Concorso a Cattedre nella Scuola dell'Infanzia e nella Scuola Primaria - Tascabile 526/AM - Edizioni Simone

Concorso a Cattedre nella Scuola dell'Infanzia e nella Scuola Primaria - Tascabile

abstract

Edizioni Simone

http://www.simone.it/catalogo/v526_am.jpg

Manuale Completo per la preparazione alla prova scritta - Approfondimenti teorici - Domande per la prova scritta • Commento alla Avvertenze generali • Bambini, bambine, famiglie e contesti di sviluppo • Organizzazione del curricolo della scuola dell'infanzia • Problematiche educative e didattiche della scuola primaria • Indicazioni nazionali per il curricolo e saperi

  • Anno Edizione: 2013
  • Formato: 12 x 17
  • Pagine: 768
  • Codice: 526/AM
  • Isbn: 978 88 244 3704 2
  • Prezzo: € 19,00
  •  

  • cartaceo esaurito
  • Manuale
    completo
    in formato
    TASCABILE
    12cm x 17cm
 
 

    • Il presente manuale, realizzato per questa edizione in formato tascabile, è una guida completa per affrontare le prove scritte e orali del concorso a cattedre nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria. Tutti gli argomenti sono trattati in maniera semplice ma approfondita, sia per quanto riguarda gli aspetti normativi sia per quanto concerne le competenze pedagogiche. Il testo si articola in una serie di macro aree che seguono fedelmente i programmi dei due concorsi, corredate da un ricco apparato di quesiti a risposta aperta che ripropongono le tematiche trattate sotto forma di esercitazioni per la prova scritta.

      scuola dell’infanzia

      • Bambini, bambine, famiglie e contesti di sviluppo

      • La scuola dell’infanzia: identità, funzioni e compiti

      • Il curricolo della scuola dell’infanzia

      scuola primaria

      • Problematiche educative e didattiche

      • Curricolo e saperi

      • Ordinamento della scuola primaria

      quesiti a risposta aperta
      Completa il volume un ricco indice analitico.

    • Libro I

      Teoria

      parte I

      La scuola dell’infanzia

      Sezione I

      Bambini, bambine, famiglie e contesti di sviluppo

      Capitolo 1: La dimensione sociale nell’infanzia

      1. Quadro teorico e concettuale

      2. Lo sviluppo sociale e le sue tappe

      2.1 La prima infanzia

      2.2 L’età prescolare

      2.3 La fanciullezza

      3. Il ruolo delle emozioni e dei sentimenti nella relazione interpersonale

      3.1 L’intelligenza emotiva

      Capitolo 2: Sviluppo psico-fisico tipico e atipico

      1. Sviluppo fisico e motorio

      2. I riflessi e le abilità

      3. L’egocentrismo infantile: la polemica tra Piaget e Vygotskij

      4. Vygotskij e lo sviluppo cognitivo

      5. Attività grafico-pittoriche e drammatizzazione

      6. Disturbi dell’età evolutiva

      6.1 Il ritardo mentale

      6.2 Disturbi cognitivi e motori

      Capitolo 3: Nozioni di educazione sanitaria e igiene scolastica nella scuola dell’infanzia

      1. La tutela della salute

      2. Il concetto di educazione sanitaria

      3. Nozioni di igiene

      4. Igiene della scuola

      5. Educazione sanitaria a scuola

      5.1 Educazione alimentare

      5.2 Rispetto dell’ambiente

      6. L’igiene dell’ambiente scolastico

      Capitolo 4: Lineamenti di psicologia dell’età evolutiva: sviluppo cognitivo, affettivo e sociale

      1. Concetto e storia della psicologia dello sviluppo

      1.1 Definizioni di base

      1.2 Modelli teorici e clinici

      1.3 Strutture del processo evolutivo

      1.4 Le origini della psicologia dello sviluppo

      2. La teoria dello sviluppo cognitivo di Piaget

      2.1 L’epistemologia genetica

      2.2 Elementi dello sviluppo

      3. Ambiente e sviluppo secondo Vygotskij

      4. Le teorie psicoanalitiche dello sviluppo

      4.1 L’approccio psicoanalitico di Freud

      4.2 Anna Freud

      4.3 Lo sviluppo psico-sociale di Erikson

      4.4 Melanie Klein

      4.5 Winnicott: dalla psicoanalisi infantile al concetto di Sé

      4.6 Heinz Kohut

      5. La teoria dell’attaccamento di Bowlby

      Capitolo 5: Contesti e processi formativi e sviluppo infantile

      1. Scuola come agenzia di socializzazione

      2. La famiglia e i suoi modelli educativi

      3. I rapporti tra genitori e insegnanti

      4. Nuove sfide educative in Italia: il partenariato

      5. Scuola e rapporti tra «pari»

      5.1 Subculture giovanili

      Capitolo 6: Il contesto familiare come primo ambiente di vita, di educazione e di apprendimento

