Scienze giuridiche ed economiche per il Concorso a Cattedra 2016 526/8 - Edizioni Simone

Scienze giuridiche ed economiche per il Concorso a Cattedra 2016

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v526_8.jpg

Concorso docenti - Manuale completo per la prova scritta e orale- Classe di Concorso A46 (ex A019) • Sintesi delle discipline di insegnamento • Didattica generale e disciplinare, con approfondimenti su BES, CLIL, LIM e multimedia • Domanda anche in lingua inglese • Come impostare una lezione simulata • Indicazioni nazionali e linee guida per tutte le tipologie di scuola - CON ESPANSIONI ON LINE

  • Anno Edizione: 2016
  • Formato: 17 x 24
  • Pagine: 1040
  • Codice: 526/8
  • Isbn: 9788891408921
  • Prezzo: € 47,00
  • Disponibile anche in formato ebook

  • Isbn PDF: 9788824425339
  • Prezzo PDF: € 32,99
  •  

  • Disponibile anche in libreria
  • ATTENZIONE
    Gli acquisti multipli,
    verranno evasi con
    un'UNICA SPEDIZIONE
 
 
  • Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.

    • Nel nuovo e tanto atteso concorso a cattedre 2016, i candidati, com’è noto, dovranno cimentarsi con una prova scritta particolarmente articolata, finalizzata a testarne le
      competenze disciplinari oltre che didattiche, pedagogiche e digitali. Ciò avverrà con una tipologia di verifiche alquanto nuova, ovvero con la somministrazione di 8 quesiti di cui 2 in lingua straniera.
      Il candidato affronterà pertanto una batteria di quesiti nella quale, in 150 minuti, dovrà fornire le risposte adeguate a dimostrare non solo le competenze scientifiche e professionali, ma anche un’appropriata capacità di sintesi.
      La prova orale, poi, consisterà in una lezione simulata, della durata di 35 minuti, e in un colloquio immediatamente successivo, nel corso del quale saranno approfonditi i contenuti, nonché le scelte metodologiche e didattiche della lezione stessa.
      Le prove di questo concorso si annunciano, quindi, particolarmente impegnative anche per il poco tempo che i candidati avranno a disposizione per prepararsi.
      Per venire incontro alle esigenze degli aspiranti docenti abbiamo, perciò, realizzato questo volume, indirizzato alla classe di concorso A46 Scienze giuridiche ed economiche (ex A019 Discipline giuridiche ed economiche), che, lungi dall’essere il solito manuale teorico, utile per il ripasso delle nozioni fondamentali, si presenta come un’autentica e completa «palestra d’esame», fornendo al concorsista tutti gli strumenti necessari per un risultato d’eccellenza.
      Il testo è strutturato come segue:
      Parte IFondamenti delle discipline di insegnamento, che ripercorre per punti e snodi essenziali l’intero programma d’esame così come specificato nel bando di concorso,ma in un numero comunque contenuto di pagine, in modo da permetterne lo studio nei ristretti tempi del concorso;
      Parte II Competenze e strumenti pedagogico-didattici delle discipline di riferimento ed elementi della psicologia dello sviluppo e dell’educazione, con particolare attenzione ai Bisogni Educativi Speciali. Particolare attenzione è stata dedicata alle metodologie didattiche per l’insegnamento del diritto e dell’economia;
      Parte III La prova scritta, ovvero un’ampia sezione in cui sono proposte varie tipologie di quesiti , con soluzioni adeguatamente svolte, per consentire al candidato di cimentarsi con tale prova. Si segnala che alcuni esempi di quesiti  in lingua, di contenuto disciplinare, sono disponibili come Espansione Web;
      Parte IV: La lezione simulata, ossia un ricco approfondimento su come impostare, appunto, una lezione simulata in vista della prova orale, corredato di importanti spunti pratici e di una lezione svolta.
      Il lavoro si completa con numerose Espansioni Web, accessibili tramite il QR Code in calce al volume, tra cui vari approfondimenti e integrazioni, una serie di quesiti in lingua, le Indicazioni nazionali e le Linee guida relative alle discipline oggetto d’insegnamento della classe A46.
      Ricordiamo infine ai candidati che, oltre alle competenze disciplinari proprie di ciascuna classe di concorso, le prove si svolgeranno anche sulle cosiddette Avvertenze generali. A tale delicata parte del programma d’esame (comprendente argomenti di didattica, psicologia dell’età evolutiva, normativa scolastica etc.) la nostra Casa Editrice ha dedicato un apposito volume dal titolo Avvertenze generali per il concorso a cattedra 2016 (codice 526/B).

    • Parte I

      Fondamenti delle discipline di insegnamento

      Libro I

      DISCIPLINE GIURIDICHE

      Sezione I

      I caratteri generali dell’ordinamento giuridico

      Capitolo 1: La norma giuridica

      1. N orme sociali, norme giuridiche e diritto positivo

      2. La norma giuridica e la sanzione

      3. Distinzioni fondamentali delle norme giuridiche

      4. L’interpretazione della norma

      5. Il ricorso all’analogia

      6. L’efficacia della norma giuridica

      6.1 L’efficacia nel tempo

      6.2 L’efficacia nello spazio

      Capitolo 2: Le fonti del diritto

      1. Definizione e classificazioni

      2. Le fonti dell’ordinamento costituzionale italiano

      3. La Costituzione

      3.1 Nozione

      3.2 Distinzioni

      4. Le leggi di revisione costituzionale e le altre leggi costituzionali

      4.1 Nozione

      4.2 I limiti alla revisione costituzionale

      5. Le fonti dell’Unione europea

      5.1 Introduzione

      5.2 Regolamenti

      5.3 Direttive

      5.4 Decisioni

      5.5 Raccomandazioni e pareri

      5.6 L’esecuzione degli obblighi dell’Unione europea

      6. Le fonti internazionali

      7. Le leggi ordinarie

      8. I decreti legislativi

      8.1 Generalità e limiti

      8.2 Istantaneità e obbligatorietà della delega e invalidità di emanazione

      9. I decreti-legge

      9.1 Nozione

      9.2 Il controllo dei presupposti

      9.3 I limiti alla decretazione d’urgenza

      10. Il referendum

      10.1 Definizione e tipi

      10.2 Il referendum abrogativo

      11. I regolamenti parlamentari

      12. I regolamenti dell’esecutivo

      12.1 Concetto e fondamento della potestà regolamentare

      12.2 Classificazione

      12.3 I limiti della potestà regolamentare

      13. Le fonti regionali

      13.1 Introduzione

      13.2 Gli Statuti regionali

      13.3 Le leggi regionali

      13.4 I regolamenti regionali

      14. Le fonti degli enti locali

      14.1 Gli Statuti

      14.2 I regolamenti

      15. La consuetudine

      Capitolo 3: Il rapporto giuridico e le situazioni giuridiche soggettive

      1. Il rapporto giuridico

      2. Le situazioni giuridiche soggettive

      3. Le situazioni soggettive attive

      4. Le situazioni soggettive passive

      5. Classificazione dei diritti

      5.1 Diritti assoluti/Diritti relativi

      5.2 Diritti patrimoniali/Diritti non patrimoniali

      5.3 Diritti trasmissibili/Diritti intrasmissibili

      5.4 Diritti reali/Diritti di obbligazione

      Capitolo 4: La tutela giurisdizionale dei diritti

      1. Generalità

      2. L’esecuzione forzata

      2.1 L’espropriazione

      2.2 L’esecuzione forzata in forma specifica

      Sezione II

      Diritto pubblico

      Capitolo 1: Lo stato

      1. Lo Stato e i suoi elementi costitutivi

      1.1 Il popolo e la cittadinanza

      1.2 La cittadinanza europea

      1.3 Il territorio

      1.4 La sovranità

      2. Forme di Stato

      2.1 Introduzione

      2.2 Lo Stato assoluto

      2.3 Lo Stato liberale e lo Stato di diritto

      2.4 Lo Stato autoritario e lo Stato totalitario

      2.5 Lo Stato sociale

      2.6 Stato unitario, Stato federale, Stato regionale

      3. Forme di governo

      3.1 La forma di governo e il principio della separazione dei poteri

      3.2 La forma di governo parlamentare

      3.3 La forma di governo presidenziale

      3.4 La forma di governo semi-presidenziale

      3.5 La forma di governo direttoriale

      4. Gli elementi distintivi tra i sistemi di civil law e di common law

      Capitolo 2: La Costituzione repubblicana e l’evoluzione del sistema costituzionale italiano

