Diritto Civile ST21PS - Edizioni Simone

Diritto Civile

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/vst21ps.jpg

Autori

  • Anno Edizione: 2012
  • Edizione: II
  • Formato: 17 x 24
  • Pagine: 1984
  • Codice: ST21PS
  • Isbn: 9788891402158
  • Prezzo: € 76,00€
  • Prezzo Scontato: € 49,00
  •  

  • Acquista
  • cartaceo

  • con il QR code
    tutte le novità per un volume sempre aggiornato
 
 

    • Questa nuova edizione del Manuale, come quella precedente, è indirizzata a tutti coloro che aspirano a svolgere la professione di magistrato, avvocato o notaio, per l’attenzione alle problematiche più attuali e il livello di approfondimento - ai limiti del patologico - riservato alle tematiche più rilevanti (si pensi, ad esempio, al microcosmo della responsabilità civile), ma è pensata anche per i più giovani, impegnati negli studi universitari, i quali finalmente leggeranno un Manuale di diritto civile e capiranno che cosa c’è scritto…

      Alle tematiche di più stretta pertinenza civilistica si affianca un’esposizione esauriente del diritto commerciale e societario, del diritto fallimentare e del diritto privato europeo.

      Punto di forza del volume è la costante attenzione all’applicazione concreta delle norme, che non sono entità astratte disperse nel cosmo, ma regole di comportamento che riguardano la nostra vita quotidiana.
      Tra le novità più rilevanti segnaliamo, oltre al neonato capitolo sulla pubblicità e la prova dei fatti giuridici, il decreto “salva-Italia” del gennaio 2012 (che, tra l’altro, ha abolito le tariffe professionali, ha istituito il tribunale per le imprese e ha anticipato l’applicazione dell’Imu), il Codice del turismo (D.Lgs. 79/11), il “decreto sviluppo” (D.L. 70/11), che ha consacrato l’istituto della cessione di cubatura, la L. 153/11 sulla prescrizione del diritto al risarcimento del danno da mancato recepimento di una direttiva europea, la L. 180/11 sulle MPMI (micro, piccole e medie imprese), la sentenza della Corte costituzionale che ha inciso sull’art. 245 c.c. (ammettendo la sospensione dei termini per il disconoscimento di paternità anche per l’infermo di mente non interdetto), la scelta, da parte di Cass. 14402/11, delle tabelle milanesi sul danno non patrimoniale come parametro paralegislativo di riferimento per tutti i giudici della penisola, e molto altro ancora.

    • Parte Prima

      Norme giuridiche, fonti del diritto e situazioni soggettive

      Capitolo 1: Caratteri ed efficacia della norma giuridica

      1 I segni distintivi delle norme giuridiche

      2 Generalità, astrattezza e innovatività

      3 Tipologie

      4 Pubblicazione, entrata in vigore ed efficacia della legge

      5 L’efficacia della norma giuridica nello spazio

      5.1 La condizione giuridica dello straniero

      5.2 Il diritto al lavoro dei cittadini stranieri

      6 Efficacia della norma giuridica nel tempo: l’irretroattività

      6.1 L’irretroattività in materia penale

      7 L’abrogazione della norma giuridica

      8 Applicazione e interpretazione della norma giuridica

      9 Il ruolo dei lavori preparatori

      10 Interpretazione evolutiva?

      11 L’integrazione dell’ordinamento giuridico: l’analogia

      Capitolo 2: Le fonti del diritto

      1 Nozioni e tipologie

      2 Le fonti comunitarie

      2.1 L’Unione Europea

      2.2 Direttive autoesecutive

      2.3 Responsabilità dello Stato per mancata attuazione delle direttive comunitarie

      2.4 Mancata trasposizione di una direttiva comunitaria e prescrizione quinquennale ex L. 183/11

      2.5 Il caso Koebler: la violazione del diritto comunitario da parte dell’autorità giudiziaria e della pubblica amministrazione

      2.6 Norme comunitarie e diritto nazionale

      3 Le norme della Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu)

      4 Il sistema del diritto privato

      5 Il «declassamento» del codice civile

      Capitolo 3: Le situazioni soggettive

      1 Rapporto giuridico e situazioni soggettive attive e passive

      2 Il diritto soggettivo

      2.1 Assolutezza ed esclusività

      2.2 Fonte legale e fonte volontaria

      2.3 Le vicende

      2.4 Classificazioni. La discussa categoria dei diritti personali di godimento

      2.5 I diritti potestativi

      2.5.1 L’azione

      2.6 L’abuso del diritto

      3 La potestà

      4 L’aspettativa

      5 Lo status

      6 Le situazioni soggettive passive: dovere, obbligo, soggezione e onere

      7 Situazioni di fatto: possesso e detenzione (rinvio)

      8 L’interesse legittimo

      8.1 L’interesse legittimo nei rapporti con la pubblica amministrazione

      8.1.1 La risarcibilità del danno da lesione di interessi legittimi

      8.1.2 La pregiudiziale amministrativa

      8.2 L’interesse legittimo nel diritto privato

      8.3 Atti preliminari alla stipula del contratto di lavoro dirigenziale

      9 Gli interessi diffusi e collettivi. L’azione di classe

      Capitolo 4: La pubblicità e la prova dei fatti giuridici

      1 I fatti giuridici

      2 La pubblicità dei fatti giuridici

      3 La trascrizione immobiliare

      3.1 Il principio di continuità delle trascrizioni

      3.1.1 La nozione di terzo

      3.1.2 Prevalenza del primo trascrivente e consenso traslativo

      3.2 Effetti ulteriori della trascrizione

      3.3 Efficacia sanante

      3.4 Doppia alienazione immobiliare e risarcimento del danno

      3.5 Atti e provvedimenti soggetti a trascrizione

      3.6 Gli atti di divisione

      3.7 Costituzione del fondo patrimoniale e separazione dei beni

      3.8 Accettazione di eredità e acquisto di legato

      3.9 Cessione dei beni ai creditori

      3.10 Trascrizione dei contratti preliminari

      3.11 Trascrizione degli atti di destinazione

      3.12 Trascrizione delle domande giudiziali

      3.13 È trascrivibile la domanda di assegnazione della casa familiare?

      3.14 Domanda di esecuzione in forma specifica ex art. 2932 c.c. trascritta prima del fallimento del promittente venditore

