Manuale di Diritto Amministrativo 4 - Edizioni Simone

Manuale di Diritto Amministrativo

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v4.jpg

Autori

  • Anno Edizione: 2016
  • Edizione: XXXIII
  • Formato: 15 x 23
  • Pagine: 848
  • Codice: 4
  • Isbn: 9788891411266
  • Prezzo: € 42,00
  •  

    • Acquista
    • cartaceo
     
     

      • Questa XXXIII edizione del Manuale offre una trattazione sistematica e ragionata del Diritto Amministrativo istituzionale declinato, però, sulla base di alcuni concetti-chiave, imprescindibili per la comprensione in un’ottica moderna ed evolutiva di tale branca del diritto.

        È in divenire, infatti, una grande riforma strutturale dell’organizzazione e dell’azione delle amministrazioni che, imponendo nuove regole alla politica ed alla dirigenza, rende sempre più conoscibile e “tracciabile” l’operato di chi è chiamato a gestire la cosa pubblica.

        La nuova P.A., infatti, si ispira a valori quali trasparenza, semplificazione, integrità, legalità, spending review, democraticità dell’azione amministrativa e responsabilizzazione degli operatori pubblici.

        In particolare, se la trasparenza, da un lato, è oggi lo strumento privilegiato di contrasto alla corruzione, dall’altro lato diventa anche mezzo di semplificazione dell’attività degli uffici pubblici, laddove viaggi su canali telematici e porti ad una decisiva contrazione di tempistiche e adempimenti (nonché oneri per i privati), assumendo «i contorni di un nuovo diritto di cittadinanza: l’accessibilità totale e gli open data costituiscono la moderna frontiera della democrazia partecipativa in cui i cittadini sono chiamati ad interagire con le istituzioni in maniera consapevole e responsabile» (NICOTRA).

        Il Volume, in uno con il costante riferimento alla dottrina più accreditata e ai principali indirizzi giurisprudenziali, è aggiornato ai più recenti provvedimenti legislativi in materia.

        Tra questi rilevano, innanzitutto, i primi due decreti attuativi della legge delega n. 124 del 2015 (cd. Renzi Madia): il “Freedom of Information Act” (cd. FOIA o “accesso universale”: D.Lgs. 25 maggio 2016, n. 97), nonché la rigorosa disciplina volta a stanare i “furbetti del cartellino”, recata dal D.Lgs. 20 giugno 2016, n. 116.

        Inoltre, il 19 aprile 2016 è entrato in vigore il nuovo Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 50/2016): una vera e propria svolta epocale nell’affidamento delle commesse pubbliche, capace di coniugare i “nuovi” principi del diritto amministrativo con una regolamentazione della materia basata su atti espressione della cd. soft regulation (Linee-guida A.N.AC.).

        Non mancano, inoltre, opportune “finestre” a quanto di nuovo si sta affacciando sul panorama normativo, con riferimento, in particolare, alla nuova configurazione degli istituti della semplificazione procedimentale.

        Il testo, dunque, costituisce un’opera di ampia fruibilità, indirizzata sia ai corsi universitari che allo studio specialistico, risultando al contempo un efficace strumento di consultazione e aggiornamento per tutti i professionisti del settore.

