Pareri Motivati di Diritto Penale (FORMATO TASCABILE) 54/2M - Edizioni Simone

Pareri Motivati di Diritto Penale (FORMATO TASCABILE)

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v54_2m.jpg

I primi originali sussidi per l'esame di Avvocato

A cura di Fabio Visco

  • Anno Edizione: 2014
  • Edizione: XVIII
  • Formato: 10,5 x 15
  • Pagine: 272
  • Codice: 54/2M
  • Isbn: 9788891404541
  • Prezzo: € 12,00
  •  

  • Acquista
  • cartaceo
 
 

    • La prova scritta dell’esame di avvocato consiste nella redazione di un parere motivato, su questioni di diritto civile e di diritto penale, che consente di verificare, oltre alle conoscenze teoriche, anche le attitudini applicative dell’aspirante operatore forense.
      L’esito della prova, quindi, è strettamente collegato alla capacità del candidato di inquadrare correttamente la questione, analizzarla alla luce degli indirizzi giurisprudenziali e dottrinali e, infine, fornire un’esatta e coerente risposta al quesito proposto.
      Per venire incontro a questa esigenza questa nuova edizione dei Pareri motivati di diritto penale offre una raccolta di questioni sulle principali tematiche di diritto penale — generale e speciale — sempre con una struttura interna più fluida: in particolare, dopo l’esposizione di un caso pratico (cd. «questione») si passa immediatamente allo «svolgimento» del parere miscelando una trattazione sintetica, ma esaustiva degli istituti giuridici rilevanti con le pronunce più significative della Suprema Corte; dall’analisi di tutti questi elementi e dalla loro logica combinazione scaturisce la «soluzione» della questione.
      Il presente lavoro, dunque, costituisce un indispensabile supporto per la preparazione agli esami di avvocato in quanto non si limita a fornire le nozioni di un manuale o la rassegna giurisprudenziale tipica di un codice commentato, ma media tra teoria e pratica: proprio quanto si richiede per una corretta risoluzione dei pareri motivati.
    • Quesito n. 1: Nozione di mezzi di sussistenza e reato ex art. 370 c.p.
      Quesito n. 2: La condotta di induzione alla prostituzione minorile
      Quesito n. 3: Valenza offensiva delle espressioni e scriminante di cui all’art. 599 c.p.
      Quesito n. 4: Furto aggravato dal mezzo fraudolento e truffa: profili differenziali
      Quesito n. 5: Poteri disciplinari ed abuso di mezzi di correzione e disciplina
      Quesito n. 6: Rapporti tra la concussione e l’induzione indebita a dare o promettere utilità
      Quesito n. 7: Risoluzione del contratto preliminare ed appropriazione indebita
      Quesito n. 8: La finalità sessuale della condotta nel reato di cui all’art. 609bis c.p.
      Quesito n. 9: Valutazioni discrezionali del sanitario ed omissione di referto
      Quesito n. 10: Rapporti tra l’estorsione e l’esercizio arbitario delle proprie ragioni
      Quesito n. 11: Elemento oggettivo del reato di cui all’art. 316ter c.p. e differenze con la fattispecie di cui all’art. 640bis c.p.
      Quesito n. 12: Attenuante di cui all’art. 609quater ed atti osceni in luogo pubblico
      Quesito n. 13: Rapporti con i dipendenti e delitto di estorsione
      Quesito n. 14: L’elemento oggettivo del reato di riduzione in schiavitù
      Quesito n. 15: Occultamento della merce ed uso del mezzo fraudolento
      Quesito n. 16: Situazioni di urgenza ed omissione di atti di ufficio
      Quesito n. 17: La causa di non punibilità di cui all’art. 649 c.p.
      Quesito n. 18: Adempimento di obbligazioni lecite con denaro proveniente da delitto e ricettazione
      Quesito n. 19: Tentativo e attenuante del danno di speciale tenuità
      Quesito n. 20: Rimborso per attività non istituzionale e truffa
      Quesito n. 21: Atti conservativi del possesso ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose
      Quesito n. 22: Accesso abusivo ad un sistema informatico: elementi essenziali
      Quesito n. 23: L’elemento psicologico nel delitto di calunnia
      Quesito n. 24: Incontri telematici e sostituzione di persona
      Quesito n. 25: Legittima difesa nel privato domicilio ed eccesso colposo
      Quesito n. 26: Maltrattamenti in famiglia ed abbandono di incapaci
      Quesito n. 27: Presentazione della domanda di brevetto e delitto di cui all’art. 474 c.p.
      Quesito n. 28: False dichiarazioni in atti destinati all’A.G.
      Quesito n. 29: Presupposti di applicabilità dell’esimente di cui all’art. 384
      Quesito n. 30: Titolare dello ius excludendi nel delitto di violazione di domicilio
      Quesito n. 31: La nozione di malattia penalmente rilevante nel delitto di lesioni
      Quesito n. 32: Invio di posta elettronica sul cellulare e reato di molestie
      Quesito n. 33: Ordine di reintegrazione del lavoratore e mancata esecuzione dolosa di provvedimento del Giudice
      Quesito n. 34: La corruzione susseguente nel delitto previsto dall’art. 319ter del codice penale