Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Sacra rota
Sacro romano impero
Sagibarones
Salii
Salmanno
Salvio Giuliano
Santo Uffizio
Sàssoni
Savigny Friedrich Carl von
Savoia
Scabini
Scandinavi
Schiatta
Scriniarius
Sculdascio
Scuola di Bologna
Scuola di Pavia
Scuola storica
Segretari di Stato
Sententiae receptae (o Sententiarum ad filium libri quinque)
Shadow cabinet
Signorie
Simonia
Sinibaldo de’ Fieschi
Siniscalco
Sinistra hegeliana
Sippe
Sistema curtense
Solicitor
Sostituzione fedecommissaria
Sovranità
Sovranità popolare
Speculum iuris
Sperrklausel
Spinoza Baruch
Sponsio
Star chamber
Stare decisis
Stati generali
Stato assoluto
Stato della Chiesa
Stato democratico
Stato di diritto
Stato di polizia
Stato federale
Stato liberale
Stato per ceti
Stato pontificio (o Stato della Chiesa)
Statutari
Statute Law
Statuti comunali
Statuto albertino
Stipulàtio
Stiria
Storia del diritto europeo
Storia del diritto italiano
Stratega
Studium
Summa
Summa Codicis Azzonis
Summa Perusina
Summa Trecensis
Sundrio
Svevi
Svevia



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Sovranità popolare

Alle origini della vicenda dello Stato moderno, la suprema potestà di governo era attribuita ad una persona fisica, il monarca assoluto [vedi Stato assoluto]. Successivamente al sovrano in carne ed ossa subentrò la compagine statale, cui venne riconosciuta la personalità giuridica e la titolarità della sovranità [vedi]. La teoria della sovranità nazionale si sovrappose a questa concezione senza, tuttavia, incrinarla, in quanto la Nazione si risolveva interamente nello Stato.
L’articolo 1 della Costituzione italiana, che attribuisce la titolarità e l’esercizio della sovranità al popolo, pur nelle forme e nei limiti previsti dalla Costituzione e dalle leggi, innova profondamente questa tradizione e costringe i giuristi a rivedere criticamente il dogma della sovranità statale. Come può, infatti, la suprema potestà di governo risiedere nel popolo e negli apparati dello Stato?
Una soluzione potrebbe essere quella di considerare il popolo (o meglio la parte attiva di esso che gode della capacità elettorale, vale a dire il corpo elettorale) come organo dello Stato, destinato a soddisfare l’interesse di quest’ultimo alla regolare e periodica rinnovazione di alcuni suoi organi. In realtà, l’interesse cui mira il corpo elettorale è proprio della collettività e di ciascun elettore, non dello Stato, in quanto consiste nell’attribuire agli organi statali, direttamente o mediatamente, una legittimazione popolare, dando piena attuazione al principio democratico. Del resto, la funzione elettorale è solo uno dei momenti della (—), che si estrinseca anche in istituti di democrazia diretta (referendum, iniziativa legislativa popolare) e nell’esercizio dei diritti di partecipazione e delle libertà riconosciute ai cittadini come singoli e all’interno delle formazioni sociali cui appartengono.
In quest’ottica, non può meravigliare che la dottrina arrivi a considerare lo Stato-apparato come strumento del popolo, come uno dei modi, certamente il più rilevante, attraverso cui esso esercita la sovranità.