Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VI, pag. 304 € 19,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span>
SAE
SAMA
San Josè
San Marino
Sanità pubblica
Santer Jacques
Sanzioni comunitarie
SAPARD
SAVE
SCADplus
Scambi intercomunitari
Schengen
Schuman [Piano]
Schuman Robert
Schuman [Dichiarazione]
Scienze e tecnologie marine
SCR
SEBC
SEC
Seconda fase
Secondo pilastro
Sector by sector approach
Sedi delle istituzioni
Sedia vuota
SEE
Segretariato generale
Segretariato generale del Consiglio
Segretariato generale della Commissione
Segretario generale del Consiglio
SEM 2000
Semplificazione e codificazione dei trattati
Semplificazione legislativa
Sentenza
Serpente monetario
Serpente monetario fuori del tunnel
Serpente monetario nel tunnel
Servizi finanziari
Servizio comune di gestione dell’aiuto comunitario ai paesi terzi
Servizio di impiego europeo
Servizio di interesse economico generale
Servizio pubblico
Servizio universale
Servizio volontario europeo per i giovani
Sesame
Set-aside
SFI
SFOP
Sherlock
Sicurezza sociale
SID
Simboli europei
Simmenthal
Simpler Legislation for the Internal Market
Sinistra Unitaria Europea
SIRENE
SIS
Sistema agrimonetario
Sistema delle Preferenze Generalizzate
Sistema d’Informazione Doganale
Sistema d’Informazione Schengen
Sistema Europeo dei Conti Economici Integrati
Sistema Europeo delle Banche Centrali
Sistema Monetario Europeo
SLIM
Slovacchia
Slovenia
SME
SME-2
SNO
SO
Società
Società Anonima Europea
Società dell’informazione
Società dell’informazione di facile uso
Società Finanziaria Internazionale
Socrates
Sorveglianza multilaterale
Sostegno dei mercati
Sound and Efficient Management
Sovranazionalità
Sovranità
Sovvenzione
Sovvenzione globale
SpA europea
Spaak
Spaak Paul Henry
Spagna
Spazio Economico Europeo
Spazio giudiziario europeo
Spazio sociale europeo
Special Accession Programme for Agricolture and Rural Development
Specific Action for Vigorous Energy Efficiency
Spese Non Obbligatorie
Spese Obbligatorie
SPG
Spierenburg
Spillover
Spinelli
Spinelli Altiero
Sport
Sportello MET per l’avviamento
Stabex
Stabilimento
Stabilizzatore di bilancio
Stand by credit
Stand still
Standardizzazione
Standing facilities
Stati Africani e Malgascio Associati
Stati baltici
Stati membri
Stati terzi
Stati Uniti
Stati Uniti d’Europa
Stato maggiore
Status di osservatore presso l’UEO
Stoccarda
Stoccolma [Accordi di]
Stoccolma [Conferenza sul disarmo]
STOP
Strategia di preadesione
Strategia di preadesione rafforzata
Strategie comuni
Stresa
Strumenti finanziari
Strumenti giuridici comunitari
Strumento Finanziario di Orientamento alla Pesca
SUE
Suffragio universale
Summit
Supplementary Information Requested at National Entries
Sussidiarietà
Sutherland
Svalutazione
Svezia
Sviluppo rurale
Sviluppo sostenibile
Svizzera
Synergy
SYSDEM
Sysmin
Système Europèen de Documentation sur l’Emploi




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Strategia di preadesione Regolamento CEE 18 dicembre 1989, n. 3906/89

Forma di collaborazione tra l’Unione europea e i paesi dell’Europa centrale ed orientale (v. PECO) candidati all’adesione (v.), affinché questi possano conformarsi il più possibile all’acquis communautaire (v.) prima del loro ingresso nella Comunità.
La necessità di instaurare dei rapporti preliminari all’adesione, per valutare il grado di rispetto delle condizioni economiche e politiche richieste, era stata più volte avanzata dagli Stati interessati; bisogna però attendere il Consiglio europeo di Copenaghen del giugno 1993 perché questa prospettiva fosse recepita formalmente dalla Comunità. Successivamente tale scelta politica è stata perfezionata al summit di Essen del dicembre 1994 e dal Consiglio europeo di Madrid del dicembre 1995.
In occasione del Consiglio europeo di Essen si incominciò a delineare sempre più chiaramente una strategia di preadesione: fu stabilito, infatti, che i potenziali nuovi Stati membri, oltre a rispettare i criteri di adesione, intrattenessero buoni rapporti con i paesi confinanti e avviassero tra loro una più stretta cooperazione bilaterale e interregionale.
La base giuridica per l’adesione di nuovi membri all’Unione europea, come definita nell’art. 49 del Trattato di Maastricht, non era quindi più sufficiente: altri criteri devono essere rispettati, quali il rispetto della democrazia e dei diritti umani (v.) o altre condizioni richiamate dai Consigli europei suddetti.
Una condizione essenziale da dover rispettare da parte dei candidati consiste nell’accettazione di tutti i diritti e obblighi, attuali e potenziali, del sistema comunitario e della sua struttura istituzionale.
Infatti, divenire membro dell’UE presuppone la piena accettazione dei contenuti, dei principi ed degli obiettivi politici ed economici sanciti dai trattati comunitari (v.) e dai loro allegati, dal diritto comunitario derivato (v.) e della giurisprudenza della Corte di Giustizia, oltre a tutti gli accordi con Stati terzi (v.) conclusi dalla Comunità in funzione delle sue competenze. Va, inoltre, subito sottolineato che per diventare membro dell’Unione non basta la volontà di accettare l’acquis communautaire, ma occorre dimostrare la capacità a farlo proprio, in modo tale da poterlo applicare senza alcun tipo di distorsione.
Sulla base di queste considerazioni sono stati individuati gli strumenti su cui si fonda la strategia di preadesione: gli accordi europei (v.), il dialogo politico e, soprattutto, il programma PHARE (v.).
Nel 1997 la Commissione europea ha avviato un’analisi completa dei progressi compiuti nell’attuazione della strategia di preadesione, i cui risultati sono stati pubblicati nel documento Agenda 2000 (v.). In quell’occasione si poneva l’accento sulla necessità di inaugurare una nuova fase nei rapporti con i paesi candidati all’adesione, rafforzando e coordinando meglio le azioni comunitarie in questo campo: questa analisi si è successivamente tradotta nell’avvio della strategia di preadesione rafforzata (v.).