      1. I legami familiari

      2. Le teorie dell’attaccamento

      3. L’importanza della famiglia per la formazione psicologica dell’individuo

      4. Le relazioni familiari e lo sviluppo del linguaggio

      5. La socialità

      Capitolo 7: La società interculturale e le sue sfide

      1. L’inserimento di alunni stranieri in classe

      2. Il dialogo interculturale

      3. L’intercultura nella scuola di base

      3.1 L’intercultura nei progetti educativi

      3.2 I programmi europei per la cooperazione

      3.3 Accoglienza e valorizzazione di culture diverse

      Capitolo 8: Scuola, famiglia e agenzie educative extrascolastiche formali e informali

      1. Scuola e trasmissione del sapere

      2. La scuola nella società complessa

      2.1 La famiglia e il progetto educativo

      3. L’extrascuola e l’educazione

      4. L’influenza dei media

      4.1 La prospettiva della continuità

      Capitolo 9: Bambini e bambine in difficoltà

      1. Le situazioni di svantaggio socioculturale e di diversa abilità

      1.1 Lo svantaggio socioculturale

      1.2 I diversamente abili

      1.3 Gli interventi metodologico-didattici

      Capitolo 10: Disabilità e integrazione scolastica e sociale

      1. Il quadro normativo prima della legge 104/92

      2. La Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone con handicap (L. 5 febbraio 1992, n. 104)

      3. Il piano educativo individualizzato

      Capitolo 11: Cultura delle pari opportunità in campo formativo

      1. La costruzione dell’identità personale

      2. La costruzione dell’identità di genere

      3. Uguaglianza e diversità

      4. La didattica di genere

      Capitolo 12: Bambini e tecnologie in ambito didattico

      1. New media, tecnologie e svolte didattiche

      2. Una didattica multimediale

      2.1 Scuola e televisione

      2.2 Scuola e nuovi media

      2.3 Imparare dal medium

      2.4 I media come ambienti del sapere

      2.5 I media come attivatori mentali

      Capitolo 13: La dimensione europea dell’educazione e la cura dell’infanzia

      1. L’educazione in Europa: la Strategia di Lisbona

      2. Europa e istruzione: una storia recente

      3. L’istruzione dopo il Trattato di Lisbona

      4. La cultura

      5. Dimensione europea dell’educazione: i percorsi possibili

      6. Educazione e cooperazione

      7. L’educazione permanente

      8. Il rapporto Eurydice

      Sezione II

      La scuola dell’infanzia: identità, funzioni e compiti

      Capitolo 1: Scuola ed educazione nella Costituzione italiana. I diritti dei bambini e delle bambine nelle carte internazionali

      1. Scuola ed educazione nella costituzione italiana

      1.1 Costituzione e organizzazione statale

      1.2 Costituzione e ordinamento familiare

      2. A rticoli della Costituzione che dettano norme sulla pubblica istruzione

      3. Diritti dei bambini e delle bambine nelle carte internazionali

      3.1 Conoscenza delle Dichiarazioni e della Convenzione di Ginevra del 1924

      3.2 Dichiarazione dei diritti del bambino dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1959

      3.3 Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia

      Capitolo 2: Scuola dell’infanzia come luogo di convivenza democratica e incontro con la famiglia

      1. Scuola dell’infanzia e famiglia

      2. L’accoglienza

      Capitolo 3: Cenni di storia della scuola materna in Italia

      1. Impianto normativo della scuola materna

      2. Impianto pedagogico

      3. La scuola materna non statale

      4. Il sistema nazionale di istruzione costituito dalle scuole statali e dalle scuole paritarie,

      private e degli enti locali

      Capitolo 4: Dalla scuola materna alla scuola dell’infanzia negli orientamenti del ’69 e del ’91

      1. Gli Orientamenti

      2. Orientamenti del 1969 e del 1991: un confronto

      2.1 Indirizzi generali

      2.2 Le attività educative

      2.3 Analisi strutturata dei campi di esperienza in base all’impostazione curricolare

      2.4 Il ruolo della scuola negli Orientamenti

      2.5 Il ruolo dell’educatrice

      3. Considerazioni conclusive

      Capitolo 5: La cultura della scuola dell’infanzia nei diversi metodi e approcci

      1. Cattolicesimo e scuola popolare

      1.1 Gli asili di Aporti

      1.2 L’oratorio di don Bosco

      2. L’attivismo pedagogico e le «scuole nuove»

      2.1 Ferriere e le «scuole nuove»

      2.2 Il metodo globale di Ovide Decroly

      2.3 L’educazione funzionale di Edouard Claparède

      2.4 L’attivismo di John Dewey

      3. La svolta di Maria Montessori

      3.1 Le origini del metodo

      3.2 Gli spazi «a misura» di bambino

      3.3 L’educazione sensoriale

      4. Il metodo delle sorelle Agazzi

      Capitolo 6: Continuità verticale e orizzontale e istituti comprensivi

      1. La continuità nei documenti programmatici

      2. Anni ponte e istituti comprensivi

      Capitolo 7: L’autonomia organizzativa, il piano dell’offerta formativa e la progettazione curricolare

