Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
200 Elementi di Economia Politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 XI, pag. 256 € 10,00</span> PK14/1 Istituti Tecnici - Terzo anno Economia aziendale 1<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 II, pag. 192 € 8,00</span> PK14/2 Istituti Tecnici - Quarto anno Economia aziendale 2<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 192 € 8,00</span> PK18 Istituti Tecnici - Economia politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 192 € 8,00</span> IC2 TFA A45 (ex A017) Scienze Economico Aziendali - Teoria e Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 , pag. 752 € 30,00</span> IC1 TFA A46 (ex A019) Scienze Giuridiche ed Economiche - Teoria e Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 , pag. 816 € 32,00</span> 44/10 Manuale di Economia Politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 V, pag. 464 € 23,00</span>
Early warning system
ECA
Eccedenza
Eccesso di domanda
Eccesso di offerta
Eckstein, Otto
Eco-auditing
Ecofin
Econometria
Economia aperta
Economia chiusa
Economia collettivista
Economia contadina
Economia corporativa
Economia del benessere
Economia dell'offerta aggregata
Economia delle donazioni
Economia di baratto
Economia di comando
Economia di guerra
Economia di mercato
Economia di Robinson Crusoe
Economia illegale
Economia informale
Economia mista
Economia monetaria
Economia non osservata
Economia normativa
Economia politica
Economia positiva
Economia pubblica
Economia socialista
Economia sommersa
Economia volgare
Economic Community of West African States
Economic Cooperation Administration
Economie di scala
Economie esterne
ECOWAS
ECU
Edgeworth, Francis Ysidro
Edgeworth-Marshall
Effetti economici delle imposte
Effetto
Effetto a cascata
Effetto aggancio
Effetto alone
Effetto Averch-Johnson
Effetto d'imitazione
Effetto d'immobilizzo
Effetto di annuncio
Effetto dimostrazione
Effetto Duesenberry
Effetto J
Effetto Keynes
Effetto King
Effetto paratasse
Effetto Pigou
Effetto reddito
Effetto ricchezza
Effetto Roosa
Effetto sostituzione di Hicks
Effetto sostituzione di Slutsky
Effetto Tanzi-Olivera
Efficacia
Efficienza
Efficienza allocativa
Efficienza marginale del capitale
Efficienza produttiva
Efficienza statistica
Efficienza X
EFTA
Einaudi, Luigi
Elaborazione dei dati
Elasticità
Elasticità dell'offerta
Elasticità della domanda
Elasticità incrociata
Elasticità inversa, regola della
Eliminazione senza costo
Elisione dell'imposta
Elusione fiscale
EMA
Embargo
Emissione del debito pubblico
Emissione di moneta
Emissione, istituto di
Enclave
Enclosure
Engel, Christian Lorenz
Engel, legge di
Ente creditizio
Ente di gestione
Ente di settore
Ente no-profit
Ente pubblico
Ente pubblico economico
Ente pubblico locale
Entire agreement
Entrata
Entrate extratributarie
Entrate pubbliche
Entrate tributarie
Entrepôt
Entropia di Shannon
Eonia
Equazione dello scambio
Equazione di Cambridge
Equazione di Hall
Equazione di Slutsky
Equazioni simultanee
Equilibrio cooperativo
Equilibrio del consumatore
Equilibrio del mercato
Equilibrio della bilancia dei pagamenti
Equilibrio di impresa
Equilibrio di Nash
Equilibrio di portafoglio
Equilibrio di sottoccupazione
Equilibrio economico
Equilibrio economico dinamico
Equilibrio economico generale
Equilibrio economico parziale
Equilibrio economico statico
Equilibrio non cooperativo
Equilibrio walrasiano
Equiprobabilità
Equità orizzontale
Equità verticale
Equivalenza ricardiana
Erario
Erosione della base imponibile
ERP
Error profile
Errore
Errore campionario
Errore del I tipo
Errore del II tipo
Errore di rilevazione
Errore extracampionario
Errore quadratico medio
Errori ed omissioni
Esenzione fiscale
Esercito industriale di riserva
Esponenziale
Esportazioni
Esportazioni di capitale
Esternalità
Estrapolazione
Estrazione
Estrazione con ripetizione
Estrazione di titoli
Estrazione senza ripetizione
Età dell'oro
Eteroschedasticità
Euratom o CEEA
Euribor
Euro
Euro-11
Euro-12
EURO-MOT
Eurobbligazioni
Eurocheque
Euroclear
Eurodivise
Eurodollari
Euroequities
Euromercato
European currency unit
European free trade association
European Recovery Program
Euroscudi
Eurosim
Eurosistema
Eurostat
Evasione fiscale
Eventi incompatibili
Eventi indipendenti
Eventi necessari
Evento
Evento certo
Evento composto
Evento elementare
Evento impossibile
Ex ante
Ex opzione
Ex post
Ex-Im Bank
Exclave
Expenditure switching policies
Export-led recovery
Extraprofitto




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
582 Nuovo Dizionario Economico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Economico
Economia socialista

Sistema economico basato essenzialmente sull'abolizione della proprietà privata e della libera concorrenza, sostituita dalla proprietà statale o collettiva dei mezzi di produzione e dalla pianificazione economica (v.).
