Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
Machiavelli, Niccolò
Marx, Karl
Marxismo
Materialismo storico
Metagiurisprudenza
Mobilità sociale
Modalità giuridiche
Morale
Morale e diritto
Motivazione
Motivo
Mutamento sociale



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario della Filosofia Politica
Motivo

I motivi sono quelle circostanze che orientano un’azione.
Secondo Kant il (—) è quella determinazione d’ordine razionale che è l’unica in grado di guidare l’uomo all’azione morale (conforme, cioè, ai precetti della legge morale.
Kant contrapponeva il (—) al movente, inteso come l’interesse o l’impulso emotivo in grado di condizionare la scelta e la conseguente azione.
Secondo il filosofo francese Maurice Blondel (1861-1949), invece, i motivi sono quelle circostanze che orientano un’azione di cui si acquisisce piene consapevolezze solo attraverso l’azione stessa. In L’azione. Saggio una critica della vita e di una scienza della pratica (1893), Blondel affermò che l’azione precede il pensiero, in quanto solo attraverso l’azione l’uomo giunge alla piena coscienza di quei fattori razionali e irrazionali che condizionano concretamente la volontà.
A quel (—) in grado di rappresentare un fine unitario alla coscienza, Blondel diede il nome di movente.