L'Operatore Socio-Sanitario O.S.S. 320/3 - Edizioni Simone

L'Operatore Socio-Sanitario O.S.S.

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v320_3.jpg

Manuale per i concorsi e la formazione professionale di O.S.S., O.S.S.S., A.S.A. e O.S.A.

  • Anno Edizione: 2016
  • Edizione: IX
  • Formato: 17 x 24
  • Pagine: 480
  • Codice: 320/3
  • Isbn: 9788891409966
  • Prezzo: € 27,00
  •  

    • Acquista
    • cartaceo
     
     

      • Negli ultimi anni, i profili dell’Operatore socio-sanitario (O.S.S.) e dell’Operatore socio-sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria (O.S.S.S.), insieme all’Ausiliario socioassistenziale (A.S.A.) e all’Operatore socio-assistenziale (O.S.A.), hanno assunto una sempre maggiore professionalità, cui si accompagna una specificità mansionale che ben li caratterizza nel dialogo con gli altri professionisti durante il processo di cura e assistenza alla persona. Il volume, pertanto, sulla scorta di dettagliati moduli didattici che garantiscono un’adeguata formazione dei profili in esame, propone una trattazione approfondita delle discipline cd. professionalizzanti, unitamente alla descrizione delle competenze teorico-pratiche richieste. Completa il testo una breve rassegna legislativa che riporta la normativa regionale di settore.

      • Parte Prima

        Il profilo professionale dell’operatore socio-sanitario

        Capitolo Primo: Evoluzione storico-normativa della figura professionale dell’operatore sociosanitario

