Temi per le prove scritte di Consulente del Lavoro - 50 Temi 62/3A - Edizioni Simone

Temi per le prove scritte di Consulente del Lavoro - 50 Temi

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/v62_3a.jpg

50 Temi per le prove scritte - Prima prova scritta: Diritto del Lavoro e Legislazione Sociale - Seconda prova scritta: Diritto Tributario • Con schemi di svolgimento e riferimenti normativi

  • Anno Edizione: 2019
  • Edizione: X
  • Formato: 10,5 x 15
  • Pagine: 288
  • Codice: 62/3A
  • Isbn: 9788891421661
  • Prezzo: € 19,00
  •  

     
     

      • Il volume contiene 50 temi svolti di Diritto del lavoro e Legislazione sociale e Diritto tributario, impostati sulla falsariga di quelli concretamente assegnati nelle precedenti sessioni d’esame.

        Lo svolgimento e caratterizzato da esemplificazioni e casi pratici, inerenti agli adempimenti più ricorrenti nell’attività professionale del consulente del lavoro.

        Le tracce proposte riguardano, poi, gli argomenti di maggiore importanza e attualità, tenuto conto delle numerose novità legislative ed in particolare della Legge di bilancio 2019.

      • PARTE PRIMA

        DIRITTO DEL LAVORO E LEGISLAZIONE SOCIALE

        Tema n. 1: Il candidato illustri il lavoro subordinato, parasubordinato ed autonomo, descrivendone i tratti distintivi. Accenni, poi, agli adempimenti nei confronti degli enti previdenziali ed assistenziali ai fini delle assicurazioni sociali obbligatorie

        Tema n. 2: Le prestazioni occasionali introdotte dal D.L. 50/2017 conv. in L. 96/2017. Il candidato illustri gli istituti del Libretto di Famiglia e del Contratto di prestazione occasionale

        Tema n. 3: Il candidato illustri le norme di carattere generale vigenti in materia di assunzione dei lavoratori, soffermandosi sulla comunicazione obbligatoria pluriefficace. Tratti, poi, degli obblighi di natura previdenziale e assistenziale che conseguono alla assunzione di un lavoratore dipendente, illustrandone caratteristiche e modalità di assolvimento, con particolare riferimento agli adempimenti nei confronti dell’INAIL e dell’INPS

        Tema n. 4: Il candidato illustri la disciplina del libro unico del lavoro, soffermandosi sulle modalità di tenuta di maggior rilievo per i consulenti del lavoro

        Tema n. 5: Le assicurazioni obbligatorie. Il candidato, dopo avere analizzato i tratti essenziali del rapporto previdenziale e assicurativo, evidenzi gli adempimenti amministrativi del datore di lavoro nei confronti degli istituti previdenziali e assicurativi (INPS e INAIL)

        Tema n. 6: La certificazione dei contratti di lavoro: finalità, procedure ed effetti. Ruoli e competenze delle Commissioni e in particolare dei Consigli provinciali dei consulenti del lavoro

        Tema n. 7: Dopo aver delineato l’evoluzione dell’apprendistato, il candidato ne illustri il tessuto normativo con una disamina sintetica delle varie tipologie

        Tema n. 8: Il candidato, dopo un breve cenno sull’evoluzione storica del contratto a tempo determinato, ne illustri la disciplina alla luce delle modifiche introdotte dal D.L. 87/2018 conv. in L. 96/2018 e della relativa disciplina transitoria, soffermandosi anche sull’apparato sanzionatorio e sulle tutele previste per il lavoratore in caso di violazione da parte del datore di lavoro

        Tema n. 9: Il candidato analizzi la disciplina del lavoro a tempo parziale, soffermandosi sui requisiti formali e sostanziali e sulle ipotesi introdotte dal Legislatore relative alla trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno in part-time. Si evidenzino, poi, anche gli aspetti previdenziali e assicurativi.

        Tema n. 10: Il candidato illustri la disciplina del lavoro intermittente, soffermandosi anche sulle tutele previdenziali, distinguendo in relazione alle diverse tipologie di lavoro intermittente, nonché assicurative

        Tema n. 11: Il contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato (CATUC) introdotto dal D.Lgs. 23/2015, di attuazione del Jobs Act, e il nuovo assetto delle tutele accordate al lavoratore. Il candidato ne delinei la disciplina nei suoi aspetti essenziali, concludendo con l’esposizione dell’esonero contributivo previsto dal Decreto Dignità per le assunzioni a tempo indeterminato negli anni 2019-2020

        Tema n. 12: Il candidato esponga la disciplina dell’appalto, soffermandosi in particolare sui requisiti dell’appalto genuino e sulle conseguenze sanzionatorie in caso di appalto non genuino, sulla differenza con la somministrazione, sulle ipotesi di cambio appalto e sui rapporti con il trasferimento d’azienda, sulle misure a tutela dei lavoratori dipendenti dall’appaltatore. Tratti, infine, del regime contributivo applicato ai lavoratori interessati