      • Parte I

        L’ordinamento amministrativo

        Capitolo 1: La dimensione nazionale ed europea del diritto amministrativo

        1. Il diritto amministrativo: nozione ed origine

        2. Il diritto amministrativo europeo

        3. Le fonti dell’Unione europea

        4. I rapporti tra diritto dell’Unione e diritto interno

        5. L’esecuzione degli obblighi europei

        6. Le Regioni e le procedure di esecuzione degli obblighi dell’UE

        7. Diritto europeo e poteri della P.A. e del giudice amministrativo

        Capitolo 2: Pubblica Amministrazione e funzione amministrativa

        1. La nascita e la formazione del sistema amministrativo italiano

        2. Segue: Da un’amministrazione autoritativa ad una «partecipata»

        3. La P.A. alla vigilia delle «due riforme»

        4. La nozione di Pubblica Amministrazione

        5. Il modello di P.A. prefigurato in Costituzione

        6. Lo Stato

        7. La funzione politica

        8. La funzione legislativa

        9. La funzione giurisdizionale

        10. La funzione esecutiva

        11. Gli atti politici

        12. Segue: La tutela dei privati avverso gli atti politici

        13. Gli atti di alta amministrazione

        14. L’atto amministrativo legificato (o legge provvedimento)

        Capitolo 3: Il sistema delle fonti del diritto amministrativo

        1. Le fonti del diritto in generale

        2. La Costituzione

        3. Altre fonti di rango costituzionale

        4. Le fonti primarie

        5. Le fonti secondarie: profili generali

        6. I regolamenti

        7. Segue: Titolarità della potestà regolamentare

        8. Segue: Classificazioni dei regolamenti

        9. Impugnabilità e disapplicazione dei regolamenti

        10. Dalla delegificazione alla codificazione

        11. Le ordinanze

        12. Classificazione delle ordinanze

        13. Segue: Le ordinanze di necessità e di urgenza

        14. Gli Statuti degli enti pubblici

        15. Le fonti secondarie dubbie

        16. Gli atti amministrativi generali

        17. La consuetudine

        18. Le norme interne della P.A

        19. Rilevanza interpretativa della cd. prassi amministrativa

        Capitolo 4: Le situazioni giuridiche soggettive di diritto amministrativo

        1. Le situazioni giuridiche soggettive in generale

        2. Il diritto soggettivo

        3. L’interesse legittimo

        4. Classificazione degli interessi legittimi

        5. Sopravvivenza e tutela dell’interesse legittimo alla luce del diritto dell’Unione europea

        6. Gli interessi collettivi e diffusi. Nozione, caratteri, figure

        7. Le azioni di classe (class action)

        8. Interessi amministrativamente protetti (o semplici)

        9. Gli interessi di fatto e l’aspettativa di diritto

        Parte II

        I soggetti dell’organizzazione amministrativa

        Capitolo 1: L’organizzazione della P.A.: gli enti pubblici

        Sezione Prima

        Gli enti pubblici

        1. L’organizzazione della P.A. alla luce dei principi costituzionali

        2. Il «pluralismo» della Pubblica Amministrazione

        3. L’organizzazione amministrativa dello Stato: accentramento e decentramento

        4. Lo Stato quale ente pubblico

        5. Gli enti pubblici

        6. Gli enti pubblici autarchici

        7. Distinzioni fra enti pubblici

        8. Il riordino e la riduzione degli enti pubblici

        9. L’intervento dello Stato nell’economia

        10. Gli enti pubblici in forma societaria

        11. Prospettive di riforma: l’emananda disciplina sulle società a partecipazione pubblica

        Sezione Seconda

        Il soggetto pubblico nel diritto dell’Unione europea: nozione e implicazioni di diritto interno

