Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
328/8 Il Concorso negli Enti Locali - Teoria e Test<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VI, pag. 752 € 36,00</span> 205maior Il lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VII, pag. 256 € 16,00</span> 4 Manuale di Diritto Amministrativo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXXVI, pag. 864 € 42,00</span> 340 Concorso Regione Lazio - Assistenti ed Esperti nei centri per l'impiego - Materie comuni ai vari profili - Teoria e Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 1344 € 42,00</span> 509/1 Codice del Lavoro (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Ottobre 2019 XXVI, pag. 1920 € 24,00</span> 310 Concorso 616 Operatori Giudiziari - Manuale sintetico per la preparazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 176 € 8.90</span> C101 KIT Codice Civile esteso (CM1) + Codice Penale esteso (CM3)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 2386 + 1824 € 170,00</span> CM1 Codice Civile Esteso<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VIII, pag. 2386 € 88,00</span> CM3 Codice Penale esteso<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 VIII, pag. 1824 € 82,00</span>
Maastricht
Macchiatico
Mafia
Magazzini generali
Maggioranza
Maggiore età
Maggioritario
Magistrato delle acque
Magistratura
Mala fede
Mala fides superveniens non nocet
Malitia supplet aetatem
Maltrattamenti
Mancia
Mandato
Manifestazione del pensiero
Manipolazione genetica
Manomorta
Mansioni
Mantenimento
Manutenzione
Marchio
Mare territoriale
Marketing
Massa ereditaria
Massima giurisprudenziale
Massimario
Massoneria
Mater semper certa est, pater numquam
Maternità
Matrimonio
Maxi-processo
Mediazione
Medico
Membri del Parlamento
Memorie
Mercato del lavoro
Merchandising
Mercuriale
Merito della causa
Messa in mobilità
Metodo democratico
Mezzadria
Mezzi di prova
Mezzi di ricerca delle prove
Millantato credito
Minaccia
Minicooperative
Minimi tabellari
Minimo salariale
Ministero
Ministro
Minoranze etniche e linguistiche
Minore età
Minori
Misuratori fiscali
Misure
Mobbing
Mobilità
Modelli
Modello
Modi di acquisto della proprietà
Modus (o onere)
Molestia
Molestie sessuali sul luogo di lavoro
Monarchia
Monitorio
Monopolio
Monte Titoli
Mora
More uxorio
Morte
Mortis causa
Motivo
Movimenti di liberazione nazionale
Mozione
Multa
Multa penitenziale
Multinazionale
Multiproprietà
Municipi
Mutatio libelli
Mutua assicuratrice
Mutuo


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Pubblico
() impiego (d. amm.)
[Impiego (pubblico)].
() ministero
È un un organo dello Stato istituito presso la Corte di cassazione (Procura Generale), le Corti di appello (Procure Generali), i Tribunali ordinari e per i minorenni (Procure della Repubblica).
Gli uffici del (—) sono coperti da magistrati che esercitano le loro funzioni sotto la vigilanza del Ministro della giustizia (art. 69 R.D. 30-1-1941 n. 12, ordinamento giudiziario), e i magistrati addetti ai rispettivi uffici (cd. sostituti) esercitano le loro funzioni a seguito di designazione dei capi dell'ufficio (art. 70 Ord. Giud.).
Essi formano, nel loro complesso, la magistratura requirente, che si contrappone alla magistratura giudicante, in quanto il loro compito è quello di proporre ai giudici delle domande dirette a promuovere e stimolare la loro attività (ufficio di iniziativa), contrapposto a quello del giudice (che è ufficio di decisione e di accertamento).
Compito del (—) è curare l'osservanza delle leggi, la pronta e regolare amministrazione della giustizia, promuovere la repressione dei reati e l'applicazione delle misure di sicurezza.
() risparmio [appello al] (d. finanz.)
Il T.U. finanziario (D.Lgs. 58/98) disciplina l'appello al (—), che consiste in ogni sollecitazione all'investimento concernente prodotti finanziari. Costituiscono una forma di appello al (—) anche le offerte pubbliche di acquisto e di scambio [O.P.A.] che ricevono una regolamentazione peculiare, a integrazione delle disposizioni generali.
Completa il quadro normativo la disciplina delle società quotate (o emittenti titoli diffusi tra il pubblico in misura rilevante) che fanno appello al risparmio diffuso.
Nei confronti di tutti i soggetti che, a vario titolo (in qualità di offerenti, proponenti o emittenti), effettuano operazioni che implicano un appello al (—), la C.O.N.S.O.B. esercita poteri informativi e di vigilanza a tutela degli investitori e al fine di garantire la trasparenza del mercato del controllo societario e del mercato dei capitali.
() ufficiale (d. pubbl.)
È colui che esercita una funzione pubblica legislativa, amministrativa o giudiziaria, con o senza rapporto~ di impiego con lo Stato, temporaneamente o permanentemente.
In base all'art. 357 c.p., agli effetti della legge penale (—) sono coloro i quali esercitano una pubblica funzione legislativa, giurisdizionale o amministrativa.
Mentre l'individuazione delle pubbliche funzioni legislative e giurisdizionali non dà luogo a problemi di sorta, si è a lungo dibattuto sui criteri che permettono di identificare la pubblica funzione amministrativa, specie per distinguerla con certezza da quelle attività rientranti nel concetto di servizio pubblico. Il legislatore, allo scopo di diradare i dubbi in materia, ha provveduto, così, a definire (ai fini penalistici), la nozione di pubblica funzione amministrativa. È necessario anzitutto che la funzione sia disciplinata da norme di diritto pubblico e da atti autoritativi pubblici. In secondo luogo deve trattarsi di un'attività concretizzantesi nella formazione e manifestazione della volontà della P.A., o nell'esercizio di poteri autoritativi e certificativi.
Formare e manifestare la volontà della P.A. vuol dire operare in qualità di organi della stessa, sì da avere il potere di emanare gli atti amministrativi che alla P.A. vengono imputati e di impersonare l'ente nei rapporti con i soggetti privati estranei alla P.A. (ossia i funzionari direttivi e i funzionari di concetto, esclusi gli impiegati d'ordine). Esercitare poteri autoritativi vuol dire avere il potere d'imporre coattivamente il rispetto delle norme di diritto pubblico e dei provvedimenti esecutori della P.A. (es.: i controllori delle ferrovie e delle aziende tramviarie). Esercitare poteri certificativi vuol dire avere il potere di rilasciare documenti aventi efficacia probatoria (es.: i notai).