La cooperazione internazionale in materia di assistenza giudiziaria penale Lex15 - Edizioni Simone

La cooperazione internazionale in materia di assistenza giudiziaria penale

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/vlex15.jpg

Alla luce del D.Lgs. 3 ottobre 2017, n. 149 (Disposizioni di modifica del Libro XI c.p.p. in materia di rapporti giurisdizionali con autorità straniere) • Fonti internazionali ed interne • Convenzione di Mutua Assistenza Penale (MAP) • Commento organico alle norme del Libro XI c.p.p. • Ordine Europeo di Indagine (OEI) • Squadre investigative comuni • European Pubblic Prosecutor's Office (EPPO - Ufficio del Pubblico Ministero europeo) - Tabelle di raffronto tra gli articoli del Libro XI c.p.p. ante e post D.Lgs. 159/2017

Autori

  • Anno Edizione: 2017
  • Formato: 21 x 30
  • Pagine: 176
  • Codice: Lex15
  • Isbn: 9788891415844
  • Prezzo: € 21,00
  • Prezzo Scontato: € 19.95
  • Disponibile anche in formato ebook

  • Isbn PDF: 9788824428903
  • Prezzo PDF: € 14,49
  •  

    • Tabelle di raffronto tra gli articoli del Libro XI c.p.p. ante e post D.Lgs. 159/2017
     
     
    • Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.

      • Con il D.Lgs. 3 ottobre 2017, n. 149 è stata approvata la Riforma del Libro XI del c.p.p. in materia di rapporti giurisdizionali con autorità straniere.

        Il decreto legislativo contiene modifiche alla normativa in materia di assistenza giudiziaria, in tema di cooperazione penale internazionale volta a disciplinare la raccolta delle prove.

        La riforma del Libro XI, oltre che per adeguare l’apparato normativo di assistenza giudiziaria a fronte di una criminalità organizzata sempre più transnazionale, costituisce una priorità anche in relazione alle significative modifiche alla disciplina dell’assistenza giudiziaria penale introdotte a livello di Unione europea, essenzialmente finalizzate all’acquisizione probatoria.

        L’intervento intende sia rafforzare la cooperazione giudiziaria penale all’interno dell’Unione sia regolare i rapporti con le autorità giudiziarie dei Paesi extra UE con i quali sono in vigore plurime convenzioni e accordi internazionali; i rapporti con tali Paesi andranno, infatti, regolamentati in maniera diversa rispetto a quelli con i Paesi membri dell’Unione europea.

        Va ribadito in questa sede il carattere sussidiario della riformata disciplina del Libro XI.

        Nei rapporti con i Paesi dell’Unione europea si applicano prioritariamente le norme dei Trattati (Trattato sull’Unione europea e Trattato sul funzionamento dell’Unione) e dei relativi atti normativi di attuazione nonché, se tali norme mancano o non dispongono diversamente, le convenzioni internazionali e le norme di diritto internazionale generale.

        Nei rapporti con Paesi che non facciano parte dell’Unione europea si applicano prioritariamente le norme delle convenzioni internazionali in vigore per lo Stato e le norme di diritto internazionale generale.

        Nei rapporti con Paesi diversi, manchino le norme indicate o non sia diversamente disposto, si applica il Libro XI c.p.p.

      • Premessa

        1 La disciplina delle fonti internazionali ed interne

        2 La legge delega n. 149 del 2016

        3 Il decreto legislativo 3 ottobre 2017, n. 149

        4 Il decreto legislativo 21 giugno 2017, n. 108

        5 Le squadre investigative comuni

        6 La procura europea

        Tabelle di raffronto tra gli articoli del Libro XI c.p.p. in materia di rapporti giurisdizionali con autorità straniere, ante e post D.Lgs. 3 ottobre 2017, n. 149

        Appendice normativa

      • RAFFAELE MARINO



        In magistratura dal 1978, ha svolto le funzioni di Pretore, Giudice Istruttore, GIP, P.M. e giudice.



        Ha coordinato numerose indagini sulla criminalità organizzata transfrontaliera relative al traffico internazionale di esseri umani, di stupefacenti e di merci falsificate. È autore di numerose pubblicazioni nelle materie del diritto e della Procedura Penale, di Ordinamento Giudiziario anche con specifico riferimento al tema della formazione e di Pubblico Impiego: in particolare è commentatore da anni di una apprezzata edizione del codice penale e del codice di procedura penale corredati con la giurisprudenza della cassazione.



        È stato docente nelle suddette materie penalistiche presso le scuole di specializzazione per le professioni legali delle Università di Napoli Federico II, Suor Orsola e seconda Università, nonché componente del comitato direttivo della Scuola Superiore della Magistratura.



        Ha maturato significative esperienze in tema di cooperazione internazionale e di conoscenza dei sistemi giudiziari degli altri paesi U.E., avendo svolto numerose rogatorie all’estero in Francia, in Portogallo, in Olanda, in Ecuador, in Germania, in Slovenia, in Romania e ha partecipato a numerosi meeting presso la sede di Eurojust a Bruxelles e a L’Aja, a Lione presso la sede di Europol e a progetti di cooperazione con la Macedonia e la Romania.