Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilitŕ e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> 17/2 Prepararsi per l'esame di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 160 € 8,00</span>
Fŕcio ut des
Facio ut fŕcias
Fŕcta concludčntia
Fŕctum prěncipis
Facůltas agčndi
Fŕlsum mňdum děcere
Fŕlsus
Falsus procurŕtor
Famělia
Famělić čmptor
Farro
Fas
Fŕvor
Fenicia
Fenus (od usurae)
Fčnus nŕuticum (vel pecůnia traiectěcia)
Fčra bestia
Ferčtrio
Ferruminŕtio
Fetiŕles
Ficta possessio
Fěctio civitatis
Fěctio ingenuitŕtis
Fěctio iůris
Fictio lčgis Cornčlić
Fictio suitatis
Fideicomměssum
Fideicomměssum hereditŕtis
Fideiůssio
Fideproměssio (o fideipromissio)
Fědes
Fides bona
Fidůcia
Fidůcia cum aměco
Fiducia cum creditňre
Fiduciŕria coëmptio
Filii adoptěvi
Filii naturales
Filii spůrii
Filii vůlgo concčpti
Filippi (battaglia di)
Filippo I l’Arabo
Filius familias
Filius, nepos et prončpos
Finanze della res publica
Finanze dell’impero romano
Fiscus Cćsaris
Flamines
Flaminia (via)
Flavia (via)
Flavio Arcadio
Flavio, Gneo
Floriano
Floro Lucio Anneo
Flůmen půblicum
Fondazione
Fonti
Fonti del diritto
Forche Caudine
Forma del negozio giuridico
Fňrmula
Fňrmula Octaviŕna
Formula petitoria
Formula Serviana pigneraticia
Fornacŕlia
Foro Romano
Foro Traiano
Fňrum
Fragmčnta Augustodunčnsia
Fragmenta Vaticŕna
Frŕus creditňrum
Fraus lčgi fŕcta
Frůctus
Frůctus non intellegůntur nisi dedůctis impčnsis
Fructus sěne usu
Frůges excantŕre
Frumentatiňnes
Fruttificazione
Fůmus bňni iůris
Fundi arcifěnii
Fundi in ŕgro Italico
Fundi in agro provinciŕli
Fundi in agro Romano
Fundi stipendiŕrii vel tributŕrii
Fůndi tributŕrii
Fundus
Fundus ňptimus mŕximus
Fůnerum sůmptus
Funzionari del princeps; Funzionari imperiali
Furiňsus
Fůrtum
Fůrtum concčptum
Furtum manifčstum
Furtum nec manifestum
Furtum oblŕtum
Furtum prohěbitum
Fśdera
Fśdus
Fśdus Cassianum/Fśdus Hernicum
Fśdus iněquum
Fśdus ćquum



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico-Giuridico Romano
Finanze della res publica

Molteplici furono le voci rilevanti nella (—).
Spese ordinarie furono quelle per:
a) lavori pubblici;
b) cerimonie religiose “pro populo” (“sacra publica”);
c) esigenze militari;
d) paghe da versare agli “apparitores” (impiegati subalterni) e le indennitŕ da versare ai governatori delle province per le spese di trasferimento e di prima sistemazione (“vasaria”);
e) nella fase di crisi acquistarono rilevanza le distribuzioni gratuite di olio e vino (“congiaria”) e le distribuzioni gratuite di grano (“frumentationes” introdotte dalla “lex Semprňnia frumentaria” del 122 a.C.).
Per quanto riguarda le entrate, bisogna preliminarmente rilevare che mancň un capitolo che č alla base delle finanze statali: quello delle imposte reali cioč sulle “res” di cui i cittadini avessero il “dominium ex iure Quiritium” [vedi] segno dell’autonomia politica familiare, che era impossibile tassare, pena la violazione della illimitatezza del loro godimento.
Entrate ordinarie furono:
a) “tributum ex censu”: imposta personale sul reddito dei “patres familiarum” iscritti nelle “tribus” [vedi];
b) “tributum” speciale imposto ai “municipes sine suffragio” [vedi municipium] agli “infames” e ai celibi e alle vedove;
c) i proventi dell’“ager publicus” [vedi];
d) i proventi delle miniere pubbliche e le imposte sulla gestione delle miniere private;
e) i tributi riscossi nelle “provincić”;
f) concessioni di suolo pubblico (“solaria”), l’uso di acquedotti e cloache, pedaggi vari;
g) imposte doganali;
h) “vicesima manumissionum”, cioč l’imposta del 5% sul valore degli schiavi manomessi (Lex Manilia del 357 a.C.);
i) i proventi straordinaria delle guerre (“prćdć”), delle vendite di “ager qućstorius”, delle “mulctć” giudiziarie, delle confische dei beni privati, etc.