        12. L’impresa pubblica

        13. L’organismo di diritto pubblico

        14. Il soggetto pubblico nell’ordinamento europeo e il diritto interno

        Sezione Terza

        La struttura degli enti pubblici

        15. Organi e uffici

        16. Rapporto organico e rapporto di servizio

        17. Rapporti interorganici

        18. L’esercizio privato di pubbliche funzioni: i munera

        Sezione Quarta

        La competenza

        19. La competenza in diritto amministrativo: introduzione

        20. Tipi di competenza

        21. Il trasferimento dell’esercizio della competenza

        22. Il funzionario di fatto

        23. L’incompetenza

        24. I conflitti di competenza

        Capitolo 2: L’organizzazione della P.A.: l’amministrazione statale

        1. Le premesse storiche del riassetto organizzativo

        2. L’organizzazione amministrativa statale

        3. Il Presidente del Consiglio dei Ministri

        4. L’organizzazione «per Ministeri»

        5. Comitati di Ministri e Comitati interministeriali

        6. Il Consiglio dei Ministri

        7. Le Agenzie

        8. Le aziende autonome

        9. Il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (CNEL)

        10. Il Consiglio di Stato

        11. La Corte dei conti

        12. Le Conferenze permanenti

        13. L’Avvocatura dello Stato

        14. Le Scuole della Pubblica Amministrazione

        15. L’organizzazione periferica dello Stato

        Capitolo 3: L’organizzazione della P.A.: gli enti territoriali

        1. Lo «Stato policentrico delle autonomie»

        Sezione Prima

        Le Regioni

        2. Le Regioni

        3. L’autonomia statutaria delle Regioni

        4. L’autonomia legislativa

        5. L’autonomia regolamentare regionale e l’esercizio delle funzioni amministrative

        6. L’autonomia finanziaria delle Regioni

        7. Il federalismo fiscale

        8. Il sistema di governo regionale

        Sezione Seconda

        Comuni, Province e Città metropolitane

        9. Il decentramento dei poteri attraverso le autonomie locali

        10. La potestà statutaria e regolamentare degli enti locali

        11. Il riconoscimento dell’autonomia finanziaria

        12. Il Comune: nozione ed elementi costitutivi

        13. Modifiche territoriali

        14. Funzioni del Comune

        15. Organi del Comune

        16. La Provincia: nozione ed elementi costitutivi

        17. Le funzioni della Provincia

        18. Nuovo quadro delle funzioni provinciali in base alla L. 56/2014

        19. Organi della Provincia previsti dal TUEL

        20. Organi della Provincia previsti dalla L. 56/2014

        21. Organi burocratici di Comune e Provincia

        22. Le Città metropolitane

        23. Lo status di «Roma capitale»

        24. Le Unioni di Comuni

        25. Altre forme associative

        26. La partecipazione del cittadino alla vita dell’ente locale

        Sezione Terza

        I controlli sulle Regioni e sugli enti locali

        27. Il sistema dei controlli sugli enti territoriali

        28. I controlli sulle leggi regionali

        29. I controlli sugli atti amministrativi regionali

        30. I controlli sugli organi regionali

        31. Il controllo sostitutivo di cui all’art. 120 Cost.

        32. I controlli sugli organi degli enti locali

        33. I controlli sugli atti degli enti locali previsti dal T.U.E.L

        34. I nuovi controlli sugli atti degli enti locali introdotti dal D.L. 174/2012

        35. Il controllo della gestione presso gli enti locali

        Parte III

        Il rapporto di lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche

        Capitolo 1: Il pubblico impiego: inquadramento generale e sistema delle fonti

        1. Il pubblico impiego

        2. Principi costituzionali

        3. Il processo di privatizzazione

        4. La nozione di «pubblica amministrazione»: l’ambito di applicazione del D.Lgs. 165/2001

        5. La riforma Brunetta

        6. Ulteriori profili evolutivi e prospettive di riforma

        7. Il sistema delle fonti del pubblico impiego

        8. La contrattazione collettiva

        9. La formazione del contratto collettivo

        Capitolo 2: Accesso al pubblico impiego, organizzazione degli uffici e svolgimento del rapporto di lavoro

        1. L’accesso ai pubblici uffici: profili introduttivi

        2. Accesso mediante procedure selettive

        3. Accesso extraconcorsuale

        4. Accesso dei cittadini membri dell’Unione europea

        5. Lavoro flessibile e incarichi esterni

        6. L’organizzazione del personale

        7. Mansioni e progressioni

        8. Luogo e durata della prestazione di lavoro

        9. Il regime della malattia nel lavoro pubblico

        10. La mobilità

        11. Estinzione del rapporto di impiego

        Capitolo 3: La dirigenza pubblica

        1. Il dirigente nelle amministrazioni pubbliche

        2. Evoluzione della figura

        3. La dirigenza alla luce della riforma Brunetta (e delle successive innovazioni)

        4. Accesso alla dirigenza

        5. Segue: Gli incarichi dirigenziali (art. 19 D.Lgs. 165/2001)

        6. Lo spoil system

        7. Le attribuzioni

        Capitolo 4: Diritti, doveri e responsabilità del pubblico dipendente

        1. I doveri del pubblico dipendente: generalità

        2. Il codice di comportamento

        3. La tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti: il whistleblowing

        4. Il dovere di esclusività (art. 53 D.Lgs. 165/2001)

        5. Misurazione, valutazione e trasparenza della performance

        6. I diritti dell’impiegato

        7. La responsabilità dell’impiegato

        8. Segue: La responsabilità disciplinare

        Capitolo 5: Profili giurisdizionali. Riparto di giurisdizione e procedure concorsuali

        1. Tutela giurisdizionale ed effetti della privatizzazione

        2. Controversie sui concorsi e riparto di giurisdizione

        3. Segue: Lo scorrimento della graduatoria

        4. Segue: Le conseguenze dello scorrimento in punto di giurisdizione

        Parte IV

        L’attività della P.A.

