Dizionario Giuridico Romano 583 - Edizioni Simone

Dizionario Giuridico Romano

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v583.jpg

Introduzione e prefazioni dei Proff. Antonio Guarino e Settimo Di Salvo

Autori

  • Anno Edizione: 2017
  • Edizione: VI
  • Formato: 15 x 21
  • Pagine: 560
  • Codice: 583
  • Isbn: 9788891414908
  • Prezzo: € 15,00€
  • Prezzo Scontato: € 12.75
  •  

    • Acquista
    • cartaceo
    • CONSIGLIATO PER GLI STUDENTI DI GIURISPRUDENZA
     
     

      • Negli odierni corsi universitari il Diritto Romano, esempio storico mirabile ed insuperabile di ordinamento giuridico, costituisce una disciplina formativa imprescindibile anche nel bagaglio del giurista del XXI secolo.

        Lo studente, che deve affrontare le materie romanistiche (dalle «Istituzioni di diritto romano», alla «Storia del diritto romano», al «Diritto pubblico romano» etc.) e l’aspirante magistrato cui è richiesta alle prove orali del concorso, assieme al Diritto civile, anche la conoscenza degli «Elementi fondamentali di Diritto Romano», non possono fare a meno di questo volume che presenta, ordinati alfabeticamente, lemmi, istituzioni, istituti, giuristi, imperatori e altri protagonisti, loci storici, eventi tradizionali, opere e compilazioni giuridiche che hanno segnato la ineguagliabile storia e l’evoluzione del Diritto Romano.

        Il Dizionario giuridico romano, inoltre, non può mancare sulla scrivania dell’avvocato, che, nel vivere e interpretare il diritto «vivente», non può non fare a meno di rifarsi alle citazioni romanistiche sia nelle arringhe che nei «libelli» durante lo svolgimento della loro professione forense.

        Nel corso degli anni non sono mancati i consensi a questo originale lavoro che, oltre a completare una preparazione trasversale storica, politica, giuridica e geografica e delle tradizioni romanistiche, utilizza, ad ausilio dei «neofiti», una serie di accorgimenti grafici che consente agli stessi di esprimersi con una pronuncia ed un’accentazione corretta dei singoli lemmi, evitando così le inevitabili critiche da parte di chi lo ascolta ed è dotato di una conoscenza più approfondita della lingua latina.