Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
C101 Codice Civile Esteso (CM1) + Codice Penale Esteso (CM3) KIT 2020 <br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 2432 + 1888 € 153,00</span> CM1 Codice Civile Esteso<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 IX, pag. 2432 € 88,00</span> 504/4 Codice Civile e di Procedura Civile Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXXIII, pag. 1664 € 25,00</span> 511/1 Quattro Codici Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVIII, pag. 1824 € 26,00</span> C100 Codice Civile (C1) + Codice Penale (C3) - Annotati con la Giurisprudenza<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 3520 + 1984 € 126,00</span> C1 Codice Civile Commentato - Annotato con la Giurisprudenza + Appendice di aggiornamento novembre 2020<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXII, pag. 3456 € 72,00</span>
Nessuna voce con la lettera X


A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Onere (d. civ.; d. proc.)
È una situazione giuridica soggettiva passiva che importa il sacrificio di un interesse al fine di ottenere o conservare un vantaggio giuridico.
La legge condiziona, quindi, il soddisfacimento di un interesse del singolo ad un suo comportamento che, però, non costituisce un obbligo.
() della prova [principio di]
Per tale principio i diritti ricevono protezione giurisdizionale solo se ed in quanto chi li fa valere in giudizio fornisce la prova dei fatti sui quali si fondano.
Tale principio è ben sintetizzato dall'antica massima actore non probante, reus absolvitur (se l'attore non prova, il convenuto va assolto).
L'(—) è così ripartito fra attore e convenuto: chi fa valere in giudizio un diritto, ossia l'attore, deve provare i fatti che ne costituiscono il fondamento. Chi, all'opposto, contrasta la pretesa dell'attore, ossia il convenuto, deve a sua volta provare i fatti su cui si fonda l'eccezione; egli deve provare o l'inefficacia dei fatti provati dall'attore, o che il diritto da questo provato si è modificato o si è estinto.
La ripartizione dell'(—), così come fissata dalla legge, può essere modificata dalla parti, quando la contestazione verta su diritti disponibili; si parla in tal caso di inversione negoziale dell'().
In altri casi è la legge stessa che dispone un'inversione dell'(—) come avviene, per esempio, con la promessa di pagamento o la ricognizione di debito ovvero in caso di inadempimento contrattuale [Responsabilità (contrattuale)] oppure in caso di operatività di una prescrizione presuntiva [Prescrizione - vedi tabella].
() reale
Gli (—) reali sono prestazioni a carattere periodico che sono dovute da un soggetto in quanto è nel godimento di un determinato bene, e consistono nel dare o nel fare qualche cosa (es.: canone enfiteutico).
Le caratteristiche dell'(—) reale sono ritenute:
— l'inerenza ad un fondo (qualitas fundi);
— la sua insorgenza automatica, per effetto della previsione legale, una volta acquisita la titolarità del diritto reale.
Gli (—) reali si distinguono dalle obbligazioni reali o propter rem [Obbligazione].