Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
65/1 Agente Immobiliare - Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VI, pag. 416 € 30,00</span> 69 Intermediario Assicurativo e Riassicurativo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 832 € 46,00</span> 57 Agenti in attività Finanziaria e Mediatori Creditizi<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VI, pag. 432 € 39,00</span> 65 Agente Immobiliare - Manuale completo con test di verifica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XII, pag. 736 € 46,00</span> FM208 Formulario commentato della Mediazione, della Conciliazione e dell'Arbitrato<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 Novità, pag. 352 € 36,00</span> 239/3maior Elementi Maior di Legislazione Bancaria<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II Ed., pag. 128 € 12,00</span> 341 Concorsi nei Centri per l'impiego e Agenzie Regionali per il Lavoro - Manuale per la preparazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 800 € 34,00</span> 510/1 Codice del DSGA - Raccolta Normativa per il concorso e la professione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 1184 € 54,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 327/1 Quiz per Impiegato negli Enti Locali con risposta commentata<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XVII, pag. 640 € 33,00</span> 90 Manuale di Biblioteconomia<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IX, pag. 544 € 34,00</span>
Maastricht
Macchiatico
Mafia
Magazzini generali
Maggioranza
Maggiore età
Maggioritario
Magistrato delle acque
Magistratura
Mala fede
Mala fides superveniens non nocet
Malitia supplet aetatem
Maltrattamenti
Mancia
Mandato
Manifestazione del pensiero
Manipolazione genetica
Manomorta
Mansioni
Mantenimento
Manutenzione
Marchio
Mare territoriale
Marketing
Massa ereditaria
Massima giurisprudenziale
Massimario
Massoneria
Mater semper certa est, pater numquam
Maternità
Matrimonio
Maxi-processo
Mediazione
Medico
Membri del Parlamento
Memorie
Mercato del lavoro
Merchandising
Mercuriale
Merito della causa
Messa in mobilità
Metodo democratico
Mezzadria
Mezzi di prova
Mezzi di ricerca delle prove
Millantato credito
Minaccia
Minicooperative
Minimi tabellari
Minimo salariale
Ministero
Ministro
Minoranze etniche e linguistiche
Minore età
Minori
Misuratori fiscali
Misure
Mobbing
Mobilità
Modelli
Modello
Modi di acquisto della proprietà
Modus (o onere)
Molestia
Molestie sessuali sul luogo di lavoro
Monarchia
Monitorio
Monopolio
Monte Titoli
Mora
More uxorio
Morte
Mortis causa
Motivo
Movimenti di liberazione nazionale
Mozione
Multa
Multa penitenziale
Multinazionale
Multiproprietà
Municipi
Mutatio libelli
Mutua assicuratrice
Mutuo


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Mediazione
Contratto di () (d. civ.)
Il codice civile definisce il mediatore come colui che, in posizione d'imparzialità, mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse in virtù di rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza.
Si tratta di un contratto a prestazioni corrispettive, che vincola il cliente del mediatore a corrispondergli la provvigione per il caso che questi lo metta in contatto con altri per la conclusione di affari.
Ai sensi dell'art. 1755 c.c., il pagamento della provvigione è subordinato alla conclusione (ma non anche al buon fine) dell'affare e all'esistenza di un nesso di causalità fra l'attività svolta dal mediatore e l'affare concluso.
Se il contratto non è concluso, il mediatore non ha diritto ad alcun compenso, ma solo al rimborso delle spese da parte di chi lo abbia incaricato. Il mediatore ha solo l'onere, e non l'obbligo, di svolgere l'attività interpositiva; tuttavia egli ha il dovere di comunicare alle parti tutte le circostanze a lui note che possono influire sulla conclusione dell'affare, consentendo così alle parti una più esatta valutazione in ordine alla convenienza ed alla sicurezza dell'operazione economica.
Il mediatore può anche non rivelare ad un contraente il nome dell'altro: in questo caso però risponderà in proprio, nei confronti della parte cui ha taciuto l'identità dell'altro contraente, dell'esecuzione del contratto.
() nei rapporti di lavoro (d. lav.)
Attività di promozione e controllo dell'incontro tra domanda e offerta di lavoro, fino a poco tempo fa svolta esclusivamente dallo Stato, mediante propri organi periferici, in regime di monopolio [Collocamento] e attualmente esercitata in regime concorrenziale da strutture pubbliche e operatori privati.
Una completa riforma del sistema della (—) è stato attuato con il D.Lgs. 276/2003, che ha riordinato lo svolgimento della (—) in regime concorrenziale da parte di soggetti pubblici e privati e predisposto, come necessario momento di coordinamento, il funzionamento della Borsa continua nazionale del lavoro.
La (—) degli uffici pubblici non è più operata dallo Stato, ma avviene a livello decentrato per effetto del D.Lgs. 469/97, con cui sono state conferite alle Regioni e agli enti locali le funzioni e i compiti in materia di mercato del lavoro.
Le Province svolgono le funzioni e i compiti relativi al collocamento, tramite strutture denominate centri per l'impiego, istituendo un'unica commissione provinciale per le politiche del lavoro, quale organo tripartito permanente di concertazione e di consultazione delle parti sociali in relazione alle attività e alle funzioni attribuite alla Provincia stessa.
Le Regioni hanno disciplinato con proprie leggi l'organizzazione amministrativa e le modalità di esercizio delle funzioni ad esse attribuite, determinando la sostituzione dei vecchi organismi di collocamento con nuove strutture amministrative.
Talune competenze in materia sono riservate allo Stato (ad esempio, la gestione del livello nazionale dell'Albo delle agenzie per il lavoro, il rilascio alle agenzie dell'autorizzazione ad operare, previa verifica dei requisiti previsti, e l'iscrizione nel predetto Albo etc.).
Le attività di (—), ampiamente intese, che possono essere svolte dai soggetti privati, distintamente o congiuntamente, sono articolate nelle seguenti tipologie (art. 2 D.Lgs. 276/2003):
— somministrazione di lavoro, ossia fornitura professionale di manodopera, a tempo indeterminato o a termine (ex lavoro temporaneo o interinale);
— intermediazione, ossia la tradizionale attività di mediazione tra domanda e offerta di lavoro, in passato svolta esclusivamente dagli uffici pubblici;
— ricerca e selezione del personale e supporto alla ricollocazione professionale.
Possono svolgere professionalmente tali attività operatori privati, denominati agenzie per il lavoro appositamente autorizzate e/o accreditate e iscritte in un apposito Albo, istituito presso il Ministero del lavoro, sulla base di specifici requisiti.
Possono operare, inoltre, ulteriori soggetti a condizione che la (—) non sia svolta con finalità di lucro e con l'obbligo della interconnessione alla Borsa continua nazionale del lavoro (ad esempio, le università pubbliche e private).