Codice del Lavoro 509 - Edizioni Simone

Codice del Lavoro

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v509.jpg

A cura di Luciano Ciafardini - Federico del Giudice - Fausto Izzo

  • Anno Edizione: 2019
  • Edizione: XVIII
  • Formato: 15 x 21
  • Pagine: 2000
  • Codice: 509
  • Isbn: 9788891419637
  • Prezzo: € 49,00
  •  

    • Acquista
    • cartaceo
     
     

      • Questa nuova edizione del Codice del Lavoro vede la luce all’indomani della conversione in legge del D.L. 4/2019, che ha introdotto nel nostro ordinamento il cosiddetto «reddito di cittadinanza».

        Si tratta di una forma di sostegno che aspira a non assumere soltanto i contorni di un sussidio assistenziale, ma che ha l’ambizione di costituire anche il volano per una politica di sviluppo dell’occupazione.

        Il punto di partenza è l’assenza, in capo al beneficiario, di redditi superiori ad una certa soglia, ma per accedere al beneficio occorre impegnarsi in percorsi di formazione o riqualificazione attraverso apposite agenzie di formazione, mettendo a disposizione un certo numero di ore di lavoro gratuito per la collettività e dichiarandosi disponibili ad accettare almeno una delle offerte di lavoro che i centri per l’impiego proporranno al destinatario della misura, durante il periodo in cui egli godrà del supporto economico, pena l’esclusione dal programma e la perdita del beneficio stesso.

        Si tratta di un ingente impegno economico, in un periodo di sostanziale stagnazione, che può assumere il volto di una scommessa azzardata, qualora il complesso apparato immaginato per il funzionamento del sistema, e non ancora del tutto approntato, non dovesse riuscire a fronteggiare la mole di adempimenti necessari.

        Non resta, dunque, che prendere atto dell’evoluzione della disciplina lavoristica, cercando quantomeno di offrire agli interpreti uno strumento agile e completo per orientarsi nell’intricata normativa, interessata da ripetuti interventi novellatori, succedutisi a distanza di poco tempo.

        L’Opera raccoglie i provvedimenti legislativi in modo da agevolarne la consultazione, con i testi ordinati secondo un criterio cronologico, calato tuttavia nell’ambito di una sistemata organizzazione dei singoli istituti di riferimento.

        Il codice si rivolge non solo agli operatori professionali (magistrati, avvocati, consulenti del lavoro, pubblici funzionari, dirigenti aziendali e sindacali), ma anche agli studenti universitari, che possono contare su un validissimo ausilio formativo, idoneo a limitare l’incertezza cagionata dalle continue modifiche della materia specialistica in esame.

        Basti elencare gli interventi normativi di cui si è dato conto nel volume, per comprendere l’ampiezza e la portata delle innovazioni.

        E così, tra i più rilevanti, si ricordano:

        — il D.L. 12 luglio 2018, n. 87, conv. in L. 9 agosto 2018, n. 96 (Disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese);

        — il D.Lgs. 10 agosto 2018, n. 101 (Disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE);

        — il D.Lgs. 13 dicembre 2018, n. 147 (Attuazione della direttiva (UE) 2016/2341 del Parlamento europeo e del Consiglio del 14 dicembre 2016, relativa alle attività e alla vigilanza degli enti pensionistici aziendali o professionali);

        — la L. 30 dicembre 2018, n. 145 (Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019);

        — il D.L. 14 dicembre 2018, n. 135, conv., in L. 11 febbraio 2019, n. 12 (Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione);

        — il D.Lgs. 12 gennaio 2019, n. 14 (Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155);

        — il D.Lgs. 19 febbraio 2019, n. 17 (Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 2016/425 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016, sui dispositivi di protezione individuale e che abroga la direttiva 89/686/CEE del Consiglio);

        — la già citata L. 28 marzo 2019, n. 26 di conv. del D.L. 28 gennaio 2019, n. 4 in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni.

        Anche per la intelligente e pronta (e pertanto insostituibile) collaborazione della Redazione, fonte di preziosi suggerimenti per gli autori, il lavoro, ricco di note e richiami intertestuali, si completa con un utilissimo corredo di indici sistematico, analitico e cronologico.

      • Per l'indice sistematico sfoglia le pagine saggio.

      • Aggiornato al
        • D.L. 28 gennaio, n. 4 conv. in L. 28-03-2019, n. 26
        (Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni)