Arte e Immagine, Disegno e Storia dell'Arte per il Concorso a Cattedra 2016 526/15 - Edizioni Simone

Arte e Immagine, Disegno e Storia dell'Arte per il Concorso a Cattedra 2016

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v526_15.jpg

Concorso docenti - Manuale completo per la prova scritta e orale Classi di Concorso A17 - A01 - A54 (ex A025 - A028 - A061) • Sintesi delle discipline di insegnamento • Didattica generale e disciplinare, con approfondimenti su BES, CLIL, LIM e multimedia • Domande anche in lingua inglese • Come impostare una lezione simulata • Indicazioni nazionali e linee guida per tutte le tipologie di scuola - CON ESPANSIONI ON LINE

  • Anno Edizione: 2016
  • Formato: 17 x 24
  • Pagine: 608
  • Codice: 526/15
  • Isbn: 9788891408983
  • Prezzo: € 35,00
  • Disponibile anche in formato ebook

  • Isbn PDF: 9788824425384
  • Prezzo PDF: € 24,49
  •  

    • Disponibile anche in libreria
    • ATTENZIONE
      Gli acquisti multipli,
      verranno evasi con
      un'UNICA SPEDIZIONE
     
     
    • Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.

      • Questo volume – indirizzato a quanti intendono partecipare al concorso a cattedra 2016 per le classi di concorso A01 - Arte e immagine, A17 - Disegno e Storia dell’Arte, A54 - Storia dell’arte (ex A025, A028 e A061) – ha il pregio di racchiudere in un unico testo tutto ciò che occorre all’aspirante docente per raggiungere risultati di eccellenza sia nella prova scritta (8 quesiti di cui due in lingua straniera) sia nella prova orale (lezione simulata e colloquio).

        Il manuale, infatti, è così strutturato:

        Prima Parte: Fondamenti delle discipline di insegnamento, che ripercorre per punti e snodi essenziali i programmi d’esame in un numero contenuto di pagine in modo da permetterne lo studio nei ristretti tempi del concorso;

        Seconda Parte: Competenze e strumenti pedagogico-didattici delle discipline di riferimento e dei fondamenti della psicologia dello sviluppo e dell’educazione, con particolare attenzione ai Bisogni educativi speciali;

        Terza Parte: La prova scritta, con quesiti a risposta aperta adeguatamente svolti, per consentire al candidato di cimentarsi con tale prova. Alcuni esempi di quesiti in lingua inglese, di contenuto disciplinare, sono disponibili come espansione online;

        Quarta Parte: La lezione simulata, ossia un ampio approfondimento su come impostare una lezione simulata in vista della prova orale, con alcuni utili spunti operativi e lezioni simulate svolte.

        Il lavoro si completa con numerose espansioni online accessibili tramite il QR Code in calce al volume, tra cui quesiti in lingua e le Indicazioni nazionali e le Linee guida per tutte le tipologie di scuola sulle discipline oggetto d’insegnamento delle classi A01, A17 e A54.