      3.15 Trascrizione illegittima e trascrizione infondata

      3.15.1 Trascrizione illegittima e risarcimento del danno

      3.16 Trascrizione delle sentenze

      3.17 Modalità della trascrizione

      4 Registri immobiliari e sistema tavolare

      5 La prova dei fatti giuridici

      Parte Seconda

      I soggetti del rapporto giuridico

      Capitolo 1: La persona fisica

      1 Generalità

      2 Persona fisica e soggetto di diritto

      3 La capacità giuridica: nozione, acquisto e perdita

      3.1 Il concepito e il concepturus. Il «diritto a nascere sano»

      3.1.1 Il danno da nascita indesiderata

      3.1.2 L’attività di sperimentazione sugli embrioni e la diagnosi preimpianto alla luce della L. 40/04

      3.1.3 La procreazione assistita dopo la sentenza n. 151/09 della Corte costituzionale

      3.1.4 Non c’è un giudice a Strasburgo: sulla fecondazione eterologa la Corte europea dei diritti dell’uomo vìola la Cedu

      3.2 Limitazioni della capacità giuridica

      3.2.1 Il minore

      3.2.2 Lo straniero

      3.2.3 Autorizzazione alla permanenza in Italia dei genitori di un minore straniero (Cass. 863/10 e 5856/10)

      4 Capacità legale di agire

      4.1 Capacità legale di agire e attività lavorativa del minore

      5 Capacità naturale di agire (o «capacità di intendere e di volere»)

      6 Incapacità naturale di agire

      7 Incapacità legale di agire

      8 L’emancipazione

      9 Capacità giuridica e capacità di agire

      10 La soggettività giuridica

      11 L’amministrazione di sostegno: tramonto dell’interdizione?

      11.1 Procedimento

      11.2 Compiti dell’amministratore e capacità del beneficiario

      11.3 All’amministrazione di sostegno si applica la Convenzione di New York del 2006 (Trib. Catanzaro 9-4-09)

      12 La sede della persona fisica

      12.1 Il domicilio

      12.2 La residenza

      12.3 La dimora

      12.4 Il trasferimento della residenza e del domicilio

      13 La scomparsa

      14 L’assenza

      15 La morte presunta

      Capitolo 2: Gli enti collettivi

      1 Nozione e tipologie

      2 Modi di estinzione delle persone giuridiche …

      2.1 … e degli enti di fatto

      3 Gli organi dell’ente

      4 La capacità penale degli enti collettivi: societas delinquere potest ?

      5 L’associazione

      5.1 Elementi costitutivi

      5.2 Organi

      5.3 Recesso ed esclusione dell’associato

      5.4 Ordinamento e amministrazione delle associazioni non riconosciute

      6 La fondazione

      6.1 Organi

      6.2 La «mano pubblica»

      6.3 Estinzione e trasformazione

      6.4 Fondazione di fatto?

      7 Il comitato

      8 Il terzo settore

      8.1 L’impresa sociale

      9 I diritti della personalità degli enti collettivi

      Parte Terza

      I diritti della Personalità

      Capitolo 1: Il diritto alla salute

      1 Nozione e caratteri dei diritti della personalità

      2 Il diritto alla vita

      3 Il diritto alla salute

      3.1 Strumenti di tutela

      3.2 Le cure all’estero

      3.3 Il diritto alla salubrità ambientale

      3.3.1 Fumo passivo

      3.3.2 Inquinamento ambientale: rifiuti ed elettrosmog

      3.4 Il diritto alla salute del disabile

      3.5 Il diritto alla salute del cittadino straniero

      4 Gli atti di disposizione del proprio corpo

      4.1 Atti di disposizione contrari alla legge, all’ordine pubblico o al buon costume

      4.2 Interventi lesivi della propria integrità fisica ammessi da leggi speciali

      4.3 Il consenso a interventi lesivi della propria integrità fisica

      4.4 Trattamento medico-chirurgico arbitrario (Cass. S.U. 2437/09)

      4.5 Un caso particolare: l’infibulazione

      5 Il testamento biologico: non serve una legge

      5.1 Il Tar Lazio conferma il diritto dei soggetti in stato vegetativo di rifiutare le cure

      6 Trattamenti sanitari obbligatori

      7 Danni da emotrasfusioni

      Capitolo 2: Il diritto all’integrità morale

      1 L’onore tra unità e pluralità

      2 Il decoro

      3 L’onore deve fare i conti con il diritto di cronaca …

      3.1 … e con il diritto di satira

      4 L’onore degli enti collettivi

      5 Strumenti di tutela

      6 Lesione dell’onore mediante i mezzi di comunicazione di massa e giudice competente (Cass. S.U. 21661/09)

      7 Quotidiani on line e tutela dell’onore (Trib. Padova 1-10-09)

      8 Se la diffamazione corre su Facebook (Trib. Monza 2-3-10)

      Capitolo 3: Il diritto all’identità personale

      1 Il diritto a essere se stessi

      2 Il diritto al nome

      2.1 La tutela dell’identità personale del minore in sede di attribuzione del cognome (Cass. 12670/09)

      2.2 La tutela del diritto al nome

      3 Il diritto all’identità personale degli enti collettivi

      4 Il diritto allo pseudonimo

      5 Il cd. «nome di dominio» (domain name)

      6 Il diritto all’immagine

      6.1 Il danno all’immagine della pubblica amministrazione

      6.2 La lesione dell’immagine della Presidenza del consiglio: il caso Mills

      Capitolo 4: Il diritto alla riservatezza

      1 Casi celebri: dal tenore Caruso alla principessa Soraya

      2 Nozione e fonti

      3 Il trattamento dei dati personali tra concezione «statica» e concezione «dinamica» della privacy

      3.1 Dati sensibili e dati meramente personali

      3.1.1 Violazione della privacy su internet

      4 Riservatezza e diritto di cronaca

      5 Diffusione di dati sensibili contenuti nella cartella clinica (Cass. 2468/09)

      6 Riservatezza e diritto di difesa

      7 Il «caso Peppermint»: chi scarica files da Internet può essere spiato?

      8 Riservatezza e accesso agli atti amministrativi

      Parte Quarta

      L’oggetto del rapporto giuridico

      Capitolo 1: I «beni»: definizioni e distinzioni

      1 «Beni» e «cose». Beni mobili e beni immobili

      2 La tassazione dei beni immobili: dall’Ici all’Imu

      2.1 Anche la Chiesa paga l’Ici (ora Imu) sui beni con destinazione commerciale

      3 Il patrimonio

      4 Le energie naturali e il loro valore economico

      4.1 La tutela dei privati in caso di interruzione dell’energia elettrica

      5 Rilevanza della distinzione tra beni mobili e immobili

      6 Altre classificazioni dei beni

      7 I beni mobili registrati

      8 Le universalità di beni mobili: universalità di fatto e universalità di diritto

      9 Le pertinenze

      9.1 Le aree di parcheggio alla luce della L. 246/05

      10 I frutti civili e naturali

      10.1 I requisiti dei frutti naturali

      Capitolo 2: I beni pubblici

      1 Definizione di «bene pubblico»

      2 I beni demaniali: demanio necessario e accidentale

      2.1 Regime giuridico dei beni demaniali

      2.2 Acquisto e perdita della demanialità (sdemanializzazione tacita)

      3 I beni patrimoniali indisponibili

      3.1 Regime giuridico

      4 Una diversa classificazione dei beni pubblici: beni «riservati» e beni «destinati»

      5 I beni patrimoniali disponibili e l’assoggettabilità del denaro a espropriazione forzata

      6 L’uso e la tutela dei beni pubblici

      Parte Quinta

      I diritti reali

      Capitolo 1: I diritti reali in generale. Obbligazioni propter rem e oneri reali

      1 La nozione di diritto reale tra concezione classica e spinte innovatrici

      2 Bipartizione della categoria: diritti reali di godimento e diritti reali di garanzia

      3 Caratteri

      4 I diritti reali condividono alcuni profili di disciplina

      5 Lo «zoccolo duro» dei diritti reali

      6 L’incerto inquadramento delle obbligazioni propter rem e degli oneri reali

      6.1 L’obbligo del proprietario di consentire l’accesso o il passaggio del vicino è un’obbligazione reale? (Cass. 1908/09)

      Capitolo 2: Il diritto di proprietà: caratteri, contenuto e tipologie

      1 Nozione e caratteri

      2 Le facoltà del proprietario

      3 La proprietà temporanea

      4 Il diritto di proprietà nella cornice dei principi costituzionali

      5 Una figura eclettica: la proprietà fiduciaria

      6 La facoltà di godimento si scontra con il divieto degli atti emulativi

      6.1 I caratteri dell’atto emulativo

      6.2 Ambito applicativo dell’art. 833 c.c.

      6.3 Tutela

      7 La multiproprietà immobiliare riscritta dal Codice del turismo

      7.1 Le altre fattispecie negoziali disciplinate dal Codice del turismo

      Capitolo 3: La proprietà fondiaria: rapporti di vicinato e limiti legali della proprietà

      1 Nozione ed estensione della proprietà fondiaria in senso orizzontale e verticale

      2 Il sottosuolo

      2.1 Tutela dell’interesse del proprietario

      3 Lo spazio aereo

      4 Il potere del proprietario di chiudere il fondo

      5 Il potere del proprietario di opporsi all’accesso degli estranei

      6 I rapporti di vicinato

      7 Le distanze tra le costruzioni

      8 I muri. Comunione forzosa del muro eretto sul confine

      8.1 Comunione forzosa del muro che non è sul confine

      8.2 Le costruzioni in aderenza

      8.3 Il muro divisorio

      8.4 Costruzione dei muri divisori a livello e a dislivello

      8.5 Riparazioni del muro comune

      9 Opere pericolose o nocive

      10 Le piante. Distanze dal confine

      10.1 Recisione di rami e radici

      10.2 Acquisto dei frutti caduti

      10.3 Comunione di fossi, alberi e siepi

      11 Luci e vedute in generale

      11.1 Le luci: nozione e disciplina

      11.2 Le vedute: nozione, tipologie, disciplina

      12 Lo stillicidio

      13 Lo scolo delle acque

      13.1 La proprietà pubblica delle acque e il loro utilizzo ad opera dei privati

      14 Le immissioni

      14.1 Tipologie e strumenti di tutela

      14.2 La valutazione dell’intollerabilità

      14.3 Le immissioni sonore

      14.3.1 L’art. 6ter, L. 13/09, una norma illegittima in difesa del Gran Premio di Monza

      14.4 Le immissioni da attività produttive tra esigenze della produzione e «preuso»

      14.5 L’art. 844 c.c. quale presidio del diritto alla salute

      14.6 Le immissioni elettromagnetiche

      14.6.1 Installazione plurima di antenne (co-siting) e rischio di leucemie infantili (Cons. Stato, VI, 1481/10)

      14.7 Le immissioni in ambito condominiale

      14.8 Anche la chiesa cattolica è tenuta al rispetto dell’art. 844 c.c.

      Capitolo 4: La proprietà edilizia

      1 Generalità

      2 I titoli abilitativi all’attività edilizia

      3 Il permesso di costruire

      4 Sanatoria ex lege delle piccole difformità

      5 La dichiarazione di inizio attività (Dia): disciplina e ambito operativo

      5.1 La tutela del terzo leso dallo svolgimento dell’attività dichiarata con la d.i.a. e dal mancato esercizio del potere inibitorio

      5.1.1 Le novità della L. 148/11

      6 La Super Dia

      6.1 Profili procedimentali della Dia e della Super Dia

      7 La Scia in edilizia

      8 Gli atti di trasferimento degli immobili

      9 Norme di settore incidenti sull’attività edilizia

      10 L’abusivismo edilizio

      10.1 L’acquisizione degli immobili abusivi da parte del Comune

      10.2 L’ordine di demolizione può essere revocato dal giudice penale

      11 I piani urbanistici

      11.1 Piani programmatici

      11.2 Piani attuativi

      11.2.1 L’attuazione parziale dei piani particolareggiati

      12 Norme di edilizia e di decoro pubblico

      Capitolo 5: I limiti legali del diritto di proprietà

      1 Limiti di diritto pubblico e di diritto privato

      2 L’espropriazione per pubblica utilità

      2.1 I soggetti del rapporto espropriativo

      2.2 L’iter procedimentale

      3 Occupazione acquisitiva e occupazione usurpativa

      3.1 La giurisdizione nell’espropriazione per pubblica utilità

      4 L’acquisizione coattiva, araba fenice del diritto

      5 La requisizione di beni mobili e immobili

      6 I vincoli sui beni privati di interesse storico o artistico

      6.1 La prelazione artistica

      Capitolo 6: Acquisto e perdita della proprietà

      1 L’acquisto del diritto di proprietà: inquadramento generale

      2 L’occupazione di beni mobili: nozione e oggetto

      2.1 Irrilevanza dell’animus occupandi

      3 L’invenzione: nozione e tipologie

      3.1 Ritrovamento di una cosa di cui si conosce o si può conoscere il titolare, il possessore o il detentore

      3.1.1 Ritrovamento di cose rubate

      3.2 La scoperta del tesoro

      3.3 Cose di interesse culturale

      4 L’accessione in generale

      4.1 Le ipotesi di accessione verticale

      4.1.1 Opere fatte dal proprietario del suolo con materiali altrui

      4.1.2 Opere fatte da un terzo con materiali propri sul suolo altrui

      4.1.3 Opere fatte da un terzo con materiali altrui sul suolo altrui

      4.1.4 Occupazione di fondo attiguo (o «accessione invertita»)

      4.2 Le ipotesi di accessione orizzontale

      4.2.1 L’alluvione

      4.2.2 L’avulsione

      4.2.3 L’insula in flumine nata

      5 L’accessione nella comunione legale tra coniugi

      6 Unione e commistione

      7 La specificazione

      8 La perdita della proprietà

      8.1 L’abbandono liberatorio

      Capitolo 7: Le azioni a difesa della proprietà (azioni petitorie)

