Compendio di Economia degli Intermediari Finanziari 38/2 - Edizioni Simone

Compendio di Economia degli Intermediari Finanziari

abstract

Edizioni Simone

http://www.simone.it/catalogo/v38_2.jpg

Banche, Sim, Imprese di investimento, SGR, SICAV, Intermediari marginali, Imprese di assicurazione • Glossario • Domande più ricorrenti in sede d'esame o di concorso

A cura di Angelo Battagli

  • Anno Edizione: 2016
  • Edizione: V
  • Formato: 15 x 21
  • Pagine: 224
  • Codice: 38/2
  • Isbn: 9788891409683
  • Prezzo: € 21,00
  •  

  • Acquista
  • cartaceo
 
 

    • Nel sistema normativo vigente, l’esercizio delle attività finanziarie è circoscritto ad una gamma predeterminata di operatori specializzati.

      Essi fungono da intermediari tra domanda e offerta di prodotti finanziari, veicolando la liquidità dei risparmiatori verso le più adeguate opzioni d’investimento. È evidente, peraltro, che la specializzazione degli intermediari e la quantità delle operazioni effettuate consentono diversificazioni degli investimenti e riduzioni di rischio non possibili se la transazione avvenisse direttamente tra risparmiatore e emittente, senza considerare la professionalità e il bagaglio di informazioni di cui gli intermediari sono in possesso.

      Ciò spiega la nascita e la diffusione di operatori specializzati che intermediano e gestiscono la maggior parte del risparmio e che, in ragione dell’attività svolta e dell’affidamento della loro clientela, sono sottoposti a penetranti controlli da parte delle autorità di vigilanza al fine di garantire sia la tutela degli investitori sia la stabilità, la competitività e il buon andamento del mercato finanziario.

      La disciplina di tali intermediari ha subito una costante evoluzione in conseguenza della partecipazione dell’Italia prima alla Comunità Europea e poi all’attuale Unione Europea, che ha comportato un necessario processo di armonizzazione alle regole vigenti in ambito comunitario. Il primo passaggio fondamentale di tale processo è stato il D.Lgs. 23-7-1996, n. 415 (cd. decreto Eurosim) che ha aperto il mercato mobiliare italiano (similmente a quanto accaduto per il settore bancario e assicurativo) anche agli intermediari stranieri ed ha definitivamente soppresso la riserva di attività stabilita dalla L. 2-1-1991, n. 1 in favore delle società di intermediazione mobiliare (SIM).

      Al D.Lgs. 415/96 ha, poi, fatto seguito il D.Lgs. 24-2-1998, n. 58 (cd. riforma Draghi) che, coordinando e integrando la normativa vigente relativa a mercati finanziari, strumenti e servizi finanziari, operatori e società emittenti, costituisce un Testo unico delle disposizioni in materia finanziaria (Tuf).

      Le modifiche del Testo Unico apportate in sede di recepimento della MIFID hanno rappresentato l’ultimo passaggio di adeguamento alla normativa europea, che ha delineato in maniera ancora più definita il quadro regolamentare dell’attività degli intermediari e l’oggetto stesso della loro attività.

      Per le finalità del volume, gli operatori finanziari sono così classificabili:

      — intermediari cui è riservato l’esercizio professionale nei confronti del pubblico dei servizi di investimento, quali le SIM, le banche e le imprese di investimento comunitarie ed extracomunitarie;

      — intermediari cui è riservato l’esercizio del servizio di gestione collettiva del risparmio, quali le società d’intermediazione a capitale variabile (SICAV) e le società di gestione del risparmio (SGR);

      — intermediari che, potendo esercitare solo alcuni dei servizi di investimento e solo a determinate condizioni, rivestono una posizione marginale nell’ambito degli operatori specializzati: si tratta, in specie, delle società fiduciarie, degli agenti di cambio, delle società finanziarie e degli intermediari finanziari iscritti nell’elenco previsto dall’art. 107 del Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia (D.Lgs. 1-9-1993, n. 385).

      Ulteriori intermediari finanziari, non contemplati dal D.Lgs. 58/98, sono le imprese di assicurazione che coinvolgono il risparmio privato attraverso la collocazione delle polizze del cd. ramo vita.

      A dispetto del numero contenuto di pagine, questo volume offre al lettore un quadro esaustivo e accurato dell’attività svolta dai diversi intermediari che operano sui mercati finanziari.