      • Part e I

        Fondamenti delle discipline di insegnamento

        Libro I

        Comunicazione, percezione e rappresentazione nel linguaggio visivo

        Capitolo 1: La comunicazione visiva

        1. La comunicazione

        1.1 Gli elementi della comunicazione

        2. La comunicazione visiva

        • Comunicazioni gestuali, corporee ed espressive

        • Segni

        • Immagini figurative

        • Scrittura

        • Simboli

        • Segnali

        3. L’efficacia della comunicazione visiva

        4. Le funzioni del linguaggio visivo

        5. Il linguaggio simbolico

        Capitolo 2: La percezione visiva

        1. Occhio e cervello

        2. Aspetti fondamentali della percezione visiva

        2.1 Forma, struttura, composizione

        3. Figura e sfondo

        4. L’equilibrio e la simmetria

        5. Ritmo e movimento

        5.1 Il ritmo nelle immagini

        6. La percezione del movimento

        6.1 Il movimento nell’arte

        7. Il concetto di spazio

        7.1 La percezione dello spazio

        7.2 La rappresentazione dello spazio nell’arte

        Capitolo 3: La struttura del linguaggio visivo

        1. Il linguaggio visivo

        2. Il punto

        3. La linea

        3.1 Gli andamenti lineari

        3.2 La linea come mezzo espressivo

        3.3 La linea nelle arti visive

        4. La superficie

        4.1 Le superfici naturali

        4.2 Le superfici artificiali

        4.3 Suddivisione delle superfici

        4.4 La superficie nelle arti visive

        5. Il volume

        5.1 I volumi costruiti dall’uomo

        6. La luce e le ombre

        6.1 Luci e ombre in natura

        6.2 L’illuminazione dei corpi

        6.3 La luce nell’arte

        7. Il colore

        7.1 La luce e i colori

        7.2 I colori nelle arti visive

        7.3 Il colore nell’arte

        Capitolo 4: Le tecniche artistiche

        1. Nozioni generali

        2. Il disegno

        3. Il disegno geometrico

        3.1 Proiezioni ortogonali

        3.2 Proiezioni assonometriche

        3.3 Prospettiva

        3.4 Le scale di proporzione

        4. Le tecniche pittoriche

        4.1 Il disegno a colori

        4.2 La tempera

        4.3 L’acquerello

        4.4 L’affresco

        4.5 La pittura a olio

        4.6 I colori vinilici e acrilici

        4.7 La tecnica a spruzzo

        4.8 L’arte dei tessuti

        5. Altre tecniche artistiche

        5.1 Il graffito

        5.2 Il mosaico

        5.3 La vetrata

        5.4 Le tecniche miste

        5.5 Le tecniche polimateriche

        6. Le tecniche di stampa

        6.1 Xilografia

        6.2 Linoleografia

        6.3 Calcografia

        6.4 Litografia

        6.5 Serigrafia

        7. Le tecniche plastiche

        7.1 La modellazione: procedimento additivo

        7.2 La lavorazione dei metalli

        7.3 La scultura a togliere: procedimento sottrattivo

        7.4 Altre tecniche plastiche

        8. Le tecniche costruttive

        8.1 La progettazione architettonica

        Capitolo 5: Computer grafica

        1. Il computer e la grafica WySIWYG

        2. Il mouse e la tavoletta grafica

        3. L’acquisizione digitale delle immagini

        4. I dispositivi di output

        5. La computer grafica: immagini bitmap e vettoriali

        6. Il C.A.D.

        7. Disegno di un parallelogramma con AUTOCAD

        Capitolo 6: La lettura delle opere d’arte

        1. Leggere un’opera d’arte

        2. Il significato dell’opera

        3. Esempio di lettura dell’opera d’arte: La pala di brera di Piero della Francesca

        Capitolo 7: Elementi di didattica museale

        1. Breve storia del museo

        2. Pianificazione architettonica

        2.1 Nascita della museografia

        2.2 Urbanistica e planimetria

        2.3 Ambienti

        3. Allestimenti e tecniche espositive

        3.1 Gli spazi interni

        3.2 Supporti alla visita museale

        4. Il clima

        4.1 Temperatura e umidità

        4.2 Inquinamento

        5. La luce

        5.1 I danni della luce

        5.2 Abbagliamento

        5.3 Tipi di illuminazione

        6. La sicurezza

        6.1 Sistemi antincendio

        6.2 Sistemi contro furti e sfregi

        7. Il marketing museale

        7.1 Fasi di un processo di marketing culturale

