Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
11/2 Compendio di Diritto Pubblico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVIII, pag. 352 € 18,00</span> 332 Concorso 45 posti Area Amministrativo Contabile Sesto Fiorentino - Manuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 800 € 40,00</span> 516 Codice del Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 992 € 34,00</span> 510 il Nuovo Codice delle Leggi della Scuola<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 1440 € 49,00</span> 328/8 Il Concorso negli Enti Locali - Teoria e Test<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VI, pag. 752 € 36,00</span> 205maior Il lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VII, pag. 256 € 16,00</span> 38/1 Compendio di Diritto dei Mercati Finanziari<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VIII, pag. 288 € 23,00</span> 526 La prova preselettiva del Concorso Ordinario per le Scuole Secondarie<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 816 € 36,00</span> 506/7 Codice Amministrativo Fondamentale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XIII, pag. 1696 € 35,00</span> 44/3 Eserciziario di Microeconomia<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 304 € 16,00</span> 526/16 Scienze Naturali, Chimiche e Biologiche - Classe di concorso A50 (ex A060)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 II, pag. 592 € 35,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VII, pag. 320 € 19,00</span>
N.A.S.
N.A.T.O.
Nascita
Nascituro
Nasciturus pro iam nato habetur, si de eius commodo agitur
Naturalia negotii
Nave
Navetta
Nazionalità
Nazionalizzazione
Nazione
Nazioni Unite
Ne bis in idem
Necessità
Negatoria
Negligenza
Negotiorum gestio
Negotium mixtum cum donatione
Negozio giuridico
Nemico
Neminem laedere
Nemini res sua servit
Nemo plus iuris ad alium transferre potest quam ipse habet
Nesso di causalità
Noleggio
Nome
Nominalistico
Nomofilachia
Non concorrenza
Non luogo a procedere
Non menzione della condanna
Non profit
Norma giuridica
Norme
Nota di iscrizione a ruolo
Nota di pegno
Nota di trascrizione
Nota integrativa
Notaio
Notificazione
Notizia di reato
Notorietà
Novazione
Novella
Nuclei antisofisticazione
Nucleo familiare
Nuda proprietà
Nulla-osta
Nullità
Nullum crimen, nulla poena sine lege
Numero legale
Numerus clausus
Nunciazione
Nuncius
Nuova opera


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Pubblico
() impiego (d. amm.)
[Impiego (pubblico)].
() ministero
È un un organo dello Stato istituito presso la Corte di cassazione (Procura Generale), le Corti di appello (Procure Generali), i Tribunali ordinari e per i minorenni (Procure della Repubblica).
Gli uffici del (—) sono coperti da magistrati che esercitano le loro funzioni sotto la vigilanza del Ministro della giustizia (art. 69 R.D. 30-1-1941 n. 12, ordinamento giudiziario), e i magistrati addetti ai rispettivi uffici (cd. sostituti) esercitano le loro funzioni a seguito di designazione dei capi dell'ufficio (art. 70 Ord. Giud.).
Essi formano, nel loro complesso, la magistratura requirente, che si contrappone alla magistratura giudicante, in quanto il loro compito è quello di proporre ai giudici delle domande dirette a promuovere e stimolare la loro attività (ufficio di iniziativa), contrapposto a quello del giudice (che è ufficio di decisione e di accertamento).
Compito del (—) è curare l'osservanza delle leggi, la pronta e regolare amministrazione della giustizia, promuovere la repressione dei reati e l'applicazione delle misure di sicurezza.
() risparmio [appello al] (d. finanz.)
Il T.U. finanziario (D.Lgs. 58/98) disciplina l'appello al (—), che consiste in ogni sollecitazione all'investimento concernente prodotti finanziari. Costituiscono una forma di appello al (—) anche le offerte pubbliche di acquisto e di scambio [O.P.A.] che ricevono una regolamentazione peculiare, a integrazione delle disposizioni generali.
Completa il quadro normativo la disciplina delle società quotate (o emittenti titoli diffusi tra il pubblico in misura rilevante) che fanno appello al risparmio diffuso.
Nei confronti di tutti i soggetti che, a vario titolo (in qualità di offerenti, proponenti o emittenti), effettuano operazioni che implicano un appello al (—), la C.O.N.S.O.B. esercita poteri informativi e di vigilanza a tutela degli investitori e al fine di garantire la trasparenza del mercato del controllo societario e del mercato dei capitali.
() ufficiale (d. pubbl.)
È colui che esercita una funzione pubblica legislativa, amministrativa o giudiziaria, con o senza rapporto~ di impiego con lo Stato, temporaneamente o permanentemente.
In base all'art. 357 c.p., agli effetti della legge penale (—) sono coloro i quali esercitano una pubblica funzione legislativa, giurisdizionale o amministrativa.
Mentre l'individuazione delle pubbliche funzioni legislative e giurisdizionali non dà luogo a problemi di sorta, si è a lungo dibattuto sui criteri che permettono di identificare la pubblica funzione amministrativa, specie per distinguerla con certezza da quelle attività rientranti nel concetto di servizio pubblico. Il legislatore, allo scopo di diradare i dubbi in materia, ha provveduto, così, a definire (ai fini penalistici), la nozione di pubblica funzione amministrativa. È necessario anzitutto che la funzione sia disciplinata da norme di diritto pubblico e da atti autoritativi pubblici. In secondo luogo deve trattarsi di un'attività concretizzantesi nella formazione e manifestazione della volontà della P.A., o nell'esercizio di poteri autoritativi e certificativi.
Formare e manifestare la volontà della P.A. vuol dire operare in qualità di organi della stessa, sì da avere il potere di emanare gli atti amministrativi che alla P.A. vengono imputati e di impersonare l'ente nei rapporti con i soggetti privati estranei alla P.A. (ossia i funzionari direttivi e i funzionari di concetto, esclusi gli impiegati d'ordine). Esercitare poteri autoritativi vuol dire avere il potere d'imporre coattivamente il rispetto delle norme di diritto pubblico e dei provvedimenti esecutori della P.A. (es.: i controllori delle ferrovie e delle aziende tramviarie). Esercitare poteri certificativi vuol dire avere il potere di rilasciare documenti aventi efficacia probatoria (es.: i notai).