Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Gabbie salariali
Gabella
Gabellotto
Gaggio
Gaio
Gairethinx
Gallia
Gallicanesimo
Gambiglioni Angelo d’Arezzo
Gasindi (o Antrustioni)
Gastaldi
Gaudenziana
Gelasio I
Genovesi Antonio
Gens
Genserico
Genti
Gentili Alberico
Germani
Gesetzgebungsstaat
Gesuiti
Gewere
Giannone Pietro
Giason del Maino
Gilda
Giovanni da Imola
Giovanni da Parigi
Giovanni d’Andrea
Gisel
Giudizio di Dio
Giuliana
Giuramento
Giuria
Giurisdizionalismo
Giurisdizione
Giurisprudenza
Giuseppismo
Giusnaturalismo
Giuspositivismo
Giustiniano I
Giustino I
Giustizia
Glanvill Ranulf
Glossa
Glossa Accursiana
Glossa di Casamari
Glossa di Koln
Glossa di Pistoia
Glossa di Torino
Glossae malbergicae
Glossatori
Godefroy Denis
Godomaro (o Gondemaro)
Goffredo da Trani
Gombetta
Goti
Gran ammiraglio
Gran cancelliere
Gran Consiglio del Fascismo
Graziano
Gregoriana
Gregorio (o Gregoriano)
Gregorio (vescovo di Tours)
Gregorio I Magno
Gregorio IX
Gregorio VII
Gride
Grimoaldo
Grozio Ugo
Grundgesetz
Grundnorm
Gualdarii
Guarentigie
Guarentigie costituzionali
Guariganghe
Guerra gotica
Guerre di religione
Guglielmo di Occam (o Ockam)
Guglielmo Durante
Guidrigildo
Gundebaldo (o Gondebaldo o Gundobado)
Gundicaro



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Università di Perugia

L’(—) fu fondata nel 1308 con una bolla [vedi] di papa Clemente V (1305-1314), cui seguirono i diplomi dell’imperatore Carlo IV (1347-1378). Lungo l’arco di tutto il XIV secolo lo studium generale [vedi Studium] godette di vasta fama, e fu considerato tra le più importanti scuole del paese. Oltre agli studi di diritto, nei secoli successivi furono coltivati anche quelli di medicina. Tuttavia è solo agli inizi del XIX secolo che l’(—) conobbe un assetto definitivo. A seguito degli avvenimenti napoleonici, la Consulta straordinaria per gli Stati romani sviluppò per l’(—) un sistema di studi conforme a quello già in vigore in Francia. Il piano della Consulta previde la divisione dell’(—) in cinque facoltà, tracciando così le linee di un ordinamento che, pur attraverso molteplici modifiche, si è tramandato fino a giorni nostri. Con l’annessione di Perugia all’Italia nel 1860, grazie all’opera del commissario generale per l’Umbria Gioacchino Pepoli, si provvide al riordino dell’ateneo. L’antico studio fu dichiarato “libera università”, amministrata dal comune e sottoposta al controllo dei rettori, abilitati a formulare gli statuti, la cui approvazione ultima sarebbe spettata al governo. Tra il 1925 ed il 1936 l’(—) potenziò l’attività didattica. La facoltà di architettura venne accorpata al regio istituto superiore agrario, fondato nel 1896. Nel secondo dopoguerra l’ateneo conobbe uno sviluppo ulteriore, che lo ha portato fino all’assetto attuale delle undici facoltà. Una menzione particolare merita l’università per stranieri, istituita nel 1925 e riconosciuta nel 1992 come università statale avente il compito di diffondere nel mondo la lingua e la cultura italiane.