        8. Componenti di un processo di marketing

        8.1 Il piano di marketing

        9. Museo e comunicazione

        9.1 Conservare, promuovere, comunicare

        9.2 La comunicazione al servizio del museo

        9.3 Comunicazione

        9.4 La comunicazione del e nel museo

        9.5 I quattro differenti livelli della comunicazione museale

        10. I musei nell’era digitale

        10.1 Livelli di informatizzazione

        10.2 Internet nel museo

        10.3 Il museo in Internet

        10.4 Museo e nuove tecnologie: un problema di definizione

        Libro II

        Storia dell’arte

        Capitolo 1: L’arte preistorica

        1. Caratteri generali

        2. L’arte del Paleolitico

        3. Dal neolitico all’età del ferro

        4. La civiltà megalitica

        Capitolo 2: L’arte delle civiltà che si affacciano sul Mediterraneo orientale

        1. La civiltà egiziana

        1.1 Caratteri generali

        1.2 L’architettura

        1.3 Scultura e pittura

        2. La civiltà mesopotamica

        2.1 Caratteri generali

        2.2 L’arte mesopotamica

        3. Altre civiltà medio-orientali

        Capitolo 3: La civiltà egea

        1. Caratteri generali

        2. L’arte cicladica

        3. La civiltà minoica

        3.1 I palazzi cretesi

        3.2 La pittura

        3.3 La ceramica minoica

        3.4 La scultura e l’oreficeria

        4. La civiltà micenea

        4.1 Le rocche di Micene e Tirinto

        4.2 La porta dei leoni

        4.3 Il «tesoro» di Atreo

        4.4 L’arte micenea

        4.5 La scoperta di Troia

        Capitolo 4: L’arte greca

        1. Caratteri generali

        2. L’architettura greca

        2.1 La città greca

        2.2 Il tempio greco

        2.3 Gli ordini architettonici

        2.4 L’architettura classica

        2.5 Altri aspetti dell’architettura greca

        2.6 L’architettura ellenistica

        3. La scultura greca

        3.1 La scultura arcaica

        3.2 Lo stile severo

        3.3 M irone e Policleto

        3.4 Fidia e il classicismo

        3.5 La scultura del IV secolo

        3.6 La scultura ellenistica

        4. La pittura greca

        4.1 La pittura vascolare

        4.2 La pittura ellenistica

        Capitolo 5: L’arte etrusca e italica

        1. La civiltà etrusca

        2. L’architettura etrusca

        2.1 La città

        2.2 Il tempio

        2.3 L’architettura funeraria

        3. La scultura etrusca

        4. La pittura etrusca

        5. L’arte italica pre-romana

        Capitolo 6: L’arte romana

        1. Caratteri generali

        2. L’architettura romana

        2.1 Caratteri costruttivi

        3. Le tipologie architettoniche

        3.1 Il tempio

        3.2 La basilica

        3.3 Il Foro

        3.4 Il teatro

        3.5 L’anfiteatro

        3.6 Gli archi di trionfo

        3.7 Le terme

        3.8 La Domus

        3.9 Palazzi e ville imperiali

        3.10 Opere pubbliche

        3.11 L’urbanistica romana

        4. La scultura romana

        4.1 La ritrattistica

        4.2 La scultura celebrativa

        5. La pittura romana

        5.1 La pittura pompeiana

        5.2 Affreschi romani

        5.3 I mosaici

        Capitolo 7: Il tardo-antico. L’arte paleocristiana

        1. Caratteri generali

        2. Le catacombe

        3. L’architettura paleocristiana

        4. La scultura paleocristiana

        5. La pittura paleocristiana

        Capitolo 8: Ravenna e l’arte bizantina

        1. Caratteri generali

        2. L’arte bizantina

        2.1 L’architettura a Ravenna

        2.2 La scultura a Ravenna

        2.3 I mosaici di Ravenna

        Capitolo 9: L’arte dell’alto Medio Evo

        1. Caratteri generali

        2. L’architettura dell’alto Medio Evo

        2.1 L’architettura longobarda

        2.2 L’architettura dei Maestri Comacini

        2.3 L’architettura nell’Esarcato e a Roma

        2.4 L’architettura carolingia

        3. La scultura dell’alto Medio Evo

        3.1 La scultura longobarda

        3.2 L’oreficeria longobarda

        3.3 L’oreficeria caroligia e ottoniana

        4. Gli affreschi e i mosaici dell’alto Medio Evo

        4.1 I codici miniati

        Capitolo 10: La civiltà romanica in Italia, in Europa e i suoi rapporti con il vicino Oriente