      1. Le tappe dell’autonomia

      2. L’autonomia organizzativa e il PO F

      3. La progettazione curricolare

      4. L’autonomia educativa della scuola dell’infanzia

      Capitolo 8: La scuola dell’infanzia nel mondo. I rapporti ocse

      1. L’OCSE

      2. Gli obiettivi

      3. Il rapporto 2012

      Capitolo 9: La funzione docente e il profilo professionale dell’insegnante

      1. Abilitazione e reclutamento

      2. La formazione

      Capitolo 10: Edilizia scolastica e scuola dell’infanzia

      1. La normativa di riferimento

      2. Igiene e sicurezza degli edifici

      Sezione III

      Il curricolo della scuola dell’infanzia

      Capitolo 1: Evoluzione e analisi critica delle indicazioni nazionali (2004, 2007, 2012)

      1. L’avvio della riforma del sistema scolastico: la l. 28 Marzo 2003, n. 53

      2. Le norme generali relative alla scuola dell’infanzia e al primo ciclo dell’istruzione: il D.Lgs. 19 febbraio 2004, n. 59

      2.1 Introduzione

      2.2 Profilo educativo, culturale e professionale dello studente alla fine del primo ciclo di istruzione (6-14 anni)

      3. Indicazioni nazionali per i piani personalizzati delle attività educative nelle scuole dell’infanzia

      3.1 La scuola dell’infanzia

      3.2 Obiettivi generali del processo formativo

      3.3 Obiettivi specifici di apprendimento

      3.4 Obiettivi formativi e Piani personalizzati delle attività educative

      4. Dai piani personalizzati delle attività educative alle indicazioni per il curricolo

      4.1 Introduzione

      4.2 Finalità generali

      4.3 Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia 2012

      5. Commenti alle indicazioni

      6. Una lettura comparativa

      6.1 Le Indicazioni del 2012

      7. La revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione: il D.P.R n. 89 del 20 marzo 2009

      Capitolo 2: L’impianto curricolare: finalità educative della scuola dell’infanzia: campi di esperienza e progetti

      1. I progetti e i campi di esperienza

      2. Lineamenti metodologici generali: valorizzazione del gioco, dell’esplorazione e della ricerca

      2.1 La valorizzazione del gioco

      2.2 L’esplorazione e la ricerca

      2.3 La vita di relazione

      2.4 La mediazione didattica

      2.5 L’osservazione, la progettazione e la verifica

      2.6 La documentazione

      3. Progetto/Unità di apprendimento: Il sé e l’altro

      3.1 La descrizione del campo di esperienza

      3.2 Il progetto: La storia di Cipì

      4. Progetto/Unità di apprendimento: Il corpo e il movimento

      4.1 Le descrizione del campo di esperienza

      4.2 Il progetto: Caccia al tesoro

      5. Progetto: I colori intorno a noi

      5.1 La descrizione del campo di esperienze

      6. Progetto/Unità di apprendimento: I discorsi e le parole

      6.1 La descrizione del campo di esperienza

      6.2 Il progetto: Dalla preconvenzionalità alla convenzionalità linguistica. Indagine su lettura e scrittura

      7. Progetto/Unità di apprendimento: Esplorare, conoscere e progettare/La conoscenza del mondo

      7.1 La descrizione del campo di esperienza

      7.2 Il progetto: La natura intorno a noi

      7.3 Il progetto: Una proposta di tipo narrativo per l’apprendimento di concetti scientifici di base

      Capitolo 3: Rapporto tra sviluppo e apprendimento

      1. Le dimensioni dello sviluppo infantile

      2. Lo sviluppo cognitivo

      2.1 L’intelligenza

      3. I fattori dello sviluppo cognitivo

      3.1 Il punto di vista di Piaget

      3.2 Il punto di vista dei cognitivisti: Bruner

      3.3 Le ipotesi di Katherine Nelson

      Capitolo 4: Ricerca e sperimentazione nella scuola dell’infanzia

      1. Il lavoro individuale e collegiale dei docenti: la riflessività come fondamento per produrre cambiamenti migliorativi

      2. La ricerca-azione

      Capitolo 5: Strategie di progettazione educativa e didattica funzionali all’apprendimento

      1. La scuola dell’infanzia, un esempio di organizzazione

      2. Finalità della scuola dell’infanzia

      3. Osservazione, verifica e valutazione

      4. Documentazione

      5. Operare per progetti

      Capitolo 6: La professionalità docente: la relazione e la cura educativa, l’osservazione, la progettazione intenzionale e coerente

      1. La relazione e la cura educativa nel pensiero di una pedagogista

      1.1 L’educazione ad aver cura

      1.2 La scuola dell’infanzia luogo di cura e di accoglienza

      2. Gli insegnanti riflettono: la relazione e la cura educativa

      3. L’osservazione, la progettazione intenzionale e coerente, la documentazione e la verifica

      Capitolo 7: Accoglienza, riconoscimento e valorizzazione delle differenze culturali

