il principio internazionalista (art. 10 Cost.)

      13. Il principio pacifista e l’adesione all’Unione europea (art. 11 Cost.)

      14. Il tricolore come bandiera della Repubblica (art. 12 Cost.)

      Capitolo 3: I rapporti civili

      1. Introduzione

      2. La libertà personale (art. 13 Cost.)

      3. Segue: Limiti alla libertà personale

      4. La libertà di domicilio (art. 14 Cost.)

      5. La «libertà» e la «segretezza» della corrispondenza e di ogni forma di comunicazione privata (art. 15 Cost.)

      6. La libertà di circolazione, soggiorno ed espatrio (art. 16 Cost.)

      7. La libertà di riunione (art. 17 Cost.)

      8. La libertà di associazione (art. 18 Cost.)

      9. La libertà religiosa (artt. 19-20 Cost.)

      10. La libertà di manifestazione del pensiero (art. 21 Cost.)

      11. La libertà di stampa

      12. Le garanzie dei diritti a tutela dei singoli

      Capitolo 4: I rapporti etico-sociali

      1. Generalità

      2. La famiglia (artt. 29-31 Cost.)

      3. La tutela della salute (art. 32 Cost.)

      4. La libertà dell’arte, della scienza e di insegnamento (artt. 33-34 Cost.)

      Capitolo 5: I rapporti economici

      1. Il fallimento della «Costituzione economica»

      2. I diritti sociali dei lavoratori

      3. La tutela del lavoro

      4. Il principio della sicurezza sociale (art. 38 Cost.)

      5. La libertà sindacale (art. 39 Cost.)

      6. Il diritto di sciopero (art. 40 Cost.)

      7. La libertà di iniziativa economica (art. 41 Cost.)

      8. Il regime giuridico della proprietà (art. 42 Cost.)

      9. Le collettivizzazioni (art. 43 Cost.)

      10. La gestione e i vincoli della proprietà terriera (art. 44 Cost.)

      11. La tutela della cooperazione e dell’artigianato (art. 45 Cost.)

      12. La tutela del risparmio e la sua effettiva attuazione (art. 47 Cost.)

      Capitolo 6: I rapporti politici

      1. Premessa

      2. Il diritto di voto

      3. Il voto degli italiani residenti all’estero

      4. Sistemi e formule elettorali

      5. La legge elettorale

      6. I partiti politici

      7. Il diritto di petizione popolare

      8. La parità di accesso alle cariche elettive

      9. I doveri inderogabili

      Capitolo 7: I «nuovi diritti»

      1. Il riconoscimento dei nuovi diritti

      2. Le libertà dell’uomo nell’era delle nuove tecnologie

      3.Le unioni civili (cd. coppie di fatto)

