Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di ContabilitÓ e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 Ç 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 Ç 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 Ç 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 Ç 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 Ç 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 Ç 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 Ç 10,00</span> 17/2 Prepararsi per l'esame di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 160 Ç 8,00</span>
FÓcio ut des
Facio ut fÓcias
FÓcta concludŔntia
FÓctum prýncipis
Fac¨ltas agŔndi
FÓlsum m˛dum dýcere
FÓlsus
Falsus procurÓtor
Famýlia
FamýliŠ Ŕmptor
Farro
Fas
FÓvor
Fenicia
Fenus (od usurae)
FŔnus nÓuticum (vel pec¨nia traiectýcia)
FŔra bestia
FerŔtrio
FerruminÓtio
FetiÓles
Ficta possessio
Fýctio civitatis
Fýctio ingenuitÓtis
Fýctio i¨ris
Fictio lŔgis CornŔliŠ
Fictio suitatis
Fideicommýssum
Fideicommýssum hereditÓtis
Fidei¨ssio
Fidepromýssio (o fideipromissio)
Fýdes
Fides bona
Fid¨cia
Fid¨cia cum amýco
Fiducia cum credit˛re
FiduciÓria coŰmptio
Filii adoptývi
Filii naturales
Filii sp¨rii
Filii v¨lgo concŔpti
Filippi (battaglia di)
Filippo I lĺArabo
Filius familias
Filius, nepos et pronŔpos
Finanze della res publica
Finanze dellĺimpero romano
Fiscus CŠsaris
Flamines
Flaminia (via)
Flavia (via)
Flavio Arcadio
Flavio, Gneo
Floriano
Floro Lucio Anneo
Fl¨men p¨blicum
Fondazione
Fonti
Fonti del diritto
Forche Caudine
Forma del negozio giuridico
F˛rmula
F˛rmula OctaviÓna
Formula petitoria
Formula Serviana pigneraticia
FornacÓlia
Foro Romano
Foro Traiano
F˛rum
FragmŔnta AugustodunŔnsia
Fragmenta VaticÓna
FrÓus credit˛rum
Fraus lŔgi fÓcta
Fr¨ctus
Fr¨ctus non intelleg¨ntur nisi ded¨ctis impŔnsis
Fructus sýne usu
Fr¨ges excantÓre
Frumentati˛nes
Fruttificazione
F¨mus b˛ni i¨ris
Fundi arcifýnii
Fundi in Ógro Italico
Fundi in agro provinciÓli
Fundi in agro Romano
Fundi stipendiÓrii vel tributÓrii
F¨ndi tributÓrii
Fundus
Fundus ˛ptimus mÓximus
F¨nerum s¨mptus
Funzionari del princeps; Funzionari imperiali
Furi˛sus
F¨rtum
F¨rtum concŔptum
Furtum manifŔstum
Furtum nec manifestum
Furtum oblÓtum
Furtum prohýbitum
Fťdera
Fťdus
Fťdus Cassianum/Fťdus Hernicum
Fťdus inýquum
Fťdus Šquum



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico-Giuridico Romano
Famýlia [Famiglia; cfr. artt. 29-31 Cost., 143-148, 159 ss., 231-243, 315-337 c.c.]

In etÓ arcaica il termine (Ś) aveva significato prevalentemente patrimoniale: rientravano, infatti, nella (Ś) non solo il complesso di soggetti sottoposti ad un medesimo pater familias [vedi], ma anche i servi [vedi servus], lĺabitazione, gli animali domestici, ed addirittura i beni strumentali allĺeconomia familiare (ad es. gli attrezzi agricoli per coltivare il fondo). In questa accezione la (Ś) era considerata res mÓncipi [vedi].
Col passare del tempo, il termine and˛ ad indicare quella che poi Ŕ la (Ś) in senso classico, cioŔ il complesso di soggetti sottoposti ad un capostipite comune vivente (il pater familias) e che alla morte di questo, divenivano persone sui iuris [vedi] [(Ś) proprio iure]. In epoca pi¨ risalente fu diffusa lĺabitudine da parte di tali soggetti, di rimanere, comunque, uniti in un consorzio detto ercto non cito, in cui il patrimonio familiare rimaneva di proprietÓ comune. Il termine (Ś) communi iure indica, appunto, il gruppo di famiglie autonome nate dallĺunica (Ś) smembrata a seguito della morte del capostipite.
Questi aveva la potestÓ sui figli (patria potestas [vedi]), sulla moglie e sulle mogli dei figli (manus maritalis) [vedi].
Il rapporto che legava i vari componenti della (Ś) era denominato adgnatio [vedi], di carattere nettamente patriarcale poichÚ indicava la discendenza da un comune capostipite maschio, attraverso altri maschi.
In seguito fu riconosciuto un rilievo sempre crescente alla discendenza matrilineare, ovvero sia la cognatio.
In particolare:
Ś si riconobbe alla cognatio la valenza di impedimento matrimoniale;
Ś si ammise la possibilitÓ di donazioni tra cognati, in deroga alla lex Cincia de donis et muneribus [vedi];
Ś si diede preferenza ai cognati, rispetto agli estranei, nellĺesercizio della funzione di tutore.
Solo in tema di successione il riconoscimento della rilevanza della parentela cognatizia incontr˛ numerosi ostacoli e difficoltÓ. Tuttavia giÓ in etÓ classica e, quindi, in epoca imperiale si addivenne ad una sostanziale ammissione della successione tra madre e figli.
Infine, in etÓ giustinianea venne meno la distinzione tra agnati e cognati e con questĺultimo termine vennero chiamati tutti i parenti, sia in linea maschile, sia in linea femminile.