        1. La civiltà romanica

        2. L’architettura romanica

        2.1 L’architettura romanica in Europa

        2.2 Caratteri costruttivi

        2.3 L’architettura romanica in Italia

        3. La scultura romanica

        3.1 La scultura romanica in Europa

        3.2 La scultura romanica in Italia

        4. La pittura romanica

        4.1 La pittura romanica in Europa

        4.2 La pittura romanica in Italia

        5. L’architettura islamica

        Capitolo 11: L’arte gotica

        1. Caratteri generali

        2. L’architettura gotica

        2.1 Caratteri costruttivi

        2.2 Il Gotico Cistercense

        2.3 L’architettura gotica in Italia

        3. La scultura gotica

        3.1 La scultura gotica in Italia

        4. La pittura gotica

        4.1 La pittura del Duecento in Italia

        4.2 Giotto e la pittura italiana del Trecento

        Capitolo 12: L’arte in Italia e in Europa nei secoli XV e XVI

        1. Il Quattrocento: caratteri generali

        2. L’architettura del Quattrocento

        2.1 Filippo Brunelleschi

        2.2 Leon Battista Alberti

        2.3 L’influenza del Brunelleschi e dell’Alberti

        2.4 Altri architetti del Quattrocento

        3. La scultura del Quattrocento

        3.1 La scultura toscana del primo Quattrocento

        3.2 Lorenzo Ghiberti

        3.3 Donatello

        3.4 Gli sviluppi della scultura del Quattrocento

        3.5 Altri aspetti della scultura quattrocentesca

        4. La pittura del Quattrocento

        4.1 La pittura tardo-gotica

        4.2 La pittura rinascimentale a Firenze

        4.3 Gli sviluppi della pittura quattrocentesca

        5. Il Cinquecento: caratteri generali

        6. I grandi maestri

        6.1 Donato Bramante

        6.2 Leonardo da Vinci

        6.3 Michelangelo

        6.4 Raffaello

        7. L’architettura del Cinquecento

        7.1 L’architettura del Manierismo

        7.2 L’architettura in Veneto

        8. La scultura del Cinquecento

        8.1 La scultura manierista in Toscana

        9. La pittura rinascimentale del Cinquecento

        9.1 La pittura veneziana del Rinascimento

        9.2 La pittura del Manierismo

        9.3 Il Primo Manierismo toscano

        9.4 La seconda fase del Primo Manierismo

        9.5 Il Secondo Manierismo

        9.6 I Manieristi emiliani

        9.7 Il Tardo Manierismo

        9.8 Il Manierismo in Veneto

        10. Cenni sull’arte del Rinascimento in Europa

        10.1 L’arte fiamminga

        10.2 Francia

        10.3 Germania

        10.4 Spagna e Portogallo

        Capitolo 13: L’arte in Italia e in Europa nei secoli XVII e XVIII

        1. Il Seicento

        2. Caratteri generali dell’arte barocca

        3. Il barocco romano

        3.1 Carlo Maderno

        3.2 Gian Lorenzo Bernini

        3.3 Francesco Borromini

        3.4 Pietro da Cortona

        3.5 Sviluppi del Barocco a Roma

        4. L’architettura barocca

        5. La scultura barocca

        6. La pittura del Seicento

        6.1 I Carracci e la loro scuola

        6.2 I Carracceschi

        6.3 Caravaggio e i caravaggeschi

        6.4 La pittura dell’età barocca

        7. Il Settecento: caratteri generali

        7.1 Lo stile «Rocaille» o «Rococò»

        7.2 Le concezioni artistiche dell’Illuminismo

        7.3 Il gusto neoclassico

        8. L’architettura del Settecento

        8.1 Filippo Juvarra

        8.2 Ferdinando Fuga

        8.3 Luigi Vanvitelli

        8.4 L’architettura nel resto d’Italia

        9. La scultura del Settecento

        10. La pittura del Settecento

        10.1 Roma

        10.2 Napoli

        10.3 Emilia

        10.4 Italia settentrionale

        10.5 Veneto

        11. Cenni sull’arte del Seicento e del Settecento in Europa

        11.1 Francia

        11.2 L’arte fiamminga e olandese

        11.3 Spagna

        11.4 Germania e Austria

        11.5 Inghilterra

        Capitolo 14: L’arte in Italia e in Europa nel secolo XIX

        1. L’Ottocento: caratteri generali

        2. Teorie artistiche e critica d’arte

        3. Il Neoclassicismo

        3.1 Antonio Canova

        3.2 Thorvaldsen e David

        3.3 Jean-Auguste-Dominique Ingres