      1. Lo Statuto albertino

      2. E voluzione del sistema costituzionale italiano nel periodo 1861-1945

      2.1 Dall’unità d’Italia al fascismo (1861-1921)

      2.2 Il periodo fascista (1922-1943)

      3. L’assemblea costituente del 1946

      4. La Costituzione della Repubblica italiana

      4.1 Struttura

      4.2 Caratteri

      Capitolo 3: La partecipazione politica dei cittadini

      1. Premessa

      2. Il diritto di voto

      2.1 Il corpo elettorale

      2.2 L’elettorato attivo

      2.3 Caratteri del voto

      2.4 L’elettorato passivo

      2.5 Ineleggibilità, incompatibilità e incandidabilità

      2.6 Il voto degli italiani residenti all’estero

      3. La nuova legge elettorale: il cd. Italicum (L. 52/2015)

      4. I partiti politici

      4.1 Definizione e disciplina

      4.2 Divieti

      5. Il diritto di petizione popolare

      6. La parità di accesso alle cariche elettive

      Capitolo 4: Il Parlamento

      1. Concetto e struttura

      2. Le prerogative delle Camere

      3. Le Camere riunite in seduta comune

      4. Il funzionamento delle Camere

      4.1 Periodi di lavoro

      4.2 Convocazione delle Camere

      4.3 Svolgimento dei lavori

      4.4 Lo scioglimento delle Camere

      5. L’ufficio di parlamentare

      5.1 Generalità

      5.2 Prerogative dei parlamentari

      5.3 Cessazione dall’ufficio di parlamentare

      6. Lo status di parlamentare

      7. L’attività del Parlamento

      8. Il procedimento legislativo per le leggi ordinarie

      9. La fase preparatoria

      9.1 L’iniziativa legislativa

      9.2 L’istruttoria

      10. La fase costitutiva

      11. La fase di integrazione dell’efficacia

      12. Il procedimento legislativo per la revisione della Costituzione

      12.1 Premessa

      12.2 La procedura di revisione

      13. Gli atti di indirizzo politico

      13.1 L’accordo o la revoca della fiducia al Governo

      13.2 Leggi d’indirizzo politico

      13.3 La deliberazione dello stato di guerra

      13.4 Atti d’indirizzo ed atti ispettivi

      13.5 Messa in stato d’accusa del Capo di Stato

      Capitolo 5: Il governo

      1. Nozione

      2. La formazione e le vicende del Governo

      3. Il Presidente del Consiglio

      3.1 Nomina

      3.2 Posizione giuridica, attività e poteri

      3.3 Responsabilità

      3.4 Il vice Presidente del Consiglio

      4. Lodo Alfano e legittimo impedimento

      4.1 Il lodo Alfano

      4.2 Il legittimo impedimento

      5. I Ministri

      5.1 Attività e poteri dei Ministri

      5.2 Responsabilità

      6. I Ministeri

      6.1 L’organizzazione dei Ministeri

      6.2 Le Agenzie

      6.3 L’amministrazione periferica dello Stato

      7. Il Consiglio dei Ministri

      7.1 Nozione

      7.2 Attribuzioni

      8. Le attribuzioni del Governo

      8.1 I decreti governativi

      9. La funzione di indirizzo politico

      10. La funzione di indirizzo politico economico-finanziario

      11. L’attività legislativa eccezionale del Governo

      12. Gli atti legislativi per fronteggiare lo stato di guerra

      Capitolo 6: Il Presidente della Repubblica

      1. Generalità

      2. Vicende della carica

      3. Responsabilità del Presidente della Repubblica

      4. Poteri e attribuzioni

      4.1 Funzione legislativa

      4.2 Funzione esecutiva

      4.3 Funzione giurisdizionale

      Capitolo 7: La Corte costituzionale

      1. Concetto e struttura

      2. Lo status di giudice costituzionale

      2.1 Incompatibilità

      2.2 Prerogative

      3. Prerogative della Corte costituzionale

      4. Attribuzioni della Corte

      Capitolo 8: La Magistratura e gli organi di rilievo costituzionale

      1. Concetto di giurisdizione

      2. Tipi di giurisdizione

      3. Principi costituzionali in materia di giurisdizione

      3.1 Il principio di eguaglianza

      3.2 Il diritto alla tutela giurisdizionale

      3.3 Il diritto al giudice naturale

      3.4 La soggezione dei giudici soltanto alla legge

      3.5 L’indipendenza della magistratura

      3.6 L’obbligo della motivazione per tutti i provvedimenti giurisdizionali

      3.7 Il principio dell’inamovibilità del giudice

      3.8 La ricorribilità in Cassazione contro i provvedimenti giurisdizionali in materia di libertà personale

      3.9 Il giusto processo

      4. Il pubblico ministero

      5. Il Consiglio superiore della Magistratura

      6. Gli organi di rilievo costituzionale

      6.1 Il CNE L

      6.2 Il Consiglio di Stato

      6.3 La Corte dei conti

      6.4 Il Consiglio supremo di difesa

      6.5 Il Consiglio superiore della Magistratura

      Capitolo 9: Principi fondamentali della Costituzione italiana e diritti di libertà

      1. Generalità

      2. I diritti inviolabili dell’uomo

      3. I doveri inderogabili

      4. I diritti della personalità

      4.1 Generalità

      4.2 Classificazione

      5. Il principio di uguaglianza

      6. I rapporti civili

      6.1 La libertà personale

      6.2 La libertà di domicilio

      6.3 La libertà e la segretezza della corrispondenza

      6.4 La libertà di circolazione e soggiorno

      6.5 La libertà di riunione

      6.6 La libertà di associazione

      6.7 La libertà religiosa

      6.8 La libertà di manifestazione del pensiero

      6.9 La libertà di stampa

      7. I rapporti economici e sociali

      7.1 Il lavoro come diritto-dovere del singolo

      7.2 La tutela costituzionale del lavoro

      7.3 Il sindacato

      7.4 Il diritto di sciopero

      7.5 La libertà di iniziativa economica privata

      7.6 La proprietà

      8. I rapporti etico-sociali

      9. La famiglia

      9.1 Principi costituzionali

      9.2 A ttuazione di tali principi nella riforma del diritto di famiglia

      9.3 La famiglia di fatto

      10. La cultura e l’istruzione

      10.1 La cultura e la ricerca

      10.2 La libertà artistica, scientifica e di insegnamento

      10.3 La libertà dell’istruzione e il diritto allo studio

      10.4 L’istruzione scolastica

      11. Il diritto alla salute

      Sezione III

      Diritto amministrativo

      Capitolo 1: Le funzioni amministrative

      1. La nozione di pubblica amministrazione

      2. Funzione politica e funzione amministrativa: il controverso rapporto tra

      amministrazione, governo e politica

      3. Le funzioni amministrative

      4. Gli atti politici

      5. Gli atti di alta amministrazione

      Capitolo 2: L’organizzazione della Pubblica Amministrazione

      Sezione Prima

      Gli enti pubblici: inquadramento e struttura

      1. Gli enti pubblici

      1.1 Lo Stato quale ente pubblico

      1.2 Gli enti pubblici diversi dallo Stato: concetto e caratteri

      2. Gli enti pubblici autarchici: caratteri e disciplina

      3. Gli enti pubblici economici

      Sezione Seconda

      L’amministrazione statale

      1. Il decentramento amministrativo

      2. Organizzazione amministrativa diretta e indiretta

      2.1 Organizzazione diretta

      2.2 Organizzazione indiretta

      3. L’organizzazione per Ministeri

      4. Le Agenzie e le Aziende autonome

      4.1 Le Agenzie

      4.2 Le Aziende autonome

      5. Il Consiglio di Stato

      6. La Corte dei conti

      6.1 Profili generali

      6.2 La funzione di controllo

      6.3 La funzione giurisdizionale

      6.4 La funzione consultiva

      7. Il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (CNE L)

      8. Le autorità amministrative indipendenti

      8.1 Generalità

      8.2 Poteri

      9. L’organizzazione periferica dello Stato

      10. La riorganizzazione dell’amministrazione statale e le prospettive di riforma nella L. 125/2015

      Sezione Terza

      L’organizzazione amministrativa indiretta: gli enti territoriali

      1. I rapporti fra Stato ed enti territoriali: il principio di sussidiarietà

      2. Gli enti territoriali

      3. Le Regioni

      3.1 Concetto e natura giuridica

      3.2 La potestà legislativa delle Regioni

      3.3 La potestà regolamentare regionale

      3.4 L’organizzazione regionale

      4. La Provincia

      5. Segue: Il riordino delle autonomie locali nella legislazione ordinaria (L. 56/2014)

      6. Il Comune

      7. Le Città metropolitane

      Capitolo 3: L’attività della Pubblica Amministrazione

      1. L’attività amministrativa: definizione e criteri direttivi

      2. Attività discrezionale e attività vincolata

      3. I principi dell’azione amministrativa

      3.1 I principi costituzionali

      3.2 I principi di cui alla legge sul procedimento (L. 241/1990)

      4. L’informatizzazione dell’azione amministrativa

      4.1 profili generali

      4.2 Gli strumenti della P.A. digitale

      4.3 La P.A. «digital first», «innanzitutto digitale»: la L. 124/2015

      5. Gli atti amministrativi

      6. I provvedimenti amministrativi

      7. Gli elementi essenziali dell’atto amministrativo

      7.1 Elementi dell’atto amministrativo

      7.2 Il silenzio

      7.3 Struttura dell’atto amministrativo

      7.4 La motivazione del provvedimento amministrativo

      8. Principali atti e provvedimenti amministrativi

      8.1 Le autorizzazioni

      8.2 Le licenze

      8.3 Le concessioni

      9. Gli atti amministrativi diversi dai provvedimenti

      9.1 Pareri

      9.2 Proposte

      10. La patologia dell’atto amministrativo

      10.1 L’invalidità dell’atto amministrativo

      10.2 La nullità

      10.3 L’illegittimità dell’atto amministrativo

      11. L’inopportunità dell’atto amministrativo: i vizi di merito

      12. Gli atti di ritiro

      Capitolo 4: Il procedimento amministrativo e il diritto di accesso

      1. Il procedimento amministrativo

      1.1 Generalità

      1.2 Evoluzione legislativa

      1.3 Le fasi del procedimento

      1.4 Gli atti di controllo

      2. La tempistica del procedimento e la responsabilità della P.A

      2.1 L’art. 2 della L. 241/1990 e la conclusione del procedimento

      2.2 L’art. 2bis della L. 241/1990: il ritardo nella conclusione del procedimento

      2.3 L’indennizzo per mero ritardo della P.A. nella conclusione del procedimento

      3. Il responsabile del procedimento

      4. La partecipazione al procedimento

      5. La semplificazione dell’azione amministrativa

      5.1 Gli istituti della semplificazione nella L. 241/1990

      5.2 Semplificazioni, liberalizzazioni e crescita del Paese: la modernizzazione dei rapporti tra P.A., cittadini e imprese alla luce delle più recenti manovre normative

      5.3 L. 124/2015 e semplificazione amministrativa

      6. Il principio di trasparenza dell’azione amministrativa ed il «diritto di accesso» degli interessati ai documenti amministrativi

