Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
1/2 Compendio di Diritto del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXIV, pag. 432 € 19,00</span> 509/1 Codice del Lavoro (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXV, pag. 1888 € 24,00</span> IP1 Ipercompendio Diritto del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VII, pag. 272 € 16,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span>
Quadri
Qualifica
Qualificazione giuridica
Qualità
Qualità internazionali
Qualità soggettive
Quanti minoris
Quantità
Quantum
Quasi possesso
Quasi reato
Quasi usufrutto
Querela
Questionario fiscale
Questione
Questore
Questori
Quiescenza
Quietanza
Quod nullum est, nullum producit effectum
Quorum
Quota
Quotazione di borsa


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Qualifica (d. lav.)
Indica il livello professionale del lavoratore stabilito legalmente e contrattualmente in base al contenuto delle mansioni cui è addetto.
In particolare, la (—) esprime il tipo e il livello di una figura professionale e concorre con le mansioni a determinare la posizione del lavoratore nella struttura organizzativa dell'impresa, e quindi il suo trattamento normativo ed economico.
Il datore di lavoro ha l'obbligo di far conoscere al lavoratore, al momento dell'assunzione, la categoria e la (—) che gli sono state assegnate in relazione alle materie per cui è stato assunto, nonché, più in generale, delle condizioni applicabili al rapporto di lavoro (D.Lgs. 152/97).
L'art. 2095 c.c. individua quattro categorie professionali (ossia, quattro classificazioni che, al pari delle qualifiche, indicano il particolare regime giuridico cui il lavoratore è sottoposto ai fini del trattamento economico): dirigenti, quadri, impiegati e operai, rinviando, per l'esatta determinazione dei requisiti di appartenenza, alle leggi speciali e alla contrattazione collettiva.
Nella prassi è invalso il sistema di classificazione professionale del cd. inquadramento unico, introdotto dalla contrattazione collettiva e caratterizzato da una pluralità di livelli professionali ordinati su un'unica scala.
La (—) contrattuale consiste nel diverso livello di professionalità individuato dalla contrattazione collettiva nell'ambito delle categorie e delle (—) legali con criteri che variano da contratto a contratto.