      4. La libertà scientifica: i limiti alla biotecnologia

      5. La procreazione medicalmente assistita

      6. Il testamento biologico

      7. Il diritto all’ambiente

      Parte III

      L’ordinamento della Repubblica

      Capitolo 1: Il Parlamento

      1. Concetto

      2. Struttura del Parlamento

      3. Prerogative delle Camere

      4. Organi interni delle Camere

      5. L’Ufficio di Presidenza

      6. Gruppi parlamentari

      7. Le Commissioni parlamentari

      8. Le Giunte parlamentari

      9. Le Camere riunite in seduta comune

      10. Funzionamento delle Camere

      11. Svolgimento dei lavori

      12. Scioglimento e proroghe delle Camere

      13. Il divieto di mandato imperativo

      14. Le prerogative dei parlamentari

      Capitolo 2: L’attività del Parlamento

      1. Attribuzioni delle Camere

      2. Il procedimento legislativo per le leggi ordinarie

      3. Fase preparatoria: l’iniziativa

      4. Fase preparatoria: l’istruttoria e l’attività delle Commissioni permanenti

      5. Fase costitutiva

      6. Fase di integrazione dell’efficacia

      7. La legge delega e la conversione dei decreti-legge

      8. La deliberazione dello stato di guerra (art. 78 Cost.)

      9. La concessione dell’amnistia e dell’indulto (art. 79 Cost.)

      10. Leggi di autorizzazione alla ratifica di trattati internazionali (art. 80 Cost.)

      11. La legge di approvazione del bilancio dello Stato (art. 81 Cost.)

      12. Il procedimento legislativo per le leggi costituzionali e la revisione della Costituzione (art. 138 Cost.)

      13. Segue: Il referendum costituzionale (sospensivo)

      14. L’attività conoscitiva

      15. La funzione di controllo e di indirizzo politico

      16. Il procedimento di messa in stato d’accusa del Capo dello Stato

      Capitolo 3: Il Presidente della Repubblica

      1. Caratteri della figura

      2. L’elezione del Capo dello Stato

      3. Il “supplente” del Presidente della Repubblica

      4. La responsabilità del Capo dello Stato

      5. Prerogative

      Capitolo 4: Poteri e attribuzioni del Presidente della Repubblica

      1. Poteri del Presidente della Repubblica

      2. Attribuzioni relative alla funzione legislativa

      3. Attribuzioni relative alla funzione esecutiva

      4. Attribuzioni relative alla funzione giurisdizionale

      5. Altre attribuzioni di carattere amministrativo

      6. La controfirma ministeriale

      Capitolo 5: Il Governo

      1. Le linee generali del dettato costituzionale

      2. Nozione

      3. Organizzazione del Governo

      4. La formazione del Governo

      5. Vicende del Governo

      6. Il Presidente del Consiglio dei Ministri

      7. La responsabilità del Presidente del Consiglio

      8. Lodo Alfano e legittimo impedimento

      9. Il conflitto di interessi

      10. La struttura amministrativa della Presidenza del Consiglio

      11. Il Consiglio dei Ministri

      12. I Ministri

      13. I Sottosegretari

      14. Il Consiglio di Gabinetto

      15. Comitati di Ministri e Comitati interministeriali

      16. Il Commissario straordinario

      Capitolo 6: L’attività del Governo

      1. Attribuzioni del Governo

      2. L’attività di indirizzo politico

      3. I singoli settori di attività del Governo

      4. L’attività legislativa eccezionale

      5. Gli atti legislativi per fronteggiare lo stato di guerra

      6. Gli atti di alta amministrazione

      Capitolo 7: La Pubblica Amministrazione

      1. Costituzione, Unione europea e Pubbliche Amministrazioni

      2. Indirizzo politico e gestione della pubblica amministrazione

      3. Principi costituzionali sull’organizzazione e l’attività amministrativa

      4. Organizzazione amministrativa diretta e indiretta

      5. I Ministeri

      6. Le Agenzie pubbliche

      7. L’organizzazione periferica dello Stato

      Capitolo 8: La Magistratura

      1. Introduzione

      2. La giurisdizione

      3. L’autonomia e l’indipendenza della magistratura

      4. I principi del giusto processo

      5. L’obbligatorietà dell’esercizio dell’azione penale

      6. La responsabilità dei magistrati

      7. Il Consiglio Superiore della Magistratura (CSM)

      Capitolo 9: Gli organi di rilievo costituzionale e le autorità indipendenti

      1. Introduzione

      2. Il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (CNEL)

      3. La Corte dei conti

