Responsabilità del Medico L39 - Edizioni Simone

Responsabilità del Medico

abstract

Edizioni Simone

http://www.simone.it/catalogo/vl39.jpg

Tutela civile, penale e profili deontologici - Nel software • Formulario

Autori

  • Anno Edizione: 2015
  • Edizione: V
  • Formato: 17 x 24
  • Pagine: 592
  • Codice: L39
  • Isbn: 978 88 914 0577 7
  • Prezzo: € 49,00
  •  

  • Acquista
  • cartaceo
 
 

    • Questa nuova edizione del volume si propone come guida indispensabile per avvocati, medici, compagnie di assicurazione e tutti coloro che, a vario titolo, si occupano di attività medica che troveranno in questo manuale un alleato fedele.
      La natura della responsabilità medica è attentamente scandagliata nei suoi risvolti civili, penali e deontologici: vengono analizzate le regole che disciplinano l’attività medico sanitaria del libero professionista, del dipendente pubblico e della struttura sanitaria (pubblica o privata) presso la quale l’attività viene svolta.
      Sono prese in esame tutte le figure professionali, dal chirurgo all’anestesista, dal medico che lavora in equipe al primario, dal medico d’urgenza all’infermiere.
      Per facilitare il lavoro degli avvocati è stato predisposto, come nelle edizioni precedenti, un ricco formulario (scaricabile anche on-line) nel quale si affrontano tutte le principali questioni che si presentano nella prassi, con un costante riferimento alla giurisprudenza più recente.
      Sul piano normativo questa nuova edizione è aggiornata al d.l. 132/2014, convertito in l. 162/2014, che ha introdotto la negoziazione assistita, ha disciplinato il trasferimento nella sede arbitrale dei procedimenti pendenti davanti all’autorità giudiziaria e, per le cause meno complesse, ha inserito il nuovo art. 183bis c.p.c., che consente il passaggio dal rito ordinario al rito sommario di cognizione.
    • Parte I
      La responsabilità del medico
      1 Professione medica e diritti del paziente
      1.1 La professione medica
      1.2 I diritti del malato nella Carta di Nizza
      1.3 Il diritto alla salute e all’assistenza sanitaria nella Costituzione
      1.4 Il diritto alla salute è tutelabile dal giudice ordinario
      1.5 Inquadramento della prestazione medica nell’ambito delle professioni intellettuali
      1.6 La prestazione medica a cavallo tra obbligazione di mezzi e di risultato
      2 Responsabilità da contatto sociale e onere della prova: niente di nuovo dopo il «decreto Balduzzi»
      2.1 Profili generali
      2.2 La posizione di garanzia del medico nei confronti del paziente
      2.3 Irrilevanza delle linee-guida dettate dagli ospedali
      2.4 La responsabilità dell’ente ospedaliero
      2.5 La natura «contrattuale» della responsabilità del medico è stata confermata dal «decreto Balduzzi»
      2.6 La diligenza del medico
      2.7 Onere della prova
      2.8 Quando può parlarsi di intervento non riuscito?
      2.9 Il contratto di ricovero ospedaliero della gestante quale contratto con effetti protettivi a favore di terzo
      2.10 La responsabilità medica d’equipe
      3 La colpa medica: diligenza e nesso causale
      3.1 Il combinato disposto degli artt. 1176, co. 2 e 2236 c.c.
      3.2 Il medico specializzando tra diligenza e autonomia vincolata
      3.3 Il nesso di causalità nell’attività medico-chirurgica
      3.4 Il comportamento colposo del medico interrompe il nesso causale?
      3.5 Il nesso causale non può essere interrotto da eventi non accertati
      3.6 Responsabilità contrattuale del medico e danno da perdita di chance
      3.7 L’esistenza di una patologia preesistente non spezza il nesso causale
      4 Il consenso informato
      4.1 Profili generali
      4.2 Riferimenti normativi
      4.3 Le norme del Codice deontologico
      4.4 I caratteri del consenso informato
      4.5 L’obbligo informativo del medico generico