        1. Premessa

        2. L’ausiliario socio-sanitario specializzato e l’operatore tecnico addetto all’assistenza (OTA)

        3. L’operatore addetto all’assistenza di base (OSA, AADB, ADEST)

        4. L’operatore socio-sanitario: l’accordo del 22 febbraio 2001

        5. L’area delle competenze

        6. La formazione

        7. L’operatore socio-sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria (OSSS)

        8. La formazione complementare

        9. Ambiti operativi e responsabilità

        Capitolo Secondo: L’inserimento dell’O.S.S. nel processo assistenziale

        Sezione Prima

        Le metodologie di assistenza

        1. L’organizzazione e le tipologie dell’assistenza

        2. Il lavoro multiprofessionale

        3. Il concetto di delega e/o attribuzione

        4. La metodologia di intervento. Il piano di assistenza individualizzato (PAI)

        Sezione Seconda

        Gli strumenti di qualità

        1. Introduzione

        2. Le linee-guida

        3. Il protocollo

        4. La documentazione infermieristica. In particolare: la cartella infermieristica

        5. Le procedure

        6. I percorsi assistenziali.

        7. Il piano di lavoro

        Sezione Terza

        I luoghi di lavoro

        1. I contesti-tipo.

        2. La casa protetta

        3. Le residenze sanitarie assistenziali (RSA).

        4. L’assistenza ai malati terminali. Gli Hospice

        5. Il centro diurno

        6. I centri socio-riabilitativi

        7. L’assistenza domiciliare (cd. Home care)

        8. Segue: L’assistenza domiciliare al malato di AIDS

        9. Segue: L’assistenza domiciliare all’anziano

        10. I consultori

        11. I Sert

        12. Le strutture ospedaliere.

        Capitolo Terzo: Il contratto di lavoro dell’operatore socio-sanitario

        Sezione Prima

        Il rapporto di lavoro alle dipendenze

        delle pubbliche amministrazioni

        1. Caratteri e principi

        2. Ambito di applicazione della normativa.

        3. La privatizzazione e il nuovo assetto del pubblico impiego

        4. Accesso al pubblico impiego

        5. Le fonti del pubblico impiego e la contrattazione collettiva

        6. L’organizzazione degli uffici pubblici

        7. La dirigenza pubblica

        8. Doveri e diritti del pubblico dipendente

        9. Il ciclo di gestione della performance e la valorizzazione del merito alla luce della riforma Brunetta

        10. La responsabilità del dipendente. In particolare, la responsabilità disciplinare: rinvio

        11. Le forme flessibili di impiego presso la P.A.

        12. La mobilità

        13. L’estinzione del rapporto di impiego

        14. Profili giurisdizionali in tema di impiego pubblico

        Sezione Seconda

        Il comparto sanità

        1. Generalità

        2. I contratti collettivi del comparto

        3. Il sistema di classificazione del personale

        4. Il personale convenzionato

        Sezione Terza

        Nozioni di diritto del lavoro

        1. Il lavoro subordinato

        2. Gli effetti della natura subordinata del rapporto di lavoro

        3. Il lavoro autonomo

        4. La parasubordinazione, le co.co.co. e il lavoro a progetto

        5. Il lavoro accessorio

        6. I soggetti del rapporto di lavoro subordinato

        7. Il contratto di lavoro subordinato

        8. I requisiti essenziali del contratto di lavoro

        9. Gli elementi accidentali del contratto di lavoro: il patto di prova

        10. Segue: Il termine. Il contratto di lavoro a tempo determinato

        11. Il contratto a tempo indeterminato e il contratto a tutele crescenti (CATUC)

        12. L’invalidità del contratto (art. 2126 c.c.)

        13. Obblighi e diritti delle parti nel rapporto di lavoro. L’obbligazione di lavoro

        14. Il mutamento delle mansioni (cd. ius variandi)

        15. La retribuzione

        16. Obblighi integrativi del lavoratore

        17. Diritti del lavoratore

        18. Poteri del datore di lavoro.

        19. Gli obblighi del datore di lavoro.

        20. L’obbligo di sicurezza del datore di lavoro (art. 2087 c.c.)

        21. Evoluzione legislativa: dalla legislazione speciale al Testo Unico della sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/2008)

        22. Le misure generali di tutela

        23. I soggetti responsabili

        24. I soggetti tutelati

        25. Gli obblighi e i diritti dei lavoratori

        26. Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

        27. Le cause di estinzione del rapporto di lavoro subordinato

        28. La disciplina del licenziamento individuale

        Capitolo Quarto: Elementi di etica e deontologia

        Sezione Prima

        I diritti del malato

        1. La Carta europea dei diritti del malato

        2. Il Tribunale per i diritti del malato

        3. Carta dei diritti dell’anziano

        4. Carta dei diritti del malato in ospedale

        5. Diritti del bambino malato

        6. Il consenso informato

        7. Il diritto alla privacy

        8. La qualità del SSN nel rapporto con i cittadini

        9. Il controllo di qualità

        Sezione Seconda

        Gli obblighi e le responsabilità

        1. Gli obblighi definiti dal contratto collettivo

        2. La responsabilità disciplinare

        3. Le altre responsabilità del dipendente

        Parte Seconda

        Elementi di legislazione

        sanitaria e sociale

        Capitolo Primo: Lineamenti di ordinamento sanitario

        1. I riferimenti normativi

        2. Il Servizio sanitario nazionale

        3. Il Piano sanitario nazionale: strumento di programmazione ed attuazione del Servizio sanitario nazionale

        4. Il Piano sanitario nazionale vigente

        5. Il Patto per la salute 2014-2016

        6. La trasformazione dell’Unità sanitaria locale in «Azienda»

        7. Gli organi dell’azienda sanitaria locale

        8. Le strutture operative dell’azienda sanitaria locale

        9. Le aziende ospedaliere

        10. I livelli essenziali di assistenza sanitaria (LEA)

        11. L’iscrizione al Servizio sanitario nazionale

        12. Le tipologie di interventi assistenziali e sanitari

        13. Segue: Gli interventi per la salute mentale

        Capitolo Secondo: Cenni di assistenza sociale

        Sezione Prima

        Ordinamento

        1. Il sistema dell’assistenza sociale

        2. Il sistema integrato di interventi e servizi sociali

        3. Il modello organizzativo dell’assistenza sociale: il principio di sussidiarietà e i rapporti tra Stato ed altri soggetti pubblici e privati