      6.1 Profili generali

      6.2 Soggetti obbligati a consentire l’accesso

      6.3 Limiti all’esercizio del diritto d’accesso

      6.4 La tutela del diritto di accesso

      Capitolo 5: La dimensione ultrastatale del diritto amministrativo

      1. L’insufficienza di una nozione solo «nazionalistica» di diritto amministrativo

      2. Il diritto amministrativo europeo e il sistema di coamministrazione

      3. Le fonti del diritto europeo

      3.1 Diritto originario e diritto derivato

      3.2 L’assetto normativo dell’Unione europea dopo il Trattato di Lisbona: il

      T UE ed il TFUE

      4. Gli atti giuridici dell’Unione europea

      5. I rapporti tra diritto europeo e diritto interno

      5.1 Lo Stato e le procedure di esecuzione degli obblighi derivanti dall’appartenenza all’Unione europea

      5.2 Le Regioni e le procedure di esecuzione degli obblighi europei

      Capitolo 6: L’attività negoziale e consensuale della Pubblica Amministrazione

      1. L’attività contrattuale della P.A. in generale

      2. Classificazione dei contratti della P.A.

      3. La disciplina in materia di appalti pubblici: dalle direttive europee al Codice dei contratti pubblici

      4. Il Codice dei contratti pubblici

      4.1 La disciplina del Codice dei contratti

      4.2 I principi

      4.3 Ambito di applicazione del Codice: soggettivo ed oggettivo

      5. Il procedimento di formazione del contratto (l’evidenza pubblica)

      5.1 La cd. deliberazione a contrarre

      5.2 La fase di scelta del contraente

      5.3 La conclusione e l’approvazione del contratto

      6. La tutela

      7. Gli accordi integrativi e sostitutivi nella L. 241/1990

      8. Gli accordi di programma

      Capitolo 7: La giustizia amministrativa

      Sezione Prima

      Principi generali sulla tutela giurisdizionale

      1. Nozioni generali

      2. Il sistema della tutela giurisdizionale in Italia

      3. I mezzi di tutela del privato e la normativa di riferimento

      Sezione Seconda

      La tutela in sede amministrativa

      1. Principi generali. Il ricorso amministrativo

      2. Gli elementi essenziali dei ricorsi amministrativi

      3. Il ricorso gerarchico

      3.1 Nozione

      3.2 La mancata decisione del ricorso: il cd. silenzio-rigetto

      4. Il ricorso in opposizione

      5. Il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica

      Sezione Terza

      La tutela giurisdizionale ordinaria

      1. Il G.O. e l’ambito della giurisdizione ordinaria

      2. I limiti della potestà del giudice ordinario nei confronti della P.A.

      3. Le azioni ammissibili nei confronti della P.A.

      4. La giurisdizione del G.O. in tema di pubblico impiego

      Sezione Quarta

      La tutela giurisdizionale amministrativa

      1. Il G.A. e la giurisdizione amministrativa

      2. Tipologie di giudizio innanzi al G.A.

      3. Le azioni di cognizione esperibili innanzi all’autorità giurisdizionale amministrativa

      Profili generali

      Sezione Quinta

      Il giudizio dinanzi al G.A.: dall’instaurazione del giudizio all’esecuzione della decisione. I riti speciali

      1. Il processo amministrativo

      1.1 Definizione ed evoluzione

      1.2 Le parti nel giudizio

      2. Lo svolgimento del giudizio

      2.1 La fase introduttiva: il ricorso

      2.2 La costituzione delle parti in giudizio

      2.3 La fase cautelare del giudizio

      2.4 La fase istruttoria

      2.5 La discussione e la decisione del ricorso

      3. Il giudizio di ottemperanza

      3.1 Profili generali

      3.2 Il commissario ad acta

      4. L’impugnativa delle sentenze del G.A.

      Sezione Sesta

      Le giurisdizioni amministrative speciali

      1. La giurisdizione della Corte dei conti. Caratteri ed ambito

      2. I giudizi davanti alle altre giurisdizioni speciali amministrative

      2.1 Il contenzioso tributario

      2.2 Tribunali delle acque pubbliche

      2.3 I Commissari per gli usi civici

      Sezione IV

      L’ordinamento giuridico internazionale

      Capitolo 1: La Comunità internazionale

      1. Il diritto della Comunità internazionale

      2. I soggetti dell’ordinamento internazionale

      2.1 La soggettività internazionale

      2.2 Lo Stato

      2.3 Le organizzazioni internazionali

      2.4 Gli individui

      3. L’Organizzazione delle Nazioni Unite (ON U)

      3.1 Introduzione

      3.2 Competenze

      3.3 Struttura

      4. Ordinamento italiano e ordinamento internazionale

      Capitolo 2: L’Unione europea

      1. Dalle Comunità europee all’Unione europea

      1.1 Breve storia dell’integrazione europea

      1.2 L’introduzione della moneta unica

      1.3 Il fallimento del progetto di Costituzione europea

      2. Il Trattato di Lisbona

      3. Il quadro istituzionale dell’Unione europea

      3.1 Premessa

      3.2 Il Parlamento europeo

      3.3 Il Consiglio europeo e il suo Presidente

      3.4 Il Consiglio

      3.5 La Commissione europea

      3.6 La Corte di giustizia dell’Unione europea

      3.7 La Banca centrale europea

      3.8 La Corte dei conti

      4. Costituzione italiana e Unione europea

      4.1 Il ricorso all’art. 11 Cost.

      4.2 La riforma costituzionale del 2001

      4.3 I cd. controlimiti

      Sezione V

      Diritto civile

      Capitolo 1: Persone, famiglia e successioni

      Sezione Prima

      Le persone fisiche

      1. I soggetti di diritto

      2. La capacità giuridica: acquisto, limiti e perdita

      3. Incertezza sull’esistenza della persona

      3.1 Scomparsa

      3.2 Assenza

      3.3 Dichiarazione di morte presunta

      4. La capacità di agire: nozione, caratteri e vicende

      5. Limiti alla capacità di agire

      6. Gli istituti di protezione degli incapaci: la responsabilità genitoriale - la tutela - la curatela - l’amministrazione di sostegno

      6.1 La responsabilità genitoriale

      6.2 La tutela

      6.3 La curatela

      6.4 L’amministrazione di sostegno

      7. La sede giuridica della persona

      Sezione Seconda

      Le persone giuridiche e gli enti non riconosciuti

      1. Le persone giuridiche: definizione, tipi e caratteri

      2. La capacità delle persone giuridiche

      2.1 La capacità giuridica

      2.2 La capacità di agire

      3. Le vicende delle persone giuridiche: la costituzione

      4. La pubblicità delle vicende delle persone giuridiche

      5. L’estinzione delle persone giuridiche

      6. Le associazioni non riconosciute

      7. I comitati

      Sezione Terza

      Il diritto di famiglia

      1. Il diritto di famiglia: generalità

      2. Il matrimonio

      2.1 Promessa reciproca di matrimonio (sponsali) (artt. 79-81)

      2.2 La celebrazione del matrimonio

      2.3 Invalidità del matrimonio

      2.4 Matrimonio putativo (artt. 128-129bis)

      2.5 Effetti del matrimonio

      2.6 Separazione

      2.7 Scioglimento del matrimonio

      3. Il regime patrimoniale della famiglia

      3.1 Le convenzioni matrimoniali

      3.2 La comunione legale

      3.3 Comunione convenzionale (art. 210)

      3.4 La separazione dei beni (art. 215)

      3.5 Fondo patrimoniale (artt. 167-171)

      4. La filiazione

      4.1 L’unicità dello status di figlio

      4.2 I nuovi rapporti di parentela del figlio

      4.3 Il riconoscimento del figlio nato fuori dal matrimonio

      4.4 Il disconoscimento della paternità

      5. L’adozione

      5.1 L’adozione dei minori

      5.2 L’adozione di maggiorenni

      5.3 L’adozione internazionale

      Sezione Quarta

      Le successioni per causa di morte e le donazioni

      1. La successione a causa di morte

      1.1 Generalità

      1.2 Vocazione e delazione

      1.3 La capacità di succedere (artt. 462-473)

      1.4 L’indegnità (artt. 463-466 c.c.)

      1.5 Il diritto di accrescimento (artt. 674-678)

      2. L’acquisto dell’eredità

      2.1 il diritto di accettazione (art. 459)