      4.6 L’obbligo di informazione dell’ecografista
      4.7 Il dovere di informazione nella chirurgia estetica
      4.8 La responsabilità del medico per violazione dell’obbligo informativo
      4.9 L’onere della prova
      4.10 Il trattamento medico arbitrario
      4.11 I danni risarcibili in caso di violazione del diritto all’autodeterminazione del paziente
      4.12 Trasfusioni di sangue e Testimoni di Geova: quale responsabilità per il medico?
      4.13 Atto terapeutico correttamente eseguito in mancanza di un’adeguata informazione sui rischi
      5 Profili penali dell’attività medico-chirurgica
      5.1 La responsabilità penale per colpa lieve nel «decreto Balduzzi»
      5.2 Intervento chirurgico effettuato senza il consenso del paziente
      5.3 Omicidio colposo
      5.4 L’abbandono del reparto senza timbratura del cartellino è truffa aggravata
      5.5 Delitti di falso
      6 Il medico di guardia e il medico di pronto soccorso
      6.1 Obblighi e responsabilità nella medicina d’urgenza
      6.2 L’inesperienza impone al medico di pronto soccorso di consultarsi con altri medici
      6.3 L’urgenza valutata da uno specialista «obbliga» il chirurgo a intervenire
      6.4 Il parto cesareo d’urgenza (c.d. stat)
      6.5 L’urgenza prevale sul dovere di informazione
      6.6 L’organizzazione dell’emergenza sanitaria
      6.7 Il servizio di pronta disponibilità
      7 Il personale paramedico: diritti, obblighi e responsabilità
      7.1 Introduzione
      7.2 L’infermiere «professionale», l’infermiere pediatrico e l’assistente sanitario: figure a confronto
      7.3 Il Codice deontologico degli infermieri
      7.4 La responsabilità dell’infermiere
      7.5 La figura dell’ostetrica
      8 Il medico penitenziario
      8.1 Il diritto alla salute dei detenuti
      8.2 La Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu) e le «Regole minime per il trattamento dei detenuti»
      8.3 L’organizzazione burocratica dei penitenziari (livello direttivo)
      8.4 Funzioni e figure professionali dell’area sanitaria (livello operativo)
      8.5 Inquadramento dei medici penitenziari e incompatibilità
      8.6 Aspetti critici degli accertamenti sanitari
      8.7 Custodia cautelare in carcere e AIDS conclamata
      8.8 Differimento dell’esecuzione della pena
      8.9 La responsabilità del medico penitenziario
      9 Il medico nei luoghi di lavoro
      9.1 La figura del «medico competente»
      9.2 Le posizioni di garanzia nei luoghi di lavoro
      9.3 La tesi che attribuisce agli obblighi di sicurezza del datore di lavoro i caratteri della responsabilità oggettiva
      9.4 L’attività di sorveglianza sanitaria
      9.5 La responsabilità penale del medico competente
      9.6 Il documento di valutazione dei rischi
      9.7 Accertamenti sulle dipendenze da alcol e droga
      10 Rifiuto delle cure ed eutanasia
      10.1 Integrità fisica e atti dispositivi del proprio corpo
      10.2 Consenso e capacità
      10.3 Il principio di autodeterminazione
      10.4 Rifiuto delle terapie
      10.5 Eutanasia attiva e passiva
      10.6 Il «caso Welby»
      11 La procreazione medicalmente assistita
      11.1 Incostituzionalità del divieto di fecondazione artificiale eterologa
      11.2 La maternità surrogata è vietata? Secondo Cass. 24001/2014 si, ma in realtà no
      11.3 La Corte costituzionale apre le porte alla fecondazione eterologa e i tribunali dettano le “regole” applicative
      12 L’uso terapeutico delle cellule staminali
      12.1 L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) vieta l’uso delle staminali
      12.2 La competenza del giudice del lavoro
      12.3 La somministrazione di cellule staminali è una terapia compassionevole
      12.4 Il bilanciamento degli interessi
      12.5 La seconda ordinanza dell’Aifa
      12.6 L’ordinanza del tribunale di Torino del 7-3-2013