        3.4 L’architettura neoclassica in Italia

        3.5 La pittura neoclassica in Italia

        4. Classicismo e Purismo

        4.1 Il Classicismo accademico

        4.2 I Nazareni

        4.3 Il Purismo

        5. Il Romanticismo

        5.1 Inghilterra

        5.2 Germania

        5.3 Francia

        5.4 Naturalismo e realismo

        5.5 Il gusto neogotico

        5.6 I Preraffaelliti

        6. L’Impressionismo

        7. Il post-Impressionismo

        7.1 Il Puntinismo

        7.2 Paul Gauguin

        7.3 Vincent Van Gogh

        7.4 Paul Cézanne

        7.5 Henri de Toulouse-Lautrec

        7.6 Il Simbolismo

        7.7 I Nabis

        8. L’Art Nouveau

        9. Altri aspetti dell’arte ottocentesca

        10. Le correnti artistiche in Italia

        10.1 Il Romanticismo «storico»

        10.2 La Scuola di Posillipo

        10.3 I Macchiaioli

        10.4 I Divisionisti

        10.5 La pittura in Italia settentrionale

        10.6 La scultura

        10.7 L’architettura

        Capitolo 15: L’arte in Italia e in Europa nel XX secolo

        1. Le avanguardie storiche del Novecento

        2. Il Fauvismo

        2.1 Henri Matisse

        3. L’Espressionismo

        3.1 Die Brücke

        3.2 Der Blaue Reiter

        3.3 Neue Sachlichkeit

        4. Il Cubismo

        4.1 Pablo Picasso

        4.2 Altri cubisti

        5. Il Futurismo

        6. L’Astrattismo

        7. Il Dadaismo

        8. La pittura metafisica

        9. Il Surrealismo

        10. Altri aspetti dell’arte del Novecento

        10.1 L’Ecole de Paris

        10.2 Arte primitiva e Naïf

        10.3 La pittura messicana

        11. I nuovi mezzi espressivi

        12. Arte e industria

        13. L’arte fra le due guerre

        13.1 Il Bauhaus

        13.2 L’architettura moderna

        14. L’arte italiana del Novecento

        14.1 Il periodo fra le due guerre

        14.2 La «generazione di mezzo»

        14.3 La scultura italiana moderna

        14.4 L’architettura italiana del Novecento

        15. Le tendenze dell’arte contemporanea

        Capitolo 16: Cenni sull’arte extra europea

        1. India

        2. Cina

        3. Giappone

        4. Civiltà precolombiane

        5. Africa

        Libro III

        Patrimonio culturale ed educazione ambientale

        Capitolo 1: Conoscenza e salvaguardia dei beni culturali e ambientali

        1. Generalità

        2. L’azione di salvaguardia

        3. Le zone archeologiche

        4. I monumenti

        5. I centri storici

        6. I musei

        7. Le mostre

        8. La conoscenza del patrimonio artistico e culturale in ambito didattico

        Capitolo 2: Il patrimonio culturale : beni cult urali e paesaggistici

        1. Definizione di patrimonio culturale

        2. Tutela e valorizzazione del patrimonio culturale

        3. Il bene culturale

        4. La res culturale

        5. I beni paesaggistici e l’ambiente

        Capitolo 3: Educazione ambientale

        1. Le parole da conoscere per amare l’ambiente

        1.1 Lo sviluppo sostenibile

        1.2 La biodiversità

        2. L’inquinamento atmosferico

        2.1 Il buco nell’ozono

        2.2 L’effetto serra

        3. Il problema energetico

        4. L’inquinamento elettromagnetico e acustico

        5. Una risorsa preziosa: l’acqua

        6. Deforestazione e desertificazione

        7. L’emergenza rifiuti

        8. Lo Stato italiano e l’ambiente

        9. Le aree protette

        9.1 I parchi

        9.2 Le riserve marine

        Part e II

        Competenze e strumenti pedagogico -didattici

        Capitolo 1: Sviluppo cognitivo, affettivo e sociale

        1. Concetto e storia della psicologia dello sviluppo

        1.1 Definizioni di base

        1.2 Modelli teorici e clinici

        2. Piaget e lo sviluppo mentale del bambino

        3. Istruzione e cultura dell’educazione per Bruner

        4. Maturazione biologica e apprendimento

        5. Lo sviluppo psicologico in età scolare

        6. Ambiente e sviluppo secondo Vygotskij

        7. Le teorie psicoanalitiche dello sviluppo

        7.1 L’approccio psicoanalitico di Freud

        7.2 Anna Freud

        7.3 Lo sviluppo psico-sociale di Erikson

        7.4 Melanie Klein