        4. Organi e soggetti preposti all’assistenza

        5. Strumenti di programmazione

        6. Il Fondo nazionale per le politiche sociali e il finanziamento degli interventi sociali

        7. Il Casellario dell’assistenza

        8. Gli indicatori della situazione economica (ISE e ISEE)

        Sezione Seconda

        Interventi sociali e prestazioni economiche assistenziali

        1. Interventi mirati di integrazione e sostegno sociale

        2. Le prestazioni assistenziali per la famiglia e la maternità

        3. L’assegno sociale per gli ultrasessantacinquenni privi di redditi

        4. Le prestazioni economiche per gli invalidi civili

        5. L’assistenza agli emigrati e ai cittadini dell’U.E. e extra U.E

        6. La carta acquisti o social card e altre misure di contrasto alla povertà

        7. Segue: L’esperienza del reddito minimo di inserimento

        Capitolo Terzo: L’integrazione socio-sanitaria

        1. La definizione di salute

        2. L’integrazione socio-sanitaria. Definizione

        3. Le prestazioni socio-sanitarie

        4. Tabelle riepilogative

        Parte Terza

        Area psicologica e sociale

        Capitolo Primo: Sviluppo cognitivo e sociale

        1. Il cervello e la sua struttura

        2. Lo sviluppo cognitivo e sociale

        3. La relazione affettiva

        Capitolo Secondo: Linguaggi e comunicazione

        1. Lo sviluppo del linguaggio

        2. La comunicazione non verbale

        Capitolo Terzo: Psicologia e assistenza

        1. Il concetto di persona e di bisogno

        2. L’arte di aiutare

        3. La centralità della persona

        4. L’attenzione

        5. La memoria

        6. Le emozioni

        7. La frustrazione

        8. I meccanismi di difesa

        9. La sindrome del burnout

        Capitolo Quarto: Elementi di psicologia sociale

        1. Generalità

        2. Metodi della psicologia sociale

        3. La percezione sociale

        4. Gli atteggiamenti

        5. Il giudizio sociale

        6. La comunicazione interpersonale

        7. La motivazione

        8. I bisogni sociali

        9. Psicologia dei gruppi

        10. Norme sociali, adattamento e disadattamento

        11. I disturbi del comportamento sociale

        Parte Quarta

        Area igienico-sanitaria

        Capitolo Primo: Elementi di igiene

        1. Definizione e obiettivi dell’igiene

        Sezione Prima

        Igiene personale

        1. L’igiene personale dell’assistito

        2. La pulizia dell’ambiente in cui vive l’assistito

        3. La camera di degenza

        Sezione Seconda

        Igiene ambientale

        1. La salubrità dell’ambiente

        2. Igiene dell’ambiente confinato

        3. Igiene sociale e di comunità

        4. Igiene degli alimenti

        5. Conservazione degli alimenti

        6. La gestione dei rifiuti

        7. Segue: I rifiuti sanitari

        Capitolo Secondo: Lineamenti di scienza dell’alimentazione

        1. Premessa

        2. Le regole alimentari fondamentali

        3. Alimentazione degli adolescenti. Anoressia e bulimia

        4. Alimentazione della gestante

        5. Allattamento materno

        6. Divezzamento

        7. Il dopo divezzamento

        8. Alimentazione dell’anziano

        9. Alterazioni dell’apparato gastroenterico

        10. Tossinfezioni da alimenti

        11. Salmonellosi

        12. Tossinfezioni da stafilococco

        13. Botulismo

        14. Alimentazione artificiale

        15. Conservazione degli alimenti: rinvio

        Capitolo Terzo: Elementi di anatomia e fisiologia

        1. L’apparato tegumentario

        2. L’apparato locomotore

        3. L’apparato digerente

        4. L’apparato respiratorio

        5. L’apparato circolatorio

        6. L’apparato urogenitale

        7. Il sistema endocrino

        8. Il sistema nervoso

        9. Le patologie più frequenti e i relativi interventi assistenziali

        Capitolo Quarto: Nozioni di pronto soccorso

        1. I concetti basilari

        2. Ustioni

        3. Avvelenamento

        4. Colpo di calore

        5. Colpo di sole

        6. Annegamento

        7. Congelamento

        8. Folgorazione

        9. Alcuni casi di lesioni traumatiche

        Parte Quinta

        Area operativo-sanitaria

        Capitolo Primo: La somministrazione della terapia farmacologica

        Sezione Prima

        Le specialità medicinali

        1. I medicinali per uso umano

        2. L’immissione in commercio

        3. La produzione dei medicinali

        4. Altre attività sottoposte a vigilanza

        5. Sieri, vaccini, prodotti assimilati

        6. I medicinali omeopatici

        7. Sostanze tossiche, velenose, stupefacenti

        Sezione Seconda

        La somministrazione dei farmaci

        1. Le prescrizioni

        2. Le vie di somministrazione dei farmaci

        3. La via di somministrazione naturale

        4. La via di somministrazione non naturale

        5. Le attività dell’OSS

        Capitolo Secondo: I bagni terapeutici e le frizioni

        1. I bagni terapeutici

        2. Le tipologie

        3. Gli impacchi

        4. Le frizioni

        Capitolo Terzo: Le medicazioni e i bendaggi

        1. L’applicazione delle medicazioni.

        2. L’applicazione dei bendaggi

        3. Le infezioni

        Capitolo Quarto: La rilevazione dei parametri vitali

        1. Definizione

        2. La rilevazione del polso

        3. La rilevazione del respiro

        4. La rilevazione della temperatura corporea

        5. La rilevazione della pressione arteriosa

        Capitolo Quinto: La somministrazione dei pasti e delle diete

        1. L’importanza dell’alimentazione: i compiti dell’O.S.S. nella fase alimentativa

        2. Preparazione e distribuzione del cibo

        3. Diete terapeutiche

        4. Alimentazione artificiale

        Capitolo Sesto: La raccolta ed il trasporto di materiale biologico a fini diagnostici