      12.7 Il legislatore cerca di mettere un po’ di ordine: il D.L. 24/2013 conv. in L. 23-5-2013, n. 57
      13 I danni risarcibili
      13.1 Profili generali
      13.2 Qual è il giudice competente per territorio?
      13.3 Prescrizione del diritto al risarcimento del danno
      13.4 Il lungo viaggio del danno non patrimoniale
      13.5 Il danno biologico
      13.6 Danno da aborto colposo
      13.7 Danni da contagio
      13.8 Cure palliative e danno da sofferenza
      13.9 La perdita della possibilità di vivere qualche anno in più è un danno risarcibile
      14 Il danno da vita malformata
      14.1 Il bambino malformato ha diritto al risarcimento del danno
      14.2 La tesi negatrice del diritto al risarcimento del danno
      14.3 La Cassazione ammette la risarcibilità del danno direttamente subìto dal neonato
      14.4 La soggettività giuridica del concepito alla luce delle fonti sovranazionali
      14.5 Legittimazione attiva, interesse tutelato ed evento dannoso
      14.6 Il nesso di causalità
      14.7 Il danno da nascita indesiderata ex latere parentis
      14.8 La legittimazione risarcitoria dei genitori
      14.9 La prova del nesso causale
      15 Profili processuali: mediazione obbligatoria, negoziazione assistita e le altre novità introdotte dalla L. 162/2014
      15.1 La mediazione civile quale condizione di procedibilità dell’azione risarcitoria per i danni da responsabilità medica
      15.2 La negoziazione assistita
      15.3 Dal rito ordinario al rito sommario
      15.4 Il soggetto passivo dell’azione di responsabilità
      15.5 Alle cause tra medico e paziente si applica il foro del consumatore?
      Parte II
      Formulario
      Formula n. 1: Procura alle liti con l’informativa sulla mediazione e sulla negoziazione assistita ex d.l. 132/2014
      Formula n. 2: Istanza obbligatoria di mediazione
      Formula n. 3: Istanza facoltativa di mediazione
      Formula n. 4: Domanda congiunta di mediazione
      Formula n. 5: Designazione del mediatore e fissazione dell’incontro
      Formula n. 6: Accettazione del procedimento di mediazione
      Formula n. 7: Verbale negativo per assenza ingiustificata di una parte
      Formula n. 8: Verbale di accordo
      Formula n. 9: Verbale negativo per mancato accordo
      Formula n. 10: Verbale di mediazione con proposta di conciliazione e rinvio per la definizione
      Formula n. 11: Istanza di omologazione
      Formula n. 12: Convenzione di negoziazione assistita
      Formula n. 13: Trasferimento alla sede arbitrale dei procedimenti pendenti davanti all’autorità giudiziaria
      Formula n. 14: Istanza per la riassunzione del giudizio
      Formula n. 15: Ricorso d’urgenza per ottenere l’autorizzazione alla fecondazione eterologa
      Formula n. 16: Somministrazione gratuita di farmaci a base di cannabis
      Formula n. 17: Danni da errato intervento chirurgico
      Formula n. 18: Danni causati da un errato intervento odontoiatrico
      Formula n. 19: Danni causati da un intervento di chirurgia estetica
      Formula n. 20: Diagnosi tardiva di malformazione fetale
      Formula n. 21: Danni al neonato causati dall’esecuzione tardiva di un taglio cesareo
      Formula n. 22: «Danno da agonia» dovuto alla mancata diagnosi di una patologia mortale
      Formula n. 23: Morte del nascituro al momento del parto causata da un errore medico
      Formula n. 24: Omessa informazione sui rischi dell’intervento e danni risarcibili al paziente
      Formula n. 25: Omessa informazione sulla gravità della malattia e danni risarcibili agli eredi
      Formula n. 26: Intervento chirurgico con esito favorevole eseguito senza consenso informato
      Formula n. 27: Obbligo di assistenza infermieristica per l’alunno allergico
      Formula n. 28: Lesione dell’imene nel corso di una visita ginecologica
      Formula n. 29: Trattamento sanitario obbligatorio illegittimo e risarcimento del danno
