Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
200 Elementi di Economia Politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 XI, pag. 256 € 10,00</span> PK14/1 Istituti Tecnici - Terzo anno Economia aziendale 1<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 II, pag. 192 € 8,00</span> PK14/2 Istituti Tecnici - Quarto anno Economia aziendale 2<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 192 € 8,00</span> PK18 Istituti Tecnici - Economia politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 192 € 8,00</span> IC2 TFA A45 (ex A017) Scienze Economico Aziendali - Teoria e Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 , pag. 752 € 30,00</span> IC1 TFA A46 (ex A019) Scienze Giuridiche ed Economiche - Teoria e Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 , pag. 816 € 32,00</span> 44/10 Manuale di Economia Politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 V, pag. 464 € 23,00</span>
Haavelmo, teorema di
Haavelmo, Trygve
Haberler, Gottfried von
Hahn, Frank
Hall, equazione di
Hansen, A. Harvey
Hard money
Hard selling
Hard-ship clause
Harrod, modello di sviluppo di
Harrod, R. Forbes
Harsanyi, John
Hayek, Friedrich August von
Head hunting
Heckscher, Eli
Heckscher-Ohlin, teoria di
Hedging
Hell and heaven bonds
Hicks, John
High powered money
Hilferding, Rudolf
Hirschman, Albert Otto
Holding
Home banking
Homo oeconomicus
Hot money
Hotelling, Harold
House agency
Household economics
Human relations




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
582 Nuovo Dizionario Economico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Economico
Harsanyi, John
(Budapest, 1920)

Economista ungherese. Nel 1956, in seguito all'invasione di Budapest da parte sovietica, si rifugia negli Stati Uniti, ove diventerà docente alla Berkley University. Continuatore dell'opera di J. Von Neuman (v.) e O. Morgenstern (v.), nel 1994 l'Accademia svedese delle scienze gli conferisce il Nobel per l'economia (che condivide con J. Nash e R. Selten), per le formulazioni sulla teoria dei giochi (v. Game theory) non cooperativi.
L'approccio di J. Harsanyi all'analisi delle azioni economicamente rilevanti ha fatto e fa discutere per le sue implicazioni di carattere filosofico: i motivi sono facilmente comprensibili. Secondo l'economista, infatti, i comportamenti umani razionali, più che conseguenza di cause socio-antropologiche, sono funzione di principi individualistici e assiomatici (parimenti a ciò che avviene nei giochi non cooperativi, in cui ogni giocatore decide prescindendo dagli altri) e, in quanto tali, riconducibili a configurazioni di tipo matematico.