        7.5 Winnicott: dalla psicoanalisi infantile al concetto di Sé

        7.6 Heinz Kohut

        8. La teoria dell’attaccamento di Bowlby

        9. Età evolutiva e apprendimento

        10. Pedagogia della preadolescenza e dell’adolescenza

        Capitolo 2: Agenzie educative e formazione

        1. Insegnamento e società

        1.1 Il ruolo della famiglia

        1.2 Il ruolo della scuola

        1.3 Il ruolo della città e del territorio

        1.4 Le ricadute sulla formazione

        2. Il contesto ambientale

        3. Le professioni educative

        4. La professionalità docente

        5. La comunicazione intersoggettiva (docente-allievo)

        Capitolo 3: Bisogni Educativi Speciali e scuola dell’inclusione

        1. I Bisogni Educativi Speciali

        1.1 Strategie di intervento

        1.2 Il Piano Didattico Personalizzato

        1.3 Gruppi di lavoro e inclusività

        2. I disturbi specifici di apprendimento (DSA)

        2.1 La dislessia

        2.2 La disgrafia e la disortografia

        2.3 La discalculia

        2.4 La normativa per il diritto allo studio degli alunni con DSA

        2.5 Strumenti compensativi e misure dispensative

        2.6 Le competenze del referente d’istituto e del docente

        2.7 Approcci didattici e metodologici

        3. Lo svantaggio socio-economico, linguistico e culturale

        4. Il disturbo da deficit dell’attenzione/iperattività (DDAI o ADHD)

        4.1 Strategie didattiche e metodologiche

        4.2 Misure dispensative, Strumenti compensativi

        5. Strumenti operativi

        5.1 Come compilare un PDP

        Capitolo 4: Progettazione e strategie per la didattica

        1. La cultura della programmazione

        2. La pianificazione di un curricolo

        3. Programmazione d’istituto

        4. Programmazione educativa

        5. Programmazione didattica

        6. La didattica disciplinare

        7. La programmazione curricolare

        8. Conoscenza e accoglienza

        8.1 Introduzione

        8.2 Strategie didattiche

        9. Modalità di apprendimento

        9.1 Profili generali

        9.2 Cosa ci si aspetta dal docente?

        10. Mappe mentali e mappe concettuali

        10.1 Brain-storming

        10.2 Mappe mentali

        10.3 Mappe concettuali

        11. Il “pensiero laterale” e il “pensiero verticale”

        11.1 Introduzione

        11.2 Tecniche metacognitive

        12. Lavori di gruppo

        12.1 Concetto

        12.2 Cooperative learning

        12.3 Discussione a piramide

        13. Lettura e decodificazione di testi

        13.1 Tecniche

        13.2 Feedback

        14. Didattica laboratoriale, problem solving e lavoro per progetti

        14.1 Didattica laboratoriale

        14.2 Il docente nella didattica laboratoriale

        14.3 La didattica per problemi

        14.4 Lavoro per progetti (project work)

        15. La pedagogia differenziata

        16. Apprendimento personalizzato e apprendimento individualizzato

        17. La teoria delle intelligenze multiple e l’educazione

        17.1 Introduzione

        17.2 Spunti operativi per insegnare “intelligentemente”

        17.3 Attività didattiche per sollecitare le intelligenze multiple

        18. Imparare ad imparare

        18.1 La programmazione neuro-linguistica

        18.2 Approccio multisensoriale e pedagogia differenziata

        Capitolo 5: Gruppi e apprendimento cooperativo

        1. Insegnare e apprendere in team

        2. La scuola come organizzazione

        2.1 Il leader e il team

        2.2 Dal gruppo di individui al team

        3. Problem solving e Problem setting

        4. Le codocenze

        Capitolo 6: La valutazione

        1. Concetto

        2. Valutazione di sistema e valutazione delle scuole

        3. La valutazione dei docenti

        4. Perché valutare nella scuola?

        5. Le fasi della valutazione dello studente

        5.1 La valutazione formativa

        5.2 La valutazione sommativa

        5.3 Dalla valutazione alla misurazione

        5.4 Verifiche

        6. L’era delle competenze

        6.1 Le competenze chiave e le competenze di cittadinanza

        6.2 La certificazione delle competenze

