Ispezioni del Lavoro - Controlli e garanzie PL1 - Edizioni Simone

Ispezioni del Lavoro - Controlli e garanzie

abstract

Edizioni Simone

http://www.simone.it/catalogo/vpl1.jpg

• Le verifiche sul luogo di lavoro • Le fasi dell’ispezione • Le prime attività difensive • Aggiornato alla L. 4 novembre 2010, n. 183, Collegato lavoro, e alla circolare del Ministero del Lavoro 9 dicembre 2010, n. 41 - Nuove procedure e casi risolti - In Appendice le tabelle delle principali violazioni e sanzioni e la documentazione di riferimento

Autori

  • Anno Edizione: 2011
  • Edizione: II Ed.
  • Formato: 17 x 24
  • Pagine: 704
  • Codice: PL1
  • Isbn: 978 88 244 5637 1
  • Prezzo: € 44,00
  •  

  • Acquista
  • cartaceo
 
 

    • Il notevole cambiamento del modo di concepire la programmazione e l’esecuzione dei controlli in materia di lavoro, avvenuto in questi anni, è all’origine di una serie di novità di procedura e di sostanza che ha modificato profondamente i ruoli e le opportunità d’azione offerte agli operatori del lavoro.
      Novità legate alla ricercata semplificazione delle attività, ad adempimenti amministrativi sconosciuti in passato, ai modelli unificati di verbalizzazione ed alle più ampie garanzie difensive, che costituiscono solo alcune delle molte sfide a cui sono ormai quotidianamente chiamati aziende, associazioni, lavoratori, professionisti e organismi pubblici.
      Il volume, aggiornato alla L. 4 novembre 2010, n. 183, Collegato lavoro nonché alla Circolare n. 41/2010, ripercorre e sintetizza la complessità dei molteplici rapporti tra i numerosi organi pubblici preposti all’ispezione, le loro attribuzioni e gli strumenti di tutela offerti a quanti si trovano a essere oggetto di verifica pubblica.
      Un’ampia rassegna di casi risolti accompagna e illustra la disciplina al fine di facilitare la comprensione degli istituti e di rendere il testo immediatamente proficuo ai fini pratici.