      1. Accoglienza e diversità

      2. Scuola comune

      3. Centralità della persona in relazione con l’altro

      4. Le linee di azione

      4.1 Azioni per l’integrazione

      4.2 Azioni per l’interazione interculturale

      4.3 Gli attori e le risorse

      5. Riferimenti normativi nazionali

      5.1 Indicazioni per il curricolo

      Capitolo 8: L’organizzazione dei tempi, degli spazi , dei gruppi e delle attività nella scuola dell’infanzia

      1. Organizzazione dei gruppi e delle attività in sezione e tra sezioni. Gruppi omogenei ed eteronenei

      1.1 L’organizzazione della sezione

      1.2 Le attività ricorrenti di vita quotidiana

      1.3 La strutturazione degli spazi

      1.4 La scansione dei tempi

      Capitolo 9: Tecnologie informatiche della comunicazione e loro potenzialità in campo educativo

      1. Le tecnologie didattiche

      2. Scuola e media

      3. Computer e diversamente abili

      4. Il computer e la scuola dell’infanzia: un’esperienza

      4.1 Il computer fra ragione ed emozione: rappresentazioni di bambini/e

      4.2 Il computer tra ragione ed emozione: rappresentazioni adulte

      Capitolo 10: Lingua materna, bilinguismo, apprendimento plurilingue nell’infanzia

      1. Lingua e comunicazione

      2. Una sperimentazione

      Capitolo 11: Nido, scuola dell’infanzia e sezioni primavera

      1. La questione dell’anticipo

      2. Le sezioni primavera

      Capitolo 12: Continuità tra nido, scuola dell’infanzia e primaria

      1. Continuità

      2. Conclusioni

      Parte II

      La scuola Primaria

      Sezione I

      Problematiche educative e didattiche

      Capitolo 1: Natura e finalità del processo educativo e sua dimensione storica

      1. La nascita della pedagogia

      2. Scuola e società

      3. Il processo educativo dall’antichità a oggi

      4. Le finalità del processo educativo

      4.1 L’alfabetizzazione culturale di base

      Capitolo 2: Sviluppo della personalità del bambino

      1. Gli studi sulla personalità

      2. Le tappe dello sviluppo della personalità

      3. Corpo e psiche

      Capitolo 3: Conoscenze fondamentali dello sviluppo corporeo e principi di igiene scolastica

      1. L’accrescimento corporeo

      2. Le teorie dell’accrescimento e le tappe auxologiche

      2.1 Le leggi dell’accrescimento

      2.2 La classificazione di Stratz

      3. L’apprendimento motorio

      4. Igiene personale e igiene mentale

      5. La cultura della prevenzione

      5.1 Benessere fisico e benessere psichico

      5.2 La sicurezza

      5.3 La profilassi a scuola

      Capitolo 4: Conoscenze fondamentali della psicologia dell’età evolutiva, sviluppo cognitivo e sviluppo affettivo

      1. Le teorie dello sviluppo cognitivo

      1.1 Il comportamentismo

      1.2 Il cognitivismo

      1.3 Il costruttivismo

      1.4 La teoria di Piaget

      1.5 Il modello delle reti neurali

      2. Lo sviluppo del linguaggio

      2.1 La funzione simbolica del linguaggio in Piaget

      2.2 Il linguaggio sociale di Vygotskij

      2.3 Bruner: linguaggio come processo cognitivo

      2.4 L’innatismo di Chomsky

      2.5 Linguaggio e strutture neurali

      2.6 Lettura e scrittura

      2.7 I disturbi del linguaggio

      3. L’intelligenza

      3.1 Le forme dell’intelligenza

      3.2 Le intelligenze multiple di Gardner

      4. Lo sviluppo affettivo

      5. Il processo di socializzazione

      5.1 La funzione della scuola nel processo di socializzazione

      Capitolo 5: Centralità del bambino nel processo di apprendimento. Diversità e uguaglianza

      Valorizzazione delle diversità e convivenza democratica

      1. I fattori che determinano la personalità

      2. Il bambino e l’immagine di sé

      3. I diversi tipi di intelligenza

      3.1 Le fasi dello sviluppo dell’intelligenza

      4. L’apprendimento nella fase del pensiero concreto

      5. Diversità e uguaglianza. Valorizzazione delle diversità e convivenza democratica

      Capitolo 6: Problemi educativi, didattici e organizzativi relativi all’integrazione scolastica e sociale degli alunni con disabilità, con disturbi specifici di apprendimento o con bisogni educativi speciali

      1. Disabilità e integrazione scolastica

      2. Disabilità come abilità diverse

      3. Integrazione scolastica e integrazione sociale

      4. Classificazione delle disabilità

      4.1 Segnalazione e accertamento della disabilità

      5. La Diagnosi funzionale (DF), PDF e PEI

      5.1 Il profilo dinamico-funzionale

      5.2 Il Piano Educativo Individualizzato

      5.3 Interventi specifici di didattica integrata

      6. Disadattamento e devianza

      Capitolo 7: Condizionamenti socio-culturali e familiari che influenzano lo sviluppo della personalità dell’alunno e il suo rendimento scolastico; problemi didattici relativi agli alunni in condizione di svantaggio