        1. Definizione

        2. La raccolta delle urine

        3. La raccolta delle feci

        4. La raccolta dell’espettorato

        5. Il trasporto del materiale biologico

        Capitolo Settimo: La mobilizzazione dei pazienti non autosufficienti

        1. Definizione

        2. La mobilizzazione

        3. Le attività dell’operatore socio-sanitario

        Capitolo Ottavo: La pratica della respirazione artificiale e del massaggio cardiaco esterno

        1. Definizione

        2. I protocolli in uso

        3. La sequenza della respirazione artificiale e del massaggio cardiaco esterno

        Capitolo Nono: Pulizia, disinfezione e sterilizzazione delle apparecchiature, delle attrezzature

        sanitarie e dei dispositivi medici

        1. Definizione

        2. Sterilizzazione

        3. Disinfezione

        4. Disinfestazione

        Parte Sesta

        Interventi assistenziali

        in risposta a particolari situazioni di vita

        e tipologie di utenza

        Capitolo Primo: L’anziano

        1. L’invecchiamento

        2. L’assistenza all’anziano

        Sezione Prima

        Patologie frequenti

        1. Cadute e fratture del femore

        2. Respirazione

        3. Denti e gengive

        4. Nutrizione

        5. Escrezione

        Sezione Seconda

        Problemi psicologici legati alle patologie degli anziani

        1. L’ospedalizzazione

        2. La solitudine nei rapporti sociali

        3. Sentirsi normali

        Sezione Terza

        Interventi per favorire l’autosufficienza

        1. Il concetto di non autosufficienza

        2. La valutazione dell’autonomia personale

        3. Mantenersi in attività

        4. Il riposo

        Capitolo Secondo: Le disabilità

        1. I soggetti «diversamente abili

        2. La classificazione di menomazione, disabilità e handicap

        3. La classificazione ICF

        4. Disabilità e sostegno alla famiglia

        5. Gli obiettivi di tutela della L. 104/1992

        6. L’inserimento e l’integrazione sociale

        7. L’assistenza sanitaria

        Capitolo Terzo: I disturbi dello sviluppo intellettivo

        1. Dal ritardo mentale alla disabilità intellettiva

        2. Diagnosi e livelli di disabilità intellettiva secondo il DSM

        3. Cause della disabilità intellettiva

        4. Sviluppo e decorso

        5. Diagnosi differenziale

        6. Proposte operative per soggetti con disabilità psico-fisiche

        Capitolo Quarto: I disturbi dello spettro dell’autismo

        1. Caratteristiche e criteri diagnostici

        2. Autismo e disturbo di Asperger

        3. Il disturbo di Rett

        4. Le linee guida per l’autismo della Società italiana di neuropsicologia: Approcci metodologici

        Capitolo Quinto: L’assistenza ai soggetti con disturbi mentali

        Sezione Prima

        Il trattamento delle malattie mentali

        1. La tutela della salute mentale.

        2. Il trattamento sanitario obbligatorio (TSO): rinvio

        3. L’attività delle ASL

        Sezione Seconda

        Principali patologie e disturbi di interesse psichiatrico

        1. La schizofrenia

        2. Il disturbo depressivo

        3. Il disturbo bipolare

        4. I disturbi della personalità

        Capitolo Sesto: L’assistenza pediatrica e ostetrica

        1. L’assistenza pediatrica

        2. Il neonato

        3. Il neonato immaturo

        4. Igiene della gravidanza

        5. Assistenza al parto

        6. Assistenza dopo il parto

        7. L’interruzione della gravidanza

        Capitolo Settimo: I soggetti con dipendenza da alcool e sostanze

        1. Le sostanze psicoattive

        2. Le sostanze stupefacenti

        3. L’alcolismo

        4. Gli interventi per i disturbi da uso di sostanze

        5. L’assistenza sanitaria agli alcool dipendenti

        Appendice

        La figura dell’O.S.S.

        nella legislazione regionale

        Generalità

        1. Legge regionale Veneto 16-8-2001, n. 20. — La figura professionale dell’operatore sociosanitario

        2. Legge regionale Umbria 17-7-2002, n. 13. — Istituzione e disciplina della figura professionale dell’operatore socio-sanitario

        3. Deliberazione della Giunta Regione Piemonte 25-3-2002, n. 46

        4. Deliberazione della Giunta Regione Lombardia 18-7-2007, n. 5101. — Regolamentazione dei percorsi OSS - Operatore Socio Sanitario.

        5. Regolamento regionale Puglia 18-12-2007, n. 28. — Figura professionale operatore sociosanitario

        6. Decreto del Presidente della Provincia Bolzano 10-9-2009, n. 42. – Regolamento sui compiti e sulla formazione dell’operatore o dell’operatrice socio-assistenziale