Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
ST24 Diritto Penale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 736 € 50,00</span> 212/5maior Elementi Maior di Diritto Penale - Parte speciale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 III Ed., pag. 384 € 15,00</span> 212maior Elementi Maior di Diritto Penale - Parte generale e speciale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 XX, pag. 352 € 15,00</span> L41 Prescrizione dei Reati e Durata dei Processi Dopo la legge Spazzacorrotti (L. 3/2019)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 II, pag. 256 € 35,00</span> 327 L'impiegato Comunale - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XX, pag. 1000 € 42,00</span> 54A/3 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Penale Parte generale e speciale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XII, pag. 336 € 17,00</span> OP3 Codice Penale Operativo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVI, pag. 2464 € 89,00</span> 62 Manuale del Consulente del Lavoro <br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XV, pag. 1536 € 60,00</span> L39 La Nuova Responsabilità Medica e il Risarcimento del Danno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VIII, pag. 496 € 52,00</span> IP3 Ipercompendio Diritto Penale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 352 € 17,00</span> E3 Codice Penale Esplicato spiegato Articolo per Articolo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXIV, pag. 1568 € 43,00</span> 503/3 Codice Penale e di Procedura Penale Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXXIV, pag. 1792 € 25,00</span> 3/2 Compendio di Diritto Penale - Parte generale e speciale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXIV, pag. 640 € 25,00</span>
Ebbrezza
Eccessiva onerosità
Eccesso di potere
Eccezione
Economicità
Editio actionis
Edizione
Effetti del negozio
Effetti penali della condanna
Effetto cambiario
Efficacia
Eguaglianza
Electio amici
Elettorato
Elettrodotto
Elezione di domicilio
Elezioni
Elisione dell’imposta
Elusione fiscale
Emancipazione
Embargo
Emblema
Emendamento
Emendatio libelli
Emigrazione
Emptio non tollit locatum
Emptio rei speratae
Emptio spei
Emulazione
Energia
Enfiteusi
Engineering
Ente di fatto
Ente morale
Ente non profit
Ente pubblico
Entrata in vigore della legge
Equa riparazione
Equità
Equo canone
Erede
Eredità
Erga omnes
Ergastolo
Errore
Errore giudiziario
Errores in iudicando e in procedendo
Esame contabile
Esame delle parti
Esame di Stato
Escussione
Esdebitazione
Esecutivo
Esecutore testamentario
Esecutorietà
Esecuzione
Esecuzione forzata
Esecuzione penale
Esenzione fiscale
Esercizio sociale
Esimenti
Esperimenti giudiziali
Esposto
Espromissione
Espropriazione forzata
Espropriazione per pubblica utilità
Espulsione dello straniero
Esternazione
Estimatoria
Estimatorio
Estorsione
Estradizione
Estromissione dal processo
Eutanasia
Evasione fiscale
Evidenza pubblica
Evizione
Ex nunc, ex tunc
Exceptio doli
Exequatur
Exit poll
Extracomunitari
Extrapetizione
Extraterritorialità


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Reati (d. pen.)
[Reato].
() connessi
Una particolare ipotesi di concorso di reati è costituita dai c.d. (—), cioè reati tra loro collegati da una connessione teleologica, quando cioè un reato è commesso allo scopo di eseguire un altro reato e da una connessione consequenziale allorché un reato viene commesso per conseguire o assicurare a sé o ad altri il profitto, il prezzo, il prodotto o l'impunità di un altro reato oppure per occultarlo.
() di opinione
Il Codice Rocco ha operato una criminalizzazione del dissenso ideologico. Tale repressione, attuata in pieno regime fascista, ha previsto sia i reati della cospirazione politica mediante accordo (art. 304 c.p.) e della cospirazione politica mediante associazione (art. 305 c.p.), sia le relative figure di istigazione ed apologia (artt. 302 e 303 c.p.). Tale ultima fattispecie è stata abrogata dalla L. 25-6-1999, n. 205 (c.d. legge delega per la depenalizzazione dei reati minori).
