Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Pacta sunt servanda
Pagano Francesco Mario
Palatium
Pandette
Pandettistica
Pannonia
Panormia
Panormitano
Paolo (Giulio)
Paolo di Castro
Papiniano (Emilio)
Parlamenti
Parlamento corto
Parlamento lungo
Parliament Act
Parma e Piacenza
Partecipanze
Patrimonium Sancti Petri
Pauli Senténtiae
Pensionatico
Pentapoli
Pepone (o Pepo)
Personalità della legge
Piacentino
Pierre de Belleperche
Pietro d’Ancarano (
Pipino
Pipino il Breve
Pisanelli Giuseppe
Placet
Placitum
Plea bargaining
Podestà
Portalis Jean-Étienne-Marie
Positio casuum
Positivismo giuridico (o giuspositivismo)
Postaccursiani
Postglossatori
Pothier Robert-Joseph
Pragmatica sanctio pro petitione Vigilii
Prammatica sanzione
Preamboli delle Costituzioni
Precària
Premier
Principati
Privy Council
Procedimento romano-canonico
Prochiron Legum
Promissio carisiaca
Prosecutor
Protestantesimo
Protocamerario
Pufendorf Samuel von



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Università di Pavia

Nell’825 Lotario I [vedi], riordinando l’istruzione superiore nel Regno italico, stabilì a Pavia la scuola alla quale dovevano convenire la maggior parte dei giovani studiosi dell’Italia settentrionale. Da subito la scuola di diritto ebbe notevole sviluppo, tanto che se ne diffuse la fama per lungo tempo durante tutto il Medioevo. Malgrado questa antica discendenza, è possibile parlare, con maggiore correttezza storica, di un vero e proprio studium generale [vedi Studium], solo a partire dal 1361, quando su sollecitazione di Galeazzo II Visconti, duca di Milano, l’imperatore Carlo IV diede la sua approvazione alla realizzazione sistematica dell’attività didattica. La fama dell’(—) si estenderà in tutta Europa lungo tutto il secolo XIV, come dimostrato sia dalla consistente affluenza di studenti stranieri, sia dalla presenza di eminenti giuristi, come Baldo degli Ubaldi [vedi]. Dopo una brusca battuta di arresto, a partire dal 1525 l’(—) conobbe un nuovo momento di prosperità, che raggiungerà pieno vigore con la politica illuminata dei sovrani asburgici Maria Teresa (1745-1780) e Giuseppe II (1765-1790). Fra i docenti più famosi dell’epoca vanno ricordati Lazzaro Spallazani per le scienze naturali, Alessandro Volta per la fisica ed Antonio Scarpa per l’anatomia; durante l’età napoleonica insegnarono Vincenzo Monti, Ugo Foscolo e Gian Domenico Romagnosi. Successivamente un posto d’onore occuparono gli studi giuridici: quelli concernenti la storia del diritto, con Pasquale Del Giudice ed Arrigo Solmi, e quelli attinenti il diritto romano, con Contardo Ferrini e Pietro Bonfante. Dopo la seconda guerra mondiale l’(—) conobbe un nuovo rilancio grazie soprattutto all’opera del rettore Plinio Fraccaro, il cui ruolo è stato essenziale per il potenziamento delle strutture didattiche e scientifiche dell’ateneo.