Arma dei Carabinieri - Casa Editrice - Edizioni Simone

Arma dei Carabinieri

Profili di carriera

Ufficiale

Gli ufficiali in organico sono 3.943 di cui:

I vincitori del concorso sono nominati ufficiali al termine di un apposito corso formativo di 9 settimane. Una volta conseguita la nomina seguiranno un ulteriore corso di perfezionamento della durata di 7 settimane. Gli ufficiali in ferma prefissata potranno, al termine della ferma di 30 mesi, chiedere un'ulteriore ferma annuale e partecipare, in relazione al titolo di studio posseduto, ai concorsi per il reclutamento degli ufficiali in servizio permanente del ruolo speciale e del ruolo tecnico-logistico, purché non superino il 34° anno di età. Per conseguire la nomina ad ufficiale in servizio permanente è necessario possedere i requisiti previsti dal D.M. 12 gennaio 2001, n. 215, il quale disciplina, tra l’altro, anche le tipologie e le modalità di svolgimento delle prove concorsuali e la composizione delle commissioni esaminatrici;

  • 1.881 per il ruolo normale (reclutati tramite l’Accademia Militare mediante concorso);
  • 1.506 per il ruolo speciale (accesso mediante concorso per titoli ed esami riservato agli ispettori, agli ufficiali di complemento in congedo o in ferma biennale ed agli ufficiali in ferma prefissata);
  • 410 per il ruolo tecnico-logistico (accesso tramite pubblico concorso per titoli ed esami indirizzato a:
    • giovani laureati (di età non superiore a 32 anni) in possesso del diploma di laurea richiesto dal bando di concorso (medici, farmacisti, veterinari, chimici, fisici, ecc.);
    • marescialli dell'Arma (di età non superiore a 40 anni) in possesso del diploma di laurea richiesto dal bando di concorso (medici, farmacisti, veterinari, chimici, fisici, ecc.);
    • ufficiali in ferma prefissata ausiliari del ruolo tecnico-logistico;
  • 44 per la ferma prefissata. il reclutamento, seguendo le linee essenziali del D.Lgs. 8 maggio 2001, n. 215, avviene mediante pubblico concorso. Gli aspiranti dovranno possedere i seguenti requisiti:
    • età non superiore a 32 anni
    • statura non inferiore a 170 cm, per i maschi,a 165 cm, per le femmine;
    • diploma di scuola media superiore per la nomina a sottotenente in f.p., ausiliario del ruolo speciale;
    • diploma di laurea specialistica per la nomina a tenente in f.p., ausiliario del ruolo tecnico - logistisco.
  • Accademia Militare.

Ispettori

L’arruolamento degli ispettori, fissato in 29.531 unità (di cui 13.500 marescialli aiutanti), avviene per il 70% dei posti disponibili nell'organico, mediante concorso pubblico e superamento di un corso biennale, e per il restante 30% mediante concorso interno riservato per un terzo ai brigadieri capo, per un terzo ai brigadieri e vicebrigadieri e per un terzo agli appartenenti al ruolo appuntati e carabinieri; con la seconda modalità di selezione si acquisisce il titolo di ispettore dopo aver concluso positivamente il corso annuale.L’ammissione ai corsi biennali e annuali ha luogo sulla base di una graduatoria formata con i punti di merito delle prove d'esame previste ed i punti attribuiti per gli eventuali titoli preferenziali come indicati nel bando. Le modalità di svolgimento dei concorsi, l'individuazione e la valutazione dei titoli, il numero dei posti da coprire sono stabiliti nei relativi bandi emanati con decreto ministeriale.

