Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di ContabilitÓ e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 Ç 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 Ç 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 Ç 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 Ç 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 Ç 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 Ç 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 Ç 10,00</span> 17/2 Prepararsi per l'esame di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 160 Ç 8,00</span>
Namusa Aufidio
Narbonese
Nascit¨rus
NaturÓlia neg˛tii
Naturalis Historia
NaturÓlis ratio
Naufragium
NÓuta
Ne bis in idem
Nec vi nec clam nec precÓrio
Nefas
Negoti˛rum gŔstio
Neg˛tium aliŔnum
Negotium contra b˛nos m˛res
Negotium contra lŔgem
Neg˛tium imaginÓrium
Negotium in frÓudem lŔgis
Negotium ini¨stum
Negotium i¨ris honorÓrii
Neg˛tium mýxtum cum donati˛ne
Negotium pure fÓctum
Negozio giuridico
NŔmini res sua sŔrvit
NŔmo plus i¨ris in Ólium transfŔrre p˛test quam ýpse hÓbet
Nemo pro parte testatus pro parte intestatus decŔdere potest
Nemo res suas iactÓre prŠs¨mitur
Nepote, Cornelio
Nerazio Prisco
Nerone
Nerva
Nerva Cocceio (figlio)
Nerva Cocceio (padre)
Nexi
Nexi liberÓtio
NŔxum
Nexus
Nobýlitas equŔstris
Nobilitas senatoria
NolŔnti non fit donÓtio
N˛men arcÓrium (vel nomina arcaria)
N˛men bonum
Nomen gentilýcium
Nomen i¨ris
N˛men latinum
Nomen transscriptýcium (vel nomina transscripticia)
N˛men vŔrum
N˛mina chirographÓria
Nomina privilegiata
Nomina transscriptýcia
NominÓtio poti˛ris
Non lýquet
Non usus
Non usus servit¨tis
Norico
Norma agŔndi
Nota cens˛ria
Notýtia dignitÓtum
N˛va neg˛tia
Nova spŔcies
NovÓtio
NovŔllŠ Constituti˛nes
NovellŠ postheodosiÓnŠ
Novus IustiniÓnus C˛dex repetýtŠ prŠlecti˛nis
N˛xa
Noxa cÓput sŔquitur
N˛xŠ dedýtio
Nudum pactum
NullitÓ del negozio giuridico
Numa Pompilio
Numeriano
Numerus clÓusus
Numidia
N¨ncius
NuncupÓtio
NuncupÓtio herŔdis
Nuncupatio testamŔnti
N¨ndinŠ
N¨ntius
N¨ptiŠ



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico-Giuridico Romano
Etruschi

Popolo di origine incerta che secondo Erodoto sarebbe giunto in Italia dallĺAsia Minore. Alcuni studiosi moderni ipotizzano che gli (Ś) proverrebbero dallĺEuropa centrale.
Storici recenti ritengono che essi sarebbero i discendenti delle genti mediterranee che nel periodo neolitico si stanziarono sulla riva destra del Tevere. Essi abitarono, a partire dal IX sec. a.C., in Etruria [vedi].
Tra lĺVIII e il VII sec. a.C. furono il popolo pi¨ civile dĺItalia. Gli (Ś) erano organizzati in cittÓ-stato, governate da re (lucumoni). Le cittÓ etrusche rimasero indipendenti lĺuna dallĺaltra; ma si riunivano in confederazioni, specie quando erano minacciate da nemici esterni.
Le pi¨ importanti cittÓ etrusche furono Chiusi, Cortona, Orvieto, Perugia, Volterra, Populonia, Arezzo e Veio.
Gli (Ś) furono abili navigatori e divisero con i Cartaginesi il dominio del Tirreno, sancito dalla conquista della Corsica (vittoria di Alalia, metÓ del VI sec. a.C.).
Nel periodo di maggiore potenza (secc. VII-V a.C.) estesero il loro dominio alla pianura padana; conquistarono Roma (periodo dei Tarquini, gli ultimi tre re di Roma [vedi gens Tarquinia]) e si spinsero in Campania fino al golfo di Salerno. La decadenza degli (Ś) ebbe inizio con la cacciata dei Tarquini da Roma e lĺabbandono della Campania sotto la spinta dei Sanniti (424 a.C.).
Sconfitti a Nord dai Galli (V-IV sec. a.C.), battuti per mare da Gerone di Siracusa (474 a.C.), caddero infine sotto il dominio romano.
Il primo passo verso la sottomissione a Roma avvenne con la presa di Veio (396 a.C.), ad opera del dittatore Marco Furio Camillo [vedi], dopo un assedio durato dieci anni. Seguirono le conquiste di Tarquinia (357 a.C.), Cere (355 a.C.), Volsini (264 a.C.).
Gli (Ś) ottennero la cittadinanza romana con la guerra sociale del 90 a.C.