    • 1 • La nuova ispezione del lavoro 
      1 • La semplificazione degli adempimenti e la riforma dei controlli
      2 • La nuova prospettiva sostanziale dell’azione ispettiva
      3 • La programmazione e i nuovi obiettivi della vigilanza
      2 • I rapporti di lavoro e la tutela pubblica
      1 • L’obiettività e gli scopi dei controlli sul lavoro
      Il caso: Rilevanza oggettiva degli illeciti di lavoro
      2 • Fonti e principi della regolarità amministrativa del lavoro
      Il caso: Apprendistato professionalizzante tra norma e prassi
      3 • L’azione pubblica volta alla regolarità del lavoro
      4 • Il metodo logico-deduttivo di verifica ispettiva
      Il caso: Lavoro in nero e conseguenze disomogenee
      5 • Le discipline e i presidi per la regolarità del lavoro
      Il caso: Disciplina e tutela del lavoro dei minori
      6 • Un esempio: la repressione del sommerso dopo la legge n. 183/2010
      7 • Il sistema sanzionatorio e la quantificazione della sanzione
      Il caso: Calcolo delle somme per estinguere gli illeciti
      8 • Il recupero delle somme dovute per omissioni contributive
      Il caso: Determinazione dei premi omessi
      Il caso: Determinazione dei contributi omessi
      3 • I soggetti e le forme della vigilanza sul lavoro
      1 • La vigilanza sul lavoro e i soggetti competenti a ispezionare
      Il caso: Accertamento della Polizia giudiziaria
      Il caso: Disparità di trattamento nella contestazione degli addebiti
      2 • Gli ispettori del lavoro
      Il caso: Rilievi contributivi degli ispettori del lavoro
      Il caso: Accertamenti su rapporti a termine già conclusi
      3 • I controlli degli Istituti previdenziali
      Il caso: Contestazioni di addebiti su periodi già accertati
      Il caso: Verbale di accertamento negativo in luogo del Durc
      4 • I soggetti passivi dei controlli sul lavoro
      Il caso: Lavoro gratuito e oneroso dei religiosi
      5 • Il codice di comportamento del personale ispettivo del lavoro
      Il caso: Valutazione della condotta ispettiva in azienda
      6 • La vigilanza attraverso la promozione della legalità
      4 • Le verifiche sul luogo di lavoro
      1 • L’accesso degli ispettori sul luogo di lavoro
      Il caso: Preclusione dell’accesso in azienda
      Il caso: Legittimo rifiuto di accesso in difetto il tesserino
      2 • La documentazione dei controlli in azienda
      Il caso: Verbale di primo accesso comunicato dopo l’ispezione
      Il caso: Falsità dei contenuti del verbale di primo accesso
      Il caso: Prova immediata dell’illecito e decadenze
      3 • I poteri di indagine e ricerca della prova
      Il caso: Prova del lavoro con evidenze non lavoristiche
      Il caso: Illegittima opposizione alle richieste istruttorie
      4 • Le dichiarazioni spontanee dei soggetti informati
      Il caso: Ritrattazione del lavoratore
      Il caso: Lavoro sommerso sfornito di prova sufficiente
      5 • Le indagini di polizia giudiziaria
      Il caso: Prescrizione per l’illecita somministrazione
      Il caso: Indagini penali illegittime
      6 • L’accertamento ispettivo d’ufficio
      Il caso: Decadenza della possibilità di contestare illeciti
      Il caso: Insufficienza del precedente accertamento
      5 • Le fasi eventuali dell’ispezione
      1 • La conciliazione delle parti in luogo dell’ispezione
      Il caso: Conciliazione contestuale in cantiere
      Il caso: Procedimento ispettivo dopo la conciliazione
      2 • Il recupero dei crediti di lavoro
      Il caso: Prova della mancata retribuzione
      Il caso: Rimedi ispettivi quanto al recupero dei crediti di lavoro
      3 • Le procedure di regolarizzazione e conformazione
      Il caso: Effetti dell’omissione della diffida
      Il caso: Disposizione per fatti di mobbing
      4 • L’opponibilità della certificazione dei contratti e il suo superamento
      Il caso: Provvedimenti ispettivi su contratti certificati
      Il caso: Blocco degli accertamenti secondo la Direttiva
      5 • La sospensione cautelare dell’attività aziendale
      Il caso: Valutazione dei presupposti della sospensione
      Il caso: Incompetenza alla sospensione
      6 • La prova dell’illecito e le prime attività difensive
      1 • L’accertamento della responsabilità per l’illecito Pag. 159
      Il caso: Invalidità del verbale per indicazioni omesse e difettose
      Il caso: Autonomia degli accertamenti ispettivi
      2 • L’attribuzione del fatto illecito e la colpevolezza
      Il caso: Responsabilità per difetto di vigilanza
      Il caso: Validità della delega che esclude la colpa
      3 • Gli esiti dei controlli e la contestualità dei provvedimenti ispettivi
      Il caso: Omissione di notifica e difetto di procedibilità
      Il caso: Manleva del datore di lavoro
      4 • L’attività difensiva e la prima assistenza al datore di lavoro
      Il caso: Presenza del professionista alle operazioni ispettive
      Il caso: Osservazioni che rettificano il verbale di primo accesso
      5 • L’accesso agli atti dell’ispezione
      Il caso: Iter per l’ammissione alla conoscenza delle dichiarazioni del lavoratore
      Il caso: Richiesta di accesso agli atti e rilievi penali
      7 • Gli esiti finali degli accertamenti ispettivi
      1 • I modi di definizione della procedura ispettiva
      Il caso: Sanatoria amministrativa e perduranti rilievi previdenziali
      Il caso: Irrilevanza delle assicurazioni verbali
      2 • L’ammissione al pagamento in misura ridotta e all’oblazione
      Il caso: Quantificazione della somma in misura ridotta
      Il caso: Prescrizione inottemperata e ammissione all’oblazione
      3 • La connessione obiettiva tra i tipi di illecito e l’estinzione del reato
      Il caso: Verifica preliminare dell’illecito amministrativo
      Il caso: Obbligatorietà del procedimento estintivo
      4 • L’ordinanza-ingiunzione
      Il caso: Ordinanza e omessa valutazione delle difese
      Il caso: Confisca disposta con l’ordinanza-ingiunzione
      5 • I ricorsi amministrativi
      Il caso: Competenza del Comitato regionale per i rapporti di lavoro
      Il caso: Mezzi di ricorso dopo la decisione del Comitato
      6 • Le impugnazioni in sede giudiziale
      Il caso: Difesa in giudizio del consulente del lavoro
      Il caso: Accertamento giudiziale nel corso dell’ispezione
      7 • Le procedure coattive per il recupero delle sanzioni
      Il caso: Giurisdizione dopo la cartella esattoriale
      Il caso: Inidoneità del titolo dell’esecuzione
      8 • Gli effetti dell’abrogazione e della successione di norme
      Il caso: Successione favorevole di sanzioni
      Il caso: Sanzioni amministrative e principio di legalità
      8 • La nuova modulistica ispettiva
      1 • La modulistica unificata Pag. 221
      2 • Il verbale unico di primo accesso e quello interlocutorio
      3 • Il verbale di sospensione dell’attività imprenditoriale
      4 • Il verbale di accertamento conclusivo
      5 • Gli allegati al verbale di accertamento conclusivo
      Tabelle dei principali illeciti in materia di lavoro
      §1 • Assunzione ed evidenza pubblica del lavoro
      §2 • DURC e gravi illeciti
      §3 • Infortuni sul lavoro e malattia professionale
      §4 • Lavoro dei cittadini extracomunitari
      §5 • Lavoro dei disabili
      §6 • Lavoro sommerso e sospensione dell’attività imprenditoriale
      §7 • Libro unico del lavoro
      §8 • Maternità e rapporti parentali
      §9 • Minori
      §10 • Prospetto paga
      §11 • Orario di lavoro
      §12 • Orario di lavoro negli autotrasporti
      §13 • Pari opportunità
      §14 • Somministrazione di manodopera
      §15 • Statuto dei Lavoratori
      §16 • Trattamenti previdenziali e assistenziali
      §17 • Vigilanza e poteri ispettivi
      Documentazione
      1 • Legislazione
      2 • Prassi amministrativa
      3 • Giurisprudenza
      Appendice
      La procedimentazione dell’ispezione dopo il collegato lavoro (Circolare 9 dicembre 2010, n. 41)
    • L. 4 novembre 2010, n. 183, Collegato lavoro, e alla circolare del Ministero del Lavoro 9 dicembre 2010, n. 41