Il Codice Rocco ha accentuato l'asprezza della repressione dei (—) sia per severità delle pene (nei minimi e nei massimi edittali), sia per la previsione di numerose circostanze aggravanti, sia infine per una voluta anticipazione della soglia di punibilità dei (—) rispetto ai reati comuni.
L'entrata in vigore della Costituzione ha creato non pochi problemi di compatibilità tra il sistema repressivo del Codice Rocco e la nuova forma istituzionale della Repubblica basata sul pluralismo ideologico e sulla tutela delle minoranze politiche, che non tollera limitazioni alla libera manifestazione del pensiero (art. 21 Cost.).
Il problema sorge per esempio per i reati di vilipendio che si sostanziano in un divieto di dissenso politico legittimato dal legislatore, in netto contrasto con il disposto costituzionale qui esaminato. D'altra parte molti (—), ad esempio l'apologia di reato, hanno una forma ambigua; infatti a seconda della loro interpretazione essi possono determinare la repressione di un mero dissenso ideologico o di comportamenti che incitano alla violazione di legge, e che come tali non possono beneficiare di alcuna garanzia costituzionale.
Questo problema è stato di grande attualità negli anni del terrorismo, in cui lo Stato per combattere tale fenomeno ha fatto un uso sicuramente incostituzionale dei (—).
() edilizi
In specifiche ipotesi di illecito urbanistico la legge prevede nei confronti dei trasgressori delle disposizioni urbanistico-edilizie, in aggiunta alle sanzioni amministrative, civili, fiscali ed accessorie, sanzioni penali graduate secondo la gravità dell'illecito.
Il nuovo testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, D.P.R. 380/2001, all'art. 44, prevede tre figure, di natura contravvenzionale, di abuso edilizio:
— l'inosservanza delle norme, prescrizioni e modalità esecutive previste dal testo unico nonché dai regolamenti edilizi, dagli strumenti urbanistici e dal permesso di costruire;
 la costruzione in totale difformità o in assenza del permesso, ovvero la prosecuzione dei lavori nonostante l'ordine di sospensione;
— lottizzazione abusiva a scopo edilizio nonché interventi edilizi in aree sottoposte a vincolo storico, artistico, archeologico, paesistico, ambientale, in variazione essenziale in difformità totale o in assenza del permesso.
Il reato di costruzione edilizia senza concessione o in difformità da essa ha natura permanente e la permanenza cessa con il totale esaurimento dell'attività illecita, cioè con l'ultimazione dell'opera nel suo complesso, compresi i lavori di rifinitura anche esterni, quali gli intonaci e gli infissi.
() ministeriali
I (—) sono gli illeciti indicati nella Carta Costituzionale come reati commessi nell'esercizio delle loro funzioni dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dai Ministri.
I (—) non sono più oggetto di quella particolare procedura detta procedimento penale costituzionale, la cui competenza era riconosciuta alla Corte Costituzionale. Oggi, infatti, il nuovo testo dell'art. 96 Cost. attribuisce tali competenze al giudice ordinario anche se, per l'esercizio dell'azione penale, necessita l'autorizzazione delle Camere.
() societari
I (—) sono quelle fattispecie commesse, in violazione dei doveri od abuso dei poteri stabiliti dalla legge, da persone che esercitano funzioni di particolare importanza in seno alle società di commercio, e più precisamente nelle società soggette a registrazione.
Le principali disposizioni normative sono raccolte nel Titolo XI Libro V del codice civile, nel capo intitolato Disposizioni penali in materia di società e di consorzi. Altre norme disciplinanti tale materia sono fissate da leggi ordinarie e dal D.Lgs. 58/1998 (T.U. finanziario) che disciplina i (—) commessi da esponenti aziendali di società con azioni quotate.
() tributari
Violazioni della normativa tributaria punite con una sanzione penale.
La disciplina dei (—) in materia d'imposta sui redditi e IVA è stata oggetto della riforma attuata col D.Lgs. 74/2000. La riforma trova il suo nucleo centrale in tre figure d'illecito che rappresentano altrettante distorsioni nell'uso della dichiarazione annuale ai fini IVA e delle imposte sui redditi. Vale a dire:
— la dichiarazione fraudolenta;
— la dichiarazione infedele;
— l'omessa dichiarazione.