      1. La conquista dell’identità e i processi di adattamento

      2. Una didattica «su misura»

      3. I fattori che condizionano lo sviluppo della personalità

      4. Fattori sociali del condizionamento-decondizionamento

      5. L’azione preventiva della scuola

      Capitolo 8: Didattica generale. Il gruppo docente nei rapporti con i singoli docenti e con i gruppi di docenti che operano nella stessa classe. Il laboratorio. Metodi e tecniche per le attività di insegnamento

      1. L’attività didattica su base interdisciplinare

      1.1 La condivisione valoriale

      1.2 La sintonia curricolare

      1.3 L’integrazione operativa

      2. Come si realizza un progetto

      Capitolo 9: Sussidi didattici. Tecnologie informatiche

      1. La diffusione delle tecnologie informatiche nella scuola

      2. La didattica multimediale

      2.1 La Lavagna Interattiva Multimediale

      Capitolo 10: Documentazione, verifica e valutazione

      1. Dalla pagella alla valutazione formativa

      2. I paradigmi della valutazione

      3. La valutazione nella normativa scolastica

      4. Le fasi della valutazione

      4.1 La verifica

      4.2 La valutazione formativa

      4.3 La valutazione sommativa

      Capitolo 11: La continuità educativa. Continuità con altri ordini di scuola. Istituti comprensivi di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria. Continuità con le agenzie formative del territorio

      1. Finalità del primo ciclo dell’istruzione

      2. Gli istituti comprensivi

      3. Il diritto di ogni alunno a costruire il proprio percorso

      4. I piani di intervento per la continuità

      4.1 Armonizzazione delle strategie metodologiche e degli stili educativi

      4.2 Coordinamento dei sistemi di verifica e valutazione

      5. Continuità scuola territorio

      Capitolo 12: Orientamento scolastico

      1. La funzione orientativa della scuola

      2. Obiettivi dell’orientamento

      Sezione II

      Curricolo e saperi

      Capitolo 1: Conoscenza critica delle indicazioni nazionali per il curricolo

      1. La scuola primaria

      1.1 Dai programmi alle Indicazioni nazionali

      1.2 Le Indicazioni del 2007

      2. Commento alle indicazioni nazionali

      Capitolo 2: Insegnare italiano agli alunni stranieri

      1. L’incremento di alunni stranieri nella scuola primaria

      2. L’approccio comunicativo

      3. Insegnare italiano agli stranieri oggi: metodi e tecniche

      4. L’unità di apprendimento

      5. La scelta del materiale

      6. Lo spazio comunicativo

      7. Tecniche di sviluppo della abilità

      Capitolo 3: L’organizzazione della scuola primaria. Tempo normale e tempo pieno, flessibilità organizzativa

      1. Tempo normale e tempo pieno

      2. La flessibilità

      3. Flessibilità didattica e programmazione

      3.1 Le fasi della programmazione

      3.2 Altri modelli di programmazione

      Capitolo 4: Alfabetizzazione culturale. Discipline e saperi fondamentali

      1. L’alfabetizzazione culturale di base

      2. La competenza nella lingua italiana

      3. La conoscenza delle lingue straniere

      4. I linguaggi non verbali

      5. Le scienze naturali

      6. La matematica

      7. La storia

      8. La geografia

      9. La musica

      10. L’ arte e immagine

      11. La tecnologia

      Capitolo 5: Unitarietà dell’insegnamento e dell’attività educativa; pluralità e con titolarità degli insegnanti. Il gruppo docente e l’organizzazione dell’insegnamento di tipo collaborativo

      1. L’unitarietà dell’insegnamento

      Sezione III

      Ordinamento della scuola primaria e legislazione scolastica

      Capitolo 1: La scuola e l’ordinamento giuridico italiano

      Sezione Prima: Vicende della scuola dall’Unità alla Costituzione repubblicana

      1. La legge Casati: prima normativa in materia

      1.1 Il contesto storico

      1.2 I principi della legge Casati

      1.3 Gli obiettivi della legge Casati

      2. Successiva evoluzione della legislazione scolastica

      2.1 La Legge Coppino

      2.2 La legge Orlando

      2.3 La legge Credaro

      2.4 La riforma Gentile

      3. La scuola nella Costituzione Repubblicana (artt. 9, 33 e 34)

      3.1 La promozione culturale

      3.2 La libertà dell’arte e della scienza

      3.3 La libertà nell’insegnamento

      3.4 La libera gestione dell’istruzione

      3.5 Il diritto all’istruzione

      Sezione Seconda: Vicende successive

      4. Gli esordi della «scuola» nella Repubblica

      4.1 La nascita della scuola media

      4.2 La scuola materna statale

      4.3 Il tempo pieno

      5. I decreti delegati

      6. L’integrazione degli alunni handicappati

      7. La riforma dell’ordinamento della scuola elementare

      8. La personalità giuridica

      9. Il Testo Unico della scuola

      10. La Carta dei servizi scolastici

      11. Il processo autonomistico ex L. 59/1997

      12. La riforma degli esami di maturità

      13. La L. 10-2-2000, n. 30

      14. L’innalzamento dell’età dell’obbligo scolastico

      15. L’introduzione dell’obbligo formativo

      16. La riforma Moratti e la sua attuazione

      17. Gli interventi del Ministro Gelmini (rinvio)

      Capitolo 2: La Costituzione italiana e lineamenti dell’ordinamento amministrativo dello Stato

