Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/1 I quaderni del praticante Avvocato - Diritto del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IX, pag. 336 € 17,00</span> 341 Concorsi nei Centri per l'impiego e Agenzie Regionali per il Lavoro - Manuale per la preparazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 800 € 34,00</span> 1 Manuale di Diritto del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXXVII, pag. 592 € 30,00</span> 62/1 Prima Prova scritta Consulente del Lavoro - Diritto del Lavoro e Legislazione Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XVIII, pag. 368 € 32,00</span> 62 Manuale del Consulente del Lavoro <br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIV, pag. 1536 € 60,00</span> 509 Codice del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XVIII, pag. 2000 € 49,00</span> 62/2 Seconda prova scritta Consulente del Lavoro - Diritto Tributario<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XVII, pag. 432 € 33,00</span>
Maastricht
Macchiatico
Mafia
Magazzini generali
Maggioranza
Maggiore età
Maggioritario
Magistrato delle acque
Magistratura
Mala fede
Mala fides superveniens non nocet
Malitia supplet aetatem
Maltrattamenti
Mancia
Mandato
Manifestazione del pensiero
Manipolazione genetica
Manomorta
Mansioni
Mantenimento
Manutenzione
Marchio
Mare territoriale
Marketing
Massa ereditaria
Massima giurisprudenziale
Massimario
Massoneria
Mater semper certa est, pater numquam
Maternità
Matrimonio
Maxi-processo
Mediazione
Medico
Membri del Parlamento
Memorie
Mercato del lavoro
Merchandising
Mercuriale
Merito della causa
Messa in mobilità
Metodo democratico
Mezzadria
Mezzi di prova
Mezzi di ricerca delle prove
Millantato credito
Minaccia
Minicooperative
Minimi tabellari
Minimo salariale
Ministero
Ministro
Minoranze etniche e linguistiche
Minore età
Minori
Misuratori fiscali
Misure
Mobbing
Mobilità
Modelli
Modello
Modi di acquisto della proprietà
Modus (o onere)
Molestia
Molestie sessuali sul luogo di lavoro
Monarchia
Monitorio
Monopolio
Monte Titoli
Mora
More uxorio
Morte
Mortis causa
Motivo
Movimenti di liberazione nazionale
Mozione
Multa
Multa penitenziale
Multinazionale
Multiproprietà
Municipi
Mutatio libelli
Mutua assicuratrice
Mutuo


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Liste di collocamento (d. lav.)
Liste ove venivano inseriti nominativamente i lavoratori in cerca di prima o nuova occupazione, soppresse con il D.Lgs. 297/2002.
Requisiti per la iscrizione nelle (—) erano la residenza nel Comune di iscrizione, l'età professionale, l'idoneità fisica (per alcuni lavori particolari), il possesso del libretto di lavoro o del certificato sostitutivo.
L'iscrizione nelle (—) costituiva un atto amministrativo dovuto legato al semplice accertamento dell'esistenza dei requisiti di legge.
Le iscrizioni dovevano essere eseguite secondo l'ordine di presentazione della richiesta e distinte in classi.
Nel sistema di collocamento basato sulla richiesta numerica da parte dell'impresa agli uffici pubblici, le (—), consentendo la creazione di graduatorie di lavoratori inoccupati o disoccupati, assolvevano una funzione fondamentale nel processo di avviamento al lavoro.
Con il D.P.R. 442/2000 sono stati introdotti nuovi strumenti operativi, quali:
— l'elenco anagrafico informatico, tenuto dai centri per l'impiego, in cui sono iscritte, a richiesta dell'interessato, le persone inoccupate, disoccupate o occupate ma in cerca di altro lavoro;
— le schede professionali, sostitutive del libretto di lavoro.
La soppressione di tutto il vecchio impianto normativo è avvenuta con il D.Lgs. 297/2002, che ha abrogato: le disposizioni relative al libretto di lavoro, ora sostituito dalle schede professionali; la precedente normativa relativa al collocamento, con particolare riguardo al regime di monopolio pubblico delle liste di collocamento, ora sostituite dagli elenchi anagrafici, e alle procedure di richiesta nominativa per l'assunzione dei lavoratori; il divieto di intermediazione e interposizione nei rapporti di lavoro; l'obbligo di riservare il 12% delle assunzioni alle c.d. fasce deboli e le disposizioni relative all'assunzione diretta (art. 9bis L. 608/1996).