      1 Quadro generale

      2 L’azione di rivendicazione: nozione e caratteri

      2.1 La probatio diabolica

      2.2 Azione di accertamento della proprietà

      2.3 Azione di restituzione

      2.4 Actio finium regundorum

      2.5 Azione di petizione ereditaria

      3 L’azione negatoria

      4 Azione di regolamento di confini

      5 Azione per l’apposizione dei termini

      Capitolo 8: La comunione

      1 Nozione

      2 Tipologie

      3 La duplice veste della comunione: situazione di contitolarità e gruppo organizzato

      4 Natura giuridica

      5 La quota: nozione, presunzione di uguaglianza e atti dispositivi

      6 Ipotesi di comunione senza quote (comunione a mani riunite)

      7 Comunione e società: differenze

      8 La disciplina della comunione ordinaria

      8.1 L’uso e il godimento della cosa comune

      8.2 Le spese

      8.3 L’assemblea. Il principio maggioritario

      8.4 L’impugnazione delle delibere assembleari

      8.5 Il regolamento della comunione: tipologie e impugnazione

      8.6 La nomina dell’amministratore

      8.7 Lo scioglimento della comunione. La divisione

      8.7.1 Cose non soggette a divisione

      8.7.2 Le obbligazioni solidali dei partecipanti

      Capitolo 9: Il condominio negli edifici

      1 Nozione e natura giuridica

      2 Condominio e comunione

      3 La nascita del condominio

      4 L’assemblea

      4.1 Limiti ai poteri dell’assemblea

      4.2 Convocazione e costituzione dell’assemblea

      4.3 Costituzione dell’assemblea e validità delle deliberazioni

      4.4 Patologia delle delibere assembleari

      5 L’amministratore

      5.1 Il rapporto tra l’amministratore e l’assemblea

      6 Il regolamento di condominio

      6.1 Il regolamento contrattuale

      7 Le parti comuni dell’edificio

      8 I diritti dei condomini sulle cose comuni

      9 Indivisibilità delle parti comuni

      10 Le innovazioni

      10.1 Innovazioni vietate

      10.2 Innovazioni gravose e voluttarie

      11 Opere sulle parti comuni dell’edificio

      12 Ripartizione delle spese tra condomini

      13 La responsabilità dei condomini nei confronti dei terzi ha natura parziaria e non solidale

      13.1 La ripartizione delle spese in caso di vendita dell’appartamento condominiale

      13.2 Solidarietà passiva tra i comproprietari di un appartamento nei confronti del condominio

      14 Il diritto di sopraelevazione

      15 Lo scioglimento del condominio

      16 Rinvio alle norme sulla comunione ordinaria

      17 Fattispecie particolari

      17.1 Il condominio parziale

      17.2 Le case a schiera

      17.3 Il supercondominio

      17.4 Il condominio minimo

      Capitolo 10: La superficie

      1 La duplice configurazione del diritto di superficie: ius aedificandi e proprietà superficiaria

      2 I modi di acquisto del diritto di superficie

      2.1 L’acquisto dell’immobile

      3 Legittimazione

      4 L’oggetto del diritto di superficie

      4.1 Il sottosuolo

      4.2 Le piantagioni

      4.3 La cessione di cubatura trova casa nel D.L. 70/2011

      5 Diritti e doveri del superficiario e del proprietario del fondo

      6 I mezzi di tutela del diritto di superficie

      7 Estinzione del diritto di superficie

      Capitolo 11: L’enfiteusi

      1 Nozione

      2 Costituzione, oggetto e durata del diritto di enfiteusi

      3 Si può parlare di «proprietà enfiteutica»?

      4 I diritti dell’enfiteuta

      5 Gli obblighi dell’enfiteuta

      5.1 L’obbligo di pagamento del canone in caso di comunione enfiteutica

      6 I diritti del proprietario

      7 Imposte e altri pesi

      8 L’estinzione dell’enfiteusi

      9 Miglioramenti e addizioni

      Capitolo 12: L’usufrutto

      1 Ius utendi et fruendi, salva rerum substantia

      2 Costituzione del diritto di usufrutto

      3 La facoltà di godimento del bene: godimento diretto e indiretto

      3.1 Miglioramenti e addizioni

      3.2 La destinazione economica del bene

      4 La facoltà di disposizione del bene e la cessione del diritto di usufrutto

      5 Il diritto al possesso del bene

      6 Diritti e obblighi dell’usufruttuario

      7 La durata

      8 L’oggetto del diritto di usufrutto

      8.1 Cose consumabili (il «quasi usufrutto»)

      8.2 Diritti di credito e titoli di credito

      8.3 Miniere, cave e torbiere

      8.4 Usufrutto dei boschi

      8.5 Il gregge

      8.6 Le scorte

      8.7 Eredità

      8.8 Usufrutto d’azienda?

      9 La tutela del diritto di usufrutto

      10 L’estinzione dell’usufrutto

      Capitolo 13: L’uso e l’abitazione

      1 L’uso: nozione e caratteri

      2 L’abitazione

      3 Disciplina

      4 I diritti d’uso e di abitazione a favore del coniuge superstite

      5 L’assegnazione della casa familiare in caso di separazione e divorzio

      Capitolo 14: Le servitù prediali

      1 Nozione e caratteri

      2 L’«utilità» per il fondo dominante

      2.1 Le servitù per vantaggio futuro

      3 I soggetti

      4 Tipologie

      4.1 Le principali servitù coattive

      4.1.1 Imposizione di un passaggio coattivo a tutela del disabile (Corte cost. 167/99; Trib. Catanzaro 177/10)

      4.2 Le servitù reciproche

      4.3 Inammissibilità delle servitù personali (o irregolari)

      5 Costituzione delle servitù volontarie

      6 Costituzione delle servitù coattive

      7 Gli obblighi accessori del proprietario del fondo servente

      8 Gli adminicula servitutis

      9 L’esercizio della servitù

      10 Strumenti di tutela della servitù

      11 Estinzione della servitù

      12 Le servitù pubbliche e di uso pubblico

      13 Gli usi civici

      Capitolo 15: Il possesso

      1 Nozione

      2 Possesso e detenzione

      3 La presunzione di possesso

      4 Interversione del possesso

      5 Elementi costitutivi del possesso: la tesi soggettiva …

      5.1 … e la tesi oggettiva

      6 Il nudo possesso

      7 Il compossesso

      8 L’oggetto del possesso

      9 L’acquisto del possesso

      10 Il possesso intermedio

      11 Accessione e successione nel possesso

      12 La perdita del possesso

      13 Possesso in buona fede e in mala fede

      14 Gli effetti del possesso

      14.1 Diritti e obblighi del possessore nella restituzione della cosa

      14.1.1 L’acquisto dei frutti

      14.1.2 Rimborso delle spese per la produzione e la raccolta dei frutti

      14.1.3 Riparazioni, miglioramenti e addizioni

      14.1.4 Diritto di ritenzione del possessore di buona fede

      14.2 Il possesso di buona fede di beni mobili: la regola «possesso vale titolo»

      14.2.1 I titoli di credito

      14.3 L’usucapione

      14.3.1 Usucapione dei beni immobili. La usucapio libertatis

      14.3.2 Soggetti e oggetto dell’usucapione

      14.3.3 L’usucapione decennale

      14.3.4 Usucapione speciale per la piccola proprietà rurale

      14.3.5 Usucapione di universalità di mobili

      14.3.6 Usucapione di beni mobili

      14.3.7 Non è trascrivibile l’accordo sull’usucapione concluso in sede di mediazione civile ex D.Lgs. 28/10

      15 Le azioni a difesa del possesso. L’azione di reintegrazione

      15.1 L’azione di manutenzione

      15.2 Le azioni nunciatorie

      15.2.1 La denuncia di nuova opera

      15.2.2 La denuncia di danno temuto

      15.2.3 Aspetti processuali

      Parte Sesta

      La famiglia

      Capitolo 1: Nozioni introduttive

      1 Il diritto di famiglia

      2 Famiglia parentale, famiglia nucleare e famiglia convivente

      3 C’era una volta la famiglia legittima

      4 L’erosione dell’idea di «famiglia naturale» quale entità preesistente allo Stato

      5 La «famiglia di fatto» è figlia di un dio minore?

      6 Prospettive di riforma

      7 Parentela e affinità

      7.1 La parentela naturale ridisegnata dalla Corte costituzionale

      8 Gli alimenti

      8.1 Presupposti dell’obbligazione alimentare

      8.2 Modo di somministrazione degli alimenti

      8.3 Caratteri del credito alimentare

      8.4 Decorrenza e cessazione degli alimenti

      Capitolo 2: Il matrimonio

      1 Il matrimonio-atto e il matrimonio-rapporto

      2 Tipologie: profili generali

      3 Il matrimonio civile

      3.1 Le formalità preliminari: la pubblicazione

      3.2 La celebrazione

      3.2.1 Celebrazione per procura

      3.2.2 Rifiuto della celebrazione

      4 Matrimonio celebrato davanti a un apparente ufficiale dello stato civile

      5 Matrimonio celebrato davanti ai ministri dei culti ammessi nello Stato

      6 Matrimonio celebrato all’estero da un cittadino italiano

      7 Matrimonio dei cittadini stranieri in Italia

      7.1 Il divieto di contrarre matrimonio per gli stranieri senza permesso di soggiorno viola la Cedu, ça va sans dire

      8 Il matrimonio concordatario

      8.1 Trascrizione tempestiva e trascrizione tardiva

      8.2 Cause di nullità del matrimonio concordatario: i bona matrimonii

      8.2.1 La sentenza ecclesiastica di nullità e il giudizio di delibazione

      8.2.2 Misure economiche provvisorie adottate in sede di delibazione della sentenza ecclesiastica

      8.2.3 Sulla nullità del matrimonio concordatario si pronuncia il giudice adito per primo

      9 La Corte costituzionale non celebra le nozze gay (Corte cost. 15-4-10, n. 138)

      9.1 Divieto di riconoscimento dei matrimoni gay celebrati all’estero

      10 La promessa di matrimonio

      10.1 Promessa di matrimonio con seduzione: la Cassazione indossa la tonaca…

      Capitolo 3: Le invalidità matrimoniali

      1 Nullità, annullabilità e inesistenza del matrimonio

      2 Violazione degli impedimenti matrimoniali

      3 Vizi del consenso matrimoniale

      3.1 Matrimonio contratto per gioco

      4 La simulazione del matrimonio

      5 La sentenza di invalidità

      5.1 Assegno di mantenimento a favore del coniuge

      5.2 Responsabilità del coniuge in malafede e del terzo

      6 Il matrimonio putativo

      6.1 Effetti del matrimonio putativo verso i coniugi e verso i figli

      Capitolo 4: I rapporti personali nella famiglia

      1 Il principio di eguaglianza dei coniugi e l’esercizio dei diritti costituzionali

      2 Diritti e doveri reciproci dei coniugi

      2.1 Il dovere di fedeltà

      2.2 Il dovere di assistenza materiale, economica e morale

      2.3 Il dovere di coabitazione e l’allontanamento dalla casa familiare

      2.4 Il dovere di contribuire ai bisogni della famiglia

      2.4.1 La responsabilità del coniuge non contraente

      3 I doveri dei coniugi verso i figli

      3.1 Il dovere di mantenimento

      3.2 Il dovere di istruzione

      3.2.1 L’inosservanza dell’obbligo di istruzione dei minori

      3.3 Il dovere di educazione

      3.3.1 Il crocefisso nelle aule scolastiche contrasta con il diritto dei genitori di scegliere l’educazione da impartire ai propri figli (Corte europea, 3-11-09)