      Sezione Prima: L’ordinamento giuridico e le fonti del diritto

      1. L’Ordinamento e le norme giuridiche

      2. Le fonti del diritto

      3. La Costituzione, le leggi di revisione costituzionale e le altre leggi costituzionali

      3.1 Costituzione formale e materiale

      3.2 Le leggi di revisione costituzionale e le altre leggi costituzionali

      4. Le leggi ordinarie

      4.1 Generalità

      4.2 La riserva di legge

      5. Gli atti aventi forza di legge

      6. I decreti legislativi o delegati

      6.1 La previsione costituzionale

      6.2 I limiti della delegazione legislativa

      7. I decreti-legge

      7.1 Nozione

      7.2 Il controllo sui presupposti per la decretazione d’urgenza

      7.3 La conversione del decreto-legge e il problema della reiterazione

      7.4 I limiti della decretazione d’urgenza

      8. Il referendum

      8.1 Nozione e classificazione

      8.2 Il referendum abrogativo

      9. Le fonti regionali

      10. Le fonti locali

      10.1 Gli Statuti comunali, provinciali e delle Città metropolitane

      10.2 I regolamenti comunali, provinciali e delle Città metropolitane

      11. I regolamenti del potere esecutivo

      11.1 Definizione e classificazione

      11.2 Limiti

      12. Le norme interne e le circolari

      13. La consuetudine

      14. Le fonti internazionali

      15. Gli atti giuridici dell’Unione europea

      Sezione Seconda: Lo Stato

      16. Lo stato: nozione ed elementi costitutivi

      16.1 Nozione

      16.2 Elementi costitutivi: generalità

      16.3 Il popolo e la cittadinanza

      16.4 Il territorio

      16.5 La sovranità

      17. Gli Organi costituzionali e di rilievo costituzionale dello Stato italiano

      18. La Costituzione della Repubblica Italiana

      19. L’Italia e la Comunità internazionale

      20. L’Italia e l’Unione europea

      20.1 Breve storia dell’integrazione europea

      20.2 Il Trattato di Lisbona

      20.3 Le istituzioni dell’Unione europea

      Sezione Terza: I diritti e le libertà fondamentali

      21. I diritti inviolabili della persona

      22. I doveri inderogabili

      23. Il principio di uguaglianza

      24. La libertà personale

      25. La libertà di domicilio

      26. La libertà e la segretezza della corrispondenza

      27. La libertà di circolazione e di soggiorno

      28. La condizione giuridica dello straniero

      28.1 La disciplina dell’immigrazione

      28.2 Le novità del Pacchetto sicurezza

      29. La libertà di riunione

      30. La libertà di associazione

      31. La libertà religiosa

      32. La libertà di manifestazione del pensiero

      33. La famiglia

      33.1 Principi costituzionali

      33.2 La previsione legislativa

      33.3 Il diritto alla procreazione cosciente e responsabile e l’aborto

      34. La cultura e la scuola

      35. La tutela della salute

      36. La tutela dell’ambiente

      37. Il lavoro

      38. I sindacati

      39. Il diritto di sciopero

      40. La libertà di iniziativa economica

      41. La proprietà

      42. I partiti politici

      43. Il diritto di voto

      43.1 Il corpo elettorale

      43.2 Il voto degli italiani all’estero

      43.3 Ineleggibilità e incompatibilità

      44. I sistemi elettorali

      Sezione Quarta: L’ordinamento della Repubblica italiana

      45. Il Parlamento

      45.1 Definizione e composizione

      45.2 Prerogative

      45.3 Status dei membri delle Camere

      45.4 Funzioni

      46. Il procedimento legislativo per le leggi ordinarie

      46.1 Iniziativa

      46.2 Approvazione

      46.3 Promulgazione

      46.4 Visto del Guardasigilli

      46.5 Pubblicazione

      47. Il procedimento legislativo per le leggi costituzionali

      48. Il Presidente della Repubblica

      48.1 Posizione e funzioni

      48.2 Modalità di elezione

      48.3 I requisiti per l’elezione

