Compendio di Storia del Pensiero Economico 44/13 - Edizioni Simone

Compendio di Storia del Pensiero Economico

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v44_13.jpg

Box di approfondimento - Domande di revisione

Autori

  • Anno Edizione: 2011
  • Edizione: II Ed.
  • Formato: 17 x 24
  • Pagine: 192
  • Codice: 44/13
  • Isbn: 9788824458917
  • Prezzo: € 15,00
  • Disponibile anche in formato ebook

  • Isbn PDF: 978 88 244 4375 3
  • Prezzo PDF: € 7,90
  •  

     
     
    • Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.

      • Il volume è rivolto a coloro che devono affrontare gli esami di «Storia del pensiero economico», di «Storia dell’analisi economica», ma anche di «Storia delle dottrine economiche», i cui contenuti sono perlopiù corrispondenti nei programmi delle facoltà che li prevedono.
        Il compendio, partendo dalle origini più antiche della disciplina (Platone, Aristotele, Patristica e Scolastica), analizza i contributi teorici determinanti per la nascita e per il successivo sviluppo della storia del pensiero economico. Si descrivono le contrapposte posizioni di fisiocratici e mercantilisti, le dottrine liberiste di cui il sostenitore più famoso è Adam Smith, le idee originali di David Ricardo e quelle rivoluzionarie di Karl Marx. Grande spazio è dedicato ai marginalisti (Jevons, Menger, Weber, Wicksell, von Hayek, Walras, Pareto, Fisher, Marshall, Pantaleoni, Clark, Viner, Pigou) e a John Maynard Keynes, che rappresenta la figura di imprescindibile riferimento per gli sviluppi dell’analisi economica successivi alla teoria marginalista; si parlerà poi degli studi di Joseph Alois Schumpeter, personaggio ibrido nel panorama delle scienze economiche e sociali, e di Piero Sraffa, che si distanziò in maniera decisa dalla teoria marginalista e soprattutto dal concetto di equilibrio economico generale.
        Nel capitolo conclusivo si passano in rassegna gli orientamenti più recenti della ricerca economica, tra cui il modello di Arrow-Debreu; la teoria dell’impresa di Ronald Coase, William Baumol, Joe Bain e altri; le teorie neoistituzionaliste di Douglass North, John Kenneth Galbraith; la sintesi neoclassica di John Hicks e altri; i monetaristi, il cui maggiore esponente è Milton Friedman; i neokeynesiani; i teorici della crescita economica, come Roy Arrod.
      • Capitolo Primo: Le origini più antiche
        1.1 Quando nasce l’economia?
        1.2 I contributi più antichi
        1.3 La Patristica e la Scolastica
        1.4 Bullionisti e mercantilisti
        1.5 Antonio Serra: un economista italiano
        Domande di revisione
        Capitolo Secondo: Tra il mercantilismo e la fisiocrazia
        2.1 William Petty
        2.1.1 L’aritmetica politica
        2.1.2 Indicazioni per un buon funzionamento dello Stato Nazionale
        2.1.3 Le categorie economiche: «merce», «prezzo», «mercato»
        2.1.4 Il sovrappiù
        2.2 Pierre Le Pesant di Boisguilbert
        2.3 John Locke
        2.4 Bernard de Mandeville
        2.5 Richard Cantillon
        Domande di revisione
        Capitolo Terzo: Dal Tableau économique ad Adam Smith
        3.1 François Quesnay
        3.2 Anne Robert Jacques Turgot
        3.3 David Hume e l’illuminismo scozzese
        3.4 Ferdinando Galiani
        Domande di revisione
        Capitolo Quarto: Adam Smith
        4.1 La vita
        4.2 Il pensiero
        4.3 La teoria dei sentimenti morali
        4.4 L’opera principale
        4.5 La teoria del valore e dei prezzi
        4.6 Il funzionamento del mercato
        Domande di revisione
        Capitolo Quinto: Rivoluzionari, conservatori e riformisti: alle origini della differenza
