Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
C101 Codice Civile Esteso (CM1) + Codice Penale Esteso (CM3) KIT 2020 <br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 2432 + 1888 € 153,00</span> CM1 Codice Civile Esteso<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 IX, pag. 2432 € 88,00</span> 504/4 Codice Civile e di Procedura Civile Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXXIII, pag. 1664 € 25,00</span> 511/1 Quattro Codici Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVIII, pag. 1824 € 26,00</span> C100 Codice Civile (C1) + Codice Penale (C3) - Annotati con la Giurisprudenza<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 3520 + 1984 € 126,00</span> C1 Codice Civile Commentato - Annotato con la Giurisprudenza + Appendice di aggiornamento novembre 2020<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXII, pag. 3456 € 72,00</span>
Kasko
Kibbutz
Know-how


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Proposta contrattuale (d. civ.)
Dichiarazione unilaterale di volontà diretta alla conclusione di un contratto.
Deve essere idonea a costituire il vincolo contrattuale; pertanto deve contenere tutti gli elementi essenziali del contratto che è diretta a porre in essere.
La (—) è un atto recettizio [Dichiarazione (recettizia)] ed è, di regola, revocabile fino alla conclusione del contratto e, quindi, fino al momento in cui chi ha fatto la (—) ha conoscenza dell'accettazione dell'altra parte.
La proposta diretta a concludere un contratto da cui derivino obbligazioni solo per il proponente è irrevocabile appena giunge a conoscenza della parte alla quale è destinata.
() ferma o irrevocabile
Si ha quando il proponente s'impegna a tenere ferma la (—) per un tempo determinato, entro il quale il destinatario ha facoltà di accettarla o meno (art. 1329 c.c.). La revoca posta in essere dal proponente nel suddetto periodo sarebbe del tutto inefficace.
La (—) deve essere tenuta distinta dall'opzione, che sussiste quando la proposta irrevocabile non è contenuta in un atto unilaterale, bensì in un contratto (art. 1331 c.c.).