Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VI, pag. 304 € 19,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span>
BACH
Banca Centrale Europea
Banca Centrale Nazionale
Banca comunitaria
Banca dei Regolamenti Internazionali
Banca Europea degli Investimenti
Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo
Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo
Banche corrispondenti
Banche dati
Banche extracomunitarie
Bandiera europea
Bank for the Accounts of Companies Harmonised
Barriera doganale
Barriera fiscale
Barriera non tariffaria
Barriera tariffaria
Barriera tecnica
Barriere all’entrata
Basilea
BC-NET
BCE
BCN
BEI
Belgio
Belgio-Luxembourg Economic Union
Beneficiari netti
Benelux
Berlaymont
BERS
BEST
BEUC
BIC
Big bang
Bilancio comunitario
BIRS
BLEU
BRE
Bretton Woods
Brevetto comunitario
Brevetto europeo
BRI
Briand Aristide
Brite-Euram
Bulgaria
Bureau de Rapprochement des Enterprises
Bureau Europeen des Unions des Consommateurs
Business and Innovation Center
Business Cooperation Network
Business Enviroment Simplification Task force




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Sviluppo rurale art. 158 Trattato CE; Regolamento CE 17 maggio 1999, n. 1257/1999

Azione rivolta all’ammodernamento delle aziende agricole ubicate nelle zone più arretrate, al sostegno finanziario dei giovani agricoltori, alla promozione delle infrastrutture turistiche (v. Turismo), incoraggiando la creazione di nuove imprese e permettendo alle popolazioni locali di avere un migliore accesso ai servizi di comunicazione, distribuzione idrica ed energetica.
Lo spazio rurale, interessando l’80% della superficie comunitaria, come definito dalla Commissione è quel tessuto economico sociale che comprende una serie di attività che vanno dall’agricoltura, all’artigianato, alle piccole e medie imprese (v. PMI), al commercio ed ai servizi. Il suo sviluppo dipende sostanzialmente da due ordini di problemi:
— il primo concerne la forte spinta alla modernizzazione, che ha coinvolto diverse regioni rurali e zone costiere della Comunità a scapito della tutela ambientale causando problemi di inquinamento e di degrado;
— il secondo riguarda il declino rurale che colpisce molte aree del Sud Europa. Le stesse sono caratterizzate da un’arretratezza delle strutture agricole, da piccole aziende a basso reddito, dal fenomeno dell’abbandono delle terre e dal degrado delle foreste.
L’intervento comunitario a favore dello sviluppo rurale si sostanzia in interventi nell’ambito della politica agricola comune (v. PAC) e nell’attuazione dei programmi finanziati dai fondi strutturali (v.).
In particolare il sostegno allo sviluppo rurale è finanziato dal Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia (v. FEOGA), il cui obiettivo è quello di promuovere l’efficienza strutturale delle Regioni che presentano gravi ritardi nello sviluppo economico.
Le misure di sostegno riguardano per lo più gli investimenti nelle aziende agricole che dimostrano buona redditività, che rispettano i requisiti minimi in materia di ambiente e igiene e con addetti che possiedono conoscenze e competenze specifiche. Tali investimenti sono finalizzati a ridurre i costi di produzione, migliorare e riconvertire la produzione anche con l’introduzione di nuove tecnologie, migliorare la qualità delle strutture e promuovere la diversificazione delle attività nelle aziende, creandone altre diverse e alternative.
Le misure di sostegno devono contribuire, inoltre, all’inserimento dei giovani agricoltori nel mondo del lavoro, così come alla loro formazione finalizzata al miglioramento delle loro conoscenze e competenze nel settore.
Anche alle zone sottoposte a vincoli ambientali è garantito un sostegno, in particolare a favore dell’adozione di metodi di produzione agricola finalizzati al rispetto dei requisiti in materia di ambiente (misure agroambientali).
Infine sono previsti investimenti per il miglioramento delle condizioni di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, contribuendo in tal modo ad aumentare la loro competitività.