Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni delpraticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XII, pag. 272 € 19,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XX, pag. 368 € 22,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXI, pag. 288 € 20,00</span> 516/1 Codice breve dell'Unione Europea (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 2208 € 26,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VII, pag. 320 € 19,00</span> 516 Codice del Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 992 € 34,00</span>
Danimarca
Daphne
DAU
Davignon
Davignon Etienne
Dazi ad valorem
Dazi all’esportazione
Dazi all’importazione
Dazi antidumping
Dazi convenzionali
Dazi di transito
Dazi differenziali
Dazi doganali
Dazi fiscali
Dazi generali
Dazi preferenziali
Dazi protettivi
Dazi specifici
De Gasperi Alcide
De Gaulle Charles
Decisione
Decisione generale della CECA
Decisione individuale della CECA
Decisione [Titolo vi tue]
Decisione-quadro
Decisioni di associazioni di imprese
Decisioni sui generis
Deficit democratico
Deficit sostenibile
Delors
Delors Jacques
Demanio comunitario
Dematerializzazione dei titoli di credito
Denominazione d’Origine Protetta
Deregulation
Deroga
Dialogo sociale
Dichiarazione a verbale
Dichiarazione comune e accordo interistituzionale
Dichiarazione di Barcellona
Dichiarazione di Kirchberg
Dichiarazione di Petersberg
Dichiarazione di Rodi
Dichiarazione di Roma
Dichiarazione di Stoccarda
Dichiarazione Schuman
Dichiarazione transatlantica
Difensore civico europeo
Difesa comune
Diretta applicabilità del diritto comunitario
Direttiva
Direttiva dettagliata
Direzioni generali
Diritti speciali di prelievo
Diritti umani
Diritto comunitario
Diritto comunitario derivato
Diritto comunitario originario
Diritto di accesso
Diritto di inchiesta
Diritto di iniziativa
Diritto di inseguimento
Diritto di osservazione
Diritto di petizione
Diritto di proprietà
Diritto di soggiorno
Diritto di stabilimento
Diritto di voto
Diritto europeo delle società
Disavanzi eccessivi
Discarico delle spese
Discriminazione in base alla nazionalità
Disegni e modelli
Divieto di discriminazione in base ai prodotti
Divieto di discriminazione in base alla nazionalità
Documento Amministrativo Unico
Documento unico di programmazione
DOCUP
Dodicesimi provvisori
Dogana 2002
Dogane
Dooge
DOP
Doppia indicazione dei prezzi
Doppia investitura della Commissione
Doppio mandato
Drugs
DSP
Dual use
Dualità materiale
Dualità scritturale
Duisenberg Wim
Dumping
Dumping sociale
Duplice maggioranza
Duty-free




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Sistema agrimonetario Regolamento CE 15 dicembre 1998, n. 2799

Il settore agricolo è caratterizzato da interventi comunitari volti al sostegno dei prezzi agricoli.
In origine i prezzi non erano espressi in termini di valuta nazionale, ma in termini di unità di conto comunitarie con un contenuto aureo pari a quello del dollaro statunitense. Principio di base della politica agricola comune (v. PAC) era quello che i tassi di cambio (v.) delle singole valute comunitarie sarebbero rimasti immutati sia nei confronti del dollaro sia tra di essi.
A seguito dell’abbandono, da parte americana, della convertibilità del dollaro in oro, che segnò però la fine del regime dei cambi fissi (v.) si passò nel 1970, all’istituzione degli importi compensativi monetari (v. ICM).
Nel 1984, a seguito delle svalutazioni di franco e lira e della stabilità di marco e fiorino che avevano portato ad un’eccessiva differenziazione dei prezzi agricoli, si decise di riformare il funzionamento degli ICM. Il nuovo sistema, noto come “metodo dell’ECU verde (v.)” o dello “switch over” prevedeva che i prezzi agricoli fossero fissati in “ECU verdi”.
Il regolamento del Consiglio n. 2799 del 15 dicembre 1998 ha previsto l’abolizione, a partire dal 1° gennaio 1999, del sistema agrimonetario basato sul metodo ECU verde; questa disposizione si è resa necessaria dal momento che, con l’introduzione dell’euro (v.) e quindi con la fissazione dei tassi di cambio irreversibili, sono venute meno le fluttuazioni monetarie che giustificavano il continuo adeguamento dei prezzi agricoli.
In particolare il “tasso verde” di conversione è stato abolito e sostituito dal tasso di cambio ufficiale: per gli Stati membri appartenenti all’area dell’euro (v.) i prezzi agricoli e gli aiuti sono riscossi e concessi in euro; per tutti gli altri Stati sono utilizzati i tassi di cambio ufficiali. Per questi ultimi Stati però non viene soppresso il “fatto generatore”, ossia l’evento che comporta la necessità di un aiuto comunitario: se è intervenuto anteriormente al 1° gennaio 1999, viene utilizzato il tasso verde di conversione in valuta nazionale; se è intervenuto dopo l’entrata in vigore dell’euro, allora viene utilizzato il tasso di conversione rilevato il giorno in cui è avvenuto il fatto generatore (e non quello in cui viene elargita la sovvenzione).
Le disposizioni comunitarie, inoltre, disciplinano le modalità e l’ampiezza delle compensazioni (v.) per la riduzione degli aiuti diretti, indiretti e dei prezzi a seguito della scomparsa del tasso verde. Le compensazioni, il cui livello è decrescente dal 1999 al 2001, sono calcolate con un metodo omogeneo per tutti gli Stati, siano essi appartenenti o meno all’area dell’euro; in particolare:
— gli aiuti diretti vengono finanziati, per tutto il 1999, interamente dall’Unione europea e solo successivamente il FEOGA (v.) versa il 50% dell’importo;
— per i prezzi d’intervento (v.) e gli aiuti indiretti, la quota della compensazioni a carico dello Stato membro è facoltativa e il FEOGA versa un importo di pari entità a quello versato dagli Stati.