Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
221maior Elementi Maior di Diritto Civile<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 XVII, pag. 400 € 14,00</span> 52/4 Itinerari schematici di Diritto Civile<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2008 , pag. 1008 € 40,00</span> 223 Elementi di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2007 , pag. 192 € 10,00</span> E3/A Codice Penale Esplicato e leggi complementari (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XXI, pag. 1312 € 20,00</span> 14 Manuale di Diritto Tributario<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXXIII, pag. 688 € 40,00</span> C2 Codice di Procedura Civile - Annotato con la Giurisprudenza - collana i Codici Commentati<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXIV, pag. 2336 € 65,00</span> 321 Concorso 1514 Ispettori e Funzionari RIPAM Lavoro Ministero del Lavoro, INAIL e Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) - TOMO I Quiz di LOGICA RIPAM commentati per la prova preselettiva<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 640 € 28,00</span> 508/1 Codice di Procedura Civile e leggi complementari (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XXXVIII, pag. 1120 € 15,00</span> E4/A Codice di Procedura Penale Esplicato e leggi complementari (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XXI, pag. 1024 € 20,00</span>
O.C.S.E.
O.I.L.
O.I.N.G.
O.L.P.
O.M.S.
O.N.L.U.S.
O.N.U.
O.P.A.
O.P.E.C.
O.P.S.
O.P.V.
Obbedienza
Obbligatorietà
Obbligazione
Obbligazioni
Obblighi del datore di lavoro
Obbligo
Obiezione di coscienza
Obiter dicta
Oblazione
Occultamento di cadavere
Occupatio bellica
Occupazione
Occupazione [promozione della]
Offendicula
Offensività
Offerta
Oggetto
Oligopolio
Olografo
Oltraggio
Omicidio
Omissione
Omologazione della separazione consensuale tra coniugi
Onerato
Onere
Oneri accessori
Onerosità
Onorario
Onore
Onorificenze
Opera
Opera dell’ingegno
Operaio
Opere di ingegno del lavoratore
Opere pubbliche
Opinio juris ac necessitatis
Opponibilità
Opposizione
Opzione
Oralità
Orario di lavoro
Ordinamento
Ordinanza
Ordinaria amministrazione
Ordine
Ordini
Organi
Organismo di rappresentanza unitaria
Organizzazione internazionale
Organizzazioni
Organo
Osservatori internazionali
Ostaggio
Osterie e pubblici spacci di bevande alcooliche
Ostruzionismo
Ottemperanza
Outsourcing


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Obbligazioni
() civili nascenti dal reato (d. pen., d. civ.)
Dal reato derivano, oltre alla pena e alle misure di sicurezza, anche conseguenze di ordine civile: alcune di esse sono previste dal codice civile (es.: indegnità a succedere), altre dal codice penale.
In particolare, gli artt. 185 ss. c.p. stabiliscono che:
 ogni reato obbliga al ripristino della situazione di fatto preesistente al reato e da esso modificata (c.d. restitutio in integrum);
— ogni reato che abbia causato un danno patrimoniale o non patrimoniale obbliga al risarcimento il colpevole e le persone che, a norma di legge, devono rispondere per lui; il risarcimento è dovuto al danneggiato dal reato, che può anche essere persona diversa dal soggetto passivo (persona offesa dal reato). Si pensi, ad esempio, all'omicidio: in questo caso soggetto passivo (titolare del bene protetto dalla norma) è la persona uccisa, mentre danneggiati dal reato sono i suoi prossimi congiunti;
— ogni reato obbliga il colpevole alla pubblicazione, a sue spese, della sentenza di condanna, qualora la pubblicazione costituisca un mezzo per riparare il danno non patrimoniale cagionato dal reato (si pensi ai danni derivanti dal reato di diffamazione o di calunnia);
— il condannato è obbligato a rimborsare allo Stato le spese per il suo mantenimento negli stabilimenti di pena, e risponde di tale obbligazione con tutti i suoi beni mobili e immobili, presenti e futuri;
— nei reati commessi da chi è soggetto all'altrui autorità, direzione o vigilanza, la persona rivestita dell'autorità o incaricata della direzione o vigilanza è obbligata, in caso di insolvibilità del condannato, al pagamento di una somma pari all'ammontare della multa o dell'ammenda inflitta al colpevole, se si tratta di violazioni di disposizioni che essa era tenuta a far osservare e delle quali non debba rispondere penalmente.
() pubbliche (d. civ., d. amm.)
Sono contratte dallo Stato e caratterizzate dalla natura pubblica dell'atto che le origina, nonché dalla particolare natura degli interessi che concorrono a soddisfare.
Esse possono scaturire sia da rapporti obbligatori bilaterali (es.: (—) derivanti da contratti di diritto pubblico [Contratti della pubblica amministrazione]), sia da rapporti obbligatori unilaterali (es.: (—) da sovvenzioni).
Le situazioni giuridiche che possono corrispondere sono quelle del diritto soggettivo o dell'interesse legittimo a seconda dei casi specifici.
() societarie (d. comm.)
Sono titoli di credito a reddito fisso emessi in massa (nominativi o al portatore) dalle società per azioni e in accomandita per azioni. Esse rappresentano i debiti pecuniari che la società assume verso terzi dai quali ha ricevuto un prestito: ogni obbligazionista vanta un diritto di credito alla restituzione della somma mutuata, nonché alla percentuale degli interessi pattuiti.
Le caratteristiche principali delle (—) vanno individuate nell'autonomia, nella letteralità e nell'astrattezza.
Non possono essere emesse per somma eccedente il doppio del capitale sociale, della riserva legale e delle riserve disponibili risultanti dall'ultimo bilancio approvato.
La società che ha emesso (—) non può ridurre il capitale sociale, se non in proporzione delle (—) rimborsate.
L'emissione di (—) va deliberata dagli amministratori; la deliberazione non può essere eseguita se non dopo l'iscrizione nel registro delle imprese.
L'organizzazione degli obbligazionisti si articola in due organi:
— l'assemblea degli obbligazionisti, che delibera, in particolare, in tutti i casi previsti dall'art. 2415 c.c.;
— il rappresentante comune degli obbligazionisti, al quale sono attribuiti una serie di compiti elencati dall'art. 2418 c.c.
 La necessità di tale organo è data dall'esigenza della società di avere sempre dinanzi a sé un interlocutore abilitato a trattare per conto degli obbligazionisti.
Esistono vari tipi di obbligazioni che presentano determinate caratteristiche, come l'attenuazione dell'alea della svalutazione monetaria (cd. obbligazioni indicizzate), tipica dei titoli di credito a reddito fisso, e il collegamento dei diritti dell'obbligazionista alle vicende economiche dell'impresa.