Il principale riferimento teorico dell'economia socialista è costituito dai principi politici ed economici elaborati da Karl Marx (v.) basati sulla affermazione che l'economia capitalistica è fondata sullo sfruttamento della classe lavoratrice da parte dei proprietari dei mezzi di produzione.
La prima e più importante realizzazione concreta dei principi marxiani si verificò con la rivoluzione sovietica del 1917, in cui il partito bolscevico, guidato da Lenin, conquistò il potere in Russia, per costruire uno Stato socialista.
Le prime fasi della rivoluzione furono contrassegnate da una forte confusione economica e sociale, ma già dal 1918 Lenin impose al Paese il comunismo di guerra, una politica economica e sociale fondata sulle requisizioni e sulle imposizioni, allo scopo di superare il caos rivoluzionario. Nel 1921 Lenin inaugurò, quindi, la Nuova Politica Economica (v. NEP) in cui le nazionalizzazioni e le requisizioni lasciavano il posto ad una parziale liberalizzazione economica. La NEP ebbe termine definitivamente tra il 1927 e il 1928 quando, morto Lenin, il suo successore, Stalin, impose una svolta politica ed economica allo Stato sovietico. Con il governo stalinista fu attuata la collettivizzazione coercitiva delle campagne, mentre tutte le energie del paese venivano concentrate nel processo di industrializzazione.
L'industrializzazione a tappe forzate dell'Unione sovietica fu realizzata attraverso una rigorosa pianificazione economica che, in seguito, divenne il carattere dominante dell'economia socialista in URSS come in altri Stati socialisti.
Dopo la seconda Guerra Mondiale, la Russia impose ai Paesi satelliti dell'Europa Orientale l'adozione del suo sistema politico ed economico. Attraverso la creazione del Comecon (v.), nel 1949, il modello sovietico fu esportato in Germania Est, Polonia, Ungheria, Romania, Bulgaria, e Cecoslovacchia. Ma, come accadeva in URSS, anche in questi Paesi l'economia socialista rivelò che lo stretto dirigismo si traduceva in un'eccessiva burocratizzazione e che i costi sociali del sistema erano comunque altissimi.
Una strada completamente diversa fu seguita dalla Jugoslavia, paese in cui il comunismo non era stato imposto dall'esterno ma si era affermato durante la Resistenza, ad opera del maresciallo Tito. Uscita nel 1948 dal blocco sovietico, a causa dei forti contrasti con Stalin, la Jugoslavia costruì un sistema economico basato sull'autogestione (v.) delle imprese da parte dei consigli di fabbrica, in un regime di libera concorrenza. Il modello jugoslavo, dunque, fu per molti anni una alternativa al modello sovietico, per tutti i paesi attratti dal sistema socialista.
Nell'epoca delle decolonizzazione, molti Stati che ottennero l'indipendenza adottarono le strutture socialiste, facendo riferimento al modello sovietico o a quello jugoslavo. Anche la Cina (in cui, fin dal 1949, Mao aveva imposto il comunismo) si pose, negli anni '60, come modello alternativo rispetto a quello sovietico, realizzando un sistema economico in cui, contrariamente a quanto era accaduto in URSS e negli Stati satelliti, il settore agricolo aveva la preminenza rispetto al settore industriale.
A seguito del crollo dei regimi comunisti in Unione Sovietica e nell'Europa orientale, gli unici paesi in cui sia ancora attuata una pianificazione socialista dell'economia sono la Cina e Cuba. Soprattutto nel primo, però, sono sempre più evidenti le aperture alla libera imprenditoria ed al sistema di mercato.