Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
516 Codice del Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 992 € 34,00</span> 339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span> 207/1 Elementi di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 208 € 12,00</span> 54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span>
Tabelle di corrispondenza
TAC
TACIS
Taiex
Target
TARIC
Tariffa Doganale Comune
Tariffa Esterna Comune
Tariffa Integrata Comunitaria
Task force
Tassa di effetto equivalente
Tassazione nel paese di destinazione
Tassazione nel paese di origine
Tasso di cambio
Tasso di conversione
Tasso massimo di aumento
TDC
TDI
TEC
Technical Assistance Information Exchange
TED
Telecomunicazioni
Televisione senza frontiere
TEMPUS
Tenders Electronic Daily
Territorio comunitario
Territorio doganale comunitario
Terrorismo
Terza età
Terza fase
Terzo pilastro
Tindemans
Titoli di studio
Tossicodipendenza
Totali Ammissibili di Cattura
Trans european automated real time gross settlement express transfer system
Trans European Mobility Programme for University Students
Transfer pricing
Transito comunitario
Trasparenza delle istituzioni
Trasporti
Trattati comunitari
Trattati di adesione
Trattati di Roma
Trattato di Amsterdam
Trattato di Bruxelles
Trattato di Lussemburgo
Trattato di Maastricht
Trattato di Parigi
Trattato quadro
Trattato sulla fusione degli esecutivi
Trattato sull’Unione europea
Trevi
Triangolazione
Tribunale di prima istanza
Tribunale di primo grado
Troika
TUE
Turchia
Turismo
Tutela dei consumatori
Tutela della sanità pubblica
Tutela giurisdizionale




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Trattati di adesione

Accordi internazionali che si concludono tra gli Stati richiedenti l’adesione (v.) all’Unione europea e gli Stati contraenti del trattato originario.
Tali accordi devono essere sottoposti alla ratifica (v.) di tutti gli Stati contraenti conformemente alle loro rispettive norme costituzionali.
I trattati di adesione non contengono le condizioni per l’ammissione né gli adattamenti ai trattati istitutivi che questa rende necessari (esempio: numero dei membri degli organi, elenchi di prodotti, tariffa doganale comune etc.).
Tali elementi sono contenuti nell’Atto relativo alle condizioni d’adesione e agli adattamenti dei trattati, le cui disposizioni costituiscono parte integrante del trattato di adesione.
Gli strumenti relativi all’adesione (Trattato, Atto, Allegati, Protocolli, Dichiarazioni) contengono soprattutto la previsione di periodi transitori, in ossequio al principio, già applicato nei trattati originari, di gradualità.
Di massima, invece, gli strumenti di adesione non contengono modificazioni alle norme che riguardano i settori d’intervento e le politiche della Comunità (POCAR).
Un ampliamento anomalo in questo contesto è rappresentato dall’ingresso nell’Unione dell’ex Repubblica democratica tedesca. Com’è noto la riunificazione delle due Germanie è avvenuta il 3 ottobre 1990: tuttavia già durante il Vertice di Dublino dell’aprile 1990 i capi di Stato e di governo avevano stabilito che non vi era alcuna necessità di procedere ad una formale revisione dei trattati istitutivi. Furono introdotte soltanto alcune misure di adeguamento che tenessero conto della nuova situazione.