La Riforma della Crisi di Impresa Lex18 - Edizioni Simone

La Riforma della Crisi di Impresa

abstract

Edizioni Simone

http://img.edizionisimone.it/catalogo/vlex18.jpg

D.Lgs. 12 gennaio 2019, n. 14 (Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza) • Procedure di allerta • Strumenti negoziali di regolazione della crisi • Sovraindebitamento • Concordato preventivo • Insolvenza del gruppo

Autori

  • Anno Edizione: 2019
  • Formato: 21 x 29,5
  • Pagine: 128
  • Codice: Lex18
  • Isbn: 9788891419446
  • Prezzo: € 20,00
  • Disponibile anche in formato ebook

  • Isbn PDF: 9788891490346
  • Prezzo PDF: € 13,99
  •  

     
     
    • Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.

      • Il libro nasce dalla necessità di effettuare, a ridosso della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Legislativo 12-1-2019, n. 14, una “prima lettura” delle norme relative agli strumenti di regolazione della crisi e dell’insolvenza, sui quali il legislatore maggiormente confida per la riuscita della riforma. Questi sono il piano attestato di risanamento, gli accordi di ristrutturazione del debito, la procedura da sovraindebitamento e il concordato preventivo oltre, ovviamente, alla nuova procedura dell’allerta e composizione assistita della crisi. Il volume è corredato di un’Appendice normativa che riporta le norme del D.Lgs. 14/2019 che sono state oggetto di trattazione. Tra i contenuti più rilevanti si segnalano: Introduzione del nuovo istituto dell’allerta; Procedimento unitario per l’accesso alle procedure di regolazione della crisi o dell’insolvenza; Piani attestati di risanamento e accordi di ristrutturazione dei debiti Procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento; Concordato preventivo; Regolazione della crisi o insolvenza del gruppo.

      • Premessa

        Struttura del Codice

        PARTE I

        DISPOSIZIONI GENERALI E DI CARATTERE PROCESSUALE

        PROCEDURE DI ALLERTA

        PROCEDURE DI REGOLAZIONE DELLA CRISI E DELL’INSOLVENZA

        Capitolo 1 Ambito di applicazione e definizioni

        1 Nozione di debitore

        2 Definizione di stato di crisi e di insolvenza

        3 Obblighi dei soggetti che partecipano alla regolazione della crisi o dell’insolvenza

        4 Economicità delle procedure e prededucibilità dei crediti

        5 Trattazione unitaria delle domande di regolazione della crisi o insolvenza

        6 Durata massima delle misure protettive

        7 Sospensione feriale dei termini e patrocinio legale

        8 Comunicazioni telematiche

        9 Giurisdizione Internazionale

        Capitolo 2 Allerta e composizione assistita della crisi

        1 Definizioni, finalità e soggetti dell’Istituto di allerta e composizione assistita della crisi

        2 Soggetti che hanno obblighi di segnalazione degli indizi di crisi così da attivare la procedura di allerta

        A Gli organi di controllo societari

        B I creditori pubblici qualificati

        3 Doveri dell’imprenditore/organo amministrativo e effetti dell’inefficace risposta dell’imprenditore

        4 Effetti della mancata segnalazione all’Organismo di composizione

        5 Organismo di composizione della crisi: nozione

        6 Compiti dell’Organismo di composizione della crisi e caratteristiche dei suoi componenti

        7 Audizione del debitore

        8 Composizione della crisi

        9 Conclusione del procedimento e eventuale segnalazione al Pubblico ministero

        10 Misure protettive

        11 Misure premiali

        Capitolo 3 Giurisdizione italiana e competenza

        1 Premessa

        2 Giurisdizione italiana

        3 Competenza per materia e territorio e trasferimento del COMI

        4 Disposizioni in materia di competenza

        5 Conflitti di competenza e salvezza degli effetti

        6 Competenza sulle azioni che derivano dall’apertura delle procedure di liquidazione

        Capitolo 4 Regolazione degli effetti della cessazione dell’attività e della morte del debitore

        1 Cessazione dell’attività del debitore

        2 Apertura della liquidazione giudiziale del debitore defunto, morte del debitore ed eredità giacente

        Capitolo 5 Iniziativa e procedimento unitario per l’accesso alle procedure di regolazione della

        crisi o dell’insolvenza

        1 Iniziativa per l’accesso alle procedure concorsuali

        2 Procedimento unitario per l’accesso alle procedure di regolazione della crisi o dell’insolvenza

        3 Domanda di accesso alla procedura

        4 Obblighi del debitore che chiede l’accesso a una procedura regolatrice della crisi o dell’insolvenza

        5 Istruttoria sui debiti risultanti dai pubblici registri nei procedimenti per l’apertura della liquidazione giudiziale o del concordato preventivo

        6 Rinuncia alla domanda

        PARTE II

        STRUMENTI DI REGOLAZIONE DELLA CRISI

        Capitolo 6 Piani attestati di risanamento • Accordi di ristrutturazione dei debiti • Convenzioni

        di moratoria

        1 Premessa

        2 Piani attestati di risanamento

        3 Accordi di ristrutturazione dei debiti

        4 Domanda di accesso “in bianco” o “con riserva” ovvero “graduato” al giudizio per l’omologazione dell’accordo di ristrutturazione attraverso la concessione giudiziale del termine