      2.2 L’accettazione e la rinuncia

      2.3 L’accettazione con beneficio d’inventario (artt. 484-511)

      2.4 Le azioni a tutela dell’erede

      2.5 La rinuncia all’eredità (artt. 519-527)

      2.6 L’eredità giacente (art. 528)

      3. La successione per legge

      3.1 La successione legittima

      3.2 Successione dello Stato

      3.3 La successione dei legittimari

      3.4 Singole categorie di legittimari

      3.5 Il diritto alla quota legittima ed il suo contenuto

      3.6 Lesione di legittima e riunione fittizia

      3.7 L’azione di riduzione (artt. 553-564)

      3.8 Azione di restituzione

      3.9 Legato in sostituzione e legato in conto legittima

      4. La successione testamentaria

      4.1 Gli elementi accidentali nel testamento (artt. 633-648)

      4.2 Le forme del testamento

      4.3 Capacità di testare e di ricevere per testamento

      4.4 Invalidità del testamento

      5. La successione a titolo particolare: il legato

      5.1 Nozione

      5.2 L’acquisto del legato e la rinunzia

      6. La comunione ereditaria

      7. La donazione

      Capitolo 2: I diritti sulle cose

      1. Nozione e caratteri dei diritti reali

      2. Il diritto di proprietà (artt. 832 e ss.)

      2.1 Generalità

      2.2 Modi di acquisto

      2.3 Azioni a difesa della proprietà

      2.4 Limiti legali al diritto di proprietà

      2.5 Perdita della proprietà

      3. La comunione (artt. 1100 e ss.)

      4. I diritti reali limitati

      4.1 La superficie (artt. 952-956)

      4.2 L’enfiteusi (artt. 957-977)

      4.3 L’usufrutto (artt. 978-1020)

      4.4 L’uso e l’abitazione (artt. 1021-1026)

      5. Le servitù prediali (artt. 1027-1099)

      6. Il possesso (artt. 1140-1152)

      6.1 Le azioni possessorie (artt. 1168 e 1170)

      6.2 Le azioni di nunciazione (artt. 1171-1172)

      7. L’usucapione (artt. 1158-1167)

      Capitolo 3: Fatti e atti giuridici, il negozio giuridico

      1. Generalità

      2. Il negozio giuridico

      2.1 Nozione e caratteri

      2.2 Elementi del negozio

      2.3 Classificazione dei negozi giuridici

      2.4 Gli elementi essenziali del negozio: la volontà

      2.5 La simulazione (artt. 1414-1417)

      2.6 I vizi della volontà

      2.7 La causa

      2.8 Segue: L’oggetto

      2.9 Segue: La forma

      2.10 Gli elementi accidentali del negozio giuridico. La condizione

      2.11 Il termine: concetto, tipi, effetti

      2.12 Il modus

      3. La rappresentanza

      3.1 Nozione e tipi

      3.2 La procura

      3.3 Abuso, eccesso e difetto del potere di rappresentanza (artt. 1394-1395)

      4. La patologia del negozio giuridico

      4.1 Generalità

      4.2 La nullità

      4.3 L’annullabilità

      4.4 La convalida (art. 1444)

      Capitolo 4: Obbligazioni e contratti

      Sezione Prima

      Le obbligazioni

      1. Il rapporto obbligatorio

      2. Gli elementi dell’obbligazione

      3. Principali tipi di obbligazione

      3.1 Obbligazioni soggettivamente complesse

      3.2 Obbligazione con pluralità di oggetti

      3.3 Altre distinzioni rispetto alla prestazione

      4. Le modificazioni nel lato attivo del rapporto obbligatorio

      4.1 La successione nel credito in generale

      4.2 La cessione del credito (artt. 1260-1267)

      4.3 La surrogazione del terzo nei diritti del creditore

      4.4 La delegazione attiva

      5. Le modificazioni nel lato passivo del rapporto obbligatorio

      5.1 La delegazione (artt. 1268-1271)

      5.2 L’espromissione (art. 1272)

      5.3 L’accollo (art. 1273)

      6. La cessione del contratto (art. 1406)

      7. L’estinzione del rapporto obbligatorio

      8. L’adempimento

      8.1 Imputazione dei pagamenti (artt. 1193 e ss.)

      8.2 L’adempimento del terzo (art. 1180)

      8.3 Prestazione in luogo dell’adempimento (datio in solutum, art. 1197)

      9. Modi di estinzione diversi dall’adempimento

      9.1 Compensazione (artt. 1241-1252)

      9.2 Confusione (artt. 1253-1255)

      9.3 N ovazione (artt. 1230-1235)

      9.4 La remissione del debito (artt. 1236-1240)

      10. L’inadempimento (art. 1218)

      11. La mora del debitore (art. 1219)

      12. La mora del creditore (art. 1206)

      13. Il risarcimento del danno

      Sezione Seconda:

      Le altre fonti di obbligazione: da atti unilaterali e da atti illeciti [Espansione web]

      Sezione Terza

      I contratti

      1. Il contratto

      2. Disciplina del contratto in generale

      3. Classificazioni dei contratti

      4. La formazione del contratto

      5. La proposta e l’accettazione

      6. Il contratto per adesione

      7. I contratti del consumatore (D.Lgs. 206/2005)

      7.1 Clausole vessatorie abusive e azione di classe

      7.2 Garanzie concernenti i beni di consumo

      7.3 Le novità introdotte dal D.Lgs. 21/2014

      8. Il contratto preliminare

      9. L’interpretazione e l’integrazione del contratto

      9.1 Nozione e sistematica del codice

      9.2 Principali criteri interpretativi

      9.3 Interpretazione oggettiva

      9.4 Interpretazione del cd. «contratto oscuro»

      9.5 Integrazione del contratto

      10. Gli effetti del contratto verso le parti

      10.1 Principi generali

      10.2 Il recesso (cd. ius poenitendi - art. 1373)

      11. Gli effetti del contratto nei confronti dei terzi

      11.1 Generalità

      11.2 Il contratto a favore del terzo (artt. 1411-1413)

      11.3 Il contratto per persona da nominare (artt. 1401-1405)

      12. L’estinzione del contratto: generalità

      13. La risoluzione

      13.1 Risoluzione per inadempimento

      13.2 Casi di autotutela (o autodifesa privata)

      13.3 Risoluzione per impossibilità sopravvenuta della prestazione (artt

      1463-1466)