      Capitolo 5: Il regime patrimoniale della famiglia

      1 Quadro generale

      2 Le convenzioni matrimoniali

      3 La comunione legale e il rifiuto del coacquisto

      3.1 La comunione de residuo

      3.2 Beni esclusi dalla comunione

      3.3 L’amministrazione dei beni della comunione

      3.3.1 L’azione di annullamento del coniuge pretermesso

      3.3.2 Contratto preliminare di vendita di un bene comune

      3.4 La responsabilità patrimoniale dei coniugi

      3.5 Scioglimento della comunione

      3.6 Scioglimento della comunione e pendenza del giudizio di separazione (Cass. 4757/10)

      4 Effetti della riconciliazione sul regime patrimoniale dei coniugi

      5 Comunione legale e comunione ordinaria

      6 I regimi patrimoniali convenzionali. La comunione convenzionale

      6.1 La separazione dei beni

      6.2 Il fondo patrimoniale

      6.2.1 L’opponibilità del fondo (Cass. S.U. 21658/09)

      7 L’impresa familiare

      7.1 Disciplina

      Capitolo 6: La crisi della famiglia

      1 La separazione personale dei coniugi

      2 Il diritto di chiedere la separazione

      3 La separazione giudiziale

      3.1 Intollerabilità della convivenza: superamento dell’alternativa tra intollerabilità soggettiva e oggettiva

      3.2 Il grave pregiudizio per l’educazione dei figli

      3.3 L’addebitabilità della separazione

      3.4 Il procedimento di separazione personale

      3.5 L’assegno di mantenimento

      3.6 L’assegno alimentare

      3.7 L’assegnazione della casa coniugale

      3.8 I provvedimenti nei confronti dei figli

      3.9 L’affidamento congiunto

      4 La separazione consensuale

      4.1 Il contenuto dell’accordo

      4.2 Il procedimento

      5 La riconciliazione dei coniugi

      6 La separazione di fatto

      7 Giudizio di nullità del matrimonio e giudizio di separazione

      8 Il divorzio e le altre cause di scioglimento del matrimonio

      8.1 Natura e presupposti del divorzio

      8.2 Cause conflittuali e cause non conflittuali del divorzio

      8.3 Il procedimento divorzile

      8.4 Condizioni relative ai figli

      8.5 L’assegno divorzile

      8.6 Il diritto di abitazione nella casa familiare

      8.7 Pensione di reversibilità e indennità di fine rapporto

      8.8 L’assegno successorio

      8.9 La domanda congiunta di divorzio

      Capitolo 7: La filiazione

      1 Unicità del rapporto di filiazione

      2 La filiazione legittima

      2.1 La prova dello stato di figlio legittimo

      2.2 L’azione di disconoscimento della paternità

      2.2.1 Disconoscimento di paternità, termini sospesi anche per l’infermo di mente non interdetto

      2.2.2 Non è ammesso il disconoscimento in caso di inseminazione eterologa

      2.2.3 Gli esami genetici ed ematologici non sono subordinati alla prova dell’adulterio o del celamento della gravidanza (Corte cost. n. 266/06)