        Capitolo 1: L’azione amministrativa

        Sezione Prima

        I principi dell’attività amministrativa tra

        Costituzione, ordinamento europeo ed attualità

        1. Il principio di unità della funzione amministrativa

        2. I principi costituzionali dell’attività amministrativa: profili introduttivi

        3. Il principio di legalità

        4. Il principio di imparzialità

        5. Il principio di buon andamento

        6. Il principio di ragionevolezza

        7. Il principio del pareggio di bilancio

        8. Sussidiarietà, leale collaborazione, contraddittorio e responsabilità

        9. I principi di pubblicità e trasparenza

        10. Il «bene pubblico» trasparenza

        11. Legalità, trasparenza e anticorruzione

        12. Trasparenza e spending review

        13. I principi dell’ordinamento dell’Unione europea

        14. Pubblica Amministrazione e principi civilistici. In particolare, la buona fede

        Sezione Seconda

        Concetti generali sull’attività amministrativa

        In particolare, la discrezionalità

        15. L’attività amministrativa tra diritto pubblico e privato

        16. La discrezionalità amministrativa

        17. La discrezionalità tecnica

        18. La cd. discrezionalità mista

        19. Il merito dell’azione amministrativa e rapporti con la discrezionalità amministrativa

        Capitolo 2: Il procedimento amministrativo e l’informatizzazione della P.A.

        Sezione Prima

        L’iter procedimentale

        1. Nozione e funzione del procedimento amministrativo

        2. La procedimentalizzazione dell’azione amministrativa: evoluzione normativa

        3. I principi di cui alla legge sul procedimento

        4. La tempistica per la conclusione del procedimento

        5. La partecipazione al procedimento

        6. La semplificazione dell’azione amministrativa

        7. Segue: La semplificazione della documentazione amministrativa

        8. L’ambito di applicazione della L. 241/1990

        9. Classificazione dei procedimenti

        10. Le fasi del procedimento amministrativo

        11. La conferenza di servizi

        12. Successione di leggi e procedimento: il problema dello ius superveniens

        Sezione Seconda

        Le nuove frontiere dell’azione amministrativa: l’evoluzione informatica della P.A.

        13. La «trasparenza digitale»: e-government ed informatizzazione

        14. Dal Codice dell’amministrazione digitale ai giorni nostri

        15. P.A. digitale e diritti dei cittadini e delle imprese

        16. Gli strumenti della P.A. digitale

        Capitolo 3: Il responsabile del procedimento

        1. La partecipazione al procedimento amministrativo e il confronto dialettico tra P.A. e privati

        2. Il responsabile del procedimento

        3. L’individuazione del responsabile del procedimento

        4. I compiti del responsabile del procedimento e il rapporto con il dirigente dell’unità organizzativa

        Capitolo 4: La comunicazione di avvio del procedimento

        1. La ratio della comunicazione di avvio del procedimento

        2. Oggetto, modalità e tempistica

        3. Le eccezioni all’obbligo di comunicazione

        4. Le conseguenze dell’omissione della comunicazione di avvio del procedimento

        Capitolo 5: Il preavviso di rigetto

        1. La comunicazione dei motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza

        2. Ambito di applicazione

        3. La natura giuridica del preavviso di rigetto e i soggetti competenti alla sua adozione

        4. Il rapporto tra l’art. 10bis e l’art. 21octies della L. 241/1990

        Capitolo 6: Atti e provvedimenti amministrativi

        1. Il concetto di atto amministrativo: evoluzione storica

        2. Distinzioni degli atti amministrativi

        3. Il provvedimento amministrativo

        4. Elementi e requisiti dell’atto amministrativo

        5. Gli elementi essenziali

        6. Struttura formale dell’atto amministrativo

        7. La motivazione

        8. Gli elementi accidentali dell’atto amministrativo

        9. I requisiti dell’atto amministrativo

        10. L’efficacia dell’atto amministrativo

        11. L’esecutorietà del provvedimento amministrativo

        Capitolo 7: Il sistema dei controlli

        1. Introduzione

        2. I controlli sugli atti

        3. I controlli sugli organi e sugli enti

        4. I controlli sull’attività

        Capitolo 8: Gli accordi

        Sezione Prima

        Gli accordi tra pubbliche amministrazioni e privati

        1. L’esercizio consensuale della potestà amministrativa nella L. 241/1990

        2. Accordi integrativi e sostitutivi alla luce della L. 241/1990

        3. Il problema della natura giuridica degli accordi integrativi e sostitutivi. Riflessi sulle forme di tutela del contraente privato