      13.4 Risoluzione per eccessiva onerosità (artt. 1467-1469)

      14. La rescissione (artt. 1447-1452)

      Capitolo 5: La tutela dei diritti soggettivi

      1. La pubblicità

      2. La trascrizione (artt. 2643 e ss.)

      3. La responsabilità patrimoniale

      4. I privilegi (artt. 2741 e ss.)

      5. I diritti reali di garanzia: il pegno e l’ipoteca

      6. Segue: Il pegno

      7. Segue: L’ipoteca

      8. Le garanzie personali o semplici

      8.1 La fideiussione (artt. 1936-1957)

      8.2 L’avallo (artt. 35-37 L. camb. e artt. 28-30 L. ass. banc.)

      8.3 Il mandato di credito (art. 1958)

      9. Altre forme di garanzia

      9.1 La clausola penale (artt. 1382-1384)

      9.2 La caparra (artt. 1385-1386)

      9.3 Anticresi (artt. 1960-1964)

      9.4 La cessione dei beni ai creditori (artt. 1977-1986)

      10. I mezzi di conservazione della garanzia patrimoniale

      10.1 L’azione surrogatoria (art. 2900)

      10.2 L’azione revocatoria (o pauliana) (artt. 2901-2904)

      10.3 Il sequestro conservativo (artt. 2905-2906)

      10.4 Il diritto di ritenzione

      11. La prescrizione e la decadenza (artt. 2934 e ss.)

      11.1 La prescrizione

      11.2 La decadenza (artt. 2964 e ss.)

      Sezione VI

      Diritto commerciale

      Capitolo 1: Imprenditore e attività imprenditoriale

      1. L’imprenditore

      2. I caratteri dell’attività imprenditoriale

      2.1 Attività economica

      2.2 Attività organizzata

      2.3 Professionalità, scopo di lucro, scambio

      2.4 Attività esercitata in nome proprio (cd. spendita del nome)

      2.5 Esclusione dei liberi professionisti e degli artisti dal novero degli imprenditori

      3. Categorie imprenditoriali

      3.1 Imprenditore agricolo

      3.2 L’imprenditore commerciale: nozione e caratteri

      3.3 Impresa familiare - Azienda coniugale

      3.4 Il piccolo imprenditore

      4. L’acquisto della qualità di imprenditore e la capacità di esercitare l’impresa

      5. Scritture contabili e registro delle imprese

      5.1 Generalità e tipi

      5.2 Efficacia probatoria delle scritture contabili

      5.3 Registro delle imprese

      6. L’imprenditore e i suoi ausiliari

      6.1 Generalità

      6.2 L’institore

      6.3 Procuratori

      6.4 Commessi

      7. L’azienda: generalità

      8. Il trasferimento dell’azienda

      8.1 Generalità

      8.2 Disciplina

      8.3 Divieto di concorrenza

      8.4 Successione nei contratti dell’azienda ceduta

      8.5 Crediti e debiti dell’azienda ceduta

      Capitolo 2: La tutela della concorrenza

      1. Il principio di libertà di concorrenza e suoi limiti

      2. La concorrenza sleale: definizione, fonti normative e sanzioni

      3. La pubblicità comparativa e le pratiche commerciali sleali

      4. La disciplina antitrust nel nostro Paese

      5. Le intese

      6. Abuso di posizione dominante

      7. Concentrazione di imprese

      Capitolo 3: Il lavoro subordinato e autonomo

      1. Il lavoro subordinato

      1.1 Il criterio identificativo del codice civile: la subordinazione tecnico-funzionale

      1.2 Il criterio della subordinazione «in senso stretto»

      2. Gli effetti della natura subordinata del rapporto di lavoro

      3. Il lavoro autonomo

      4. La parasubordinazione, le co.co.co. e il lavoro a progetto

      5. La compatibilità tra rapporto associativo e lavoro subordinato

      5.1 Il rapporto di lavoro subordinato ed il vincolo associativo

      5.2 Soci lavoratori nelle cooperative di lavoro

      6. Il lavoro accessorio

      7. I soggetti del rapporto di lavoro subordinato

      7.1 Datore di lavoro

      7.2 Prestatore di lavoro subordinato

      7.3 La capacità giuridica e d’agire del datore di lavoro e del lavoratore

      7.4 La capacità psico-fisica e l’idoneità tecnica del lavoratore

      8. Il contratto di lavoro subordinato

      9. I requisiti essenziali del contratto di lavoro

      9.1 I presupposti soggettivi

      9.2 I presupposti oggettivi

      10. Gli elementi accidentali del contratto di lavoro: il patto di prova

      11. Segue: Il termine. Il contratto di lavoro a tempo determinato

      11.1 Requisiti che legittimano l’apposizione del termine

      11.2 L’illegittimità del termine

      11.3 Il rapporto di lavoro

      11.4 La proroga del contratto

      11.5 La prosecuzione temporanea del rapporto alla scadenza

      11.6 La riassunzione a termine del lavoratore. Gli intervalli temporali tra un contratto e un altro

      11.7 Il limite massimo di durata del lavoro a termine

      11.8 Il diritto di precedenza

      12. Il contratto a tempo indeterminato e il contratto a tutele crescenti (CAT UC)

      12.1 Il contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato

      12.2 Il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti (CAT UC)

      13. L’invalidità del contratto (art. 2126 c.c.)

      14. La certificazione del contratto di lavoro

      15. Le cause di estinzione del rapporto di lavoro subordinato

      15.1 Pluralità di cause

      15.2 Il recesso di una delle parti del rapporto

      15.3 Segue: La disciplina delle dimissioni

      16. La disciplina del licenziamento individuale

      16.1 Evoluzione normativa

      16.2 La regolamentazione del licenziamento

      16.3 La giusta causa

      16.4 Il giustificato motivo soggettivo

      16.5 Il licenziamento disciplinare

      16.6 Il giustificato motivo oggettivo

      Capitolo 4: Le società in generale

      1. Le società: nozione e requisiti essenziali

      1.1 I conferimenti

      1.2 Esercizio in comune di un’attività economica

      1.3 La divisione degli utili

      2. Tipi di società

      3. Autonomia patrimoniale e personalità giuridica

      3.1 L’autonomia patrimoniale nelle società di capitali

      3.2 L’autonomia patrimoniale nelle società di persone

      4. Le società di persone: generalità

      5. Le società di capitali: generalità

      6. La nascita e la gestione di imprese innovative: start-up

      7. La nascita delle PMI innovative

      Capitolo 5: Le società di persone e di capitali

      Sezione Prima

      Le società di persone

      1. La società semplice

      2. Ragione e capitale sociale

      3. Amministrazione, rappresentanza e responsabilità

      3.1 Generalità

      3.2 Amministrazione e rappresentanza

      3.3 La responsabilità degli amministratori

      4. Volontà sociale e rapporti tra i soci

      5. Responsabilità dei soci

      6. Scioglimento e liquidazione della società

      7. La società in nome collettivo

      8. L’atto costitutivo

      9. Il capitale sociale

      10. L’autonomia patrimoniale

      11. Amministrazione e rapporti tra soci

      12. Scioglimento e liquidazione

      13. La società in nome collettivo non registrata

      14. La società in accomandita semplice

      15. Particolare posizione dei soci accomandanti

      15.1 Divieti «ex lege» posti all’accomandante

      15.2 Poteri degli accomandanti

      16. Trasferimento della quota (art. 2322)

      17. La società in accomandita semplice non registrata

      Sezione Seconda

      Le società di capitali

      1. La società per azioni

      1.1 Iscrizione nel registro delle imprese

      1.2 La nullità della società

      2. L’elemento personale e le azioni

      3. L’elemento patrimoniale nella s.p.a.

      4. Organi della s.p.a.

      4.1 L’assemblea dei soci

      4.2 Gli amministratori

      4.3 L’organo di controllo

      5. Scioglimento della s.p.a.

      6. I gruppi di società per azioni: le holdings

      6.1 Il controllo societario

      6.2 L’attività di direzione e coordinamento

      7. Altre forme di esercizio collettivo dell’impresa: AT I e GEIE [Espansione web]

      8. La società in accomandita per azioni

      9. Disciplina giuridica

      9.1 Capitale sociale e denominazione sociale

      9.2 La posizione di socio accomandatario

      9.3 Gli altri organi sociali

      9.4 Scioglimento

      10. La società a responsabilità limitata

      11. Le quote

      12. Organi sociali

      12.1 L’assemblea

      12.2 Gli amministratori

      12.3 I controlli

      13. Scioglimento della società

      Capitolo 6: Le società cooperative

      1. Generalità: lo scopo mutualistico

      2. Le società cooperative

      3. Disciplina

      4. Vigilanza e controlli. Scioglimento autoritativo

      Capitolo 7: Le procedure concorsuali

      Sezione Prima

      Il fallimento

      1. Il fallimento: nozione e presupposti

      2. La dichiarazione di fallimento

      3. Effetti della dichiarazione di fallimento

      3.1 Effetti personali nei confronti del fallito

      3.2 Effetti patrimoniali nei confronti del fallito

      3.3 Effetti nei confronti dei creditori

      3.4 Effetti del fallimento sui contratti in corso di esecuzione

      4. R evocatoria fallimentare

      5. Organi preposti al fallimento

      6. La procedura fallimentare

      6.1 Conservazione e amministrazione del patrimonio

      6.2 La continuazione dell’impresa del fallito

      6.3 Accertamento del passivo e dell’attivo

      6.4 La liquidazione dell’attivo

      6.5 Il riparto

      6.6 La chiusura del fallimento

      7. La riapertura del fallimento

      8. Il concordato fallimentare

      9. L’esdebitazione del fallito

      Sezione Seconda

      Le altre procedure concorsuali

      1. Il concordato preventivo

      2. La liquidazione coatta amministrativa

      2.1 Nozione e condizioni

      2.2 Disciplina

      3. L’amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolvenza

      3.1 Presupposti soggettivi ed oggettivi

      3.2 Procedimento ed organi

      3.3 Chiusura

      4. La procedura d’urgenza per il risanamento aziendale: le modifiche al decreto

      Marzano

      5. Il sovraindebitamento delle imprese non soggette a fallimento

      Capitolo 8: I titoli di credito

      1. Generalità

      2. La cambiale (R.D. 14-12-1933, n. 1669)

      2.1 La tratta o cambiale in senso stretto

      2.2 Il vaglia cambiario o pagherò cambiario

      2.3 Requisiti della cambiale

      2.4 La cambiale finanziaria

      2.5 Azioni cambiarie

      3. Assegno bancario (R.D. 21-12-1933, n. 1736)

      3.1 La circolazione dell’assegno

      3.2 L’assegno circolare

      Capitolo 9: Contratti commerciali tipici e atipici

      1. La compravendita (artt. 1470-1547)

      1.1 Nozione e natura giuridica

      1.2 Obbligazioni del venditore

      1.3 Obbligazioni del compratore

      2. La permuta

      3. Il contratto estimatorio (artt. 1556-1558)

      3.1 Nozione

      3.2 Disciplina

      4. La somministrazione (artt. 1559-1570)

      4.1 Nozione

      4.2 Disciplina

      5. Factoring

      6. Franchising

      7. La locazione (artt. 1571-1614)

      8. L’affitto (artt. 1615-1654)

      9. Il leasing

      10. Contratti di godimento in funzione della successiva alienazione di immobili

      11. L’appalto (artt. 1655-1677)

      11.1 Generalità

      11.2 Obbligazioni dell’appaltatore

      11.3 Obbligazioni del committente

      12. Il contratto d’opera (art. 2222)

      13. Il trasporto (artt. 1678-1702)

      13.1 Nozione

      13.2 Pubblici servizi di linea

      13.3 Trasporto di persone

      13.4 Trasporto di cose

      14. Il deposito (artt. 1766-1797)

      14.1 Definizione

      14.2 Obblighi delle parti

      15. La subfornitura

      16. Il mandato (artt. 1703-1730)

      16.1 Generalità

      16.2 Requisiti

      16.3 Specie di mandato

      17. Commissione (artt. 1731-1736)

      18. La spedizione (artt. 1737-1741)

      19. La mediazione (artt. 1754-1765)

      19.1 Nozione, caratteri ed elementi

      19.2 Diritti ed obblighi del mediatore

      20. L’agenzia (artt. 1742-1753)

      21. Il mutuo (artt. 1813-1822)

      21.1 Disciplina

      22. Il comodato (o prestito d’uso) (1803-1812)

      Capitolo 10: I contratti di banca e di Borsa, aleatori e nelle liti

      [Espansione web]

      Capitolo 11: mercato mobiliare, servizi ed attività di investimento

      1. Il mercato mobiliare

      2. Gli strumenti finanziari e le attività di investimento

      3. L’esercizio professionale dei servizi e delle attività di investimento

      4. Le società di intermediazione mobiliare

      5. I fondi comuni di investimento

      6. Le SICAV e le SICAF

      Capitolo 12: Legislazione turistica [Espansione web]

      Capitolo 13: Legislazione sanitaria [Espansione web]

      Capitolo 14: Urbanistica e tutela dell’ambiente [Espansione web]

      Capitolo 15: Diritto della navigazione [Espansione web]