      2.2.4 Il Garante della privacy impone il consenso dell’interessato per i test genetici

      3 La filiazione naturale

      3.1 Il riconoscimento del figlio naturale

      3.1.1 Figli adulterini e figli incestuosi

      3.1.2 Forma del riconoscimento

      3.1.3 Effetti del riconoscimento

      3.1.4 Patologia del riconoscimento

      3.2 Dichiarazione giudiziale della paternità e della maternità naturale

      3.3 L’azione di mantenimento

      3.4 La legittimazione dei figli naturali

      4 L’affidamento familiare

      5 L’adozione

      5.1 L’adozione legittimante

      5.1.1 Dalla dichiarazione di adottabilità alla sentenza di adozione

      5.1.2 Lo stato di abbandono sussiste se i nonni impediscono al nipote di incontrare i genitori (Cass. 7961/10)

      5.1.3 Diritto dell’adottato a conoscere le proprie origini

      5.2 L’adozione in casi particolari

      5.2.1 L’adozione da parte del single è consentita dall’efficacia self-executing della Convenzione di Strasburgo

      5.2.2 L’adozione «mite»

      5.3 L’adozione dei maggiorenni

      5.3.1 Gli effetti dell’adozione

      5.3.2 Revoca dell’adozione

      6 I diritti dei figli nei confronti dei genitori

      7 I doveri dei figli nei confronti dei genitori

      8 La potestà dei genitori

      8.1 L’esercizio della potestà nella filiazione naturale

      8.2 Allontanamento del minore dalla casa del genitore

      8.3 Rappresentanza legale e amministrazione dei beni del minore

      8.4 L’usufrutto legale dei genitori sui beni dei figli

      8.5 Tutela degli interessi morali dei figli: decadenza dalla potestà …

      8.6 … e altri provvedimenti atipici

      8.7 Tutela degli interessi patrimoniali dei figli

      8.8 Il procedimento di esclusione o di limitazione della potestà (cenni)

      9 Gli ordini di protezione contro gli abusi familiari

      Parte Settima

      La successione per causa di morte

      Capitolo 1: Successione a titolo universale e a titolo particolare

      1 Il fenomeno successorio

      2 Successione a titolo universale (eredità) e particolare (legato)

      2.1 Successione a titolo particolare nel diritto controverso

      3 Ambito operativo del fenomeno successorio

      4 La successione a causa di morte: finalità, oggetto, tipologie

      5 Tempo e luogo dell’apertura della successione a causa di morte

      6 Vocazione all’eredità e delazione dell’eredità

      7 Divieto dei patti successori

      7.1 Il patto di famiglia

      8 La capacità di succedere mortis causa

      9 L’indegnità a succedere quale ostacolo alla delazione ereditaria

      10 Rappresentazione, accrescimento e sostituzione

      10.1 Sostituzione fedecommissaria

      11 La diseredazione

      Capitolo 2: Accettazione e rinuncia all’eredità

      1 Accettazione pura e semplice

      2 Accettazione con beneficio di inventario

      2.1 La separazione patrimoniale

      2.2 Accettazione del chiamato non possessore dei beni ereditari

      2.3 Accettazione del chiamato possessore dei beni ereditari

      2.4 Responsabilità e garanzia dell’erede con beneficio d’inventario

      2.5 Alienazione dei beni ereditari senza autorizzazione

      2.6 Decadenza dal beneficio d’inventario

      3 L’accettazione dell’eredità da parte di minori, interdetti e inabilitati

      4 Accettazione espressa e tacita

      5 Trasferimento del diritto di accettare l’eredità

      6 Patologia dell’accettazione di eredità

      7 Prescrizione del diritto di accettare

      8 Acquisto dell’eredità senza accettazione

      9 In attesa dell’accettazione: l’eredità giacente

      10 Poteri del chiamato prima dell’accettazione

      11 Successione nel possesso e accessione del possesso

      12 L’azione di petizione ereditaria

      12.1 L’erede apparente

      12.2 Azione di rivendicazione

      13 Rinuncia all’eredità

      13.1 Rinuncia parziale

      13.2 Impugnazione della rinuncia

      13.3 Revoca della rinuncia

      14 La vendita di eredità

      Capitolo 3: La successione legittima

      1 Nozione

      2 Presupposti

      3 Le categorie dei chiamati all’eredità

      4 Successione dello Stato

      Capitolo 4: La successione necessaria

      1 Nozione

      2 Intangibilità della quota legittima

      3 Riserva a favore dei figli legittimi e naturali

      4 Riserva a favore degli ascendenti legittimi

      5 Riserva a favore del coniuge

      6 La riunione fittizia e il calcolo della quota disponibile

      7 La tutela dei legittimari tra riduzione e restituzioni

      Capitolo 5: La successione testamentaria

      1 Il testamento

      2 Interpretazione del testamento

      3 Institutio ex re certa

      4 La capacità di testare

      5 Capacità e incapacità di ricevere per testamento

      5.1 Lascito a persona interposta

      5.2 Fiducia testamentaria

      5.3 Disposizioni in incertam personam

      5.4 Disposizioni a favore dell’anima

      5.5 Disposizioni a favore dei poveri

      5.6 Disposizioni rimesse all’arbitrio di un terzo

      6 Testamento distrutto o smarrito

      7 Forme del testamento

      8 Il testamento olografo

      8.1 L’autografia

      8.1.1 L’autografia violata

      8.2 La sottoscrizione

      8.3 La data

      9 Il testamento pubblico

      10 Il testamento segreto

      11 Ritiro del testamento segreto od olografo

      12 Patologia del testamento

      13 Testamenti speciali

      14 Il testamento internazionale

      15 Registrazione e pubblicazione del testamento

      16 L’esecuzione del testamento

      Capitolo 6: Il legato

      1 Nozione e caratteri

      2 Legati ex lege

      3 I soggetti

      4 Il limite del valore della cosa legata

      5 L’acquisto e la rinuncia al legato

      6 La richiesta del possesso

      7 Tipologie di legato

      7.1 Legato a efficacia immediata e legato a efficacia obbligatoria

      7.2 Legato di cosa altrui

      7.3 Legato di cosa parzialmente altrui

      7.4 Legato di cosa del legatario o acquistata dal legatario

      7.5 Legato di credito e legato di liberazione da un debito

      7.6 Legato a favore del creditore

      7.7 Legato di genere

      7.8 Legato alternativo

      8 Prelegato e sublegato

      9 La prestazione del legato

      10 Il perimento della cosa legata

      Capitolo 7: Divisione ereditaria e collazione

      1 La comunione ereditaria

      2 La divisione ereditaria: nozione e natura giuridica

      3 Impedimenti alla divisione

      4 Sospensione della divisione

      5 Oggetto della divisione

      6 Divisione amichevole

      6.1 Patologia del negozio divisorio

      7 Divisione giudiziale

      8 Godimento separato dei beni ereditari e usucapione

      9 Divisione testamentaria

      10 I debiti ereditari

      11 Garanzia per molestie ed evizione

      12 La collazione

      12.1 I soggetti della collazione

      12.2 L’oggetto della collazione

      12.3 Concessione di un immobile in comodato

      12.4 La collazione degli immobili

      12.5 La collazione dei beni mobili

      Parte Ottava

      L’obbligazione

      Capitolo 1: Profili generali. Le fonti dell’obbligazione

      1 Inquadramento generale

      2 L’obbligazione come rapporto intersoggettivo

      3 Obbligazione e diritti reali

      3.1 I diritti di godimento su cosa altrui

      4 Obbligazioni propter rem e oneri reali

      5 L’obbligazione ha carattere temporaneo?

      6 Il diritto di credito

      7 Le fonti delle obbligazioni

      7.1 Anche il «contatto sociale» è fonte di obbligazioni

      7.2 I rapporti contrattuali di fatto

      8 Le promesse unilaterali

      8.1 Fattispecie riconducibili alle promesse unilaterali

      8.2 Fattispecie non riconducibili alle promesse unilaterali

      9 Il contratto con obbligazioni a carico del solo proponente

      9.1 Ambito applicativo: il problema del trasferimento di diritti reali

      9.2 Le lettere di patronaggio

      Capitolo 2: Gli elementi costitutivi dell’obbligazione

      1 I tre elementi dell’obbligazione

      2 Il debito e il credito

      3 L’interesse del creditore

      4 La prestazione

      4.1 Obbligazione di mezzi e obbligazione di risultato: una distinzione superata

      4.2 Rilevanza dell’interesse del creditore e del debitore

      4.3 I caratteri della prestazione

      5 Arbitraggio e perizia contrattuale

      6 La classificazione delle obbligazioni in base alla prestazione

      6.1 Obbligazioni di dare e di fare

      6.2 Obbligazioni di non fare e di non dare

      6.3 Obbligazioni fungibili e infungibili

      6.4 Obbligazioni soggettivamente complesse

      6.5 Obbligazioni oggettivamente complesse

      7 Le obbligazioni facoltative ex latere debitoris ed ex latere creditoris

      Capitolo 3: I soggetti dell’obbligazione

      1 L’obbligazione come dovere e come rapporto

      2 La promessa al pubblico

      2.1 Vincolatività, revoca e modificabilità della promessa

      2.2 Natura giuridica: promessa unilaterale o contratto?

      2.3 L’offerta al pubblico

      2.4 Forma e mezzi di prova della promessa

      2.5 Il conflitto tra più beneficiari

      2.6 Il problema dei bandi di concorso

      3 La diversità dei soggetti

      4 La pluralità dei soggetti: l’obbligazione plurisoggettiva

      5 L’obbligazione solidale

      5.1 Presunzione di solidarietà passiva

      5.2 La scelta del debitore

      5.3 Divisibilità dell’obbligazione solidale tra gli eredi

      5.4 Le eccezioni opponibili dal debitore

      5.5 Rapporti interni tra debitori o creditori solidali

      5.6 Cause di estinzione delle obbligazioni solidali diverse dall’adempimento

      5.7 Gli atti di accertamento dell’obbligazione solidale

      5.8 Ulteriori profili di disciplina

      6 Le obbligazioni parziarie (o «divisibili»)

      6.1 Un caso particolare di parziarietà: le obbligazioni condominiali

      7 Le obbligazioni indivisibili

      Capitolo 4: L’adempimento

      1 Nozione

      2 Natura giuridica dell’adempimento

      3 Esattezza dell’adempimento e contenuto dell’obbligazione

      4 Il luogo dell’adempimento

      5 Il tempo dell’adempimento

      5.1 Termine per l’adempimento

      6 La capacità di adempiere

      7 Il destinatario della prestazione

      7.1 Pagamento al creditore apparente

      7.2 Pagamento al creditore incapace

      8 Pagamento eseguito con cose altrui

      9 Imputazione volontaria del pagamento

      9.1 Imputazione legale del pagamento

      10 Le spese dell’adempimento

      11 Il potere di rifiuto del creditore

      12 L’adempimento del terzo

      12.1 La natura dell’adempimento del terzo

      12.2 La nozione di «terzo»

      12.3 L’interesse del creditore all’adempimento personale del debitore

      12.4 L’opposizione del debitore

      Capitolo 5: L’inadempimento

      1 Nozione e presupposti

      2 Inadempimento imputabile e responsabilità del debitore

      3 Gli impedimenti tipizzati dalla giurisprudenza

      3.1 Provvedimenti dell’autorità amministrativa (factum principis)

      3.2 Il fatto del terzo e del creditore

      3.3 Lo sciopero

      3.4 Lo stato di necessità

      3.5 Eventi naturali

      3.6 Sopravvenuta inettitudine del debitore

      3.7 L’errore del debitore

      4 L’inadempimento nelle singole fattispecie

      5 Obbligazioni di custodia e responsabilità ex recepto

      5.1 Furto della merce

      6 Concorso tra responsabilità contrattuale ed extracontrattuale

      7 Responsabilità del debitore per fatto degli ausiliari

      8 Clausole di esonero da responsabilità: le clausole limitative della responsabilità della banca

      9 I rimedi contro l’inadempimento

      10 Il risarcimento del danno

      10.1 Danno emergente e lucro cessante

      10.2 Danno emergente, lucro cessante e danno non patrimoniale

      10.3 Il nesso di causalità tra inadempimento e danno

      10.4 I danni futuri

      10.5 La perdita di chance: danno emergente o lucro cessante?

      10.6 I danni di rimbalzo (o danni riflessi)

      10.7 La compensatio lucri cum damno

      10.8 Prova e liquidazione del danno

      10.9 I danni prevedibili

      10.10 Concorso di colpa del danneggiato e aggravamento del danno

      11 Obbligazioni pecuniarie (rinvio)

      Capitolo 6: La mora del debitore (mora debendi)

      1 Mora e ritardo

      2 La mora ex persona (mora per intimazione)

      3 La mora ex re (mora automatica)

      4 Le vicende della mora

      5 L’offerta non formale

      6 Gli effetti della mora debendi

      6.1 Il risarcimento del danno e gli interessi (rinvio)

      6.2 La perpetuatio obligationis

      7 Le obbligazioni negative

      Capitolo 7: La mora del creditore (mora accipiendi)

      1 Nozione, presupposti, effetti

      2 L’offerta formale della prestazione: offerta reale e offerta per intimazione

      3 Offerta secondo gli usi

      4 Il deposito liberatorio

      5 Il sequestro liberatorio

      6 Obbligazioni di fare

      Capitolo 8: Le obbligazioni pecuniarie

      1 Nozioni generali

      2 Il principio nominalistico

      2.1 Il creditore può rifiutare mezzi di pagamento alternativi alla moneta contante?

      3 Obbligazioni di valore e obbligazioni di valuta

      4 La liquidazione delle obbligazioni di valore

      5 Gli interessi

      5.1 La classificazione degli interessi

      5.2 Gli usi su piazza

      5.3 Il divieto di anatocismo

      5.4 Il saggio degli interessi. Gli interessi usurari

      5.5 La disciplina degli interessi moratori

      5.6 Il maggior danno da svalutazione monetaria e l’abbandono delle presunzioni personalizzate

      Capitolo 9: Buona fede e diligenza. Gli obblighi di protezione

      1 La buona fede

      1.1 Funzione integrativa del contenuto del rapporto

      1.2 Funzione valutativa del comportamento delle parti

      1.3 Funzione di controllo del comportamento delle parti: l’abuso del diritto in ambito contrattuale

      2 La buona fede non può essere utilizzata per «colpire» la validità del contratto

      3 Il frazionamento del credito è contrario a buona fede

      4 La diligenza

      4.1 La diligenza del buon padre di famiglia e del buon professionista

      4.2 I quattro aspetti della diligenza

      4.3 Il rapporto tra diligenza e inadempimento

      5 Gli obblighi di protezione

      Capitolo 10: Le vicende soggettive dell’obbligazione

      1 Quadro generale

      2 La cessione del credito: nozione e struttura

      2.1 Limiti alla libera cedibilità dei crediti

      2.2 Documenti probatori e accessori del credito

      2.3 L’efficacia della cessione nei confronti del debitore

      2.4 Eccezioni opponibili dal debitore e conflitto tra più aventi causa

      2.5 Garanzia dell’esistenza del credito (nomen verum) e della solvenza del debitore (nomen bonum)

      2.6 La cessione dei crediti d’impresa: il factoring

      2.7 Cessione del credito in luogo dell’adempimento

      2.8 La cessione legale del credito

      3 La surrogazione per pagamento

      3.1 La surrogazione per volontà del creditore

      3.2 La surrogazione per volontà del debitore.

      3.2.1 Surrogazione e portabilità nei contratti di finanziamento

      3.3 La surrogazione legale (ex lege)

      3.4 Effetti

      3.5 Surrogazione parziale

      4 La delegazione attiva

      5 La delegazione passiva

      5.1 Delegazione di pagamento e delegazione promissoria

      5.2 La struttura della delegazione: contratto trilaterale o collegamento negoziale?

      5.3 Forma e causa della delegazione

      5.4 Le eccezioni opponibili dal delegato. La «nullità della doppia causa»

      5.5 L’estinzione della delegazione

      6 L’espromissione

      6.1 Struttura e causa dell’espromissione

      6.2 Le eccezioni opponibili dal terzo espromittente

      7 L’accollo

      7.1 Struttura

      7.2 Causa e oggetto dell’accollo. L’accollo di debito futuro

      7.3 La revoca

      7.4 Il regime delle eccezioni

      8 La novazione soggettiva

      Capitolo 11: Le vicende oggettive dell’obbligazione

      1 La novazione oggettiva

      1.1 Elementi essenziali della fattispecie

      1.2 La causa novandi

      1.3 Modifiche accessorie non novative

      1.4 La sorte delle garanzie

      1.5 Inefficacia della novazione

      1.6 Novazione dell’obbligazione naturale?

      1.7 Novazione dell’obbligazione risolubile

      1.8 La transazione novativa

      2 La prestazione in luogo di adempimento (datio in solutum)

      2.1 Un caso particolare: il pagamento del canone di locazione mediante vaglia postale o assegno

      2.2 L’accordo tra debitore e creditore: contratto reale o consensuale?

      2.3 Il pactum de in solutum dando

      2.4 Trasferimento di un diritto reale

      Capitolo 12: Obbligazioni nascenti dalla legge: gestione d’affari, indebito e arricchimento senza causa