        Sezione Seconda

        Gli accordi tra pubbliche amministrazioni

        4. Profili introduttivi

        5. Gli accordi tra PP.AA. nella legge sul procedimento

        6. Gli accordi di programma

        7. Soggetti ed oggetto

        8. Il procedimento

        Capitolo 9: Il silenzio amministrativo

        1. L’obbligo di provvedere della P.A. e la fattispecie del silenzio

        2. Il silenzio-inadempimento della P.A. e le possibilità di tutela

        3. La tutela penale nel caso di silenzio-inadempimento

        4. Il sindacato sul silenzio-inadempimento

        5. Il silenzio significativo. In particolare, il silenzio-diniego e il silenzio assenso

        6. Le ulteriori «categorie» di silenzio

        7. Il potere provvedimentale implicito

        8. Il problema del provvedimento sopravvenuto

        Capitolo 10: Azione amministrativa e tipologie di provvedimenti

        1. L’azione amministrativa tra semplificazioni e liberalizzazioni

        2. Le autorizzazioni

        3. Figure analoghe all’autorizzazione

        4. La segnalazione certificata di inizio attività (Scia)

        5. Lo sportello unico per le attività produttive

        6. Il silenzio assenso

        7. Le concessioni

        8. Principali categorie di concessioni

        9. La disciplina del rapporto di concessione

        10. Le figure similari alla concessione

        11. La concessione edilizia (Rinvio)

        12. Gli ordini

        13. Gli atti ablativi reali

        14. I provvedimenti di secondo grado

        Capitolo 11: Gli atti amministrativi diversi dai provvedimenti

        1. Gli atti amministrativi che non sono provvedimenti

        2. Atti consistenti in manifestazioni di volontà

        3. Atti non consistenti in manifestazioni di volontà

        4. I pareri

        5. Gli atti propulsivi

        6. Gli accertamenti costitutivi

        Capitolo 12: Il diritto di accesso ai documenti amministrativi

        1. L’accessibilità dei documenti amministrativi e l’evoluzione della P.A. nella prospettiva della trasparenza

        2. Definizione e caratteri del diritto di accesso

        3. I soggetti legittimati

        4. Il documento amministrativo accessibile

        5. I soggetti passivi

        6. I limiti all’esercizio del diritto d’accesso

        7. La Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi

        8. L’esercizio del diritto di accesso

        9. L’accesso civico

        10. La tutela del diritto di accesso

        11. Peculiari ipotesi di diritto di accesso

        12. La riservatezza e l’accesso: due diritti «separati in casa»

        Capitolo 13: La patologia dell’atto amministrativo e il potere di autotutela della P.A

        1. I vizi degli atti amministrativi

        2. L’invalidità dell’atto amministrativo

        3. La nullità

        4. L’annullabilità

        5. I singoli vizi di legittimità. In particolare, l’incompetenza

        6. L’eccesso di potere

        7. La violazione di legge

        8. Accertamento e conseguenze dei vizi di legittimità

        9. Illegittimità dell’atto amministrativo e violazione di norme europee

        10. L’inopportunità dell’atto amministrativo: i vizi di merito

        11. I rimedi contro gli atti illegittimi e inopportuni: il potere di autotutela

        12. L’annullamento d’ufficio

        13. La revoca

        14. L’abrogazione

        15. Altri atti di caducazione

        16. Convalescenza dell’atto amministrativo

        17. Conservazione dell’atto amministrativo

        Parte V

        Beni pubblici, governo del territorio ed espropriazione per pubblica utilità

        Capitolo 1: I beni e i diritti della P.A.

        1. La visione dinamica dei beni pubblici: nuove coordinate

        2. I beni pubblici e i beni di interesse pubblico

        3. Segue: Principi costituzionali e progetti di riforma

        4. Segue: La natura dei diritti della P.A. sui beni pubblici

        5. Le categorie di beni pubblici: beni demaniali e beni patrimoniali indisponibili

        6. I beni demaniali (art. 822 c.c.)

        7. Segue: Distinzioni dei beni demaniali

        8. Segue: Regime giuridico (art. 823 c.c.)

        9. Segue: Acquisto e perdita della demanialità

        10. I beni patrimoniali indisponibili (artt. 826 ss c.c.)

        11. Utilizzazione dei beni pubblici

        12. La tutela dei beni pubblici (art. 823 c.c.)

        13. I beni patrimoniali disponibili (artt. 826ss c.c.)

        14. L’iter di dismissione e cessione del patrimonio immobiliare pubblico

        15. Segue: Gli incentivi alla dismissione nelle più recenti manovre legislative

        16. Segue: Il trasferimento agli enti locali di beni immobili dello Stato. Il D.Lgs. 85/2010 (federalismo demaniale)

        17. Il regime giuridico dei beni privati di interesse pubblico

        18. I diritti reali della P.A. su beni altrui

        19. Acquisto dei diritti reali della P.A.

        Capitolo 2: La disciplina amministrativa della proprietà privata e il governo del territorio