        5.1 Thomas Robert Malthus
        5.2 Jean Baptiste Say
        5.3 Sismonde de Sismondi
        Domande di revisione
        Capitolo Sesto: David Ricardo e gli economisti ricardiani
        6.1 David Ricardo: la vita
        6.1.1 La visione di base
        6.1.2 La rendita ricardiana
        6.1.3 Il problema del valore dei prezzi relativi
        6.1.4 Il ruolo della moneta
        6.1.5 Il ruolo del commercio internazionale
        6.1.6 Il ruolo delle macchine
        6.2 Robert Torrens
        6.3 I socialisti ricardiani
        6.4 Samuel Bailey
        6.5 William Nassau Senior
        6.6 John Stuart Mill
        Domande di revisione
        Capitolo Settimo: Karl Marx
        7.1 La vita
        7.2 Il materialismo storico
        7.3 La sostanziale iniquità del capitalismo
        7.4 Schemi di riproduzione del capitale
        7.5 L’inevitabile crollo del capitalismo
        7.6 Il punto dolente della costruzione marxiana: il valore-lavoro
        7.7 Le conseguenze del marxismo
        Domande di revisione
        Capitolo Ottavo: La rivoluzione marginalista – Prima parte
        8.1 Teoria marginalista ed economia classica a confronto
        8.2 Si trattò di una vera «rivoluzione»?
        8.3 William Stanley Jevons
        8.4 Carl Menger
        8.5 La Scuola Austriaca
        8.6 Max Weber
        8.7 Knut Wicksell
        8.8 Friedrich August von Hayek
        Domande di revisione
        Capitolo Nono: La rivoluzione marginalista – Seconda parte (L’equilibrio economico generale)
        9.1 Marie Esprit Léon Walras
        9.2 Vilfredo Pareto
        9.3 Irving Fisher
        9.4 Il metodo dell’assiomatizzazione
        Domande di revisione
        Capitolo Decimo: La rivoluzione marginalista – Terza parte (Alfred Marshall)
        10.1 Alfred Marshall: la vita
        10.1.1 Il pensiero
        10.1.2 Il contributo di Marshall alla teoria della moneta
        10.2 Maffeo Pantaleoni
        10.3 Le posizioni americane: John Bates Clark e Jacob Viner
        10.4 Arthur Cecil Pigou
        Domande di revisione
        Capitolo Undicesimo: John Maynard Keynes
        11.1 La vita
        11.1.1 Lo scenario storico e analitico di riferimento: la teoria della probabilità
        11.1.2 Il «Trattato della moneta»
        11.1.3 La «Teoria generale»
        11.1.4 Le complicazioni di un’economia aperta
        11.2 La nuova Scuola di Cambridge
        11.3 Michal Kalecki
        Domande di revisione
        Capitolo Dodicesimo: Joseph Alois Schumpeter
        12.1 La vita
        12.2 L’originalità del metodo
        12.3 Il ciclo economico
        12.4 Perché la fine del capitalismo è inevitabile?
        12.5 La «Storia dell’analisi economica»
        Domande di revisione
        Capitolo Tredicesimo: Piero Sraffa
        13.1 Le origini
        13.2 La ricerca
        13.3 I rapporti con Wittgenstein e Keynes
        13.4 Le opere principali
        13.5 Ulteriori critiche alla teoria marginalista
        Domande di revisione
        Capitolo Quattordicesimo: Le posizioni contemporanee
        14.1 Le teorie basate sull’equilibrio economico generale
        14.2 Le teorie dell’impresa
        14.3 Le teorie neo-istituzionaliste
        14.4 Gli attuali sviluppi della macroeconomia post-keynesiana
        14.4.1 La sintesi neoclassica
        14.4.2 I monetaristi
        14.4.3 La scuola delle aspettative razionali
        14.4.4 I neo-keynesiani
        14.5 Le teorie della crescita economica
        14.6 Le teorie econometriche
        14.7 Le teorie più recenti
        14.8 Le nuove frontiere della ricerca
        Domande di revisione
        Indice dei nomi
        Indice analitico