      1 La gestione d’affari altrui (negotiorum gestio)

      1.1 I presupposti

      1.2 La ratifica

      1.3 Gli obblighi del gestore e del dominus

      2 L’indebito in generale

      2.1 L’indebito oggettivo

      2.2 L’indebito soggettivo

      2.3 La ripetizione dell’indebito

      3 Limiti alla ripetizione dell’indebito. Le obbligazioni naturali

      3.1 Prestazioni contrarie al buon costume

      3.2 L’indebito ricevuto da un soggetto incapace

      4 Alienazione della cosa ricevuta indebitamente

      5 L’arricchimento senza causa: nozione e presupposti

      5.1 Caratteri dell’azione di arricchimento

      5.2 Arricchimento senza causa e pubblica amministrazione

      5.3 Esiste un principio generale di divieto di arricchimento a danno altrui?

      Capitolo 13: I modi di estinzione dell’obbligazione

      1 Le cause estintive in generale

      2 L’adempimento (rinvio)

      3 La dazione in pagamento (rinvio)

      4 La novazione

      5 La compensazione

      5.1 Compensazione legale, giudiziale e volontaria

      5.2 Divieti di compensazione

      6 La confusione

      7 La remissione del debito

      8 L’impossibilità sopravvenuta della prestazione

      Capitolo 14: Le garanzie dell’obbligazione

      1 La «garanzia» nel diritto civile

      2 La responsabilità patrimoniale del debitore quale garanzia del credito

      3 Le garanzie specifiche del credito: garanzie personali e garanzie reali

      4 Le garanzie personali

      4.1 Il contratto autonomo di garanzia

      4.2 L’avallo cambiario

      4.3 Altre fattispecie (rinvio)

      5 Le garanzie reali

      5.1 I privilegi

      5.2 Il pegno

      5.3 Il pegno rotativo

      5.4 L’ipoteca

      6 Mezzi di conservazione della garanzia patrimoniale

      Capitolo 15: I titoli di credito

      1 Nozione

      2 La letteralità

      3 L’autonomia. Le eccezioni opponibili dal debitore

      3.1 L’exceptio doli

      4 L’astrattezza

      5 Tipologie: titoli al portatore, all’ordine, nominativi e rappresentativi di merci

      5.1 Pagamento di un assegno non trasferibile a un soggetto non legittimato

      6 La legittimazione cartolare attiva

      7 La legittimazione cartolare passiva e la presunzione di titolarità del diritto di credito

      8 Possesso di buona fede

      8.1 Il trasferimento del titolo è un contratto reale o consensuale?

      9 I diritti accessori

      10 La liberazione del debitore

      11 L’ammortamento

      12 La cambiale

      12.1 Il protesto

      13 L’assegno

      13.1 Assegno bancario ordinario

      13.2 Assegno circolare e altre tipologie

      13.3 Il protesto

      Parte Nona

      Il contratto

      Capitolo 1: Autonomia negoziale, negozio giuridico, contratto

      1 L’autonomia negoziale e i suoi limiti

      2 Fatti e atti giuridici

      3 Il negozio giuridico

      4 Il contratto: nozioni preliminari

      5 La «parte» del contratto

      6 La rappresentanza

      6.1 Rappresentanza diretta

      6.2 Rappresentanza indiretta

      6.3 La procura

      6.3.1 Procura e mandato

      6.4 Abuso del potere rappresentativo: conflitto d’interessi e contratto con se stesso

      6.5 Rappresentanza senza potere: il falsus procurator

      6.5.1 Responsabilità risarcitoria del falsus procurator

      6.6 La rappresentanza apparente

      Capitolo 2: La formazione del contratto

      1 Il modello generale (proposta-accettazione) e i modelli alternativi di formazione del contratto

      2 Il modello-base di formazione del contratto

      3 Proposta e accettazione: natura e caratteri

      3.1 Requisiti della proposta

      3.2 Requisiti dell’accettazione

      3.3 Revoca della proposta

      3.4 Revoca dell’accettazione

      3.5 Morte e incapacità sopravvenuta del dichiarante

      4 La proposta irrevocabile

      5 L’opzione

      5.1 Opzione e proposta irrevocabile

      5.2 La responsabilità del concedente e dell’opzionario

      5.3 Opzione senza termine?

      5.4 La trascrizione del patto di opzione

      5.5 Distinzione da figure affini

      6 I contratti telematici

      7 I modelli particolari di formazione del contratto

      7.1 Il contratto con obbligazioni a carico del solo proponente (rinvio)

      7.2 La formazione del contratto mediante inizio dell’esecuzione

      7.3 I contratti aperti

      7.4 Offerta al pubblico, invito a trattare e promessa al pubblico

      7.4.1 Le gare e i concorsi

      7.5 Contratti reali e contratti consensuali

      7.6 Contratti a efficacia reale e obbligatoria

      Capitolo 3: Contratto preliminare e responsabilità precontrattuale

      1 Le trattative nella formazione del contratto

      2 Il contratto preliminare

      2.1 Preliminare e definitivo: quali rapporti ?

      2.2 Forma, causa e oggetto del preliminare

      2.3 Ambito applicativo

      2.4 La trascrizione del contratto preliminare

      2.5 Il preliminare a effetti anticipati (o preliminare impuro)

      2.6 Il preliminare di vendita di cosa altrui

      2.7 La «proposta di preliminare» contenuta nei moduli stravaganti delle agenzie immobiliari

      2.8 Strumenti di tutela (quadro generale)

      2.9 L’esecuzione specifica dell’obbligo di contrarre

      2.9.1 Presupposti della tutela

      2.9.2 Abbandono del dogma dell’identità tra contratto preliminare e sentenza ex art. 2932 c.c

      2.9.3 Esecuzione in forma specifica del preliminare di vendita di un bene comune

      3 La responsabilità precontrattuale

      3.1 I doveri di buona fede

      3.2 I danni risarcibili

      3.3 La responsabilità precontrattuale della pubblica amministrazione

      3.4 La responsabilità precontrattuale dell’intermediario finanziario

      Capitolo 4: Gli elementi essenziali del contratto

      1 L’art. 1325 c.c.

      2 La causa del contratto

      2.1 Astrazione della causa

      2.2 La causa illecita

      2.3 Motivo illecito e motivo erroneo

      2.4 Il contratto in frode alla legge

      3 L’oggetto del contratto

      3.1 Caratteri dell’oggetto

      3.2 Oggetto futuro

      3.3 Determinazione dell’oggetto ad opera di un terzo: arbitraggio e perizia contrattuale

      4 Clausole contrattuali e clausole d’uso

      5 Il contratto per adesione: condizioni generali di contratto e clausole vessatorie

      5.1 Le singole clausole vessatorie

      5.2 Condizioni generali predisposte dalla pubblica amministrazione

      5.3 Clausole vessatorie e clausole abusive (rinvio)

      6 La forma del contratto tra libertà e coercizione

      6.1 Forma scritta ad substantiam e determinabilità dell’oggetto

      6.2 La forma dei contratti della pubblica amministrazione

      6.3 Forma convenzionale

      Capitolo 5: Gli elementi accidentali del contratto

      1 Premessa

      2 La condizione

      2.1 Requisiti della condizione

      2.2 Limiti

      2.3 La condizione unilaterale

      2.4 Condizione potestativa e meramente potestativa

      2.5 La condizione di adempimento

      2.6 Pendenza della condizione

      2.7 Avveramento della condizione e finzione di avveramento

      2.8 Retroattività della condizione

      2.9 La presupposizione

      3 Il termine

      4 Il modo

      Capitolo 6: L’interpretazione del contratto

      1 Definizioni

      2 Interpretazione e qualificazione del contratto

      3 La gerarchia dei criteri interpretativi

      4 In claris non fit interpretatio

      5 Le regole di interpretazione soggettiva

      6 Le regole di interpretazione oggettiva

      7 L’interpretazione secondo buona fede

      8 Regole interpretative finali

      Capitolo 7: Gli effetti del contratto

      1 Effetti ed efficacia del contratto

      2 Pacta sunt servanda

      3 L’attenuazione del vincolo contrattuale: la facoltà di recesso

      4 L’integrazione del contratto

      5 Contratti a effetti reali e principio consensualistico

      5.1 Trasferimento di una massa di cose e trasferimento di cose generiche

      6 Divieto di alienazione

      7 Conflitto di diritti

      8 La clausola penale

      9 La caparra confirmatoria

      9.1 Recesso e risoluzione, due rimedi alternativi

      9.2 Caparra penitenziale e multa penitenziale

      10 Gli effetti del contratto nei confronti dei terzi

      10.1 La promessa del fatto del terzo e il contratto a favore di terzi

      11 La cessione del contratto

      11.1 Rapporti tra le parti

      Capitolo 8: I vizi della volontà

      1 Profili generali

      2 L’errore

      2.1 L’errore nel matrimonio

      2.1.1 Il matrimonio putativo

      3 La violenza

      3.1 La violenza nel matrimonio

      4 Il dolo

      Capitolo 9: Mancanza di volontà e simulazione

      1 La patologia della volontà alla luce del principio di affidamento

      2 La simulazione

      2.1 La controdichiarazione

      2.2 L’interposizione di persona

      2.3 Effetti della simulazione verso i terzi

      2.4 La simulazione e i creditori

      2.5 La prova della simulazione

      Capitolo 10: Nullità e annullabilità del contratto

      1 Invalidità e inefficacia: categorie a confronto

      2 La nullità

      2.1 Nullità per contrarietà a norme imperative e nullità virtuale

      2.2 Nullità per mancanza di un elemento costitutivo del negozio

      2.3 Nullità per illiceità della causa o del motivo comune determinante

      2.4 Gli altri casi stabiliti dalla legge

      2.5 La nullità parziale tra inserzione automatica di clausole e contratto plurilaterale

      2.6 La convalida del contratto nullo

      2.7 La conversione del contratto nullo

      2.8 Conseguenze della nullità

      2.9 L’azione di nullità

      3 L’annullabilità

      3.1 Le cause di annullamento

      3.2 L’azione di annullamento e i suoi effetti

      3.3 L’annullamento e i terzi

      3.4 La convalida del negozio annullabile

      Capitolo 11: Alterazione dell’equilibrio contrattuale e rimozione del vincolo

      1 La rescissione come rimedio a contrattazioni inique

      1.1 Rescissione del contratto concluso in stato di pericolo

      1.2 Rescissione per lesione

      1.3 Rescissione della divisione

      1.4 Rescissione e usura

      1.5 Prescrizione dell’azione di rescissione

      1.6 La reductio ad aequitatem

      2 La risoluzione del contratto

      2.1 Risoluzione per inadempimento. Risoluzione giudiziale

      2.2 Domanda di risoluzione e inammissibilità della successiva domanda di ritenzione della caparra

      2.3 Risoluzione di diritto

      2.3.1 La diffida ad adempiere

      2.3.2 La clausola risolutiva espressa

      2.3.3 Il termine essenziale

      2.4 Effetti della risoluzione

      2.5 La risoluzione per impossibilità sopravvenuta. Impossibilità totale

      2.5.1 Impossibilità parziale

      2.5.2 Contratti traslativi o costitutivi di diritti reali

      2.5.3 L’impossibilità sopravvenuta nei contratti plurilaterali

      2.6 La risoluzione per eccessiva onerosità

      2.6.1 Ambito applicativo

      2.6.2 Sospensione della prestazione

      2.6.3 Riduzione ad equità

      2.6.4 Contratti aleatori

      Capitolo 12: Alterazione dell’equilibrio contrattuale e conservazione del vincolo

