La Costituzione Rottamata? 610 - Edizioni Simone

La Costituzione Rottamata?

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v610.jpg

COMMENTO ALLA RIFORMA COSTITUZIONALE (Gazzetta Ufficiale 15 aprile 2016, n. 88) - In appendice: Testi a confronto - Le voci del sì e del no

Autori

  • Anno Edizione: 2016
  • Formato: 13 x 19
  • Pagine: 128
  • Codice: 610
  • Isbn: 9788891411075
  • Prezzo: € 7,00
  •  

    • Acquista
    • cartaceo
     
     

    • In un momento caratterizzato da una intensa propaganda mediatica e politica, in cui i veri principi ispiratori della riforma costituzionale in corso sono tenuti ben celati agli elettori, questo volume prova a chiarire gli effettivi contenuti della Renzi-Boschi e a mettere in luce le reali intenzioni dei proponenti, nonché le conseguenze che ne deriverebbero se dovesse vincere il nel referendum di ottobre.

      L’autore, in linea con il pensiero dei più noti costituzionalisti, svolge le sue riflessioni non «da politico», ma vestendo i panni di «patriota della Costituzione» schierandosi solo in difesa dei valori inviolabili che la riforma intende surrettiziamente ridimensionare.

      Il volume si chiude con:

      – una prima appendice in cui vengono riportati alcuni dei “manifesti” a sostegno del “”, del “No” e le ragioni di chi si astiene dal dare un giudizio;

      – una seconda appendice che propone un confronto tra il testo concepito dai “padri fondatori” (Ruini, Calamandrei, Mortati, etc.) con quello del disegno governativo il cui obiettivo finale è l’accentramento dei poteri nelle mani dell’esecutivo.

      Ai cittadini, dunque, è affidato il delicato compito, in sede referendaria, di valutare se «rottamare» la Costituzione e con essa la «democrazia parlamentare» a favore di una «democrazia premierale», o credere ancora nei principi e nei valori (attualizzabili anche seguendo regole democratiche) espressi dai nostri Padri Costituenti.

    • Premessa

      Note introduttive: Il patriottismo costituzionale

      Capitolo 1: La Costituzione Repubblicana. La struttura delineata dal Costituente e successive revisioni

      1. L’approvazione della Costituzione della Repubblica

      A) Vicende storiche

      B) Le basi ideologico-istituzionali della Repubblica

      C) Caratteri

      D) L’importanza e l’attualità del «non costituzionalmente regolato»

      2. Segue: la struttura dell’articolato

      3. Le garanzie costituzionali

      4. Il procedimento legislativo per le leggi costituzionali e la revisione della Costituzione (art. 138 Cost.)

      A) Generalità

      B) La procedura di revisione della Costituzione

      5. Il referendum costituzionale (sospensivo)

      A) Generalità

      B) Procedimento

      C) I ricorsi a tale forma referendaria

      6. I limiti alla revisione costituzionale

      7. Cronologia delle revisioni costituzionali

      8. Riforma costituzionale e legge elettorale: un disegno comune

      Capitolo 2: La legge costituzionale 2016 (G.U. 15-4-2016, n. 88)

      1. Le tappe per l’approvazione della riforma costituzionale

      2. Il superamento del bicameralismo perfetto: il nuovo Senato

      A) Generalità

      B) Ripartizione delle funzioni Camera/Senato

      C) Conclusioni

      3. La nuova composizione del Senato

      A) I senatori in veste di rappresentanti delle istituzioni territoriali

      B) Le modalità di scelta dei senatori

      4. L’elezione dei Presidenti delle assemblee

      5. Diritti delle minoranze e dovere di partecipazione alle sedute

      6. La verifica dei poteri

      7. Il nuovo procedimento legislativo

      8. L’iniziativa legislativa

      9. Il giudizio preventivo di legittimità costituzionale sulle leggi elettorali

      10. Le nuove disposizioni sulla promulgazione

      11. Le norme riguardanti lo strumento referendario

      12. La modifica della disciplina dei decreti-legge

      13. L’approvazione delle leggi di esclusiva competenza della Camera

      14. L’elezione del Presidente della Repubblica

      15. L’indizione e lo scioglimento della Camera da parte del Presidente della Repubblica

      16. Le modifiche riguardanti la Corte costituzionale

      17. La cancellazione del Consiglio nazionale dell’economia e del Lavoro

      18. Verso la modifica della forma di Stato e della forma di governo

      Capitolo 3: La modifica del Titolo V della Parte Seconda della Costituzione

      1. Le vicende ha hanno caratterizzato i difficili rapporti Stato-Regioni

      2. La ridefinizione dell’assetto territoriale della Repubblica

      3. L’abolizione delle Province nel testo costituzionale

      4. La nuova disciplina del regionalismo differenziato

      5. La ridefinizione delle competenze Stato-Regioni e il regionalismo cooperativo

      6. Le nuove modalità di esercizio delle funzioni amministrative delle Regioni

      7. La modifica dell’autonomia finanziaria delle Regioni

      8. Il potere sostitutivo del Governo

      9. Il Consiglio regionale

      A) Le nuove funzioni

      B) Il limite agli emolumenti

      C) La Commissione parlamentare per le questioni regionali

      10. I mutamenti territoriali dei Comuni

      Capitolo 4: Considerazioni conclusive

      1. La falsa mistica della governabilità

      2. La falsa mistica della semplificazione

      3. La devastazione costituzionale e il ridimensionamento del principio della responsabilità politica

      Appendice 1: Articoli a confronto

      Appendice 2: Le ragioni del «Sì», del «No» e dei «Ni» alla Riforma

      Renzi-Boschi

      Manifesto delle ragioni del Sì

      Manifesto delle ragioni del No

      Perché non ci schieriamo sul referendum

    • Federico del Giudice già docente di “Diritto pubblico comparato” presso L’Università Orientale di Napoli e Autore di numerose pubblicazioni di diritto costituzionale, amministrativo e comparato, tra cui la Costituzione Esplicata (giunta alla XV edizione).



      Nel 2010 è stato insignito del Premio Pietro Rutelli, riconosciuto a personalità che hanno contribuito al progresso civile, sociale, culturale ed economico del nostro Paese.