      48.4 La durata della carica

      48.5 La supplenza del Presidente della Repubblica

      49. Le funzioni del Presidente della Repubblica

      49.1 Attribuzioni relative alla funzione legislativa

      49.2 Attribuzioni relative alla funzione esecutiva

      49.3 Attribuzioni relative alla funzione giurisdizionale

      49.4 Attribuzioni di carattere amministrativo

      50. La responsabilità del Capo dello Stato

      50.1 La responsabilità politica

      50.2 La responsabilità giuridica

      51. Il Governo

      51.1 Definizione e composizione

      51.2 Formazione e vicende del Governo

      51.3 Il Presidente del Consiglio dei Ministri

      51.4 Il conflitto di interessi

      51.5 Il Vicepresidente del Consiglio dei Ministri

      51.6 I Ministri

      51.7 Il Consiglio dei Ministri

      52. Attribuzioni e funzioni del Governo

      53. La magistratura

      53.1 La giurisdizione

      53.2 Principi costituzionali in materia di giurisdizione

      53.3 Il pubblico ministero nella Costituzione

      54. La Corte costituzionale

      54.1 Funzione e composizione

      54.2 Il sindacato di legittimità delle leggi

      54.3 Il procedimento per il sindacato di costituzionalità delle leggi

      55. Gli organi di rilievo costituzionale

      55.1 Generalità

      55.2 Il CNEL

      55.3 La Corte dei conti

      55.4 Il Consiglio di Stato

      55.5 Il Consiglio Superiore della Magistratura

      55.6 Il Consiglio supremo di Difesa

      Capitolo 3: L’organizzazione amministrativa della pubblica istruzione

      Sezione Prima: L’organizzazione a livello centrale

      1. Le origini normative del Ministero

      2. L’attuale configurazione del Ministero

      3. Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

      3.1 Le competenze del Ministro

      3.2 I poteri del Ministro nei confronti dei dirigenti

      3.3 Le competenze del Ministro ex D.Lgs. 112/1998

      4. La Conferenza permanente dei Capi Dipartimento e dei Direttori generali

      5. Organismi collegati all’amministrazione centrale

      5.1 Il Consiglio nazionale della Pubblica Istruzione

      5.2 L’Osservatorio per l’edilizia scolastica

      5.3 L’Istituto nazionale di valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione (Invalsi)

      5.4 La soppressione dell’ANSAS e il ripristino dell’INDIRE

      Sezione Seconda: L’organizzazione a livello locale

      6. Premessa

      7. L’articolazione periferica: gli Uffici scolastici regionali

      7.1 Competenze

      7.2 Articolazione per funzioni

      7.3 Articolazione sul territorio della Direzione regionale

      8. Gli Uffici scolastici provinciali ora Ambiti Territoriali Provinciali

      Sezione Terza: L’organizzazione a livello di istituzione scolastica

      9. Le competenze delle istituzioni scolastiche autonome

      10. Le competenze escluse

      11. Coordinamento delle competenze nell’istituzione scolastica

      Sezione Quarta: Le competenze degli Enti locali territoriali

      12. La competenza a dettare norme in materia di istruzione

      13. Le competenze amministrative a livello territoriale

      Capitolo 4: Autonomia organizzativa, Didattica, di ricerca, sperimentazione e sviluppo

      1. Quadro storico-normativo

      2. I rapporti tra scuola ed enti territoriali

      3. La progettazione dei percorsi formativi

      4. Il Piano dell’offerta formativa (PO F)

      5. Elaborazione e struttura del PO F

      6. Il curricolo della scuola

      7. L’autonomia didattica

      8. L’autonomia organizzativa

      9. L’autonomia di ricerca, sperimentazione e sviluppo

      10. L’autonomia finanziaria

      11. I punti nodali dell’offerta formativa

      12. Le reti di scuole

      13. La dimensione europea dell’autonomia scolastica

      Capitolo 5: L’organizzazione e il funzionamento della scuola negli ordinamenti vigenti