        1. Il regime amministrativo della proprietà privata

        2. Dall’urbanistica al governo del territorio (art. 117 Cost.)

        3. Le tappe fondamentali della legislazione in materia urbanistica

        4. Gli strumenti urbanistici. In particolare, piano regolatore e piano di lottizzazione

        5. Segue: I vincoli alla proprietà urbana: vincoli espropriativi e conformativi

        Capitolo 3: L’edilizia

        1. L’edilizia

        2. Il regolamento edilizio

        3. L’attività edilizia e i titoli edilizi nel T.U. 380/2001

        4. Segue: L’attività edilizia libera (art. 6, D.P.R. 380/2001)

        5. Segue: Il permesso di costruire

        6. Segue: La procedura per il rilascio del permesso di costruire

        7. Segue: La segnalazione certificata di inizio attività (ex d.i.a.)

        8. L’abusivismo edilizio

        9. Il condono edilizio

        Capitolo 4: Gli atti ablatori e l’espropriazione

        Sezione Prima

        L’espropriazione per pubblica utilità

        1. L’espropriazione per pubblica utilità: definizione e fondamento

        2. Il rapporto espropriativo

        3. Le competenze in materia di espropriazione

        4. La procedura di espropriazione in base al Testo Unico

        5. Segue: L’apposizione del vincolo

        6. Segue: La dichiarazione di pubblica utilità dell’opera (artt. 12-19)

        7. Segue: L’indennità di esproprio

        8. Segue: Il decreto di esproprio

        9. Segue: La partecipazione dell’interessato al procedimento

        10. La retrocessione del bene espropriato (artt. 46-48 T.U.ES.)

        11. Giurisdizione e competenza in materia di espropriazione

        Sezione Seconda

        L’occupazione come modo di acquisto

        della proprietà da parte della P.A

        12. L’occupazione appropriativa o accessione invertita

        13. L’occupazione usurpativa e le differenze con quella appropriativa

        14. La cd. acquisizione sanante: la sentenza della Corte costituzionale n. 293/2010

        15. L’acquisizione provvedimentale: acquisto della proprietà a seguito di utilizzazione senza titolo di un bene per scopi di interesse pubblico

        Sezione Terza

        Ulteriori atti ablatori reali

        16. La requisizione in proprietà

        17. Il trasferimento coattivo dei diritti d’uso

        18. Gli atti ablativi di urgente necessità

        19. L’espropriazione ope legis

        20. La confisca e gli atti ablativi privativi

        Parte VI

        La responsabilità della P.A. e verso la P.A.

        Capitolo 1: La responsabilità della P.A. verso terzi

        1. La responsabilità della P.A.: considerazioni introduttive

        2. Gli obblighi della P.A.

        3. La responsabilità civile della P.A.: classificazione

        4. La responsabilità extracontrattuale

        5. La responsabilità contrattuale della P.A

        6. La responsabilità precontrattuale della P.A

        7. La cd. responsabilità oggettiva

        8. La cd. responsabilità da atto lecito

        Capitolo 2: La responsabilità verso la P.A. In particolare, la responsabilità patrimoniale dei dipendenti pubblici

