Manuale di Diritto Ecclesiastico 32 - Edizioni Simone

Manuale di Diritto Ecclesiastico

abstract

Edizioni Simone

http://www.simone.it/catalogo/v32.jpg

Chiese, culti e religioni nell'ordinamento italiano - In Appendice: selezione dei principali documenti in materia

Autori

  • Anno Edizione: 2016
  • Edizione: XVII
  • Formato: 17 x 24
  • Pagine: 320
  • Codice: 32
  • Isbn: 9788891410108
  • Prezzo: € 24,00
  •  

  • Acquista
  • cartaceo
  • Tutti i volumi utili per la prova orale d'esame di avvocato
    CLICCA QUI
 
 

    • Il «diritto ecclesiastico» nel nostro ordinamento è una dizione da tempo superata che andrebbe sostituita con quella più attinente al dettato costituzionale «diritto delle religioni e dei culti».

      La disciplina ha oggi superato l’empasse che in passato non ha consentito la chiara affermazione del principio della laicità, in quanto nel nostro Paese quel residuo di Stato confessionale non è stato del tutto cancellato dopo l’entrata in vigore della Costituzione (1948).

      La componente politica democristiana (soprattutto durante la prima Repubblica) ha rallentato questa necessaria transizione, e solo l’attenzione e la costanza della Corte costituzionale ha «picconato» gli ultimi residui di confessionismo presenti nel codice Rocco e nella legislazione ereditata dal fascismo.

      Oggi, i principi di libertà di religione e di non-discriminazione in base al culto hanno consentito, anche attraverso il ricorso alle intese con le religioni diverse dalla cattolica, una metamorfosi di questo ramo del diritto pubblico che, comunque, non rinnega un sano sentimento religioso «globale», scevro comunque da ammiccamenti di un ormai superato «confessionismo di Stato».

      Attualmente, l’opera di rinnovamento iniziata da Papa Francesco, teso al ritorno a una Chiesa più solidale e sociale e meno gerarchizzata, ha consentito una rilettura globale delle relazioni fra individuo, coscienza e fede alla luce dei principi del Vangelo, che ha dato una diversa impronta ai rapporti fra Stato e Chiesa. L’azione pastorale di Francesco è tesa anche a sviluppare un dialogo di più ampie vedute con gli altri culti, in particolare quelli fondati sui «grandi libri» (come Bibbia e Corano) che presentano numerosi caratteri comuni.

      L’autorevolezza di Francesco, super partes nella politica, nell’economica e nelle religioni ci fa ben sperare in un futuro migliore sia per il pianeta che per i rinnovati rapporti tra individuo e credo religioso.

      Di questa nuova visione non può che giovarsi il «diritto dei culti» che, grazie alla crescita delle intese, sta dando corpo a un’effettiva non-discriminazione tra religioni.

