Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XII, pag. 272 € 19,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XX, pag. 368 € 22,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXI, pag. 288 € 20,00</span> 516/1 Codice breve dell'Unione Europea (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 2208 € 26,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VII, pag. 320 € 19,00</span> 516 Codice del Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 992 € 34,00</span> 339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span>
BACH
Banca Centrale Europea
Banca Centrale Nazionale
Banca comunitaria
Banca dei Regolamenti Internazionali
Banca Europea degli Investimenti
Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo
Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo
Banche corrispondenti
Banche dati
Banche extracomunitarie
Bandiera europea
Bank for the Accounts of Companies Harmonised
Barriera doganale
Barriera fiscale
Barriera non tariffaria
Barriera tariffaria
Barriera tecnica
Barriere all’entrata
Basilea
BC-NET
BCE
BCN
BEI
Belgio
Belgio-Luxembourg Economic Union
Beneficiari netti
Benelux
Berlaymont
BERS
BEST
BEUC
BIC
Big bang
Bilancio comunitario
BIRS
BLEU
BRE
Bretton Woods
Brevetto comunitario
Brevetto europeo
BRI
Briand Aristide
Brite-Euram
Bulgaria
Bureau de Rapprochement des Enterprises
Bureau Europeen des Unions des Consommateurs
Business and Innovation Center
Business Cooperation Network
Business Enviroment Simplification Task force




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Veto art. 11 Trattato CE; art. 40 Trattato sull’Unione europea

È la facoltà riconosciuta a ciascuno Stato membro della Comunità europea di bloccare una decisione del Consiglio dell’Unione, quando si rende necessaria una votazione all’unanimità (v.): infatti, il voto contrario (ma non la semplice astensione) anche di un solo Stato impedisce l’adozione di qualunque decisione.
La possibilità di esercitare il diritto di veto è esplicitamente prevista dai trattati nel quadro della cooperazione rafforzata (v. Principio della cooperazione rafforzata); in questo caso uno Stato che si dichiara contrario può bloccare anche le decisioni da assumere a maggioranza qualificata (v.), secondo quanto dispongono l’art. 11 del Trattato CE e l’art. 40 del Trattato sull’Unione europea.
In materia di politica estera e di sicurezza comune (v. PESC) la necessità di superare il continuo veto degli Stati membri ha portato all’introduzione del meccanismo della astensione costruttiva (v.)
Un vero e proprio diritto di veto è concesso anche al Parlamento europeo nell’ambito della procedura di codecisione (v.), quando esamina la posizione comune (v.) presentata dal Consiglio, e nell’ambito della procedura del parere conforme (v.), dato il carattere vincolante del suo parere (v.).
Il ricorso al diritto di veto è andato via via ridimensionandosi a seguito della riduzione del numero dei casi in cui è necessario deliberare all’unanimità. Con il compromesso di Lussemburgo (v.) del 1966 fu praticamente esteso a tutte le decisioni da adottare in seno al Consiglio (anche quelle per le quali era sufficiente la maggioranza qualificata). Con i successivi trattati modificativi, la richiesta del voto all’unanimità è stata progressivamente ridotta, anche alla luce dell’esigenza di una maggiore flessibilità e speditezza nel processo decisionale.