      1 L’eccezione di inadempimento

      2 L’eccezione di insolvenza

      3 La clausola solve et repete

      4 La presupposizione

      Parte Decima

      I singoli contratti

      Capitolo 1: I contratti del consumatore

      1 Profili generali

      2 I soggetti

      3 L’educazione del consumatore

      4 Le pratiche commerciali scorrette: la pubblicità ingannevole

      4.1 Le pratiche ingannevoli contro le microimprese

      5 La disciplina delle clausole vessatorie

      6 Contratti negoziati fuori dai locali commerciali e contratti a distanza

      7 La commercializzazione a distanza di servizi finanziari

      8 Il commercio elettronico

      9 Contratti di viaggio

      9.1 Il danno da vacanza rovinata nel D.Lgs. 79/11 (Codice del turismo)

      10 Strumenti di tutela. La class action

      11 La class action nei confronti della pubblica amministrazione (D.Lgs. 198/09)

      12 La mediazione civile

      Capitolo 2: I contratti di scambio

      1 La compravendita

      1.1 La vendita obbligatoria

      1.1.1 La vendita di cosa altrui

      1.1.2 La vendita di cosa futura

      1.1.3 La vendita di cose generiche

      1.2 La forma

      1.3 L’oggetto

      1.3.1 La vendita di beni mobili

      1.4 La vendita di beni immobili

      1.5 La vendita di eredità

      1.6 Gli obblighi del venditore

      1.7 Gli obblighi del compratore

      1.8 La garanzia per evizione

      1.8.1 L’evizione limitativa

      1.9 La garanzia per i vizi

      1.10 Aliud pro alio

      1.11 La vendita con patto di riscatto

      1.12 La vendita di beni di consumo

      1.13 La vendita con riserva di proprietà (vendita a rate)

      2 Il riporto

      3 La permuta

      3.1 Permuta con conguaglio in denaro

      3.2 Vizi della cosa permutata ed evizione

      3.3 Riduzione del prezzo, rescissione e risoluzione

      4 Il contratto estimatorio

      4.1 Il prezzo: determinazione (aestimatio) e pagamento

      4.2 Il rischio del perimento e del deterioramento della merce

      4.3 La disponibilità delle cose

      4.4 La restituzione delle cose

      5 La somministrazione

      5.1 L’entità della prestazione

      5.2 Rimedi in caso di inadempimento

      5.3 Patto di preferenza e patto di esclusiva

      6 La locazione

      6.1 Gli obblighi del locatore

      6.2 Gli obblighi del conduttore

      6.3 La locazione di immobili urbani

      6.4 L’affitto

      6.5 Cause di estinzione della locazione

      7 Il leasing

      7.1 Il sale and lease back

      8 L’appalto

      8.1 Appalto e vendita

      8.2 Il corrispettivo

      8.3 L’ingerenza del committente

      8.4 Vizi e difformità dell’opera

      8.5 La responsabilità dell’appaltatore per i danni a terzi

      8.6 Il subappalto

      9 Il contratto di trasporto

      9.1 I trasporti di linea

      9.2 Il trasporto di persone

      9.2.1 Obblighi e responsabilità del vettore

      9.2.2 Il trasporto gratuito e il trasporto di cortesia

      9.3 Il trasporto di cose

      9.4 Il trasporto aereo, marittimo e ferroviario

      9.5 Il contratto di viaggio turistico

      Capitolo 3: I contratti di cooperazione nell’altrui attività giuridica

      1 Il mandato

      1.1 Il mandato con rappresentanza

      1.2 Il mandato senza rappresentanza

      1.3 Il mandato post mortem alla luce del divieto dei patti successori

      1.4 Obbligazioni e responsabilità del mandatario

      1.5 Sostituto del mandatario

      1.6 Obbligazioni e responsabilità del mandante

      1.7 Il mandato in rem propriam

      1.8 L’estinzione del mandato

      2 La commissione

      2.1 L’entrata del commissionario nel contratto

      2.2 La responsabilità del commissionario: lo «star del credere»

      3 La mediazione

      3.1 La provvigione del mediatore

      3.1.1 Il mediatore non iscritto non ha diritto alla provvigione

      3.1.2 Mediazione e procacciamento d’affari

      4 Il contratto di agenzia

      4.1 Il diritto di esclusiva

      4.2 Durata

      4.3 Obblighi delle parti

      4.4 Iscrizione dell’agente all’albo?

      5 Il franchising

      6 Il contratto di spedizione

      6.1 Le obbligazioni dello spedizioniere

      6.2 I diritti dello spedizioniere

      6.3 L’«entrata dello spedizioniere nel contratto»

      Capitolo 4: I contratti reali

      1 Il deposito

      1.1 L’oggetto del contratto. Il deposito irregolare

      1.2 Modalità della custodia

      1.2.1 La diligenza del depositario

      1.3 La restituzione della cosa

      1.4 Il contratto di parcheggio

      1.5 Cosa proveniente da reato

      1.6 Perdita della detenzione della cosa

      1.7 Il deposito alberghiero

      1.7.1 La responsabilità dell’albergatore

      1.8 Il deposito nei magazzini generali

      2 Il comodato

      2.1 Il comodato precario

      2.2 Il comodato immobiliare stipulato per l’intera vita del comodatario

      2.3 Comodato immobiliare e assegnazione disposta in sede di separazione o di divorzio

      2.4 Gli obblighi e la responsabilità del comodatario

      2.5 Le spese

      2.6 Danni al comodatario per vizi della cosa

      2.7 Morte del comodante o del comodatario

      3 Il mutuo

      3.1 Il ruolo della traditio

      3.2 Onerosità e gratuità

      3.2.1 La rinegoziazione dei contratti di mutuo ipotecario

      3.3 La responsabilità del mutuante

      3.4 Il mutuo di scopo

      Capitolo 5: I contratti bancari

      1 Il deposito bancario

      2 L’apertura di credito

      2.1 L’estinzione

      2.2 Il cd. «castelletto di sconto»

      3 L’anticipazione bancaria

      4 Lo sconto bancario

      4.1 Lo sconto di cambiali

      5 L’estinzione anticipata dei mutui immobiliari

      6 Il conto corrente bancario

      6.1 Distinzione dal conto corrente ordinario

      6.2 Caratteri

      6.3 Il divieto di anatocismo

      7 I servizi di custodia

      7.1 Il servizio delle cassette di sicurezza

      7.2 Il deposito di titoli in amministrazione

      8 Il conto corrente ordinario

      9 L’attuazione della direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito: il D.Lgs. 141/10

      Capitolo 6: I contratti aleatori

      1 La rendita

      1.1 L’«alea» contrattuale

      1.2 La rendita perpetua

      1.3 La rendita vitalizia

      1.4 La mancanza dell’alea

      1.5 Il vitalizio alimentare

      2 I contratti di gioco e di scommessa

      2.1 La classificazione dei giochi

      2.2 I contratti collegati al gioco

      3 Il contratto di assicurazione

      3.1 Il rischio

      3.2 Obblighi delle parti

      3.3 L’assicurazione contro i danni

      3.3.1 Responsabilità civile verso terzi

      3.4 L’assicurazione sulla vita

      3.5 La coassicurazione

      3.6 La riassicurazione

      3.7 L’assicurazione obbligatoria nella vendita «sulla carta»

      Capitolo 7: I contratti di garanzia

      1 La fideiussione

      1.1 La nullità della «clausola di sopravvivenza»

      1.2 Beneficium excussionis e beneficium ordinis

      1.3 Rapporti tra fideiussore e debitore principale

      1.4 Rapporti tra fideiussori

      1.5 Fideiussione per crediti futuri. La fideiussione omnibus

      1.6 Estinzione della fideiussione

      1.7 La fideiussione obbligatoria nell’acquisto di immobili «sulla carta»

      2 Il mandato di credito

      3 L’anticresi

      3.1 Gli obblighi del creditore

      3.2 La durata del contratto

      3.3 Nullità del patto commissorio

      4 Garanzie reali atipiche

      4.1 Il trust

      4.2 Il contratto autonomo di garanzia

      Capitolo 8: I contratti diretti a dirimere una controversia

      1 La transazione

      2 La cessione dei beni ai creditori

      Capitolo 9: Gli atti di liberalità

      1 Gli atti a titolo gratuito

      2 Il contratto di donazione

      2.1 Oggetto

      2.2 Soggetti

      2.3 Forma e perfezionamento

      2.4 Donazione modale

      2.5 Garanzia per l’evizione e i vizi della cosa donata

      2.6 Patologia

      2.7 Condizione di reversibilità

      2.8 Revocazione

      Parte Undicesima

      La responsabilità extracontrattuale

      Capitolo 1: Profili generali della responsabilità aquiliana

      1 Responsabilità contrattuale ed extracontrattuale

      2 Responsabilità precontrattuale (rinvio)

      3 L’ingiustizia del danno

      4 L’elemento soggettivo

      5 La capacità del soggetto

      6 Il nesso di causalità

      6.1 Concorso di cause naturali e cause umane

      7 Le cause di esclusione della responsabilità

      7.1 La legittima difesa

      7.2 L’esercizio del diritto

      7.3 L’adempimento del dovere

      7.4 Il consenso dell’avente diritto

      7.5 Caso fortuito e forza maggiore

      7.6 Lo stato di necessità

      Capitolo 2: Le responsabilità speciali

      1 Due possibili classificazioni

      2 La responsabilità per fatto altrui

      2.1 La responsabilità del sorvegliante

      2.1.1 Atti di autolesionismo

      2.2 La responsabilità dei genitori, dei tutori e degli insegnanti

      2.3 La responsabilità dei preponenti

      2.3.1 La responsabilità della banca e del promotore finanziario

      2.4 La responsabilità del proprietario del veicolo per i danni prodotti dal conducente

      2.5 La responsabilità dello Stato per i danni cagionati dai magistrati nell’esercizio delle loro funzioni

      2.6 La responsabilità del fornitore

      3 La responsabilità connessa a una situazione di proprietà, di uso o di custodia

      3.1 Responsabilità per danni da cose in custodia

      3.1.1 Il danno da insidia stradale

      3.2 Responsabilità per danni da animali

      3.2.1 Danni da fauna selvatica (Cass. 80/10)

      3.3 Responsabilità per danni da rovina di edifici

      3.3.1 Responsabilità dell’appaltatore

      3.4 Responsabilità del proprietario per i danni derivanti da vizi di costruzione o da difetto di manutenzione del veicolo

      4 Responsabilità connessa allo svolgimento di attività pericolose

      4.1 La responsabilità per l’esercizio di attività pericolose in genere

      4.1.1 La vendita di sigarette può essere considerata attività pericolosa ex art. 2050 c.c.?

      4.2 La responsabilità per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli

      5 Responsabilità connessa ai rischi derivanti dalla produzione industriale

      5.1 Responsabilità del produttore

      5.2 Responsabilità per danno ambientale

      5.2.1 Gli operatori con impianti vicini a una zona inquinata possono essere considerati presunti responsabili dell’inquinamento (Corte di Giustizia 9-3-10)