    • Parte I

      Introduzione al diritto ecclesiastico

      Capitolo 1: Concetto e definizione del diritto ecclesiastico

      1. Il fattore religioso e l’interferenza con lo Stato e le istituzioni

      2. Diritto dei culti ed evoluzione del diritto ecclesiastico italiano

      3. I rapporti tra diritto ecclesiastico, diritto canonico e scienze affini

      4. Collocazione sistematica del diritto ecclesiastico (dei culti) tra le scienze giuridiche

      Capitolo 2: Precedenti storici e formazione del diritto ecclesiastico

      Premessa

      Sezione Prima: La storia dei rapporti tra Stato e Chiesa

      1. Stato e Chiesa nel primo millennio dell’era cristiana

      2. La svolta tra il primo e il secondo millennio: la riforma gregoriana e la lotta per le investiture

      3. La riforma protestante

      4. Religione e potere politico agli esordi dell’età moderna

      5. Il giurisdizionalismo

      6. L’apporto della Rivoluzione francese

      7. L’affermazione nell’800 del «laicismo» e la «separazione» tra Stato e Chiesa

      Sezione Seconda: La formazione del diritto ecclesiastico italiano: 1848-1984

      1. La politica ecclesiastica del Regno di Sardegna

      2. L’unità d’Italia: le «leggi eversive»

      3. La questione romana e la legge delle guarentigie

      4. I Patti Lateranensi (1929)

      5. La legge sui culti ammessi

      Sezione Terza: Il Concordato del 1984

      1. Il movimento per la revisione del Concordato del 1929

      2. L’accordo del 18 febbraio 1984: il nuovo Concordato

      3. Princípi ispiratori

      4. La struttura del testo e gli «stralci»

      5. Gli aspetti più significativi del Concordato del 1984

      6. Lo sviluppo della legislazione regionale

      7. Il pontificato di Papa Francesco

      Capitolo 3: Le fonti del diritto ecclesiastico

      1. Aspetti generali

      2. Classificazione delle fonti

      3. Le fonti costituzionali

      4. Fonti di provenienza unilaterale statale e regionale

      5. Fonti di provenienza unilaterale confessionale

      6. Fonti di provenienza bilaterale (o concordatarie)

      7. Efficacia del diritto canonico nell’ordinamento giuridico italiano

      8. Le fonti di diritto internazionale. La CEDU

      9. La libertà religiosa nel diritto dell’Unione europea

      10. Le sentenze della Corte costituzionale come fonti del diritto

      Capitolo 4: I principi costituzionali del diritto ecclesiastico

      1. Premessa

      2. Il principio personalista e il principio di eguaglianza

      3. Il principio di laicità e i suoi corollari

      4. La distinzione degli ordini Stato-Chiesa cattolica

      5. Il pluralismo confessionale e l’eguaglianza religiosa

      6. La libertà di coscienza

      7. La libertà religiosa

      8. Gli spazi della libertà religiosa

      Capitolo 5: Organi statuali con mansioni inerenti ai culti

      Premessa

      1. Gli organi costituzionali

      2. Il Ministero dell’Interno

      3. Il Fondo edifici di culto

      4. I compiti del Prefetto

      Parte II

      L’organizzazione della Chiesa cattolica

      Capitolo 1: L’ordinamento dello Stato della Città del Vaticano

      1. Chiarimenti terminologici

      2. Lo Stato della Città del Vaticano: natura giuridica

      3. Elementi dello Stato della Città del Vaticano

      4. Caratteri e ordinamento interno dello Stato della Città del Vaticano

      5. Rapporti con lo Stato italiano

      6. La Chiesa cattolica nell’ordinamento internazionale

      Capitolo 2: Prerogative degli organi centrali della Chiesa cattolica nel diritto italiano