    • Capitolo 1 - I mercati regolamentati

      1. Il quadro normativo

      2. Il mercato dei capitali

      3. Tipologia dei mercati finanziari

      4. Il mercato monetario e il mercato dei cambi

      5. Il mercato mobiliare

      6. I mercati regolamentati

      7. Sistemi multilaterali e internalizzatori sistematici

      Questionario

      Capitolo 2 - La società di gestione del mercato

      1. L a società di gestione

      2. L e funzioni della società di gestione

      3. L a vigilanza

      4. Crisi della società di gestione

      5. L ’evoluzione della Borsa Italiana

      Questionario

      Capitolo 3 - L’operatività delle banche

      1. Caratteristiche e funzioni tipiche dell’attività bancaria

      2. Autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria ed iscrizione all’albo

      3. Segue: i requisiti per l’autorizzazione

      4. I rischi dell’attività bancaria e il loro contenimento

      5. Il bilancio bancario

      6. Il patrimonio di vigilanza

      7. Il coefficiente di solvibilità

      8. L a crisi dell’operatore bancario

      9. Basilea 2

      10. D a Basilea 2 a Basilea 3

      Questionario

      Capitolo 4 - Gli intermediari marginali

      1. Nozioni introduttive

      2. Gli intermediari finanziari non bancari previsti dal T.U.B.: l’albo degli intermediari finanziari

      3. Tipologie di intermediari finanziari (art. 107 Tulb): società finanziarie, merchant bank, società di factoring

      4. L e società fiduciarie

      5. L e nuove professionalità che operano sul mercato del credito - Gli agenti in attività finanziaria e i mediatori creditizi

      6. Requisiti per l’iscrizione nell’elenco e per l’esercizio dell’attività

      7. L ’agente di cambio

      Questionario

      Capitolo 5 - Gli strumenti creditizi

      1. Nozioni generali sull’attività bancaria

      2. Mercato interbancario dei depositi (mid). Analisi Libor/Euribor

      3. Gli affidamenti bancari

      4. Il deposito bancario

      5. Il conto corrente bancario

      6. L ’apertura di credito

      7. Il credito al consumo

      8. L ’anticipazione bancaria

      9. L o sconto bancario

      10. Il mutuo

      11. Il leasing

      12. Il factoring

      13. Segue: Struttura e disciplina del factoring

      14. I prestiti bancari in pool

      15. Venture capital

      Questionario

      Capitolo 6: Le società d’intermediazione mobiliare (SIM)

      1. Nozione

      2. Autorizzazione all’esercizio dei servizi d’investimento ed iscrizione all’Albo

      3. Operatività transfrontaliera delle SIM

      4. E ponenti aziendali e partecipanti al capitale

      5. Sistema organizzativo, conflitti di interesse e conservazione delle registrazioni

      6. L a vigilanza sulla SIM

      7. Provvedimenti ingiuntivi e crisi

      Questionario

      Capitolo 7 - Le imprese d’investimento comunitarie ed extracomunitarie

      1. Nozione

      2. L’adesione ad un sistema d’indennizzo

      3. L’operatività transfrontaliera. Iscrizione all’Albo (o alla sezione) delle imprese di investimento

      4. Provvedimenti ingiuntivi e crisi

      Questionario

      Capitolo 8 - La gestione collettiva del risparmio

      1. L e società di gestione del risparmio (SGR)

      2. Autorizzazione della SGR

      3. Esponenti aziendali e partecipanti al capitale

      4. Fusione e scissione delle SGR

      5. L e SICAV e le SICAF: autorizzazione alla costituzione e attività esercitabili

      6. Capitale e azioni della SICAV e della SICAF

      7. Assemblee sociali

      8. Partecipazione al capitale della SICAV

      9. Fusione e scissione fra SICAV . Scioglimento e liquidazione volontaria

      10. L ’operatività transfrontaliera di SGR, SICAV e SICAF

      11. Prestazione del servizio e commercializzazione

      12. Provvedimenti ingiuntivi e crisi

      Questionario

      Capitolo 9 - Le imprese di assicurazione e gli intermediari assicurativi

      1. Classificazione dell’attività assicurativa per ramo

      2. Accesso all’attività assicurativa

      3. Attività di riassicurazione

      4. Autorizzazione all’attività assicurativa di imprese aventi sede legale in Italia

      5. Estensione dell’autorizzazione

      6. L e novità introdotte con l’attuazione della direttiva «Solvency II»

      7. L ’attività di intermediazione

      8. Il Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi

      9. I requisiti per l’iscrizione

      10. Cancellazione dal registro

      11. Fondo di garanzia per i mediatori di assicurazione e di riassicurazione

      12. Regole di comportamento

      13. L e novità introdotte dal Decreto Crescita bis in materia di intermediazione

      Questionario

      Appendice

      I rischi degli intermediari finanziari

      Glossario