        1. La responsabilità nei confronti della P.A.: fondamento e distinzioni

        2. La responsabilità amministrativa per danno erariale

        3. Segue: Il danno all’immagine della P.A.

        4. La responsabilità contabile

        5. Il danno da ritardo

        6. L’illecito amministrativamente sanzionato

        Parte VII

        La regolazione del mercato

        Capitolo 1: Economia di mercato e «cultura» della regolazione

        1. Economia di mercato e funzione di regolazione

        2. La funzione di regolazione e l’amministrazione regolatrice

        Capitolo 2: I «garanti delle regole»: le autorità amministrative indipendenti

        1. Amministrazioni indipendenti o autorità di regolazione: una nozione di difficile inquadramento

        2. L’antecedente storico delle autorità amministrative indipendenti: il modello americano

        3. Natura giuridica e fondamento costituzionale delle autorità amministrative indipendenti

        4. Caratteri delle autorità amministrative indipendenti

        5. I poteri delle autorità. In particolare, la potestà regolamentare

        6. La «legittimazione dal basso»: procedimento e tutela

        7. Le autorità amministrative indipendenti nel nostro ordinamento

        Capitolo 3: Funzione di regolazione e servizi pubblici

        1. Funzioni e servizi pubblici: generalità

        2. La funzione pubblica

        3. La difficile individuazione di una nozione unitaria di servizio pubblico: una ricostruzione dottrinaria

        4. I principi regolatori dei servizi pubblici

        5. L’organizzazione dei servizi pubblici: dallo Stato imprenditore allo Stato regolatore

        6. La gestione dei servizi pubblici locali

        7. I servizi pubblici locali di rilevanza economica: aspetti problematici e vuoti normativi

        8. Le modificazioni della disciplina: dall’art. 23bis D.L. 112/2008 al referendum del 2011

        9. La successiva evoluzione legislativa: il D.L. 138/2011

        10. L’art. 4 D.L. 138/2011 e la sua illegittimità costituzionale

        11. Le disposizioni del D.L. 179/2012, conv. in L. 221/2012, e le successive modifiche

        12. In house e servizi pubblici locali

        13. I singoli requisiti: la partecipazione pubblica

        14. Segue: Il controllo analogo

        15. Segue: Il requisito dell’attività prevalente

        16. I requisiti dell’in house alla luce delle Direttive europee su appalti e concessioni e del nuovo Codice dei contratti pubblici

        17. Il riordino della disciplina dei servizi pubblici locali: la L. 124/2015

        18. La giurisdizione in materia di servizi pubblici

        Parte VIII

        I contratti della P.A.