      Capitolo 3: Il danno e gli strumenti di tutela

      1 Il danno patrimoniale

      2 Il danno non patrimoniale: la riscrittura dell’art. 2059 c.c.

      3 Il danno morale

      4 Il danno biologico

      4.1 La tutela del diritto alla salute nei confronti della P.A. (Cass. S.U. 5290/10)

      4.2 Cure palliative, tutela della salute e «danno da sofferenza»: le novità introdotte dalla L. 38/10

      5 Il (fantomatico) danno esistenziale

      6 Il danno tanatologico quale species del danno morale?

      6.1 Il danno da morte è risarcibile anche al convivente: il «caso Hina» (Cass. pen. 6587/10)

      6.2 Danno da esposizione all’uranio impoverito nella guerra del Kosovo (Trib. Roma 1-12-09)

      7 La liquidazione unitaria del danno non patrimoniale

      7.1 Le «tabelle» per la liquidazione del danno non patrimoniale

      7.2 La «vocazione nazionale» delle tabelle milanesi è stata confermata dalla Cassazione

      8 Risarcimento per equivalente e in forma specifica

      9 La prescrizione

      Parte Dodicesima

      Prescrizione e decadenza

      Capitolo 1: La prescrizione

      1 Profili generali

      2 Decorrenza

      3 Rinuncia

      4 Sospensione

      5 Interruzione

      6 Prescrizione ordinaria

      6.1 L’indennizzo della legge Pinto si prescrive in dieci anni (Cass. 4524/10)

      7 Prescrizione quinquennale

      8 Prescrizione annuale

      9 Conversione del termine breve in termine decennale

      10 Prescrizioni presuntive

      11 Calcolo del termine di prescrizione

      Capitolo 2: La decadenza

      1 Nozione

      2 Decadenze stabilite contrattualmente

      3 Cause che impediscono la decadenza

      4 Profili di disciplina

      Parte Tredicesima

      Impresa e società

      Capitolo 1: L’impresa: caratteri e tipologie

      1 L’impresa: nozione e caratteri

      1.1 La scuola privata è un’impresa?

      2 Acquisto e perdita della qualifica di imprenditore

      3 La capacità all’esercizio dell’impresa

      3.1 Il registro delle imprese

      4 Il piccolo imprenditore

      4.1 Il coltivatore diretto

      4.2 L’artigiano

      4.3 Il piccolo commerciante

      4.4 Il piccolo imprenditore può fallire?

      5 L’imprenditore agricolo

      5.1 L’imprenditore ittico

      5.2 L’attività agrituristica

      5.3 L’imprenditore agricolo professionale

      6 L’imprenditore commerciale

      7 L’impresa civile

      8 L’impresa illecita

      9 L’esercizio diretto e indiretto dell’attività d’impresa: l’imprenditore occulto

      10 L’imprenditore apparente

      11 L’impresa sociale

      12 L’azienda

      12.1 Il trasferimento dell’azienda

      13 I segni distintivi dell’imprenditore

      13.1 La ditta

      13.2 L’insegna

      13.3 Il marchio

      13.3.1 La tutela del secondary meaning

      13.3.2 Acquisto e perdita del diritto sul marchio

      13.3.3 I marchi collettivi

      13.3.4 Strumenti di tutela del marchio

      14 Le invenzioni industriali

      14.1 Le invenzioni biotecnologiche

      15 La libertà di concorrenza e il monopolio legale

      15.1 La concorrenza sleale

      15.1.1 La normativa antitrust

      16 I consorzi

      16.1 Consorzio obbligatorio nel settore dei laterizi (COSL)

      17 Le società consortili

      18 Il Gruppo europeo di interesse economico (GEIE)

      19 L’insostenibile leggerezza della L. 180/11: la disciplina delle micro, piccole e medie imprese (MPMI)

      Capitolo 2: Lavoro subordinato, autonomo e parasubordinato

      1 Il lavoro nell’impresa

      2 Il lavoro subordinato

      2.1 I contratti collettivi e la loro efficacia erga omnes

      2.2 Diritti e obblighi del lavoratore

      2.3 I diritti previsti dallo Statuto dei lavoratori

      2.4 Il mobbing

      2.4.1 Il mobbing all’interno del rapporto gerarchico professionale (Cass. 2352/10)

      2.4.2 Il risarcimento del danno da mobbing

      2.5 Obblighi e poteri del datore di lavoro

      3 Il lavoro autonomo

      3.1 Il contratto d’opera

      3.1.1 Vizi e difformità dell’opera

      3.1.2 Recesso del committente

      3.2 La prestazione d’opera intellettuale

      3.2.1 Obbligazione di mezzi o di risultato?

      3.2.2 La limitazione di responsabilità ex art. 2236 c.c.

      3.2.3 La nuova disciplina delle professioni intellettuali introdotta dal D.L. 138/11 e dalla manovra Monti

      3.3 Il lavoro parasubordinato e il lavoro «a progetto»

      Capitolo 3: Le società in generale

      1 Il contratto di società

      2 Le società unipersonali

      3 Tipi di società

      3.1 Corollari della distinzione tra società «personali» e società «di capitali»

      4 Autonomia patrimoniale (perfetta e imperfetta) e personalità giuridica

      5 Le società tra professionisti

      5.1 Le società tra avvocati

      5.2 Le società di ingegneria

      6 Comunione a scopo di godimento

      Capitolo 4: Le società di persone

      1 Società di persone e autonomia patrimoniale imperfetta

      2 Morte del socio e diritto degli eredi alla liquidazione della quota

      3 La società semplice

      3.1 Opposizione del socio amministratore di maggioranza all’iniziativa giudiziaria di un socio

      4 Società di fatto e società irregolare

      5 La società in nome collettivo

      6 La società in accomandita semplice

      7 Efficacia verso i soci del titolo esecutivo ottenuto nei confronti della società

      Capitolo 5: Le società di capitali

      1 Profili generali

      2 La società per azioni

      2.1 La «presocietà»

      2.2 Le azioni

      2.3 I patti parasociali

      2.4 Modificazioni dello statuto e recesso del socio

      2.5 Diritti e obblighi dei soci

      2.6 Cessazione della qualità di socio

      2.7 Patrimonio sociale e capitale sociale

      2.8 Aumento e riduzione del capitale sociale

      2.9 Patrimoni destinati a uno specifico affare

      2.10 Emissione di nuove obbligazioni

      2.11 Libri sociali e bilancio di esercizio

      2.12 L’assemblea dei soci

      2.13 Gli amministratori

      2.13.1 La responsabilità degli amministratori nei confronti dei soci si estende anche alla società

      2.14 Il consiglio di amministrazione

      2.14.1 Parità di accesso agli organi di amministrazione e di controllo delle società quotate in borsa

      2.15 Altri organi gestori

      2.16 Gli organi di controllo

      2.17 I controlli esterni

      3 La società in accomandita per azioni

      4 La società a responsabilità limitata

      4.1 Le decisioni dei soci in forma assembleare ed extra-assembleare

      4.2 L’invalidità delle delibere assembleari

      4.3 Gli amministratori

      4.4 Il sindaco

      4.5 Le modifiche dell’atto costitutivo

      4.6 Recesso del socio

      5 Scioglimento e liquidazione delle società di capitali

      5.1 Cancellazione dal registro delle imprese ed estinzione (Cass. S.U. 4060/10)

      6 Le società cooperative

      6.1 Le novità introdotte dalla L. 99/09

      6.2 Il momento costitutivo

      6.3 La partecipazione dei soci

      6.4 Soci sovventori e soci lavoratori

      6.5 Il capitale sociale

      6.6 Gli organi sociali

      6.7 La cessazione della qualità di socio

      6.8 Lo scioglimento della cooperativa

      6.9 Il controllo giudiziario ex art. 2409 c.c

      7 Le società di mutua assicurazione

      8 Trasformazione delle società

      8.1 Trasformazione omogenea progressiva

      8.2 Trasformazione omogenea regressiva

      8.3 Trasformazione eterogenea

      9 Fusione delle società

      9.1 Il leveraged buy out

      9.2 Il procedimento e gli effetti della fusione

      10 La scissione delle società

      11 Il tribunale delle imprese: una novità del decreto «cresci Italia» (D.L. 1/12)

      Capitolo 6: Le procedure concorsuali

      1 Esecuzione singolare e procedure concorsuali

      2 Il fallimento

      2.1 Gli imprenditori soggetti a fallimento

      2.2 L’imprenditore agricolo

      2.3 Il problema dei piccoli imprenditori

      2.4 Il fallimento degli enti collettivi

      2.5 Lo stato di insolvenza

      2.6 L’istanza di fallimento

      2.7 La competenza territoriale

      2.7.1 Trasferimento fittizio della sede all’estero (Trib. Napoli 26-3-10) e dichiarazione di fallimento (S.U. 8426/10)

      2.8 L’istruttoria prefallimentare

      2.9 Il rigetto del ricorso

      2.10 La sentenza dichiarativa di fallimento

      2.11 L’esercizio provvisorio dell’impresa

      2.12 Effetti della dichiarazione di fallimento nei confronti del debitore

      2.13 Effetti della dichiarazione di fallimento nei confronti dei creditori

      2.14 Effetti della dichiarazione di fallimento nei confronti dei terzi: la revocatoria fallimentare

      2.15 La distinzione tra atti onerosi e gratuiti si fonda sulla causa in concreto (Cass. S.U. 6538/10)

      2.16 Effetti del fallimento sui rapporti giuridici preesistenti

      2.17 Gli organi del fallimento

      2.18 Le fasi della procedura fallimentare

      2.19 La chiusura e la riapertura del fallimento

      2.20 Il concordato fallimentare

      2.21 L’esdebitazione del fallito

      3 Il concordato preventivo

      3.1 Gli accordi di ristrutturazione dei debiti

      4 La liquidazione coatta amministrativa

      5 L’amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi

      6 Il sovraindebitamento delle piccole imprese e delle famiglie

      Parte Quattordicesima

      Il diritto privato europeo

      Capitolo 1: L’acquis comunitario

      1 Premessa

      2 La «comunitarizzazione» del diritto

      3 Il mercato unico

      4 I settori del diritto privato incisi dalle norme comunitarie

      4.1 Il diritto di stabilimento

      5 L’armonizzazione delle regole: il «Quadro comune di riferimento» (CFR) e la Commissione Lando

      6 Il DCFR: finalità, contenuto e struttura

      7 Il ruolo della Convenzione europea dei diritti dell’uomo

      Capitolo 2: Il diritto di famiglia

      1 La famiglia nel quadro normativo europeo

      2 Riconoscimento ed esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale

      Capitolo 3: I contratti dei consumatori

      1 Profili generali. La nozione di «consumatore»

      2 Il credito al consumo

      3 Contratti conclusi fuori dai locali commerciali

      4 La multiproprietà

      5 I viaggi «tutto compreso»

      5.1 I danni da cancellazione del volo

      6 Proposte di riforma

      Capitolo 4: La tutela della persona

      1 La tutela della persona nella Costituzione europea

      2 La tutela anticipata della persona: il divieto di sfruttamento commerciale dell’embrione secondo la

      Corte di giustizia

      3 La Corte di giustizia sul danno alla persona

      4 Il danno alla persona nei Principi Unidroit

      5 La legge applicabile alle obbligazioni extracontrattuali: il regolamento «Roma II»

      6 Violazione del diritto comunitario da parte di un organo giurisdizionale

      7 Danno causato dalle istituzioni comunitarie
      8 Il risarcimento del danno da reato