        Tema n. 13: Il candidato illustri la disciplina del distacco e delinei, inoltre, le differenze esistenti tra tale istituto e il trasferimento del lavoratore, trasferta e trasfertismo, descrivendo gli elementi caratterizzanti ciascuna fattispecie. Si soffermi, inoltre, sul distacco transnazionale

        Tema n. 14: Premessi brevi cenni sulla natura del potere disciplinare in capo al datore di lavoro, il candidato illustri la procedura di irrogazione delle sanzioni disciplinari, con particolare riferimento alla fattispecie del licenziamento disciplinare

        Tema n. 15: Il candidato illustri le forme di tutela previste dall’ordinamento giuridico in favore delle lavoratrici madri, anche alla luce della Legge di bilancio 2019

        Tema n. 16: Il candidato illustri i principi costituzionali in materia di retribuzione e previdenza. Evidenzi ed illustri poi, con riferimento al lavoro dipendente, i concetti di minimale giornaliero di retribuzione, aliquota contributiva, tasso di premio, base imponibile contributiva, contribuzione previdenziale e assicurativa

        Tema n. 17: Dal rapporto assicurativo nascono obblighi nei confronti degli istituti previdenziali. Il candidato illustri la responsabilità del datore di lavoro per l’omesso o ritardato versamento di contributi e premi, con particolare riguardo all’ipotesi di evasione contributiva e alle sanzioni applicabili

        Tema n. 18: Il candidato illustri la disciplina del lavoro notturno, accennando anche alle disposizioni a tutela delle lavoratrici madri e dei lavoratori minori di età

        Tema n. 19: Il candidato tratti della risoluzione del rapporto di lavoro: le procedure previste in caso di dimissioni e di licenziamento, per motivi soggettivi ed oggettivi, e la tutela in caso di licenziamento illegittimo. Descriva, poi, le obbligazioni delle parti successive alla risoluzione del contratto

        Tema n. 20: Tratti il candidato del licenziamento collettivo: condizioni, procedure e regimi sanzionatori nei casi di illegittimità. Accenni infine alle differenze rispetto al licenziamento individuale plurimo

        Tema n. 21: Il candidato descriva i principali adempimenti ed obblighi del datore di lavoro alla cessazione del rapporto di lavoro, con particolare riguardo al cd. contributo o ticket di licenziamento

        Tema n. 22: La gestione del personale in situazioni di crisi può comportare l’esigenza di adeguamento dell’organico aziendale e l’intervento degli ammortizzatori sociali. Il candidato si soffermi sull’istituto della cassa integrazione guadagni, evidenziando gli aspetti relativi alla contribuzione a carico del datore di lavoro e del lavoratore

        Tema n. 23: Dopo aver descritto in generale l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, il candidato illustri tali eventi e gli adempimenti a carico del lavoratore e del datore di lavoro al verificarsi degli stessi. Accenni infine al nuovo sistema tariffario applicato dal 1°-1-2019

        Tema n. 24: Illustri il candidato le misure previste dall’ordinamento per contrastare il grave fenomeno del lavoro sommerso e irregolare, con particolare riguardo alla cd. maxisanzione amministrativa, anche alla luce delle modifiche introdotte dalla Legge di bilancio 2019

        Tema n. 25: Il candidato illustri le regole della contrattazione collettiva alla luce degli accordi interconfederali, del Testo Unico della rappresentanza (accordo interconfederale 2014) e del cd. Patto della fabbrica 2018, con particolare riguardo ai livelli di contrattazione e al rapporto tra essi, alla durata del contratto collettivo, al meccanismo di adeguamento delle retribuzioni e all’efficacia del contratto collettivo, sia di livello nazionale che aziendale

        PARTE SECONDA

        DIRITTO TRIBUTARIO

        Tema n. 1: Premessi brevi cenni ai tipi di accertamento che l’amministrazione finanziaria può esperire nei confronti dei contribuenti titolari di redditi d’impresa e di lavoro autonomo, il candidato tratti dell’accertamento induttivo con particolare riferimento agli studi di settore e agli indici sintetici di affidabilità fiscale. Il candidato si soffermi, infine, sul regime premiale previsto in favore dei contribuenti più affidabili

        Tema n. 2: Il candidato esamini le caratteristiche salienti del sistema di riscossione operando i necessari distinguo tra versamento spontaneo e riscossione coattiva

        Tema n. 3: Il candidato illustri la disciplina del contenzioso tributario soffermandosi in particolare sulle novità apportate dal decreto di riforma del processo tributario (D.Lgs. 156/2015). Illustri, infine, la nuova disciplina che regolamenterà il processo tributario telematico

        Tema n. 4: Alla luce degli interventi del D.Lgs. 156/2015 il candidato esamini l’istituto dell’interpello esponendo le diverse tipologie ed esplicitandone i presupposti applicativi. Infine rediga un’istanza di interpello all’Agenzia delle entrate

