Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XX, pag. 368 € 22,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXI, pag. 288 € 20,00</span> 516/1 Codice breve dell'Unione Europea (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 2208 € 26,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VII, pag. 320 € 19,00</span> 516 Codice del Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 992 € 34,00</span> 339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span> 207/1 Elementi di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 208 € 12,00</span>
Obiettivi comunitari
Obnova
Occupazione
OCM
OCSE
Odysseus
OECE
OEDT
Office pour la Lutte Anti Fraudes
Oisin
OLAF
Ombudsman europeo
OMC
ONG
ONP
ONU
Open Network Provision
Operazioni di mercato aperto
Opting out
Ora legale
Ordine pubblico
Organizzazione Comune di Mercato
Organizzazione delle Nazioni Unite
Organizzazione Europea per la Cooperazione Economica
Organizzazione internazionale
Organizzazione Mondiale del Commercio
Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico
Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa
Organizzazione sovranazionale
Organizzazioni Non Governative
Orientamenti in materia di occupazione
Ortelius
OSCE
Osservatorio delle politiche volte a combattere l’esclusione sociale
Osservatorio delle pensioni complementari
Osservatorio europeo dei fenomeni razzisti e xenofobi
Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze
Osservatorio europeo delle politiche familiari nazionali
Osservatorio europeo delle relazioni industriali
Osservatorio europeo dell’audiovisivo
Osservatorio europeo dell’occupazione
Osservatorio europeo per le piccole e medie imprese
Osservatorio europeo sull’invecchiamento e sulle persone anziane
Osservazione
Ostacoli tecnici agli scambi
Ouverture
Overbooking




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Patto Andino

È l’organizzazione regionale che comprende i paesi dell’America Latina (v.) firmatari dell’accordo di Cartagena, istitutivo del Patto: Bolivia, Ecuador, Perù e Venezuela.
L’Unione Europea ha siglato con il Patto Andino, il 23 aprile 1993, un accordo quadro di cooperazione il cui obiettivo fondamentale è quello di instaurare la più vasta cooperazione tra le due organizzazioni, senza escludere a priori alcun settore.
I campi disciplinati dall’accordo, ricomprendono tutti i settori degli scambi commerciali, degli investimenti, dei finanziamenti e della tecnologia, pur nel rispetto delle peculiarità nazionali e della peculiare situazione dei paesi in via di sviluppo (v. PVS); in particolar modo, nelle loro relazioni commerciali, le parti contraenti adottano la clausola della nazione più favorita (v.), conformemente a quanto stabilito nell’ambito del GATT (v.). In tutti i settori, inoltre, sono previsti incontri, seminari, conferenze volti alla diffusione e allo scambio di conoscenze, tecnologie, know-how etc.
L’accordo del 1993 prevede anche l’istituzione di una Commissione mista, quale organo responsabile del controllo del corretto funzionamento dell’accordo e del coordinamento delle attività avviate nel suo ambito.
I rapporti tra gli Stati membri dell’Unione europea e quelli del Patto Andino sono andati sviluppandosi nel corso degli anni, ampliando ulteriormente i settori di collaborazione e concretizzandosi nella Dichiarazione congiunta sul dialogo politico siglata a Roma il 30 giugno 1996.
La Dichiarazione mira a sviluppare un’ampia collaborazione, attraverso riunioni a livello ministeriale, soprattutto nel settore della lotta contro la droga (v.) e contro il riciclaggio dei proventi delle attività illecite (v. Lotta contro il riciclaggio di denaro).