      1. Generalità

      2. Garanzie di carattere personale

      3. Garanzie relative all’esercizio della potestà giurisdizionale della Santa Sede

      4. Garanzie di carattere reale

      5. Garanzie di carattere economico

      Capitolo 3: La posizione della Chiesa cattolica nel diritto italiano

      Premessa

      1. L’autonomia della Chiesa cattolica

      2. La capacità privatistica e pubblicistica della Chiesa cattolica

      3. La potestà di giurisdizione della Chiesa cattolica

      4. La potestà di magistero della Chiesa cattolica

      Capitolo 4: L’organizzazione territoriale della Chiesa cattolica in Italia

      Sezione Prima: I poteri degli uffici ecclesiastici periferici

      1. L’organizzazione periferica della Chiesa cattolica

      2. I titolari di uffici ecclesiastici

      3. L’assistenza spirituale alle Forze armate dello Stato

      4. Altre forme di assistenza spirituale: i cappellani

      5. La Conferenza Episcopale Italiana (C.E.I.)

      Sezione Seconda: La provvista degli uffici ecclesiastici

      1. Precedenti storici

      2. La provvista degli uffici ecclesiastici nell’ordinamento vigente

      3. La nomina dell’Ordinario e dei cappellani militari

      4. La responsabilità degli ufficiali ecclesiastici

      Capitolo 5: Le persone fisiche nel diritto ecclesiastico

      1. Nozione di ecclesiastico

      2. Nozione di ministro di culto

      3. Lo status degli ecclesiastici e degli altri ministri di culto nel diritto civile

      4. La posizione patrimoniale degli ecclesiastici e degli altri ministri di culto nel diritto civile

      5. Segue: La legge 222/1985 e il sostentamento del clero

      6. Segue: La previdenza sociale del clero e degli altri ministri di culto

      7. Segue: Il lavoro degli ecclesiastici e degli altri ministri di culto

      8. Gli ecclesiastici e gli altri ministri di culto nel diritto penale

      9. Il potere disciplinare dell’autorità ecclesiastica: l’articolo 23 del Trattato Lateranense

      10. La condizione giuridica dei religiosi

      Capitolo 6: Gli enti ecclesiastici: caratteri generali

      1. Le fonti

      2. Nozione di ente ecclesiastico

      3. Presupposti per la qualifica di ente ecclesiastico civilmente riconosciuto

      4. Segue: I requisiti per il riconoscimento

      5. Il procedimento di riconoscimento per decreto

      6. Le altre tipologie di riconoscimento

      7. La revoca del riconoscimento degli enti ecclesiastici

      8. Le trasformazioni degli enti ecclesiastici

      9. L’estinzione degli enti ecclesiastici

      10. Le attività degli enti ecclesiastici diverse da quelle di religione o di culto e la disciplina delle imprese sociali

      11. Il regime tributario degli enti ecclesiastici

      Capitolo 7: I singoli enti ecclesiastici

      Premessa

      1. Gli enti ecclesiastici riconosciuti anteriormente al Concordato: gli enti centrali

      2. Segue: Gli enti locali

      3. I riconoscimenti previsti dalla normativa concordataria: le chiese aperte al culto pubblico

      4. Segue: Le fabbricerie

      5. Segue: I santuari

      6. Segue: Le associazioni religiose

      7. Segue: Le associazioni dei fedeli

      8. Segue: Le fondazioni di culto

      9. Segue: Gli istituti per il sostentamento del clero

      Capitolo 8: Il patrimonio ecclesiastico

      Sezione Prima: Concetto e partizione

      1. Generalità

      2. Definizione di patrimonio ecclesiastico

      3. Sostanza e partizioni del patrimonio ecclesiastico

      Sezione Seconda: Le cose destinate all’esercizio del culto

      1. L’edificio destinato al culto

      2. Segue: Pertinenze dell’edificio di culto

      3. Segue: Costruzione, conservazione e riparazione

      4. Cimiteri e sepolcri

      5. I beni culturali di interesse religioso

      6. Le cose mobili destinate al culto

      Sezione Terza: I beni patrimoniali ecclesiastici

      1. Generalità

      2. Disciplina

      3. Casi di retrocessione di beni

      Capitolo 9: Il sistema delle entrate degli enti ecclesiastici

      Premessa

      Sezione Prima: Le entrate di diritto pubblico

      1. Le imposte ecclesiastiche

      2. Le tasse ecclesiastiche

      3. Le erogazioni dello Stato a favore della Chiesa: l’otto per mille

      4. Segue: Le altre prestazioni dello Stato e degli enti locali

      5. La partecipazione al gettito derivante dal cinque per mille

      Sezione Seconda: Le entrate di diritto privato

      1. Le oblazioni dei fedeli

      2. Le disposizioni per l’anima

      3. I legati pii e le fondazioni di culto

      Capitolo 10: L’amministrazione del patrimonio ecclesiastico

      1. I controlli canonici

      2. Il sistema di pubblicità

      3. Il diritto di prelazione dello Stato sui beni immobili

      4. Gli acquisti degli enti ecclesiastici

      Capitolo 11: Il matrimonio canonico con effetti civili

      1. Il diritto matrimoniale italiano fino al Concordato

      2. Il sistema matrimoniale concordatario

      3. Il matrimonio acattolico

      4. Il matrimonio in sede di revisione del Concordato

      5. I principi dell’attuale legislazione matrimoniale

      Capitolo 12: Procedura per il riconoscimento degli effetti civili del matrimonio canonico

      Premessa

      1. Le pubblicazioni

      2. Opposizioni al matrimonio e certificato di nulla-osta

      3. La celebrazione del matrimonio: manifestazione del consenso

      4. Gli adempimenti successivi alla celebrazione

      5. La trascrizione del matrimonio

      6. Il matrimonio dello straniero in Italia

      Capitolo 13: Efficacia delle decisioni ecclesiastiche su matrimoni canonici

      1. Giurisdizione ecclesiastica in materia matrimoniale

      2. Il processo matrimoniale canonico e il Supremo Tribunale della Segnatura apostolica

      3. Il procedimento di delibazione dinanzi alla Corte d’Appello

      4. Effetti delle decisioni ecclesiastiche circa la nullità dei matrimoni

      5. La dispensa ecclesiastica del matrimonio rato e non consumato

      6. La separazione personale dei coniugi

      Parte III

      Le confessioni diverse dalla cattolica e le intese con lo Stato italiano

      Capitolo 1: Caratteri generali della disciplina dei culti acattolici

      1. Il concetto di confessione religiosa e la libertà di organizzazione

      2. Fonti normative

      3. Le intese

      4. I ministri di culto delle confessioni acattoliche

      5. Gli enti ecclesiali delle confessioni acattoliche

      6. La celebrazione del matrimonio acattolico con effetti civili

      Capitolo 2: Le intese con lo Stato italiano

      1. L’intesa con le Chiese valdese e metodista (L. 449/1984)

      2. Le intese con l’Unione italiana delle Chiese avventiste del 7° giorno (L. 516/1988) e l’intesa con le Assemblee di Dio in Italia (L. 517/1988)