        5 Effetti della domanda di accesso al giudizio per l’omologazione degli accordi di ristrutturazione

        6 Accordo di ristrutturazione del debito — modifiche dell’accordo e del piano — coobbligati e soci illimitatamente responsabili

        7 Accordi di ristrutturazione dei crediti agevolati

        8 Accordi di ristrutturazione ad efficacia estesa

        9 Finanziamenti prededucibili autorizzati prima dell’omologa di un accordo di ristrutturazione dei debiti e in esecuzione dello stesso

        10 Finanziamenti prededucibili dei soci

        11 Convenzioni di moratoria

        12 Omologa dell’accordo di ristrutturazione

        13 Impugnazioni

        14 Effetti della revoca dell’omologazione dell’accordo di ristrutturazione

        15 Misure cautelari e protettive e procedimento per la loro adozione

        16 Risoluzione dell’accordo di ristrutturazione

        Capitolo 7 Procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento

        1 Premessa

        2 Procedure familiari e procedure collegate

        3 Organismi di composizione della crisi. OCC

        4 Il piano di ristrutturazione dei debiti del consumatore

        5 Relazione dell’OCC, requisiti del piano e condizioni soggettive ostative

        6 Omologazione del piano e sua esecuzione

        7 Revoca dell’omologazione e conversione della procedura di sovraindebitamento del debitore consumatore in liquidazione controllata

        8 Concordato minore: proposta e domanda

        9 Relazione dell’OCC e inammissibilità della domanda

        10 Procedimento

        11 Adesione alla proposta di concordato minore e omologazione

        12 Esecuzione del concordato minore e risoluzione

        13 Revoca dell’omologazione del concordato minore

        14 Conversione del concordato minore in liquidazione controllata

        15 Liquidazione controllata del sovraindebitato: domanda e apertura della procedura

        16 Concorso di procedure

        17 Inventario - elenco dei creditori - formazione del passivo - azioni recuperatorie

        18 Esecuzione del programma di liquidazione - riparto - chiusura della procedura e creditori posteriori

        19 Esdebitazione di diritto

        20 Debitore meritevole e sua esdebitazione (art. 283)

        Capitolo 8 Concordato preventivo

        1 Premessa

        2 Accesso al concordato preventivo attraverso la concessione giudiziale del termine – notifica del decreto di concessione e revoca del termine (artt. 44-45)

        3 Effetti della domanda di accesso al concordato preventivo

        4 Apertura del concordato preventivo

        5 Concordato preventivo in continuità e liquidatorio: distinzione

        6 Concordato in continuità: principi generali - caratteristiche del piano (artt. 84-87) – disposizioni speciali (art. 95)

        7 Concordato liquidatorio (artt. 114-115)

        8 Presupposti generali per l’accesso alle procedure di concordato in continuità e liquidatorio art. 85-87

        9 Relazione del professionista indipendente

        10 Proposte concorrenti: art. 90

        11 Offerte concorrenti: art. 91

        12 Effetti della presentazione della domanda di concordato preventivo: art. 94

        13 Contratti pendenti: il caso particolare del mutuo bancario

        14 Crediti prededucibili - finanziamenti prededucibili autorizzati prima dell’omologa del concordato preventivo o in esecuzione dello stesso - finanziamenti prededucibili dei soci

        15 Il Commissario Giudiziale (artt. 97-109-110-111)

        16 Voto nel concordato preventivo e ammissione provvisoria dei crediti contestati

        17 Maggioranza per l’approvazione del concordato preventivo

        18 Voto dei creditori muniti di pegno, ipoteca o privilegio

        19 Creditori esclusi dal voto

        20 Adesioni alla proposta di concordato preventivo e mancato raggiungimento delle maggioranze

        21 Omologazione del concordato preventivo e sua chiusura

        22 Impugnazione della sentenza d’omologa e sospensione dell’accordo: artt. 51-52

        23 Effetti della revoca dell’omologazione del concordato preventivo

        24 Misure cautelari e protettive e relativo procedimento

        25 Effetti del concordato per i creditori

        26 Risoluzione e annullamento del concordato

        27 Riduzione o perdita del capitale della società in crisi

        28 Trasformazione, fusione o scissione

        29 Norme applicabili dalla domanda di accesso al concordato preventivo

        Capitolo 9 Regolazione della crisi o insolvenza del gruppo

        1 Premessa

        2 Definizione di gruppo di imprese

        3 Concordato, accordi di ristrutturazione e piano attestato di gruppo

        4 Giurisdizione e competenza

        5 Contenuto del piano o dei piani di gruppo

        6 Procedimento di concordato di gruppo

        7 Omologa del concordato preventivo e dell’Accordo di ristrutturazione

        Appendice normativa D.Lgs.12 gennaio 2019, n. 14. – Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155 (Articoli estratti