      4. Il Consiglio di Stato

      5. Il Consiglio supremo di difesa

      6. Le autorità indipendenti

      7. Il quadro delle autorità indipendenti nel nostro ordinamento

      Capitolo 10: La Corte costituzionale

      1. Cenni storici

      2. Nozione e caratteristiche

      3. Composizione

      4. Lo status di giudice costituzionale

      5. Prerogative della Corte costituzionale

      Capitolo 11: L’attività della Corte costituzionale

      1. Le attribuzioni della Corte costituzionale

      2. Il sindacato di legittimità delle leggi

      3. L’incostituzionalità della legge

      4. Il procedimento per i giudizi di costituzionalità delle leggi

      5. Il giudizio in via incidentale presso il giudice a quo

      6. Il giudizio in via incidentale presso il giudice ad quem

      7. Il giudizio in via principale (o in via d’azione)

      8. Le decisioni della Corte

      9. La tipologia delle decisioni della Corte

      10. Gli effetti della dichiarazione di incostituzionalità

      11. I conflitti di attribuzione

      12. I conflitti di attribuzione fra Stato e Regione o fra Regioni

      13. I conflitti di attribuzione fra i poteri dello Stato

      14. I giudizi sulle accuse contro il Presidente della Repubblica

      15. Il giudizio di ammissibilità sulle richieste di referendum

      Parte IV

      Regioni, Province e Comuni

      Capitolo 1: Evoluzione storico-legislativa degli enti territoriali

      1. Il regionalismo italiano: il difficile decollo

      2. L’attuazione delle Regioni a Statuto speciale

      3. L’attuazione delle Regioni a Statuto ordinario

      4. Lo sviluppo storico delle autonomie locali

      5. La riforma del Titolo V della Costituzione (L. cost. 3/2001)

      6. L’attuazione della riforma costituzionale (L. 131/2003)

      7. L’assetto territoriale della Repubblica: art. 114 Cost.

      Capitolo 2: L’autonomia delle Regioni

      1. Le attribuzioni delle Regioni

      2. L’autonomia statutaria

      3. L’autonomia legislativa: contenuto e limiti

      4. Il procedimento di formazione delle leggi regionali

      5. L’autonomia regolamentare e l’esercizio delle funzioni amministrative

      6. L’autonomia finanziaria

      7. Il federalismo fiscale

      Capitolo 3: Il sistema di governo regionale

      1. Elementi costitutivi delle Regioni

      2. Il Consiglio regionale

      3. La Giunta regionale

      4. Il Presidente della Regione

      5. Il Difensore civico regionale

      6. Il controllo dello Stato sulla funzionalità degli organi

      Capitolo 4: Comuni, Province e Città metropolitane

      1. Il decentramento dei poteri attraverso le autonomie locali

      2. Le autonomie locali nell’ambito della legislazione ordinaria

      3. La potestà statutaria e regolamentare

      4. Il riconoscimento dell’autonomia finanziaria

      5. Il Comune

      6. Funzioni del Comune

      7. Organi del Comune

      8. La Provincia

      9. Funzioni della Provincia

      10. La trasformazione delle Province introdotta dalla L. 56/2014

      11. Organi della Provincia previsti dal TUEL

      12. Il nuovo assetto degli organi provinciali ex L. 56/2014

      13. La Città metropolitana

      14. Lo status di «Roma capitale»

      15. Le Unioni di Comuni

      16. Le Comunità montane e le Comunità isolane o dell’arcipelago

      17. I controlli sugli organi degli enti locali

      Capitolo 5: I rapporti fra i diversi livelli di Governo

      1. Introduzione

      2. La Conferenza Stato-Regioni

      3. La Conferenza Stato-città ed autonomie locali

      4. La Conferenza unificata

      5. La Commissione parlamentare per le questioni regionali

      6. Il Rappresentante dello Stato per i rapporti con le autonomie

      7. Le Regioni e gli enti locali

      8. Il Consiglio delle autonomie locali

      9. Le Regioni e il diritto internazionale

      10. Le Regioni e l’Unione europea

      11. Il Comitato delle Regioni

      12. I poteri sostitutivi di Stato e Regioni

       

    • Federico del Giudice



      Docente universitario, ha insegnato “Diritto pubblico comparato” presso L’Università Orientale di Napoli. Autore di numerose pubblicazioni di diritto costituzionale, amministrativo, internazionale e scienza politica, nel 2010 è stato insignito del Premio Pietro Rutelli, riconosciuto a personalità che hanno contribuito al progresso civile, sociale, culturale ed economico del nostro Paese.