Come accedere al corso (biennale) Allievi Marescialli

Possono concorrere al corso biennale (corso Allievi marescialli tenuto presso la Scuola Marescialli dell’Arma dei Carabinieri) i sovrintendenti, gli appuntati, i carabinieri, gli allievi carabinieri, gli ufficiali in ferma prefissata dell'Arma e tutti i cittadini italiani che rispondono ai requisiti previsti dal bando.I candidati dovranno sostenere:

  • una prova di efficienza fisica;
  • una prova scritta di italiano;
  • una prova orale sulle materie indicate nel bando di concorso;
  • un accertamento attitudinale di idoneità al servizio nell'Arma quale maresciallo del ruolo ispettori da parte del Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento carabinieri;
  • una visita medica che, per il concorrente già in servizio nell'Arma, verifica esclusivamente l'inesistenza di infermità invalidanti in atto.

Le prove di esame e gli accertamenti psico-fisici ed attitudinali sopra esposti possono essere preceduti da test preselettivi. La successione, le modalità ed i tempi di svolgimento delle prove di efficienza fisica, di quelle scritta e orale, della visita medica e dell'accertamento attitudinale, sono stabiliti nei relativi bandi di concorso.

 

Sovrintendenti

Si accede alla qualifica di sovrintendente (oltre 20.000 unità in organico) mediante concorso interno. In particolare:

  • per il 70% dei posti disponibili alla data del 31 dicembre di ogni anno, viene bandito un concorso interno per titoli, riservato agli appuntati scelti, finalizzato all'ammissione ad un corso di aggiornamento e formazione professionale, della durata di tre mesi, che si conclude con un esame orale;
  • per il restante 30% attraverso un concorso interno per titoli ed esame scritto riservato agli appuntati scelti, agli appuntati, ai carabinieri scelti ed ai carabinieri in servizio permanente con almeno sette anni di servizio; vince la selezione chi ha superato il corso di qualificazione di durata non inferiore a tre mesi.
  • Le modalità per lo svolgimento dei concorsi, la nomina delle commissioni, l'individuazione e la valutazione dei titoli, il numero dei posti da mettere a concorso ed i criteri per la formazione delle graduatorie sono stabiliti con decreti ministeriali.
 

Appuntati e Carabinieri

La selezione per il profilo appuntati e carabinieri è riservata ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo. Gli aspiranti militari che vogliono partecipare ai concorsi per la selezione di appuntati e carabinieri, devono inoltre possedere i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • età tra i 17 e i 26 anni, limite elevato a 28 per i giovani che hanno già prestato servizio militare;
  • idoneità psico-attitudinale;
  • diploma di istruzione secondaria di primo grado;
  • idoneità psicofisica;
  • non essere stati espulsi dalle Forze armate, da Corpi militarmente organizzati o destituiti dai pubblici uffici;
  • non essere stati condannati per delitto non colposo;
  • non essere imputati per delitti non colposi né essere sottoposti a misure di prevenzione;
  • non trovarsi in situazioni incompatibili con l'acquisizione dello status di carabiniere.

Gli arruolati volontari come carabinieri effettivi sono ammessi al corso per allievo carabiniere; dopo sei mesi dalla data di arruolamento, conseguono la nomina di carabiniere allievo, previo superamento di esami e immessi in ruolo al grado di carabiniere al termine del corso secondo l'ordine della graduatoria finale. L’Arma riconosce la possibilità di ammettere al primo corso utile per allievo carabiniere effettivo, il coniuge o i figli, nonché i fratelli, del personale deceduto o reso invalido permanentemente durante il servizio.

continua leggere

Ruoli e gradi del personale

Il personale dell'Arma dei carabinieri è suddiviso in quattro ruoli:

  • ufficiali (generale di corpo d'armata, generale di divisione, generale di brigata, colonnello, tenente colonnello, maggiore, capitano, tenente e sottotenente);
  • ispettori (maresciallo aiutante - sostituto ufficiale di pubblica sicurezza, maresciallo capo, maresciallo ordinario e maresciallo);
  • sovrintendenti (brigadiere capo, brigadiere e vicebrigadiere);
  • appuntati e carabinieri (appuntato scelto, appuntato, carabiniere scelto e carabiniere).

Volumi consigliati per la preparazione

Volumi per il concorso