      Libro II

      DISCIPLINE ECONOMICHE

      Sezione I

      L’economia politica e il sistema economico

      Capitolo 1: I concetti base della scienza economica

      1. Oggetto della scienza economica

      2. Microeconomia e macroeconomia

      3. Il metodo nella scienza economica

      4. R apporti dell’economia politica con le altre scienze

      Capitolo 2: Le principali correnti del pensiero economico

      1. Scuola mercantilista

      2. Scuola fisiocratica

      3. Scuola classica

      4. Scuola marxista

      5. Scuola neoclassica e scuola matematica

      6. Scuola keynesiana

      7. Monetaristi

      8. Aspettative razionali

      9. Supply side economics

      Capitolo 3: Il sistema economico

      1. I diversi tipi di sistema economico

      2. Gli operatori economici

      3. Le relazioni fra i soggetti economici: flussi e sfere di attività economiche

      Sezione II

      Il comportamento del consumatore

      Capitolo 1: Bisogni, beni, utilità economica ed equilibrio del consumatore

      1. I bisogni e la loro classificazione

      2. I beni

      3. Il concetto di utilità dei beni

      3.1 La legge dell’utilità decrescente

      4. Il piano del consumatore e l’uguaglianza delle utilità marginali ponderate

      5. Le curve di indifferenza

      6. Il vincolo e la retta di bilancio

      7. L’equilibrio del consumatore: la scelta ottima

      Capitolo 2: La domanda

      1. Il concetto di domanda

      2. Il prezzo di domanda

      3. La costruzione della domanda individuale

      3.1 La curva della domanda

      4. Le decisioni di consumo e le trasposizioni della curva della domanda

      5. Segue: Altri modelli di consumo

      6. L’elasticità della domanda

      6.1 L’elasticità della domanda rispetto al prezzo

      6.2 L’elasticità della domanda in funzione del reddito

      6.3 L’elasticità incrociata della domanda

      7. La domanda di mercato

      Sezione III

      La produzione - Prezzi

      e mercati

      Capitolo 1: Produzione, fattori della produzione e impresa

      1. Concetto di produzione e settori produttivi

      1.1 I settori produttivi

      2. I fattori della produzione

      3. L’impresa: forma e organizzazione

      4. L’imprenditore

      Capitolo 2: La funzione della produzione e la produttività

      1. La funzione della produzione

      2. Il progresso tecnico

      3. La produttività

      4. L’equilibrio del produttore

      Capitolo 3: I costi di produzione

      1. I vincoli finanziari dell’impresa: le funzioni di costo

      2. Il costo medio e il costo marginale

      2.1 L’andamento del costo medio

      2.2 L’andamento del costo marginale

      2.3 R apporto fra l’andamento del costo marginale e del costo medio

      3. Il breve, il lungo periodo e i rendimenti di scala

      4. Diversità del costo medio fra le imprese

      5. Le economie interne ed esterne

      6. Le economie di scala e le dimensioni aziendali

      Capitolo 4: L’off erta

      1. Definizioni

      2. Legge dell’offerta e curva statica dell’offerta

      3. Trasposizioni della curva dell’offerta

      4. L’elasticità dell’offerta e sua misurazione

      4.1 L’elasticità dell’offerta nel breve e nel lungo periodo

      5. L’offerta di mercato

      Capitolo 5: Lo scambio e il mercato

      1. Lo scambio

      2. Il presupposto fondamentale dello scambio

      3. Il mercato

      4. Il prezzo d’equilibrio

      5. Analisi dinamica

      Capitolo 6: Forme di mercato ed equilibrio dell’impresa

      1. La massimizzazione del profitto

      2. La concorrenza perfetta

      2.1 L’equilibrio nel breve periodo

      2.2 L’equilibrio nel lungo periodo

      3. Il monopolio

      3.1 L’equilibrio del monopolista

      4. La concorrenza imperfetta: la concorrenza monopolistica e l’oligopolio

      4.1 La concorrenza monopolistica

      4.2 L’oligopolio

      5. Altre forme di mercato

      5.1 Il monopsonio

      5.2 Il monopolio bilaterale

      5.3 Il duopolio

      Sezione IV

      L’analisi del reddito nazionale

      Capitolo 1: La formazione del reddito nazionale

      1. I grandi aggregati

      2. Il circuito economico

      3. La relazione tra grandezze economiche

      4. La contabilità nazionale

      5. Il prodotto nazionale ed il reddito nazionale

      6. Le misure del reddito nazionale

      Capitolo 2: Le teorie sulla determinazione del reddito nazionale e l’equilibrio economico generale

      1. Produzione globale e domanda aggregata

      2. Lo schema neoclassico

      2.1 L’equilibrio nella produzione

      2.2 L’equilibrio risparmi-investimenti

      3. Lo schema keynesiano

      3.1 Le funzioni del consumo e del risparmio

      3.2 Gli investimenti

      3.3 Il reddito di equilibrio e il principio della domanda effettiva

      3.4 Il moltiplicatore keynesiano

      4. Due teorie del reddito

      Capitolo 3: La distribuzione del reddito

      1. Il problema della distribuzione

      2. La distribuzione funzionale e personale del reddito

      Capitolo 4: La rendita

      1. Definizioni

      2. Le «quasi-rendite»

      Capitolo 5: Il salario e il mondo del lavoro

      1. Definizione e caratteristiche del salario

      2. Le teorie sul salario

      3. Segue: L’analisi neoclassica

      4. Segue: La teoria keynesiana

      5. Caratteristiche del mercato del lavoro

      6. Segue: La domanda e l’offerta di lavoro

      7. Segue: La disoccupazione

      Capitolo 6: Il profitto

      1. Introduzione

      2. Le teorie sul profitto

      Capitolo 7: L’interesse

      1. L’interesse e il risparmio

      2. La determinazione del saggio d’interesse d’equilibrio

      3. Differenziazione dei saggi d’interesse

      Sezione V

      La moneta e il credito

      Capitolo 1: La moneta

      1. Le funzioni della moneta

      2. L’offerta di moneta

      2.1 La moneta a corso legale

      2.2 La moneta a corso fiduciario

      3. Gli aggregati monetari

      Capitolo 2: Il mercato del credito e le banche

      1. Il credito e le banche

      2. Le operazioni bancarie

      3. La creazione del credito: il moltiplicatore dei depositi

      4. Il sistema bancario italiano

      5. Le funzioni della Banca d’Italia

      6. Il nuovo meccanismo unico di vigilanza bancaria dell’Unione europea

      Capitolo 3: La moneta e il credito

      1. Il mercato della moneta e del credito

      2. I mercati finanziari

      3. Il mercato mobiliare e la Borsa

      4. Come funziona la Borsa

      5. Gli indici di Borsa

      Capitolo 4: Le teorie sulla moneta

      1. Il potere d’acquisto della moneta

      2. La teoria quantitativa della moneta

      2.1 La rielaborazione della scuola di Cambridge

      3. La teoria della preferenza per la liquidità: la domanda di moneta

      4. L’offerta di moneta keynesiana

      5. L’equilibrio monetario keynesiano

      Capitolo 5: L’inflazione

      1. Il fenomeno inflazionistico

      2. Le cause dell’inflazione

      3. Gli effetti dell’inflazione

      4. Il controllo dell’inflazione

      5. Inflazione e disoccupazione: la curva di Phillips

      6. La stagflazione e la spiegazione monetarista

      Sezione VI

      Lo sviluppo economico

      Capitolo 1: Sviluppo economico e crescita economica

      1. Il significato di sviluppo economico e di sottosviluppo

      1.1 Le cause del sottosviluppo

      2. Le organizzazioni a favore dello sviluppo

      3. La crescita economica

      3.1 I fattori determinanti della crescita economica

      3.2 Le teorie sulla crescita

      4. Popolazione e ambiente [Espansione web]

      Capitolo 2: Il ciclo economico

      1. Introduzione

      2. Le fasi del ciclo economico

      3. Le teorie sui cicli economici

      3.1 I classici e i neoclassici

      3.2 La teoria keynesiana

      3.3 La teoria del moltiplicatore-acceleratore

      3.4 La teoria di Schumpeter

      3.5 Le teorie monetarie

      3.6 Le teorie politiche

      4. Le politiche di stabilizzazione del ciclo

      Sezione VII

      Le relazioni economiche internazionali

      Capitolo 1: Il commercio internazionale

      1. Mercato interno e mercato internazionale

      2. Una spiegazione alla nascita del commercio internazionale: la teoria dei costi

      comparati

      2.1 Il paradosso ricardiano

      3. Altre teorie sul commercio internazionale

      3.1 La teoria di Heckscher e Ohlin

      3.2 La teoria del gap tecnologico

      3.3 La teoria del ciclo del prodotto

      4. I vantaggi del commercio internazionale

      5. Protezionismo e libero scambio

      5.1 Gli strumenti della politica protezionistica

      Capitolo 2: I pagamenti internazionali e i cambi esteri

      1. I pagamenti internazionali

      2. La bilancia dei pagamenti internazionali

      3. Le sezioni della bilancia dei pagamenti

      4. I cambi esteri: tasso di cambio e mercato valutario

      5. I mezzi di pagamento internazionali

      6. Il regime dei cambi

      6.1 I cambi flessibili

      6.2 I cambi fissi

      6.3 I cambi amministrati

      7. Il riequilibrio della bilancia dei pagamenti

      8. Il meccanismo dei pagamenti internazionali

      9. Dal sistema monetario europeo (SME) all’euro

      Capitolo 3: La cooperazione economica internazionale

      1. L’FMI, la Banca mondiale e il GATT

      2. L’OMC, l’OCSE e l’UNCTA D

      3. L’Unione europea

      4. Altre organizzazioni economiche a carattere regionale

      Sezione VIII

      L’intervento pubblico in economia

      Capitolo 1: La politica economica

      1. La politica economica

      2. Gli obiettivi della politica economica

      3. Forme dell’intervento pubblico

      Capitolo 2: La politica fiscale

      1. I soggetti della politica fiscale

      2. Gli strumenti della politica fiscale

      3. Il finanziamento della spesa pubblica

      4. I limiti della politica fiscale

      Capitolo 3: La politica monetaria

      1. Obiettivi della politica monetaria

      2. Gli strumenti della politica monetaria

      3. I canali di trasmissione

      4. Efficacia delle politiche monetarie

      5. La politica monetaria europea

      5.1 Il Sistema Europeo delle Banche Centrali

      5.2 La Banca Centrale Europea

      5.3 Gli strumenti delle autorità monetarie europee

      Sezione IX

      L’attività finanziaria pubblica

      Capitolo 1: L’attività finanziaria pubblica: concetti introduttivi ed evoluzione storica