        Tema n. 5: Il candidato illustri gli strumenti diretti a prevenire e a ridurre le liti tra amministrazione finanziaria e contribuenti, con particolare riguardo agli istituti del regime dell’adempimento collaborativo, dell’autotutela, dell’accertamento con adesione e del ravvedimento. Rediga, infine, un’istanza di accertamento con adesione per conto della società Alfa s.r.l. in relazione a un processo verbale dell’Agenzia delle entrate dal quale emergono i seguenti rilievi: a) acquisti di merce senza fattura; b) cessioni di merce senza fattura

        Tema n. 6: Il candidato, dopo aver illustrato le disposizioni relative ai Centri di assistenza fiscale (CAF) con particolare riguardo agli adempimenti relativi al rapporto tra CAF e lavoratore dipendente, si soffermi brevemente sulla certificazione tributaria e sulle modalità dell’attività formativa per lo svolgimento dell’attività di assistenza fiscale

        Tema n. 7: Il candidato, esamini i caratteri essenziali dell’IRPEF e illustri le modalità di determinazione e di versamento dell’imposta

        Tema n. 8: Il candidato descriva i principali oneri deducibili ed oneri detraibili previsti dalla normativa in tema di IRPEF

        Tema n. 9: Il candidato, dopo aver trattato in modo sintetico delle modalità di tassazione dei redditi di lavoro dipendente, determini, sulla base di dati a scelta, la ritenuta fiscale su una busta paga. Inoltre, premessi brevi cenni al conguaglio fiscale di fine anno sui redditi di lavoro dipendente, ne effettui un esempio di calcolo

        Tema n. 10: Il candidato tratti dell’operazione di accantonamento di fine anno al Fondo TFR esaminandone anche gli aspetti contabili. Predisponga, inoltre, un esempio di calcolo dell’imposta sul TFR

        Tema n. 11: Il candidato, dopo aver brevemente definito i redditi di lavoro autonomo e di impresa, si soffermi sulle diverse modalità di determinazione delle due categorie reddituali fornendo un esempio pratico che evidenzi la differenza tra il criterio di cassa e quello di competenza

        Tema n. 12: Il candidato, dopo aver illustrato i caratteri fondamentali del reddito d’impresa, si soffermi sui principi di determinazione dettati dal TUIR e tratti dei regimi contabili previsti per le imprese

        Tema n. 13: Il candidato, dopo aver brevemente esposto il meccanismo applicativo dell’IVA, illustri il sistema delle detrazioni ed i principi sui quali esso e fondato

        Tema n. 14: Il candidato illustri gli adempimenti cui sono obbligati i contribuenti IVA. Si soffermi in particolare sugli adempimenti connessi alla fatturazione delle operazioni attive e sui registri IVA

        Tema n. 15: Il candidato esamini la disciplina dell’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) e accenni ai dubbi di incostituzionalità e di incompatibilità dell’imposta con la normativa comunitaria

        Tema n. 16: Il candidato determini l’IRPEF e la relativa addizionale regionale dovute da un contribuente per il periodo d’imposta 2018.

        Tema n. 17: Il candidato proceda, commentandoli brevemente, ai calcoli necessari alla compilazione del prospetto di liquidazione di un modello 730/2019

        Tema n. 18: Il candidato presenti il quadro RN della dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta 2018 di un contribuente persona fisica

        Tema n. 19: Il candidato, premessi brevi cenni alla dichiarazione delle persone fisiche, rediga il quadro RG (reddito di impresa in contabilità semplificata) del modello Redditi persone fisiche 2019

        Tema n. 20: Il candidato calcoli il reddito imponibile di un professionista per l’anno 2018

        Tema n. 21: Il candidato accenni alla disciplina fiscale dei cd. beni ad uso promiscuo ai fini delle imposte sui redditi, soffermandosi sui costi relativi ai mezzi di trasporto, e successivamente compili il quadro RE del modello Redditi 2019 di un professionista

        Tema n. 22: Il candidato, dopo aver accennato alle disposizioni dettate dal D.Lgs. 241/97 in materia di versamento unitario e compensazione e al modello F24, dica degli effetti della sua introduzione sugli adempimenti periodici dei datori di lavoro e rediga un F24 con dati a scelta, prevedendo un esempio di compensazione e uno di rateazione

        Tema n. 23: Il candidato, dopo aver esposto la disciplina relativa all’imposta municipale propria (IMU) proceda al calcolo della stessa e alla compilazione del modello F24 relativo al versamento d’acconto per l’anno 2019

        Tema n. 24: Il candidato illustri in modo sintetico quali sono gli elementi che caratterizzano il prospetto di busta paga e predisponga un cedolino

        Tema n. 25: Il candidato illustri in modo sintetico il trattamento economico del congedo di maternità e del congedo parentale e predisponga il cedolino paga di una lavoratrice dipendente all’ottavo mese di gravidanza in congedo di maternità per l’intero mese