      3. L’intesa con l’Unione delle Comunità ebraiche italiane (L. 101/1989)

      4. Le intese con l’Unione cristiana evangelica battista d’Italia (L. 116/1995) e con la Chiesa evangelica luterana in Italia (L. 520/1995)

      5. L’intesa con la Sacra arcidiocesi ortodossa d’Italia ed Esarcato per l’Europa Meridionale (L. 126/2012)

      6. L’intesa con la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli ultimi giorni (L. 127/2012)

      7. L’intesa con la Chiesa apostolica in Italia (L. 128/2012)

      8. L’intesa con l’Unione buddhista Italiana (L. 245/2012) e con l’Unione induista Italiana, Sanatana Dharma Samgha (L. 246/2012)

      9. L’intesa con i Testimoni di Geova

      10. L’intesa con l’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

      11. L’intesa mancata con l’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti

      Parte IV

      Fattore religioso ed esperienza giuridica

      Capitolo Unico: Il fenomeno religioso nelle differenti esperienze attuali

      1. Obiezione e libertà di coscienza

      2. L’obiezione di coscienza nel processo penale e civile: il giuramento

      3. L’obiezione di coscienza al servizio militare

      4. L’obiezione di coscienza all’interruzione volontaria di gravidanza e all’intervento di procreazione medicalmente assistita

      5. L’obiezione di coscienza alla sperimentazione animale

      6. Il rifiuto dei trattamenti sanitari

      7. Lo stato vegetativo cd. «persistente» e il testamento biologico

      8. Il matrimonio tra persone dello stesso sesso

      9. Le adozioni da parte di coppie omosessuali

      10. La procreazione medicalmente assistita

      11. La surrogazione di maternità

      12. L’assistenza spirituale nelle strutture obbliganti

      13. L’insegnamento della religione nella scuola

      14. Diritto penale e fenomeno religioso

      15. Pubblicità religiosa e trattamento dei dati personali

      16. Lavoro subordinato e fattore religioso

      17. Simboli religiosi, pratiche religiose e ordinamento statale

      Parte V

      L’Islam

      Capitolo Unico: Profili generali della confessione religiosa islamica

      1. La rivelazione

      2. La figura di Muhammad (Maometto)

      3. I cinque pilastri

      4. I Sunniti

      5. Gli Sciiti

      6. Il Sufismo

      7. Brevi note sul pensiero islamico

      8. Il diritto islamico

      9. La vita quotidiana

      Appendice

      1. Costituzione della Repubblica italiana (Esplicazione degli articoli 7, 8, 19 e 20)

      2. L. 24 giugno 1929, n. 1159. — Disposizioni sull’esercizio dei culti ammessi nello Stato e sul matrimonio celebrato davanti ai ministri dei culti medesimi

      3. L. 25 marzo 1985, n. 121. — Ratifica ed esecuzione dell’accordo, con protocollo addizionale, firmato a Roma il 18 febbraio 1984, che apporta modificazioni al Concordato lateranense dell’11 febbraio 1929, tra la Repubblica italiana e la Santa Sede

      4. L. 20 maggio 1985, n. 222. — Disposizioni sugli enti e beni ecclesiastici in Italia e per il sostentamento del clero cattolico in servizio nelle diocesi

      5. D.P.R. 13 febbraio 1987, n. 33. — Approvazione del regolamento di esecuzione della legge 20 maggio 1985, n. 222, recante disposizioni sugli enti e beni ecclesiastici in Italia e per il sostentamento del clero cattolico in servizio nelle diocesi

      6. L. 11 agosto 1984, n. 449. — Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e le chiese rappresentate dalla Tavola valdese

      7. L. 5 ottobre 1993, n. 409. — Integrazione dell’intesa tra il Governo della Repubblica italiana e la Tavola valdese, in attuazione dell’articolo 8, terzo comma, della Costituzione

      8. La legge fondamentale dello Stato della Città del Vaticano promulgata il 26 novembre 2000 ed entrata in vigore il 22 febbraio 2001

    •  Federico del Giudice

      Docente universitario, ha insegnato "Diritto pubblico comparato" presso l'Università Orientale di Napoli. Autore di numerose pubblicazioni di diritto costituzionale, amministrativo, internazionale e scienza politica, nel 2010 è stato insignito del Premio Pietro Rutelli, riconosciuto a personalità che hanno contribuito al progresso civile, sociale, culturale ed economico del nostro Paese.