      1. Introduzione

      2. Bisogni pubblici e beni pubblici

      3. Obiettivi della finanza pubblica

      4. Il diritto finanziario

      5. Le teorie sulla natura dell’attività finanziaria pubblica

      5.1 Teorie economiche

      5.2 Teorie politico-sociologiche

      5.3 Teoria delle scelte pubbliche

      6. Evoluzione storica della finanza pubblica

      Capitolo 2: Le entrate pubbliche

      1. Le entrate pubbliche e la loro classificazione

      2. Le entrate originarie

      2.1 I beni di proprietà pubblica

      2.2 Le imprese pubbliche e il sistema dei prezzi

      3. Classificazione delle entrate derivate

      4. Le entrate straordinarie

      5. Segue: il debito pubblico

      5.1 Classificazione e forme dei prestiti pubblici

      6. Il problema del debito pubblico in Italia

      Capitolo 3: Le spese pubbliche

      1. Concetto di spesa pubblica

      2. Classificazione delle spese pubbliche

      3. La redistribuzione del reddito nazionale

      3.1 Sistemi di redistribuzione

      3.2 Forme di ripartizione del reddito

      4. L’incremento delle spese pubbliche

      Capitolo 4: La finanza della sicurezza sociale

      1. Previdenza e sicurezza sociale

      2. Forme di finanziamento della sicurezza sociale

      3. Effetti collaterali dovuti all’incidenza dei contributi sociali

      4. Il sistema della sicurezza sociale in Italia. Il sistema pensionistico

      4.1 Sistemi pensionistici a capitalizzazione e a ripartizione

      4.2 Sistemi retributivi e contributivi

      4.3 Evoluzione del sistema pensionistico in Italia

      4.4 Previdenza integrativa

      4.5 Gli ammortizzatori sociali

      4.6 Tutela contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali

      4.7 L’assegno per il nucleo familiare

      5. Segue: I trattamenti assistenziali

      5.1 L’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori

      5.2 Prestazioni economiche assistenziali di maternità

      5.3 L’assegno di maternità per lavori atipici e discontinui

      5.4 L’assegno sociale per gli ultrasessantacinquenni privi di redditi

      6. Il Servizio Sanitario Nazionale

      7. L’attuale crisi del welfare state

      Capitolo 5: Il bilancio dello Stato

      1. Definizioni

      2. Il bilancio dello Stato italiano

      2.1 Il ciclo del bilancio e il principio della programmazione

      2.2 I rapporti con l’UE in tema di finanza pubblica: il Programma di stabilità

      e il Programma nazionale di riforma

      2.3 Il Documento di economia e finanza

      2.4 La legge di bilancio

      2.5 Il bilancio pluriennale

      2.6 La struttura del bilancio

      2.7 I saldi del bilancio statale

      2.8 Il bilancio di assestamento

      2.9 Fondi di riserva e fondi speciali

      3. Il rendiconto generale dello Stato

      Capitolo 6: I tributi

      1. Il sistema impositivo

      2. Le imposte

      2.1 Capacità contributiva

      2.2 Funzione e fondamento

      2.3 Presupposto

      2.4 Elementi

      2.5 Classificazione delle imposte

      3. Le tasse

      4. I contributi

      5. I monopoli fiscali

      Capitolo 7: I principi giuridici delle imposte

      1. La Costituzione: principi in materia tributaria

      2. Le altre fonti del diritto tributario

      3. Lo Statuto del contribuente

      4. Efficacia della norma tributaria nel tempo e nello spazio

      5. L’abuso del diritto (o elusione fiscale)

      6. Il diritto di interpello

      Capitolo 8: Gli effetti economici delle imposte

      1. Generalità

      2. La valutazione economica delle imposte

      3. Traslazione, ammortamento e diffusione delle imposte

      3.1 La traslazione delle imposte

      3.2 L’ammortamento delle imposte

      3.3 La diffusione delle imposte

      4. Altri effetti microeconomici delle imposte: evasione, erosione, elisione ed

      elusione

      4.1 L’evasione

      4.2 L’erosione

      4.3 L’elisione

      4.4 L’elusione

      Capitolo 9: I soggetti del diritto tributario

      1. I soggetti attivi

      1.1 Il Ministero dell’economia e delle finanze e le Agenzie fiscali

      1.2 L’assistenza fiscale: CAF e professionisti

      1.3 Soggetti ausiliari

      2. I soggetti passivi

      3. La capacità giuridica tributaria e la rappresentanza legale e volontaria

      4. Il domicilio fiscale

      5. Sostituto e responsabile d’imposta

      5.1 Responsabile d’imposta

      5.2 Sostituto d’imposta

      6. L’obbligazione solidale e la successione

      Capitolo 10: Le dichiarazioni tributarie, le modalità di accertamento e il sistema di riscossione

      1. Le dichiarazioni tributarie

      1.1 La funzione della dichiarazione

      1.2 La dichiarazione annuale per le imposte dirette

      1.3 La dichiarazione unica

      1.4 Presentazione delle dichiarazioni

      1.5 La dichiarazione delle persone fisiche

      1.6 Segue: La dichiarazione precompilata

      1.7 La dichiarazione delle società di persone

      1.8 La dichiarazione delle persone giuridiche

      1.9 La dichiarazione dei sostituti d’imposta

      1.10 Segue: La certificazione unica (CU)

      1.11 La dichiarazione annuale IVA

      2. L’attività istruttoria

      2.1 Anagrafe tributaria e codice fiscale

      2.2 Adempimenti volontari dei contribuenti

      2.3 La liquidazione e il controllo formale delle dichiarazioni

      2.4 Accessi, ispezioni e verifiche

      3. L’attività di accertamento

      3.1 L’avviso di accertamento

      3.2 L’accertamento nei confronti delle persone fisiche

      3.3 L’accertamento nei confronti di possessori di redditi d’impresa e di lavoro autonomo

      3.4 Le metodologie impiegate negli accertamenti induttivi: gli studi di settore

      3.5 L’accertamento ai fini IVA

      3.6 L’accertamento con adesione del contribuente

      4. L’estinzione del debito d’imposta e la compensazione

      4.1 Modalità di riscossione delle imposte sui redditi

      4.2 La compensazione e il versamento unitario

      5. Il sistema di riscossione

      5.1 La riscossione coattiva

      5.2 Segue: Rateizzazione delle somme iscritte a ruolo

      5.3 Segue: La cartella di pagamento

      5.4 Il ricorso del contribuente: la sospensione della riscossione

      6. I rimborsi d’imposta e il conto fiscale

      Capitolo 11: Le sanzioni e il contenzioso

      1. Le sanzioni tributarie

      1.1 Il sistema sanzionatorio amministrativo

      1.2 I principi del sistema sanzionatorio non penale

      1.3 Il ravvedimento

      1.4 Il sistema sanzionatorio penale

      1.5 La disciplina dei reati tributari

      2. Il contenzioso tributario

      2.1 Le Commissioni tributarie

      2.2 Le parti in giudizio

      2.3 Il ricorso

      2.4 La trattazione delle controversie

      2.5 La sospensione, l’interruzione, la prosecuzione e l’estinzione del processo

      2.6 La sospensione dell’atto impugnato

      2.7 La conciliazione giudiziale

      2.8 Le impugnazioni

      2.9 Il giudizio di ottemperanza

      2.10 L’autotutela

      Capitolo 12: Le imposte dirette

      Sezione Prima

      L’IRPEF

      1. L’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

      2. Il reddito complessivo e le singole categorie di reddito

      2.1 Il reddito complessivo

      2.2 Le singole categorie di reddito

      2.3 I redditi fondiari

      2.4 I redditi di capitale

      2.5 I redditi di lavoro dipendente

      2.6 I redditi di lavoro autonomo

      2.7 I redditi di impresa

      2.8 Segue: La contabilità delle imprese e degli esercenti arti o professioni: contabilità ordinaria

      2.9 Segue: Contabilità semplificata per le imprese minori

      2.10 Segue: Il regime forfettario dei contribuenti minimi

      2.11 I redditi diversi

      3. I criteri di applicazione dell’IRPEF

      3.1 Calcolo del reddito complessivo lordo

      3.2 Determinazione del reddito imponibile

      3.3 Determinazione dell’imposta

      3.4 Detrazione delle ritenute d’acconto e dei crediti d’imposta

      4. La liquidazione dell’imposta

      5. Redditi soggetti a tassazione separata

      Sezione Seconda

      L’IRES

      1. Caratteri generali dell’IRE S

      2. Le disposizioni comuni a tutti i soggetti d’imposta IRE S

      2.1 Scomputo degli acconti

      2.2 Scomputo delle ritenute

      2.3 Riporto o rimborso dell’eccedenza

      3. Tassazione di gruppo: consolidati fiscali nazionale e mondiale

      4. Regime di trasparenza fiscale

      Capitolo 13: L’imposta sul valore aggiunto e le altre imposte indirette

      Sezione Prima

      L’imposta sul valore aggiunto

      1. Generalità e caratteri dell’imposta

      2. Presupposti e territorialità dell’imposta

      3. Soggetti passivi

      4. La nascita dell’obbligazione tributaria

      4.1 Presupposto d’imposta

      4.2 Esigibilità dell’imposta

      5. La classificazione delle operazioni ai fini IVA

      6. Base imponibile ed aliquote

      7. Il volume d’affari

      8. I regimi contabili

      9. Meccanismo applicativo dell’IVA

      10. Gli obblighi del contribuente

      10.1 Le denunce

      10.2 Tenuta dei registri obbligatori

      10.3 La fatturazione

      10.4 Liquidazioni e versamenti

      11. Le dichiarazioni

      11.1 La dichiarazione annuale

      11.2 La comunicazione dei dati IVA

      12. Versamento di conguaglio e rimborsi

      12.1 Il versamento di conguaglio o l’eventuale rimborso dell’eccedenza

      12.2 Rimborsi infrannuali

      13. I sistemi di controllo

      Sezione Seconda

      Le altre imposte indirette

      1. L’imposta di registro

      2. Le imposte ipotecaria e catastale

      3. L’imposta di bollo

      4. L’imposta sulle successioni e donazioni

      5. Le tasse sulle concessioni governative

      6. I monopoli fiscali

      7. Imposte di fabbricazione e imposte sui consumi

      Capitolo 14: I principali tributi regionali e locali

      1. L’imposta regionale sulle attività produttive (IRA P)

      2. L’addizionale regionale all’IRPEF

      3. L’imposta unica comunale (IUC)

      4. L’imposta municipale propria (IMU)

      5. Il tributo sui servizi indivisibili (TA SI)

      6. La tassa sui rifiuti (TAR I)

      7. L’addizionale comunale all’IRPEF

      Approfondimento: Decentramento amministrativo e federalismo fiscale

      [Espansione web]