        Capitolo 1: I contratti pubblici

        Sezione Prima

        Il diritto dei contratti pubblici

        1. La funzione amministrativa e l’attività «contrattuale» della P.A.: un inscindibile nesso di strumentalità

        2. I contratti della P.A.: tipologia e distinzioni

        3. Regime giuridico dei contratti della P.A. tra diritto privato e diritto pubblico

        4. La normativa sui contratti pubblici tra diritto interno e diritto dell’Unione europea

        5. Dalle direttive europee del 2014 al “nuovo” Codice dei contratti

        6. Novità e criticità del Codice

        7. L’entrata in vigore e il regime transitorio

        8. Il sistema di governance sui contratti pubblici

        Sezione Seconda

        Il nuovo Codice dei contratti pubblici

        9. L’ambito di applicazione del Codice

        10. Segue: I contratti sopra soglia e sotto soglia

        11. Il principio di trasparenza nella contrattualistica pubblica

        12. I principi generali per l’aggiudicazione e l’esecuzione di appalti e concessioni

        13. Il Responsabile unico del procedimento negli appalti e nelle concessioni

        14. La fase propedeutica alla gara: pianificazione, programmazione e progettazione

        15. La qualificazione e l’aggregazione delle stazioni appaltanti

        16. Gli acquisti centralizzati e la razionalizzazione della spesa pubblica

        Sezione Terza

        La procedura di evidenza pubblica e l’esecuzione del contratto

        17. Profili introduttivi

        18. Le fasi di formazione del contratto

        19. La deliberazione (o determinazione) a contrarre

        20. La scelta del contraente: indizione della procedura, modalità e criteri di aggiudicazione

        21. Segue: La scelta del contraente: soggetti che possono partecipare alla gara

        22. Segue: I raggruppamenti di imprese e i consorzi ordinari di concorrenti

        23. Segue: La scelta del contraente: criteri di selezione e soccorso istruttorio

        24. Segue: Le cause di esclusione dalla gara e l’avvalimento

        25. Segue: Dalla presentazione dell’offerta all’aggiudicazione della gara

        26. La stipulazione del contratto e la sospensione del termine di stipulazione

        27. L’approvazione del contratto

        28. L’esecuzione del contratto

        29. Vicende particolari dell’esecuzione del contratto

        Sezione Quarta

        Profili patologici del rapporto contrattuale: la tutela del contraente

        30. La tutela stragiudiziale e gli strumenti deflativi del contenzioso

        31. La tutela giurisdizionale innanzi al giudice amministrativo

        32. Annullamento dell’aggiudicazione e sorte del contratto, medio tempore, stipulato

        Capitolo 2: I contratti ad oggetto pubblico

        1. La commistione tra contratto e provvedimento

        2. I contratti accessivi

        3. Le concessioni di incentivi e le concessioni di servizi ad imprese private

        4. I contratti ausiliari di provvedimenti

        5. I contratti sostitutivi

        6. Dai contratti ad oggetto pubblico all’esercizio consensuale dell’azione amministrativa: l’art. 11 L. 241/1990

        Parte IX

        La giustizia amministrativa

        Capitolo 1: Principi generali sulla tutela giurisdizionale

        1. Concetto di giustizia amministrativa

        2. Il sistema della giustizia amministrativa

        3. Il riparto della giurisdizione tra giudice ordinario e giudice amministrativo

        4. Il rapporto cittadino-Pubblica Amministrazione: profili storici di tutela

        5. La riforma del sistema della giustizia amministrativa: dalla L. 69/2009 al Codice del processo amministrativo

        6. La successiva attività correttiva

        7. La disciplina delle questioni di giurisdizione

        8. Segue: Il difetto di giurisdizione del giudice amministrativo adito: la translatio iudicii

        Capitolo 2: Tutela in sede amministrativa

        1. Principi generali della tutela amministrativa

        2. I ricorsi amministrativi

        3. Il procedimento per la decisione del ricorso

        4. Il ricorso gerarchico

        5. Il ricorso in opposizione

        6. Il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica

        7. I ricorsi atipici

        Capitolo 3: Tutela giurisdizionale ordinaria

        1. Ambito della giurisdizione del giudice ordinario

        2. Deroghe alla giurisdizione dell’A.G.O.

        3. I poteri del G.O. in ordine all’atto amministrativo

        4. Le azioni ammissibili nei confronti della P.A. innanzi al G.O.

        5. L’esecuzione forzata nei confronti della P.A.

        6. La giurisdizione del G.O. in tema di pubblico impiego (rinvio)

        7. Regole procedurali nel giudizio ordinario

        8. Esecuzione delle sentenze dell’A.G.O.

        Capitolo 4: Tutela giurisdizionale amministrativa

        1. La tutela giurisdizionale amministrativa

        2. L’oggetto della tutela giurisdizionale amministrativa

        3. Gli organi della giustizia amministrativa: i Tribunali Amministrativi Regionali e il Consiglio di Stato

        4. Le articolazioni della giurisdizione amministrativa e le tipologie di giudizio innanzi al G.A.

        5. La giurisdizione generale di legittimità del G.A.

        6. La giurisdizione esclusiva del G.A.

        7. La giurisdizione di merito del G.A.

        8. Le azioni di cognizione esperibili innanzi all’autorità giurisdizionale amministrativa

        9. Segue: L’azione di annullamento

        10. Segue: L’azione di condanna ed il risarcimento degli interessi legittimi nel c.p.a.

        11. Segue: L’azione di esatto adempimento

        12. Segue: Le pronunce di accertamento del G.A.

        13. Cumulo di domande e conversione delle azioni

        Capitolo 5: Il processo amministrativo

        Sezione Prima

        Il giudizio dinanzi al giudice amministrativo: principi, caratteri e svolgimento

        1. Il processo amministrativo

        2. Principi

        3. Segue: La ragionevole durata del processo

        4. Il processo amministrativo telematico

        5. Le parti del giudizio e la legittimazione ad agire

        6. La competenza dei T.A.R.

        7. Il ricorso

        8. La costituzione delle parti in giudizio

        9. Lo svolgimento del giudizio

        10. L’attività istruttoria

        11. La decisione del ricorso

        Sezione Seconda

        L’esecuzione della sentenza

        12. La mancata attuazione delle sentenze e il giudizio di ottemperanza

        13. L’ambito di applicazione del giudizio di ottemperanza

        14. Il giudice dell’ottemperanza

        15. L’esecuzione delle sentenze ed il commissario ad acta

        16. Profili procedurali del giudizio di ottemperanza

        17. Le pronunce costituenti titolo esecutivo

        Sezione Terza

        Le impugnazioni

        18. L’impugnativa delle sentenze del G.A.

        19. L’appello

        20. La revocazione

        21. L’opposizione di terzo

        22. Il ricorso per Cassazione

        Capitolo 6: I riti speciali

        1. Introduzione

        2. I riti speciali nel Codice del processo

        3. Il rito avverso il silenzio-inadempimento della P.A.

        4. Il rito abbreviato comune ex art. 119 c.p.a.

        5. Il rito speciale in materia di procedure di affidamento di pubblici lavori, servizi e forniture

        6. Il giudizio in materia elettorale

        Capitolo 7: La tutela cautelare nel processo amministrativo

        1. La misura cautelare

        2. Le misure cautelari collegiali

        3. Le misure cautelari monocratiche

        4. Le misure cautelari anteriori alla causa (ante causam)

        5. Profili procedurali

        6. L’impugnazione delle ordinanze cautelari

        Capitolo 8: Le giurisdizioni amministrative speciali

        1. La funzione giurisdizionale della Corte dei conti

        2. I Tribunali delle acque

        3. I Commissari per gli usi civici

        4. Il contenzioso tributario

      • Aggiornata al:
        • D.Lgs. 18 - 4 - 2016, n. 50 (nuovo Codice dei contratti pubblici)
        D.Lgs. 20-6-2016, n. 116 sui "furbetti del cartellino"