Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
504/4 Codice Civile e di Procedura Civile Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXXIII, pag. 1664 € 25,00</span> 511/1 Quattro Codici Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVIII, pag. 1824 € 26,00</span> C100 Codice Civile (C1) + Codice Penale (C3) - Annotati con la Giurisprudenza<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 3520 + 1984 € 126,00</span> C1 Codice Civile Commentato - Annotato con la Giurisprudenza + Appendice di aggiornamento novembre 2020<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXII, pag. 3456 € 72,00</span> 504/1 Codice Civile Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XLI Settembre, pag. 1728 € 16,00</span> E1/A Codice Civile Esplicato minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXI Settembre, pag. 1472 € 22,00</span>
Ebbrezza
Eccessiva onerosità
Eccesso di potere
Eccezione
Economicità
Editio actionis
Edizione
Effetti del negozio
Effetti penali della condanna
Effetto cambiario
Efficacia
Eguaglianza
Electio amici
Elettorato
Elettrodotto
Elezione di domicilio
Elezioni
Elisione dell’imposta
Elusione fiscale
Emancipazione
Embargo
Emblema
Emendamento
Emendatio libelli
Emigrazione
Emptio non tollit locatum
Emptio rei speratae
Emptio spei
Emulazione
Energia
Enfiteusi
Engineering
Ente di fatto
Ente morale
Ente non profit
Ente pubblico
Entrata in vigore della legge
Equa riparazione
Equità
Equo canone
Erede
Eredità
Erga omnes
Ergastolo
Errore
Errore giudiziario
Errores in iudicando e in procedendo
Esame contabile
Esame delle parti
Esame di Stato
Escussione
Esdebitazione
Esecutivo
Esecutore testamentario
Esecutorietà
Esecuzione
Esecuzione forzata
Esecuzione penale
Esenzione fiscale
Esercizio sociale
Esimenti
Esperimenti giudiziali
Esposto
Espromissione
Espropriazione forzata
Espropriazione per pubblica utilità
Espulsione dello straniero
Esternazione
Estimatoria
Estimatorio
Estorsione
Estradizione
Estromissione dal processo
Eutanasia
Evasione fiscale
Evidenza pubblica
Evizione
Ex nunc, ex tunc
Exceptio doli
Exequatur
Exit poll
Extracomunitari
Extrapetizione
Extraterritorialità


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Assenza (d. civ.)
È una situazione di diritto che si verifica quando la scomparsa di una persona si protrae per un certo periodo di tempo stabilito dalla legge. Ai sensi dell'art. 49 c.c. trascorsi due anni dal giorno in cui risale l'ultima notizia, i presunti successori legittimi e chiunque ragionevolmente creda di avere sui beni dello scomparso diritti dipendenti dalla morte di lui, possono domandare al tribunale competente che ne sia dichiarata l'assenza. L'(—) viene dichiarata con sentenza; la competenza è del tribunale dell'ultimo domicilio o dell'ultima residenza dell'assente.
La dichiarazione di (—) determina l'apertura del testamento e consente a coloro che sarebbero eredi testamentari o legittimi la possibilità di domandare l'immissione nel possesso temporaneo dei beni, con la conseguente possibilità di esercitarne temporaneamente i diritti.
L'(—) cessa:
— con l'accertamento della morte dell'assente;
— con la dichiarazione di morte presunta;
— col ritorno dell'assente o con la prova che egli è vivente; in tal caso è ripristinato ogni diritto dell'assente e cessano gli effetti della dichiarazione di (—).
Procedimento per la dichiarazione di () (d.proc. civ.)
Il procedimento per la dichiarazione di (—) è disciplinato dagli artt. 721 ss. c.p.c. che lo collocano tra i procedimenti in materia di famiglia e di stato delle persone. L'opinione prevalente ritiene che esso abbia natura di volontaria giurisdizione, pur presentando taluni caratteri propri del giudizio di cognizione.
La domanda si propone con ricorso al Tribunale del luogo dell'ultimo domicilio o dell'ultima residenza dell'assente. Il relativo iter si svolge nelle forme proprie del procedimento in camera di consiglio, ma si conclude con sentenza, cioè con un provvedimento che è tipico del processo di cognizione, idoneo, in quanto tale, a passare in giudicato [Cosa giudicata] e soggetto ai normali rimedi impugnatori.
L'intera procedura si svolge, a pena di nullità, con la partecipazione del P.M. (v. art. 70 n. 3 c.p.c.).