      Parte II

      COMPETENZE E STRUMENTI PEDAGOGICO-DIDATTICI

      Indicazioni nazionali e Linee guida per le discipline relative alla classe di concorso A46 [Espansione web]

      Capitolo 1: Sviluppo cognitivo, affettivo e sociale

      1. Concetto e storia della psicologia dello sviluppo

      1.1 Definizioni di base

      1.2 Modelli teorici e clinici

      2. Piaget e lo sviluppo mentale del bambino

      3. Istruzione e cultura dell’educazione per Bruner

      4. Maturazione biologica e apprendimento

      5. Lo sviluppo psicologico in età scolare

      6. Ambiente e sviluppo secondo Vygotskij

      7. Le teorie psicoanalitiche dello sviluppo

      7.1 L’approccio psicoanalitico di Freud

      7.2 Anna Freud

      7.3 Lo sviluppo psico-sociale di Erikson

      7.4 Melanie Klein

      7.5 Winnicott: dalla psicoanalisi infantile al concetto di Sé

      7.6 Heinz Kohut

      8. La teoria dell’attaccamento di Bowlby

      9. Età evolutiva e apprendimento

      10. Pedagogia della preadolescenza e dell’adolescenza

      Capitolo 2: Agenzie educative e formazione

      1. Insegnamento e società

      1.1 Il ruolo della famiglia

      1.2 Il ruolo della scuola

      1.3 Il ruolo della città e del territorio

      1.4 Le ricadute sulla formazione

      2. Il contesto ambientale

      3. Le professioni educative

      4. La professionalità docente

      5. La comunicazione intersoggettiva (docente-allievo)

      Capitolo 3: Bisogni Educativi Speciali e scuola dell’inclusione

      1. I Bisogni Educativi Speciali

      1.1 Strategie di intervento

      1.2 Il Piano Didattico Personalizzato

      1.3 Gruppi di lavoro e inclusività

      2. I disturbi specifici di apprendimento (DSA)

      2.1 La dislessia

      2.2 La disgrafia e la disortografia

      2.3 La discalculia

      2.4 La normativa per il diritto allo studio degli alunni con DSA

      2.5 Strumenti compensativi e misure dispensative

      2.6 Le competenze del referente d’istituto e del docente

      2.7 Approcci didattici e metodologici

      3. Lo svantaggio socio-economico, linguistico e culturale

      4. Il disturbo da deficit dell’attenzione/iperattività (DDAI o ADHD)

      4.1 Strategie didattiche e metodologiche

      4.2 Misure dispensative, Strumenti compensativi

      5. Strumenti operativi

      5.1 Come compilare un PDP

      Capitolo 4: Progettazione e strategie per la didattica

      1. La cultura della programmazione

      2. La pianificazione di un curricolo

      3. Programmazione d’istituto

      4. Programmazione educativa

      5. Programmazione didattica

      6. La didattica disciplinare

      7. La programmazione curricolare

      8. Conoscenza e accoglienza

      8.1 Introduzione

      8.2 Strategie didattiche

      9. Modalità di apprendimento

      9.1 Profili generali

      9.2 Cosa ci si aspetta dal docente?

      10. Mappe mentali e mappe concettuali

      10.1 Brain-storming

      10.2 Mappe mentali

      10.3 Mappe concettuali

      11. Il “pensiero laterale” e il “pensiero verticale”

      11.1 Introduzione

      11.2 Tecniche metacognitive

      12. Lavori di gruppo

      12.1 Concetto

      12.2 Cooperative learning

      12.3 Discussione a piramide

      13. Lettura e decodificazione di testi

      13.1 Tecniche

      13.2 Feedback

      14. Didattica laboratoriale, problem solving e lavoro per progetti

      14.1 Didattica laboratoriale

      14.2 Il docente nella didattica laboratoriale

      14.3 La didattica per problemi

      14.4 Lavoro per progetti (project work)

      15. La pedagogia differenziata

      16. Apprendimento personalizzato e apprendimento individualizzato

      17. La teoria delle intelligenze multiple e l’educazione

      17.1 Introduzione

      17.2 Spunti operativi per insegnare “intelligentemente”

      17.3 Attività didattiche per sollecitare le intelligenze multiple

      18. Imparare ad imparare

      18.1 La programmazione neuro-linguistica

      18.2 Approccio multisensoriale e pedagogia differenziata

      Capitolo 5: gruppi e apprendimento cooperativo

      1. Insegnare e apprendere in team

      2. La scuola come organizzazione

      2.1 Il leader e il team

      2.2 Dal gruppo di individui al team

      3. Problem solving e Problem setting

      4. Le codocenze

      Capitolo 6: La valutazione

      1. Concetto

      2. Valutazione di sistema e valutazione delle scuole

      3. La valutazione dei docenti

      4. Perché valutare nella scuola?

      5. Le fasi della valutazione dello studente

      5.1 La valutazione formativa

      5.2 La valutazione sommativa

      5.3 Dalla valutazione alla misurazione

      5.4 Verifiche

      6. L’era delle competenze

      6.1 Le competenze chiave e le competenze di cittadinanza

      6.2 La certificazione delle competenze

      6.3 Quando deve essere fatta la certificazione

      6.4 Come deve essere fatta la certificazione

      Capitolo 7: Il CLIL : una lingua veicolare per l’apprendimento

      1. Cittadinanza europea e conoscenza delle lingue

      2. Il Content and Language Integrated Learning (CLIL)

      2.1 Modalità operative dell’insegnamento della DNL in lingua straniera

      Capitolo 8: La Scuola digitale

      1. Comunicazione e società

      2. La diffusione delle tecnologie informatiche nella scuola

      3. La didattica multimediale

      4. Lo sviluppo professionale del personale scolastico

      5. Le strategie di documentazione

      6. La reticolarità della comunicazione multimediale

      7. I servizi per gli utenti

      8. La diffusione della LIM in Italia

      9. La comunicazione efficace con gli strumenti digitali e le ICT

      10. In classe con la LIM: proposte di attività didattiche

      10.1 LIM e quiz interattivi

      10.2 LIM e mappe concettuali

      10.3 LIM e Learning object

      10.4 LIM e video digitali

      10.5 LIM e WEB 2.0

      10.6 Il blog con la LIM

      10.7 Il podcast in classe con la LIM

      10.8 La wiki-didattica

      10.9 LIM e webquest

      11. Una lezione in classe con la lim

      11.1 Premessa

      11.2 Operazioni preliminari a una lezione con la LIM

      11.3 Una semplice lezione con la LIM

      11.4 Una lezione con la LIM con l’uso di strumenti avanzati

      Capitolo 9: Metodologie didattiche per l’insegnamento del diritto e dell’economia

      Sezione Prima

      Il Diritto

      1. Diritto e diritti

      2. L’approccio didattico al diritto e le indicazioni metodologiche ministeriali

      3. Gli obiettivi formativi

      4. La didattica per percorsi autoconsistenti applicata al diritto

      5. La situazione di partenza

      6. Metodi e strumenti

      7. La scelta dei materiali

      8. L’analisi del testo: un approccio metodologico alle fonti del diritto

      9. La verifica degli apprendimenti

      9.1 Vero o Falso

      9.2 Quesiti a completamento

      9.3 Brano da completare

      9.4 Caccia all’errore

      9.5 Risposte a quesiti

      9.6 Prove di approfondimento

      10. Il diritto nello sviluppo storico e filosofico: spunti per un approfondimento interdisciplinare

      Sezione Seconda

      L’Economia politica

      1. L’insegnamento dell’economia

      2. Scelta di metodi, strumenti e contenuti

      3. Gli obiettivi formativi e le finalità dell’insegnamento dell’economia

      4. La didattica per percorsi autoconsistenti applicata all’economia

      5. La scelta del materiale per le lezioni di economia

      6. Alcuni esempi per la predisposizione delle prove di verifica dell’apprendimento

      6.1 Completamento di frasi

      6.2 Completamento di brani

      6.3 Vero o Falso

      6.4 Quesiti a scelta multipla

      6.5 Risposte ai quesiti

      6.6 Prove di approfondimento

      Parte III

      La prova scritta

      Esempi di quesiti disciplinari in lingua straniera (inglese) [Espansione web]

      Libro I

      DISCIPLINE GIURIDICHE

      Test 1: I caratteri generali dell’ordinamento giuridico

      Test 2: Diritto amministrativo

      Test 3: L’ordinamento giuridico internazionale

      Test 4: Diritto civile

      Test 5: Diritto commerciale

      Libro II

      DISCIPLINE ECONOMICHE

      Test Unico: Economia politica e attività finanziaria pubblica

      Parte IV

      La lezione simulata

      Capitolo 1: La lezione simulata come prova di concorso

      1. La prova orale nel concorso a cattedre 2012

      2. Che cosa è una lezione simulata

      3. I criteri di valutazione della lezione simulata

      Capitolo 2: La lezione in classe

      1. Come si imposta una lezione

      2. Le competenze relazionali del docente

      3. La comunicazione didattica

      4. I vari tipi di lezione: frontale, dialogata, partecipata

      Capitolo 3: Come organizzare una lezione simulata

      1. Prova orale del nuovo concorso

      2. Come impostare una lezione simulata

      3. Gli obiettivi educativi e didattici

      4. I momenti fondamentali della programmazione didattica

      5. La verifica degli apprendimenti

      6. Un modello di lezione simulata

      Capitolo 4: lezione simulata di economia

      1. Le famiglie e le imprese

      2. Il mercato

      3. La domanda dei consumatori

      4. L’offerta del produttore

      5. L’incontro tra domanda e offerta: lo scambio

      6. Lo Stato e il Resto del mondo

      7. Le banche