Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni delpraticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XII, pag. 272 € 19,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XX, pag. 368 € 22,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXI, pag. 288 € 20,00</span> 516/1 Codice breve dell'Unione Europea (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 2208 € 26,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VII, pag. 320 € 19,00</span> 516 Codice del Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 992 € 34,00</span>
EBIC
EBN
EBR
Eccesso di potere
Eccezione di invalidità
ECE
ECHO
ECIP
ECLAS
Eco-auditing
Eco-Management Audit Scheme
ECOFIN
Ecolabel
Economic Commission for Europe
Ecos-Ouverture
ECU
ECU verde
EDD
EDU
EFEX
Effetto diretto
Effetto orizzontale della direttiva
Effetto utile
Effetto verticale della direttiva
EFTA
Eguali opportunità
EIC
EICC
ELDR
Elezione del Parlamento europeo
Elezione diretta del Parlamento europeo
EMAS
EMEA
Energia, ambiente e sviluppo sostenibile
Engrenage
EONIA
Equal
Equilibrio istituzionale
Erasmus
ESA
Estonia
Estradizione
Etap
ETUC
Eudor
EUR
Eur-lex
EUR-OP
EURATOM
Eureka
Eures
Euribor
Euro
Euro Info Centres
Euro Info Correspondence Centres
Euro Overnight Index Average
Eurobarometro
Eurobbligazioni
Eurochambres
Eurocheque
Euroclear
Eurocontrol
Eurocoop
Eurocorpo
Eurocrati
Eurofor
Eurojust
Eurolabel
Euromarfor
Europa 2000
Europa a geometria variabile
Europa à la carte
Europa a più velocità
Europa dei liberali, democratici e rifomatori
Europa delle Democrazie e delle Diversità
Europa delle patrie
Europa verde
Europartenariato
Europass
European Action Scheme for the Mobility of University Students
European Agency for the Evaluation of Medicinal Products
European BIC Network
European Business Information Centre
European Business Register
European Commission Library Automated System
European Community Humanitarian Office
European Community Investment Partners
European Currency Unit
European Financial Experts
European Free Trade Association
European Interbank Offered Rate
European Liberal Democrat and Reform Party
European Research Cooperation Agency
European Space Agency
Europol
Europol Drug Unit
Euros
Euroscudi
Eurosportelli
Eurosportelli per i consumatori
EUROSTAT
Eurotower
Eurydice




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Provvedimenti cautelari art. 243 Trattato CE

Si tratta di provvedimenti provvisori necessari che possono essere adottati dalla Corte di Giustizia negli affari che le sono proposti (art. 243 Trattato CE).
La Corte si è avvalsa di tale importante prerogativa in vari settori, ottenendo talvolta dei risultati più immediati di una sentenza di condanna. Infatti, nel caso di un procedimento d’infrazione (v.), in cui venga emanata un’ordinanza cautelare con obbligo di sospensione da parte di uno Stato di una normativa o di una prassi nazionale, la misura cautelare otterrebbe un risultato immediato rispetto ad una sentenza di condanna, che potrebbe restare ineseguita. A dimostrazione di quanto detto, va rilevato che nella prassi non sono stati registrati casi d’inosservanza di ordinanze cautelari, mentre sono più che frequenti i casi d’inadempimento delle sentenze.
In altre pronunce, invece, la Corte di Giustizia si è espressa sulla tutela cautelare che i giudici nazionali devono consentire quando attivano il rinvio pregiudiziale (v.), al fine di preservare, almeno fino al momento della pronuncia definitiva, i diritti vantati dai singoli in forza di norme comunitarie. È il caso di due rinvii pregiudiziali, nei quali la misura cautelare è stata applicata: il primo caso, sollevato dalla società Factortame (v.), prevedeva un diritto vantato in base ad una norma comunitaria e negato da una norma nazionale. Dopo aver chiesto al giudice inglese la sospensione della norma comunitaria, ed avendola questi negata, la società si rivolse alla Corte di Giustizia, in via pregiudiziale, per chiedere se la legge ad essa contraria potesse essere sospesa in attesa della pronuncia definitiva. La Corte si espresse in senso favorevole. La seconda ipotesi prevedeva, invece, la sospensione di un atto interno nazionale di attuazione di un atto comunitario, che si pretendeva essere viziato. In concreto il giudice nazionale avrebbe dovuto sospendere l’applicazione dell’atto comunitario, sottraendolo, anche se momentaneamente, alla esclusiva competenza comunitaria. Nonostante l’eccezionalità dell’ipotesi, la Corte di Giustizia ha ritenuto possibile una sospensione da parte del giudice nazionale, fino alla sua definitiva pronuncia sulla validità o meno dell’atto in questione (sentenza 21 febbraio 1991, Zuckerfabrik S¸derdithmarschen, cause riunite C-143/88 e C-92/89).
La prassi giurisprudenziale ha, poi, esteso l’ambito dei poteri decisori conferiti alla Commissione dal regolamento n. 17 del 1962 in tema di politica della concorrenza (v.), fino a ricomprendervi la potestà di assumere provvedimenti provvisori. La ratio di questo ampliamento di poteri risiede nel timore che “l’esercizio del potere decisorio previsto dall’articolo 3 del reg. 17/62 non finisca col diventare inefficace e perfino illusorio”. La Corte di Giustizia ha, inoltre, individuato le modalità di esercizio del potere cautelare in esame, sottolineando la necessità che si adottino tali provvedimenti solo in caso di indiscussa urgenza, per evitare un danno grave ed irreparabile, e che questi abbiano un carattere provvisorio e cautelare.