        6.3 Quando deve essere fatta la certificazione

        6.4 Come deve essere fatta la certificazione

        Capitolo 7: Il CLIL: una lingua veicolare per l’apprendimento

        1. Cittadinanza europea e conoscenza delle lingue

        2. Il Content and Language Integrated Learning (CLIL)

        2.1 Modalità operative dell’insegnamento della DNL in lingua straniera

        Capitolo 8: La Scuola digitale

        1. Comunicazione e società

        2. La diffusione delle tecnologie informatiche nella scuola

        3. La didattica multimediale

        4. Lo sviluppo professionale del personale scolastico

        5. Le strategie di documentazione

        6. La reticolarità della comunicazione multimediale

        7. I servizi per gli utenti

        8. La diffusione della LIM in Italia

        9. La comunicazione efficace con gli strumenti digitali e le ICT

        10. In classe con la LIM: proposte di attività didattiche

        10.1 LIM e quiz interattivi

        10.2 LIM e mappe concettuali

        10.3 LIM e Learning object

        10.4 LIM e video digitali

        10.5 LIM e WEB 2.0

        10.6 Il blog con la LIM

        10.7 Il podcast in classe con la LIM

        10.8 La wiki-didattica

        10.9 LIM e webquest

        11. Una lezione in classe con la li m

        11.1 Premessa

        11.2 Operazioni preliminari a una lezione con la LIM

        11.3 Una semplice lezione con la LIM

        11.4 Una lezione con la LIM con l’uso di strumenti avanzati

        Part e III: Quesiti a risposta aperta

        Part e IV

        La lezione simulata

        Capitolo 1: La lezione simulata come prova di concorso

        1. La prova orale nel concorso a cattedre 2012

        2. Che cosa è una lezione simulata

        3. I criteri di Valutazione della lezione simulata

        Capitolo 2: La lezione in classe

        1. Come si imposta una lezione

        2. Le competenze relazionali del docente

        3. La comunicazione didattica

        4. I vari tipi di lezione: frontale, dialogata, partecipata

        Capitolo 3: Come organizzare una lezione simulata

        1. La prova orale del nuovo concorso

        2. Come impostare una lezione simulata

        3. Gli obiettivi educativi e didattici

        4. I momenti fondamentali della programmazione didattica

        5. La verifica degli apprendimenti

        6. Un modello di lezione simulata

        Lezione 1: Lo stile gotico

        Obiettivi formativi

        Conoscenze

        Abilità

        Competenze

        Prerequisiti

        Obiettivi specifici di apprendimento (OSA)

        Metodo

        Sussidi didattici

        1. FASI DELLA LEZIONE

        1.1 Fase iniziale

        1.2 Nucleo della lezione: esposizione dei contenuti

        1.3 Fase di chiusura

        2. VERIFICHE FINALI

        Test a risposta multipla

        Test a risposta aperta

        Test di completamento

        Test vero/falso

        Osserva e descrivi

        Osserva e rispondi

        Lezione 2: La prospettiva centrale

        Obiettivi formativi

        Conoscenze

        Abilità

        Competenze

        Prerequisiti

        Obiettivi specifici di apprendimento (OSA)

        Metodo

        Sussidi didattici

        1. FASI DELLA LEZIONE

        1.1 Fase iniziale

        1.2 Nucleo della lezione: esposizione dei contenuti

        1.3 Fase di chiusura

        2. VERIFICHE FINALI

        Lezione 3: I colori a olio

        Obiettivi formativi

        Conoscenze

        Abilità

        Competenze

        Prerequisiti

        Obiettivi specifici di apprendimento

        Metodo

        Sussidi didattici

        1. FASI DELLA LEZIONE

        1.1 Fase iniziale

        1.2 Nucleo della lezione: esposizione dei contenuti

        1.3 Fase di chiusura

        2. VERIFICHE FINALI

        Lezione 4: li ordini architettonici dei templi greci

        Obiettivi formativi

        Conoscenze

        Abilità

        Competenze

        Prerequisiti

        Obiettivi specifici di apprendimento (OSA)

        Metodo

        Sussidi didattici

        1. FASI DELLA LEZIONE

        1.1 Fase iniziale

        1.2 Nucleo della lezione: esposizione dei contenuti

        1.3 Fase di chiusura

        2. VERIFICHE FINALI