Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Baglivo
Bailo
Baiulo
Baldo degli Ubaldi
Balìa
Balivo
Bandinelli Rolando
Bando
Barbazza Andrea
Bargello
Barrister
Bartolismo
Bartolo da Sassoferrato
Bartolomeo da Capua
Bassiano Giovanni
Bavari
Beccaria Cesare
Belagines
Belleperche (Pierre de)
Beneficio
Bentham Jeremy
Berinzone
Bill
Bill of Rights
Bindungs wirkung
Bizantino [diritto]
Bizantino [impero]
Bodin Jean
Bolla
Bolla d’oro
Bonaparte Giuseppe
Bonaparte Luigi
Bonaparte Napoleone
Bonghi Ruggiero
Bonifacio VIII
Borbone
Borghesia
Borgogna
Brachylogus iuris civilis
Bracton Henry
Breve
Breve pontificio (o apostolico)
Breviario Ipponense
Breviario liturgico
Breviarum Alarici
Britannica
Buccellario
Budé Guillaume
Bulgaro
Bundeskanzler
Bundesrat
Bundestag
Burcardo
Burgundi (o Borgognoni)



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Università di Genova

La prima forma di istruzione superiore a Genova risale al secolo XIII, grazie alla presenza di collegi retti ed organizzati secondo statuti particolari. Essi conferivano titoli in legge, teologia, medicina ed arte. Tra gli uomini di cultura che, nel corso del XV e del XVI secolo, contribuirono allo sviluppo dei collegi va ricordato Ettore Vernazza che, nel suo testamento del 1512, lasciò disposizioni affinché fossero create a Genova quattro cattedre di medicina, contribuendo in tal modo alla diffusione della cultura scientifica nella città. Questa felice circostanza si ripeté quando un altro benemerito, Ansaldo Grimaldi, nel 1536 creò un lascito per l’istituzione di quattro cattedre universitarie: diritto canonico, diritto civile, filosofia morale e matematica. Nel 1569 tali cattedre vennero incorporate nelle scuole dei Gesuiti [vedi]. Questi ultimi si erano dedicati all’insegnamento nella città di Genova a partire dal 1554, fondando scuole minori ed un collegio, in cui i religiosi attivarono cattedre di filosofia e di teologia. Nel 1628 vennero rilasciate le prime lauree. Nel corso degli anni successivi si lavorò al fine di ampliare l’attività didattica. Nel 1777 venne fondata la cattedra di chimica, poco dopo quelle di aritmetica commerciale, di storia naturale e di fisica sperimentale. Particolarmente difficile fu la vita dell’(—) durante la fase dei moti del 1821-1823 e del 1830-1835. L’(—) venne infatti chiusa a causa delle agitazioni patriottiche. Tuttavia, in quel clima di grande fervore politico ed intellettuale, Genova, il suo ateneo e gli studenti, diedero notevole contributo alle vicende nazionali. La prima bandiera tricolore, futuro simbolo dell’unità nazionale, conservata ancora oggi nell’(—), fu sventolata dagli studenti guidati da Goffredo Mameli, per le strade della città. Nel 1862 la legge Matteucci attribuì all’(—) la qualifica di secondo livello. Passò al primo livello nel 1885. A partire dal 1936 si ebbe un ampliamento progressivo dell’offerta didattica, con l’aggiunta di nuovi corsi di laurea, tra cui ingegneria ed economia e commercio.