      1. Articolazione del primo ciclo di istruzione

      2. L’ordinamento della scuola primaria

      2.1 Quadro normativo

      2.2 La costituzione delle classi di scuola primaria

      2.3 L’obbligo di istruzione

      2.4 I modelli organizzativi: l’orario di funzionamento

      2.5 L’insegnante unico di riferimento

      2.6 La valutazione degli alunni

      3. Le Indicazioni nazionali e il curricolo scolastico delle scuole del primo ciclo

      4. L’istruzione secondaria di secondo grado

      5. Il sistema previsto dalla L. 53/2003 (cd. Riforma Moratti)

      6. L’ordinamento attuale: la Riforma Gelmini

      6.1 Profili generali

      6.2 I piani di studio

      7. Il riordino dei licei

      7.1 Le direttrici della riforma

      7.2 Le tipologie dei nuovi percorsi liceali

      7.3 Il liceo artistico

      7.4 Liceo classico

      7.5 Liceo linguistico

      7.6 Liceo musicale e coreutico

      7.7 Liceo scientifico

      7.8 Liceo delle scienze umane

      8. La riforma degli istituti professionali

      8.1 Le direttrici della riforma

      8.2 Settori e indirizzi

      8.3 Struttura

      9. Il riordino degli istituti tecnici

      9.1 Le direttrici della riforma

      9.2 Settori e indirizzi

      9.3 Nuovi modelli organizzativi

      10. Gli alunni portatori di disabilità

      10.1 Profili generali

      10.2 La certificazione della disabilità

      10.3 Istruzione e formazione degli alunni con disabilità

      10.4 Organico dei docenti di sostegno

      10.5 La valutazione degli alunni disabili

      11. Gli alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA)

      11.1 La L. 170/2010

      11.2 Il decreto attuativo

      12. Gli alunni stranieri

      13. Gli alunni ospedalizzati

      14. I libri di testo

      15. Il libro misto

      16. Definizione degli organici

      17. Costituzione delle classi iniziali di ciclo

      Capitolo 6: Il CLIL

      1. La conoscenza delle lingue straniere e il CLIL

      2. Il CLIL

      Capitolo 7: I sistemi scolastici dei principali Paesi dell’Unione Europea

      1. I sistemi educativi in Europa

      2. Le politiche dell’UE a sostegno dell’istruzione

      2.1 Gli obiettivi

      2.2 Gli strumenti

      3. Gli ordinamenti scolastici dei paesi UE

      3.1 Francia

      3.2 Spagna

      3.3 Inghilterra

      3.4 Scozia e Irlanda del Nord

      3.5 Germania

      4. Problematiche educative a confronto

      4.1 L’obbligo scolastico

      4.2 Il maestro unico

      4.3 La valutazione nel livello di istruzione secondaria inferiore

      Capitolo 8: Gli organi collegiali della scuola

      1. Concetto di comunità scolastica

      2. La riforma degli organi collegiali territoriali

      2.1 Il livello centrale: il Consiglio superiore della pubblica istruzione

      2.2 Il livello regionale: i Consigli regionali dell’istruzione

      2.3 Il livello locale: i Consigli scolastici locali

      3. Organi collegiali destinati a scomparire

      3.1 Il Consiglio scolastico distrettuale

      3.2 Il Consiglio scolastico provinciale

      3.3 Il Consiglio nazionale della pubblica istruzione

      4. Organi collegiali a livello di circolo e di istituto

      4.1 Generalità

      4.2 Consigli di intersezione, di interclasse e di classe

      4.3 Collegio dei docenti

      4.4 Il Consiglio di circolo o d’istituto e la Giunta esecutiva

      4.5 Comitato per la valutazione del servizio dei docenti

      Capitolo 9: Lo stato giuridico del personale docente

      Sezione Prima: Inquadramento funzionale

      1. La funzione docente

      1.1 Definizione

      1.2 Profilo professionale e fonti

      2. Le attività individuali

      3. Le attività di formazione

      3.1 La formazione in ingresso e la formazione in servizio

      3.2 I soggetti che offrono la formazione

      4. Le funzioni strumentali al Piano dell’offerta formativa

      5. Le attività ulteriori

      6. L’accesso all’insegnamento e il reclutamento dei docenti

      7. Assunzione in servizio: contratto individuale di lavoro e periodo di prova

      Sezione Seconda: Inquadramento giuridico: i diritti e i doveri

      1. Ferie e permessi

      1.1 Ferie e festività

      2. Tutela della genitorialità e congedi parentali

      3. Assenze per malattia

      4. L’esercizio dei diritti sindacali

      4.1 La disciplina generale

      4.2 I n particolare, il diritto di sciopero

      5. Esonero

      5.1 Esoneri dal servizio per incarichi e borse di studio, congedi per attività artistiche e sportive

      5.2 Esoneri e semiesoneri per i docenti con funzioni vicarie

      6. Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

      6.1 Le utilizzazioni in altri compiti

      6.2 Le assegnazioni provvisorie

      7. La mobilità

      7.1 Definizione

      7.2 Mobilità territoriale, professionale e intercompartimentale

      8. Diritto allo stipendio

      9. Diritto alla carriera e alla progressione economica

      9.1 Disciplina generale

      9.2 Riconoscimento del servizio agli effetti della carriera

      10. Divieti

      10.1 Lezioni private

      10.2 Divieto di cumulo d’impieghi, altre incompatibilità

      11. Cessazione del rapporto di servizio. Riammissione

      11.1 Il collocamento a riposo

      11.2 Risoluzione consensuale

      11.3 La decadenza

      11.4 Dispensa dal servizio

      11.5 Riammissione in servizio

      Capitolo 10: La responsabilità nella scuola

      1. Le responsabilità dei pubblici dipendenti: inquadramento generale e con riferimento alle istituzioni scolastiche

      2. Responsabilità penale

      2.1 Introduzione

      2.2 I reati contro la P.A.

      2.3 I reati contro l’integrità fisica, morale e/o sessuale degli alunni

      3. Responsabilità civile verso i terzi

      3.1 Profili generali

      3.2 La responsabilità per infortunio

      3.3 L’obbligo di vigilanza

      3.4 La responsabilità per danni cagionati nel corso del trattamento di dati personali degli alunni

      4. Responsabilità amministrativa

      5. Responsabilità contabile

      6. Una peculiare ipotesi di responsabilità nella scuola: la corretta tenuta dei fascicoli e dei registri scolastici

      7. La responsabilità disciplinare

      7.1 Introduzione

      7.2 Il codice disciplinare

      7.3 La responsabilità disciplinare del personale docente

      7.4 Le sanzioni nel T.U. istruzione

      7.5 Nuove ipotesi di illecito disciplinare per tutto il personale della scuola

      Libro II

      Quesiti a risposta aperta

      Quesito 1: La scuola dell’infanzia
      Quesito 2: La scuola primaria