      Formula n. 30: Danni da emotrasfusioni
      APPENDICE
      Codice di deontologia medica 18 maggio 2014. Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri
      Conflitto di interessi. — Indirizzi applicativi allegati all’art. 30
      Sperimentazione scientifica. — Indirizzi applicativi allegati all’art. 47
      Tecnologie informatiche. — Indirizzi applicativi allegati all’art. 78
      Codice deontologico dell’infermiere. Approvato dal Comitato centrale della Federazione Nazionale Collegi IPASVI con deliberazione n. 1/2009 del 10-1-2009 e dal Consiglio nazionale della Federazione Nazionale Collegi IPASVI nella seduta svoltasi in Roma in data 17-1-2009
      Carta europea dei diritti del malato presentata a Bruxelles il 15 novembre 2002
      Costituzione della Repubblica Italiana, approvata dall’Assemblea Costituente il 22-12-1947, promulgata dal Capo provvisorio dello Stato il 27-12-1947 ed entrata in vigore l’1-1-1948 (Articoli estratti)
      R.D. 16 marzo 1942, n. 262. — Approvazione del testo del Codice civile (Articoli estratti)
      R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398. — Approvazione del testo definitivo del Codice penale (Articoli estratti)
      R.D. 27 luglio 1934, n. 1265. — Approvazione del testo unico delle leggi sanitarie (Articoli estratti)
      L. 26 luglio 1975, n. 354. — Norme sull’ordinamento penitenziario e sulla esecuzione delle misure privative e limitative della libertà (Articoli estratti)
      L. 13 maggio 1978, n. 180. — Accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori (Articoli estratti)
      L. 22 maggio 1978, n. 194. — Norme per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza (Articoli estratti)
      L. 23 dicembre 1978, n. 833. — Istituzione del servizio sanitario - nazionale (Articoli estratti)
      D.M. 14 settembre 1994, n. 739. — Regolamento concernente l’individuazione della figura e del relativo profilo professionale dell’infermiere
      D.M. 17 gennaio 1997, n. 69. — Regolamento concernente la individuazione della figura e relativo profilo professionale dell’assistente sanitario
      D.M. 17 gennaio 1997, n. 70. — Regolamento concernente la individuazione della figura e relativo profilo professionale dell’infermiere pediatrico
      D.P.R. 30 giugno 2000, n. 230 — Regolamento recante norme sull’ordinamento penitenziario e sulle misure privative e limitative della libertà (Articolo estratto)
      D.P.R. 28 luglio 2000, n. 270. — Regolamento di esecuzione dell’accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale (Articoli estratti)
      L. 19 febbraio 2004, n. 40. — Norme in materia di procreazione medicalmente assistita (Articoli estratti)
      D.Lgs. 24 aprile 2006, n. 219 (G.U. 21-6-2006, n. 142, s.o.). — Attuazione della direttiva 2001/83/CE (e successive direttive di modifica) relativa ad un codice comunitario concernente i medicinali per uso umano, nonché della direttiva 2003/94/CE (Articoli estratti)
      D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 (G.U. 30-4-2008, n. 108 s.o). — Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (Articoli estratti)
      L. 15 marzo 2010, n. 38. — Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore
      D.L. 13 settembre 2012, n. 158, conv., con modif., in L. 8 novembre 2012, n. 189. — Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute
      D.L. 25 marzo 2013, n. 24, conv. in L. 23 maggio 2013, n. 57. — Disposizioni urgenti in materia sanitaria Tribunale di Milano. Tabelle 2014 per la liquidazione del danno non patrimoniale. — Danno permanente da lesioni alla integrità psico-fisica: valori medi di liquidazione e percentuali massime di «personalizzazione»
    • D.L. 132/2014 conv. in L. 162/2014 (Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell'arretrato in materia di processo civile)

    • Estensione on line

      • Formulario